Genere
Azione
Lingua
ND
PEGI
16+
Prezzo
ND
Data di uscita
9/9/2014

Destiny

Destiny Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Activision
Sviluppatore
Bungie
Genere
Azione
PEGI
16+
Data di uscita
9/9/2014
Notizia

Destiny, Hard Mode in arrivo per il raid

Bungie annuncia anche una nuova patch per eliminare i glitch.

di Giovanni Marrelli, pubblicato il

Con il primo Weekly Update del 2015, Bungie ha confermato il lancio del nuovo livello di difficoltà per il secondo raid di Destiny, La Fine di Crota, il cui sviluppo è stato ormai completato dalla software house. La data definitiva sarà presto svelata dagli sviluppatori.

La seconda incursione dello shooter è stata completata oltre un milione di volte dai giocatori di Destiny sin dal lancio del primo DLC, L'Oscurità dal Profondo, avvenuto un mese fa. Molti di questi completamenti, però, sono stati ottenuti sfruttando dei glitch che permettevano di bypassare l'effettiva strategia alla base dell'incursione facilitando eccessivamente la ricezione delle ricompense.

La nuova patch di Destiny sarà lanciata il 13 gennaio e includerà una serie di correzioni a tutti i glitch del raid, fra cui quello che permetteva di bloccare il boss finale sfruttando la disconnessione dell'host. Fra le novità dell'aggiornamento, spicca anche una nuova ricompensa che sarà assegnata uccidendo il boss della terza parte, ovvero Ir Yut, la Cantamorte.

In realtà, il loot della prima cassa segreta disponibile nella prima parte dell'incursione è stato assegnato all'uccisione di Ir Yut, mentre dalla prossima settimana in poi la cassa darà ai giocatori esclusivamente materiali radianti. Le armi esotiche e le armature di classe, invece, saranno ottenibili portando a termine la terza parte de La Fine di Crota, che molti giocatori tendevano addirittura a saltare (chiedendo ai propri amici un checkpoint della parte finale con il boss Crota) vista la mancanza di ricompense.

Novità in arrivo anche per la prima incursione, la Volta di Vetro: tutte le armi esotiche ottenibili sia nelle casse segrete che nello scontro finale con il boss Atheon saranno ora di livello 32, con valore d'attacco di 331: precedentemente, infatti, nonostante il lancio dell'espansione, le armi esotiche ottenute nel raid su Venere continuavano a essere con i vecchi valori di livello 30 e attacco 300.

Infine, il 13 gennaio sarà disponibile la nuova edizione dello Stendardo di Ferro, variante multiplayer con i vantaggi di livello abilitati, che porterà un nuovo set di armi e armature (si spera, questa volta, con dei valori di Luce e attacco effettivamente appetibili dai giocatori) ottenibili fino al 19 gennaio. Di seguito la lista completa delle migliorie in arrivo con la nuova patch di Destiny, restate con noi per ulteriori dettagli.

Destiny - La fine di Crota: Changelog

  • - The existing Pit treasure chest reward moved to killing Ir Yut, the Deathsinger. She has a chance to drop Exotic weapons and armor, class pieces, and Radiant materials.
  • - The Pit treasure chest will now contain Radiant Materials.
  • - Pit Encounter: Removed the physics impulse caused by exploding lanterns.
  • - Bridge Encounter: Players will now be required to cross the bridge in order to complete the bridge encounter.
  • - Bridge Encounter: Players will now be required to wait for the bridge to be completed prior to crossing with the sword.
  • - Deathsinger Encounter: Fixed a rare case where the Shriekers would not spawn, preventing players from reaching the Deathsinger.
  • - Crota Encounter: Two Swordbearers will no longer spawn at the same time at the outset of the encounter.
  • - Crota Encounter: Crota will now recover from his kneeling state after a player quits.
  • - Crota Encounter: Fixed a bug that allowed players to remove the “Presence of Crota” using a Radiance Warlock’s Fireborn ability.
  • - Crota Encounter: Fixed a bug that made the Oversoul appear destroyed to some players in a Fireteam when it was actually still active.




Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!