Genere
Gioco di Ruolo
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
ND
Prezzo
59.900 lire
Data di uscita
28/7/2001

Diablo II Expansion Set: Lord of Destruction

Diablo II Expansion Set: Lord of Destruction Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Blizzard Entertainment
Genere
Gioco di Ruolo
Distributore Italiano
Leader
Data di uscita
28/7/2001
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
8
Prezzo
59.900 lire

Lati Positivi

  • Migliaia di nuove armi, nuovi set ed oggetti.
  • Ottima risoluzione 800x600
  • Due nuove classi
  • Livello di difficoltà molto più elevato in modalità inferno

Lati Negativi

  • Si poteva sperare in almeno un paio di atti aggiuntivi

Hardware

Lord Of Destruction richiede un processore Pentium 233 MHz o equivalente, sistema operativo Windows 95, 98, ME, 2000, Xp, NT 4.0 SP5 o superiore, 64 MB di RAM, 800 MB di spazio aggiuntivo su disco, Cd-rom 4X, scheda video compatibile Direct X. Per giocare in 800x600 i requisiti salgono sensibilmente. Supporta schede video compatibili Glide o Direct3D. Richiede la copia originale di Diablo II.

Multiplayer

Lord of Destruction può essere giocato gratuitamente sui server Battle.net; la connessione avviene in modo del tutto trasparente tramite il gioco senza l'ausilio di nessun settaggio particolare. Nelle partite multigiocatore, così come avveniva in Diablo II, i nemici saranno più forti e daranno più esperienza in modo proporzionale al numero di giocatori.

Link

Recensione

Diablo II Expansion Set: Lord of Destruction

"... Un vagabondo attraverserà le antiche terre, portando dietro di sé una scia di distruzione. I Tre Fratelli saranno riuniti e il mondo mortale tremerà dinanzi alla loro potenza. Dice la profezia che i Tre, quando saranno riuniti, verranno nuovamente sconfitti. L'ultimo di essi dirigerà allora i suoi passi verso il sacro monte. La loro disfatta sarà illusoria, dicono i testi: la partita finale sarà ancora aperta a ogni esito..."

di Daniele Borgna, pubblicato il

La saga di Diablo è probabilmente una delle serie su PC più riuscite e vendute di tutti i tempi, questo stesso Lord of Destruction, espansione di Diablo II che ci accingiamo ad analizzare, ha venduto nel momento in cui scrivo oltre un milione di copie nel mondo.
Un così grande successo è attribuibile a molti fattori, il gameplay grandioso nella sua semplicità, la presenza di migliaia di oggetti diversi, una rigiocabilità senza pari e non ultima la possibilità di gioco gratuito su Internet (ferma restando ovviamente la bolletta telefonica) grazie ai server Battle-net.

LA STORIA CONTINUA

Con la sconfitta definitiva (almeno per ora) di Diablo e Mephisto, al termine di Diablo II tutto sembrava tornato alla normalità, ma un nuovo nemico, se possibile ancora più minaccioso dei suoi fratelli, è pronto a seminare terrore sulla Terra: Baal, Signore della Distruzione, con il suo esercito demoniaco si dirige verso la montagna sacra, il monte Arreat, ove è custodita la Pietra del Mondo.
Questa in pratica narrata in modo molto stringato la trama che sta dietro a questo Lord Of Destruction, da questi elementi nasce naturalmente un nuovo atto, per l'esattezza il quinto popolato da nuove creature e da due nuovi eroi.
Le innovazioni introdotte in questo Expansion Set sono numerose e tutte molto importanti, in parte sperimentate già dai giocatori di Diablo II grazie all'ultima patch rilasciata circa 15 giorni prima della pubblicazione di Lord of Destruction.
Precedentemente al rilascio della patch era facile, anche per un giocatore di medio livello portare a termine i quattro atti di Diablo II a tutti e tre i livelli di difficoltà, con un personaggio attorno al livello 50-60, dopodiché la possibilità di fare esperienza, di trovare qualche difficoltà e di conseguenza di salire di livello consisteva nel partecipare a partite multigiocatore particolarmente numerose. Con il rilascio della nuova patch, sconvolgente per una buona parte dei giocatori più accaniti, sono state introdotte nuove regole e nuovi bilanciamenti per abituare i giocatori a quello che avrebbero trovato nell'espansione.
Il livello di difficoltà saliva enormemente, moltissimi mostri erano immuni a determinati tipi di attacco e alcuni, praticamente impossibili da abbattere presentavano caratteristiche come immunità al danno fisico, incantesimo del fulmine e teletrasporto, tutti coloro che abbiano giocato a Diablo II possono immaginare lo sgomento nel trovarsi di fronte a elementi del genere. Dopo vibrate proteste e scambi di opinioni coloriti sui forum dedicati al gioco si è raggiunto finalmente un compromesso tra livello di difficoltà e giocabilità.

ALLA RICERCA DI BAAL

Baal e il suo esercito di demoni sono alla ricerca della montagna sacra e assediano il villaggio di Harrogath, ed è da qui che partirà la nostra nuova avventura.
Ai quattro atti normali si aggiunge quindi l'intero quinto atto, di grandezza simile al primo o al secondo, popolato di nuove creature e trappole mortali; per potervi accedere dovrete necessariamente aver sconfitto Diablo al medesimo livello di difficoltà, per la modalità inferno sarà quindi necessario prima sconfiggere Diablo a livello inferno, successivamente tornare in città e tramite il portale che si aprirà, raggiungere la città sotto assedio.
Il nuovo atto presenta notevoli miglioramenti grafici e di gameplay, finalmente sarà possibile abbattere muri, porte e torri difensive, anche se in misura molto limitata, gli ambienti saranno ricchi di particolari e dungeon secondari, potrete unirvi ai combattenti presenti sul campo per difendere la terra dall'invasione dei demoni, i quali saranno dotati di nuove caratteristiche ed armi quali ed esempio catapulte.
Le missioni disponibili al quinto atto sono sei, e permetteranno di aggiungere nuove caratteristiche alle armi in vostro possesso, per renderle ancora più potenti e personalizzate.
Oltre all'introduzione del quinto atto i fan attendevano le due nuove classi di personaggi: l'assassina ed il druido entrambi dotati di 30 nuove abilità.
L'assassina non fa ricorso alle arti magiche, basa tutte le caratteristiche sulle capacità fisiche e mentali del proprio corpo, basandosi su tre discipline: Arti Marziali, Disciplina dell'Ombra e Trappole, l'arma classica è l'artiglio, in tutte le sue versioni, un'arma da polso la cui completa padronanza può essere letale.
Le arti marziali si dividono a loro volta in aumenti di abilità e mosse finali, i primi aumentano di colpo in colpo una carica che viene sprigionata normalmente o con l'ausilio di una mossa finale, quest'ultima può essere di vari tipi via via più letali. Combinazioni particolari di mosse possono portare ad attacchi con fulmini, fuoco, ghiaccio o furto di mana e vita.
La disciplina dell'ombra comprende abilità passive come il dominio dell'artiglio o la parata armata, oltre ad altre caratteristiche come una velocità di attacco più elevata, o all'evocazione di un Guerriero o di un Maestro d'ombra che affiancheranno l'assassina nel combattimento.
L'abilità nell'uso delle trappole permette invece all'assassina di utilizzare bombe, o trabocchetti di potere crescente con il livello di abilità.
Il druido rifugge dalla magia tradizionale, affidandosi alla magia legata alla natura, dominando fuoco, terra e vento, può chiedere aiuto ad animali o addirittura tramutarsi in essi.
Le magie elementari, primo albero di abilità disponibile per questa classe permette il dominio degli elementi con la possibilità di scatenare cicloni, vulcani, tornado e uragani.
Le mutazioni di forma consistono nella mutazione del druido in licantropo, orso mannaro, con l'aggiunta di abilità passive di potenziamento. L'evocazione può richiamare corvi, lupi o grizzly al fianco del druido, inoltre, servendosi della natura il personaggio può curarsi o respingere gli attacchi avversari.
Per coloro che intendessero utilizzare i vecchi personaggi è prevista una apposita opzione per importarli permanentemente nel mondo dell'espansione, la non reversibilità è stata creata per impedire l'utilizzo di oggetti dell'espansione in partite normali e squilibrare così l'intero gioco.

Voto 4 stelle su 5
Voto dei lettori
Attesissimo da migliaia di fan di Diablo II, questo Lord of Destruction sta riscuotendo un successo planetario, oltre 1.000.000 di copie vendute in poche settimane, gameplay collaudato e livello di difficoltà molto elevato ne fanno un prodotto da avere assolutamente per tutti coloro che si cimentano ogni sera sulle lande di Battle-Net. Migliaia di nuovi oggetti, nuove combinazioni, nuovi set, un intero nuovo atto e due classi di personaggi nuovi sono solo alcune delle innovazioni introdotte... c'è altro da aggiungere?