Genere
Strategico
Lingua
Inglese
PEGI
12+
Prezzo
€59,90
Data di uscita
Ottobre 2011

Disgaea 4

Disgaea 4 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
NIS America
Sviluppatore
Nippon Ichi Software
Genere
Strategico
PEGI
12+
Data di uscita
Ottobre 2011
Data di uscita americana
6/9/2011
Lingua
Inglese
Giocatori
1
Prezzo
€59,90

Lati Positivi

  • Finalmente personaggi in alta definizione
  • Enorme quantità di contenuti e notevole longevità
  • Divertente e giocabile come sempre
  • Pieno zeppo di Prinny

Lati Negativi

  • Troppe poche novità rispetto ai tre capitoli precedenti
  • Multiplayer limitato

Hardware

Per giocare vi serviranno una console PlayStation 3 PAL e una copia originale di Disgaea 4.

Multiplayer

Un'apposita funzione online vi permetterà di organizzare un team di pirati e inviarlo a combattere contro altri giocatori in modo automatico. Manca invece la possibilità di sfidare altri utenti. Presente infine una funzione di editor per creare e condividere tre mappe di gioco online.

Modus Operandi

Una copia del gioco è stata fornita dal distributore per la recensione. Abbiamo giocato la campagna single player, trascorso svariate sessioni di Item World e testato le funzioni online.

Link

Recensione

A caccia di novità

Ve la sentite di ricominciare daccapo?

di Stefano Castelli, pubblicato il

Strutturalmente, Disgaea 4 è praticamente identico ai precedenti episodi, proponendo una campagna per singolo giocatore che si snoda lungo una serie di battaglie e un "hub" in cui organizzarsi, fare acquisti e compiere svariate altre azioni. In cosa si distingue dunque questa quarta uscita?

Tutte le novità del numero quattro

Innanzitutto, rispetto ai primi tre capitoli è stato dato leggermente più spazio all'hub di gioco, rappresentato da una sezione di Netherworld che potremo esplorare liberamente. Valvatorez potrà così passeggiare, parlare coi personaggi che si aggirano in questo misterioso spiazzo, saltellare qui e li in cerca di bonus e tesori, visitare i negozi e accedere a svariate funzionalità. In aggiunta, ritorna il temibile e avvolgente Item World, cioè la funzione che permette effettivamente di "entrare" negli oggetti del nostro inventario, affrontando così delle battaglie al loro interno per cercare di farli salire di livello e, di conseguenza, potenziarli. L'Item World è effettivamente un buco nero del vostro tempo, dal momento che può essere utilizzato per qualsiasi oggetto in vostro possesso - dalle armi alle caramelle curative - e che contiene decine di risvolti particolari che vi spingeranno sicuramente ad abusarne, focalizzando così l'attenzione rispetto alla campagna single player. L'Item World può, in pratica, rappresentare già da solo un motivo per trascorrere qualche centinaio di ore con Disgaea 4, nella malaugurata evenienza che rimaniate incastrati nelle sue ipnotiche meccaniche. Rispetto agli Item World dei precedenti Disgaea, quello del quarto capitolo include bivi all'interno dei "piani" e luoghi segreti che possono nascondere negozi, ospedali o specialisti da soggiogare e utilizzare poi negli oggetti stessi per modificarne le caratteristiche.

Altra interessante novità di Disgaea 4 è rappresentata dalla mappa tattica accessibile dall'hub, che consente di posizionare i nostri personaggi e strani monumenti che sbloccheremo durante la storia principale ottenendo dei bonus particolari. Immancabili anche il senato in cui far votare le nostre richieste (come ad esempio maggior numero di contrattacchi per i personaggi, presenza di oggetti migliori nei negozi o giornate particolarmente "favorevoli" ai nostri Prinny... ) e la possibilità di svolgere esami di promozione dei nostri personaggi per aumentarne il rango. Tornano dai precedenti episodi anche la scuola per le abilità maligne (da Disgaea 3), utile per sbloccare nuove mosse e capacità speciali dei personaggi pagando in prezioso Mana, nonché la possibilità di fondere tra loro dei personaggi direttamente sul campo di battaglia, trasformando ad esempio dei mostri in armi (MagiChange) o unendo due unità di tipo mostro in un super mostro (Monster Fusion). E sono tutte scelte extra che rendono le battaglie ulteriormente interessanti.
Gran parte delle attività organizzative tra una battaglia e l'altra saranno ovviamente dedicate al nostro gruppo di personaggi: oltre a quelli assegnatici dalla trama del gioco, potremo reclutare svariati altri eroi - da creare tramite l'apposita funzione - e persino aggiungere al nostro gruppo mostri di tante differenti specie (inclusi, ovviamente, i Prinny). Potendo schierare in battaglia fino a dodici personaggi, diventa chiaro come la formazione del team richieda particolare attenzione e risulti molto versatile.

Un passo avanti e... basta

Disgaea 4 è un videogame ben realizzato e sufficientemente complesso, così ricco di cose da fare da risultare sempre stimolante. In caso vi piaccia e riesca ad acchiapparvi, può tranquillamente monopolizzare il vostro tempo di gioco per mesi interi, grazie a funzioni "libere" come il già citato Item World e svariati contenuti extra che si sbloccano dopo il capitolo finale e richiederanno notevoli sforzi per essere affrontati. La più evidente novità rispetto ai capitoli precedenti riguarda l'adozione di grafica in alta risoluzione per i personaggi, praticamente un obbligo dopo la pessima riuscita visiva di Disgaea 3. In ogni caso, potete in qualsiasi momento attivare lo stile grafico in bassa risoluzione, in caso siate nostalgici dei cari vecchi pixel oppure semplicemente masochisti. Purtroppo, all'aumentare della risoluzione non è corrisposto un analogo lavoro di evoluzione sulle animazioni, che molto spesso risultano particolarmente scattose e rigide, a partire dalla pattinata in stile olimpionico di Valvatorez quando passeggia per l'hub di gioco. Sul fronte sonoro bisogna segnalare la presenza di una colonna sonora molto simpatica e di effetti sonori validi, affiancati da un doppiaggio in inglese decisamente altalenante: chiunque abbia scelto la voce parlante dei Prinny dovrebbe trascorrere qualche mese di penitenza nel Netherworld stesso. In caso proprio non sopportiate il doppiaggio inglese, potrete attivare le voci originali giapponesi, mantenendo ovviamente i sottotitoli in lingua anglosassone (niente traduzione in italiano).

Tenete SEMPRE un curatore nel vostro gruppo. Sarà fondamentale nei livelli avanzati e sopratutto nell'Item World - Disgaea 4
Tenete SEMPRE un curatore nel vostro gruppo. Sarà fondamentale nei livelli avanzati e sopratutto nell'Item World

Disgaea 4 eredita in modo piuttosto evidente anche i problemi di bilanciamento dei precedenti capitoli: basta concentrarsi qualche ora sull'Item World o sul grinding dei personaggi per ritrovarsi con un team notevolmente più potente di quanto effettivamente richiesto dalle missioni della campagna principale, trovandosi così ad attraversare i livelli della trama falciando i nemici con estrema facilità. Un difetto presente sin dal primissimo capitolo e che, arrivati al quarto, è ancora qui senza alcuna opera di bilanciamento attuata dagli sviluppatori. Per fortuna l'Item World e le sfide collaterali presentano un tasso di sfida notevole e metteranno a dura prova le doti tattiche dei giocatori. Un altro problema di Disgaea 4 è l'assenza di novità relative alle cosidette "regole di ingaggio": ancora una volta noi e i nemici saremo liberi di spostarci liberamente sul campo di battaglia, "staccandoci" dai nemici adiacenti senza alcun "malus" e potendo così - sia noi che gli avversari - concentrare gli attacchi sulle unità più deboli senza che ci sia un metodo efficace per difenderle. Altri giochi hanno proposto regole di "aggancio" dei personaggi e sarebbe stato bello, dopo tre capitoli, vedere qualcosa di simile implementato qui. Infine, bisogna segnalare come - nuovamente - le arti magiche offensive risultino sottosviluppate rispetto a quelle relative al combattimento: ben presto scoprirete che un valido picchiatore nel vostro gruppo vale molto più di un mago di pari livello. Nippon Ichi ha anche implementato alcune semplici funzioni online in Disgaea 4, che ci permettono di assemblare una ciurma di pirati e inviarla su Internet a compiere missioni contro equipaggi di altri giocatori: un'aggiunta simpatica ma fondamentalmente trascurabile, che non riesce a sopperire all'assenza di un vero e proprio multiplayer online. Potremo anche creare le nostre mappe di gioco - al massimo tre - e condividerle online con altri utenti, sebbene anche questa particolare funzione sia molto limitata e parecchio fine a se stessa. In definitiva, Disgaea 4 è, semplicemente, un altro Disgaea con i personaggi in alta definizione, l'ennesima trama demenziale e qualche trovata in più. In caso non abbiate mai avvicinato un capitolo della saga è il momento di provare con mano, specie se il genere vi interessa anche solo minimamente. Se invece avete già trascorso decine (o centinaia) di ore sui capitoli precedenti, chiedetevi davvero se valga la pena di ricominciare da capo con un quarto episodio, perché in effetti le novità non sono poi tantissime, ferma restando la buona qualità del gioco.

Voto 4 stelle su 5
Voto dei lettori
Disgaea 4: ennesimo capitolo di una saga molto fedele a se stessa, dotato di ben poche novità strutturali ma comunque davvero valido e longevo. Se ancora non siete stufi del Netherworld non vi pentirete dell'acquisto.

Commenti

  1. AngeloT@X

     
    #1
    Ciao Stef,
    complimenti per la recensione.
    La versione Europea è gia sugli scaffali ?
  2. Stefano Castelli

     
    #2
    AngeloT@XCiao Stef,
    complimenti per la recensione.
    La versione Europea è gia sugli scaffali ?
    Credimi, ormai non lo capisco più. :D

    Io ce l'ho da tipo un mese e mezzo.
  3. AngeloT@X

     
    #3
    Stefano CastelliCredimi, ormai non lo capisco più. :D

    Io ce l'ho da tipo un mese e mezzo.

    Chiedevo perchè ho rimandato l'acquisto oltreoceano finora.
    A questo punto lo prenderei euro.
    Cerco in giro. :)
  4. Stefano Castelli

     
    #4
    AngeloT@XChiedevo perchè ho rimandato l'acquisto oltreoceano finora.
    A questo punto lo prenderei euro.
    Cerco in giro. :)
    Per quanto riguarda il voto, fosse stato possibile sarebbe stato nettamente 3 stelle e mezzo.

    Puzza un po' TROPPO di vecchio.


    Però è sempre Disgaea. :)

    EDIT: Espando: è un gioco da 4 stelline, nel suo ambito è tra i migliori ed è stra-longevo. Se oltretutto dovesse essere il vostro primo Disgaea vi farebbe un'impressione ulteriormente valida.


    Se invece, come me, siete campati per qualche centinaio di ore a pane e Disgaea troverete un pò troppo "more of the same". E' una di quelle situazioni che un singolo, sterile voto con le stelline non può esprimere. :)
  5. Davide Liberti

    #5
    Cioè mi state dicendo che è già disponibile qui da noi? Io ho girato mezza puglia, tra Media World, Gamestop, Euronics, ecc. e tutti che mi dicevano a Novembre, più precisamente il 10 .___. dove l'avete preso voi?
  6. Stefano Castelli

     
    #6
    Davide LibertiCioè mi state dicendo che è già disponibile qui da noi? Io ho girato mezza puglia, tra Media World, Gamestop, Euronics, ecc. e tutti che mi dicevano a Novembre, più precisamente il 10 .___. dove l'avete preso voi?

    Noi abbiamo una copia review, non puoi basarti su quella per capire se è già fuori o no. ;)


    Per quello che so doveva essere in vendita entro la prima settimana di Novembre.


    Ho idea che NON sarà un gioco diffusissimo, per cui magari è meglio se lo pre-ordinate o rompete le scatole al negoziante.


    Quanti Disgaea 3 avete visto nei negozi?
  7. utente_deiscritto_4820

     
    #7
    Io parecchi, giocai il 1 a suo tempo e mi piacque molto anche se non ne esplorai tutte le caratteristiche come il netherworld la rinascita dei pg da livello 0 ecc, provato il 2 ho capito che la formula riproposta non mi prendeva più come il primo e l'ho lasciato perdere, se come ho letto è un more of the same della formula originale passo.
  8. richi_one

     
    #8
    Stefano CastelliNoi abbiamo una copia review, non puoi basarti su quella per capire se è già fuori o no. ;)


    Per quello che so doveva essere in vendita entro la prima settimana di Novembre.


    Ho idea che NON sarà un gioco diffusissimo, per cui magari è meglio se lo pre-ordinate o rompete le scatole al negoziante.


    Quanti Disgaea 3 avete visto nei negozi?

    C'hai raggione.Mi sa che devo affrettarmi a recuperarlo.
  9. Joe

     
    #9
    Chi come me non ha mai giocato ad Disgaea, perderebbe qualcosa in termini di trama?
  10. Stefano Castelli

     
    #10
    JoeChi come me non ha mai giocato ad Disgaea, perderebbe qualcosa in termini di trama?

    No, decisamente no. E' una trama che ha ben pochi riferimenti ai capitoli precedenti e quei pochi che ci sono sono sottili e comunque legati più che altro all'ambientazione piuttosto che alla trama stessa.


    Vai tranquillo.
Continua sul forum (22)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!