Genere
Azione
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
ND

Dishonored

Dishonored Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Bethesda Softworks
Sviluppatore
Arkane Studios
Genere
Azione

Hardware

Dishonored uscirà il prossimo anno su PC, PlayStation 3 e Xbox 360.

Multiplayer

Il gioco sarà esclusivamente single player.

Modus Operandi

Abbiamo visto Dishonored a una presentazione a porte chiuse, durante la Gamescom 2011, alla fine della quale abbiamo anche potuto avere un'intervista con Harvey Smith, che vi proporremo a breve su queste pagine.

Link

Eyes On

Da grandi poteri…

Elogio dell’azione emergente.

di Stefano F. Brocchieri, pubblicato il

In Dishonored si vestono i panni della guardia personale dell’imperatrice, un soldato dotato di poteri fisici e magici eccezionali, che viene ingiustamente incolpato della morte della regnante. Nel ruolo di reietto di quel sistema in cui fino a quel momento aveva creduto con tutto se stesso, arrivando pure a sacrificare la propria vita in suo nome, se necessario, il protagonista dovrà cercare la sua vendetta. Come? Al giocatore la scelta.
La formula di gioco messa a punto da Arkane parte dalle basi di Dark Messiah of Might and Magic sopra cui è stato costruito, strato dopo strato, quello che appare come un vero e proprio castello di possibilità d’azione. Il protagonista è dotato di un’agilità eccezionale, simile a quella di Faith di Mirror’s Edge (quante volte lo stiamo sentendo ultimamente? Tante, e non c’è che da starne allegri), una dote che può tornare utile sia nella ricerca di una via di accesso al proprio obiettivo, sia per colpire il nemico dove e come meno se lo aspetta sia, infine,m per sfuggirgli nel caso in cui le cose dovessero farsi eccessivamente problematiche.
Il sistema di lotta si presenta come un’evoluzione di quello di Dark Messiah, con il protagonista che può brandire una lama attraverso cui combattere corpo a corpo, alla quale è possibile affiancare diverse armi da fuoco, il cui uso può essere eventualmente combinato in galvanizzanti tecniche d’attacco miste.
A ciò si sommano poi tutta una serie di abilità scientifiche e veri e propri poteri magici, come quello di evocare in vari modi orde di ratti, pronti ad assalire gli avversari, di teletrasportarsi, anche durante un salto, di fermare il tempo o di possedere il corpo altrui. Niente di particolarmente fantasioso, si tratta di “specialità” già viste altre volte, chi di più chi di meno, il che non impedisce loro di fornire al titolo Arkane una fisionomia per certi versi fresca e personale.

Il protagonista iniziava la missione mostrataci partendo da un passaggio segreto sul porto e doveva farvi ritorno, per concluderla con successo - Dishonored
Il protagonista iniziava la missione mostrataci partendo da un passaggio segreto sul porto e doveva farvi ritorno, per concluderla con successo

Dishonored cala il giocatore in una serie di situazioni in cui sostanzialmente tutti gli elementi chiave, secondo gli sviluppatori, sono dinamici. Questo vuol dire che uccidere un’alta personalità dell’esercito nel sicuro della sua magione, come mostratoci nella demo su cui si basava la presentazione della Gamescom a cui abbiamo assistito, è un obiettivo raggiungibile in decine di modi diversi. Per arrivare a una meta del genere occorre avventurarsi in un territorio estremamente ostile, da superare facendosi largo in un bagno di sangue, piuttosto che adottando un approccio prettamente stealth, ricordandosi eventualmente di nascondere i cadaveri di chi si è reputato inevitabile uccidere, o lanciandosi alla ricerca di passaggi che può battere solo il protagonista, grazie alla sua agilità. Ma queste sono banali opzioni di massima, il bello sta nelle sfumature, nella possibilità di giocare a più livelli con i processi di causa-effetto che si possono instaurare nei livelli. Che dire allora della possibilità di studiare le abitudini di una governante dallo spioncino di una porta e poi prendere possesso del suo corpo, ottenendo la ghiotta chance di girare indisturbati nella casa del nemico? Oppure di evocare un branco di topi e spedirli attraverso la feritoia in un muro a sbranare tutto lo sbranabile nella stanza adiacente? O di passare noi stessi per quella feritoia, dopo aver assunto le sembianze di uno di quei roditori? O, ancora, di sfondare una porta, scagliandosi come pazzi suicidi contro cinque guardie, decapitarne un paio e fermare il tempo un secondo prima di essere crivellati dai colpi dei loro compagni, raccogliere con comodo i proiettili fermi nell’aria, uno per uno, per poi sbeffeggiare i sopravvissuti una volta che lo scorrere dell’azione è tornato alla normalità? Queste sono solo alcune delle cose che abbiamo visto effettuare dai ragazzi di Arkane, che sostengono che il gameplay è talmente solido che i beta tester stanno via via sperimentando con successo cose che non erano originariamente previste. Una fra tante? Fare in modo che un nemico si uccida col suo stesso proiettile.

Dishonored appare insomma come un fiero esponente della frangia più nobile degli sparatutto in prima persona, quelli capace di sposare pensiero e azione in nome dell’interattività incondizionata, accompagnato da un concept estetico tra i più nobili degli ultimi anni. Ce n’è abbastanza per seguirlo con l’interesse delle cose più importanti a venire nei prossimi mesi.


Commenti

  1. Bruce Campbell87

     
    #1
    ok, questo è preorder incondizionato, visto che sto giocando in questi giorni dark messiah e lo sto trovando stupendo.
  2. krona3

     
    #2
    Quoto, già che ho letto "evoluzione di Dark Messiah" sto sbavando, poi la parte sul gameplay è formidabile! Sarà un giocone sicuramente.
  3. SixelAlexiS

     
    #3
    Ok letto tutto, è puramente action quindi mi interessa TANTO.
    Aspetto prossimi articoli per approfondire, e magari un video gameplay non dispiacerebbe ^^
  4. bocte

     
    #4
    Teo, quando ci metti tutto questo ammmmore sei adorabile ed insuperabile.
    Most wanted del millennio.
  5. teoKrazia

     
    #5
    Bruce Campbell87ok, questo è preorder incondizionato, visto che sto giocando in questi giorni dark messiah e lo sto trovando stupendo.

    E allora stai a posto. :D
    Guarda, Dark Messiah l'avevo tanto aspettato e poi... sì, mi ci sono divertito, ma per me ha rappresentato più che altro una delusione [i motivi dovrebbero essere sparsi da qualche parte in questo forum, sponda 2006].

    Nonostante ciò, quello che ho visto di Dishonored mi ha... :sbav: :sbav: :sbav:
  6. Bruce Campbell87

     
    #6
    lo aspettiamo a cazzo duro!Lo hai già visto il Re del giorno sponda Tripwire? :D
  7. ilgrantrebeobia

     
    #7
    krona3Quoto, già che ho letto "evoluzione di Dark Messiah" sto sbavando, poi la parte sul gameplay è formidabile! Sarà un giocone sicuramente.
    Quoto! Una bella scoperta... Ora devo solo iniziare a risparmiare X(
  8. teoKrazia

     
    #8
    Bruce Campbell87lo aspettiamo a cazzo duro!Lo hai già visto il Re del giorno sponda Tripwire? :D

    Dopo pranzo. :*
  9. bocte

     
    #9
    teoKraziaGuarda, Dark Messiah l'avevo tanto aspettato e poi... sì, mi ci sono divertito, ma per me ha rappresentato più che altro una delusione.
    Daiiii. E' una bellezza imperfetta. In fondo in fondo una vecchia zoccolaccia ma ancor oggi 'arrapante' :D
  10. babalot

     
    #10
    ho letto solo la prima pagina perché la seconda me la leggo quando c'ho tempo ma intanto lo devo dire: teo ma dove la trovi tutta sta poesia nel bel mezzo delle mille cose che hai da fare? stima++ (ti ho corretto due typo, già che c'ero).
Continua sul forum (26)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!