Genere
Azione
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
ND

Dishonored

Dishonored Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Bethesda Softworks
Sviluppatore
Arkane Studios
Genere
Azione

Hardware

Il gioco è previsto per PC, PS3 e Xbox 360.

Multiplayer

Non ci sono informazioni a riguardo, ma la modalità di gioco principale è strettamente single player.

Modus Operandi

Questo articolo è basato sulle informazioni distribuite fino a oggi da Bethesda.

Link

Anteprima

Intelligenza in evoluzione

Il segreto è nel rapporto con gli altri...

di Francesco Alinovi, pubblicato il

Al di là delle proprie inclinazioni, più o meno sadiche, nei confronti delle creature virtuali che popolano l’universo di gioco, l’obiettivo sarà sempre quello di eliminare un bersaglio tra la cerchia dei fedelissimi a Lord Regent, lungo una scansione dei livelli piuttosto lineare. Non siamo in presenza, quindi, di un vasto mondo liberamente esplorabile, ma della possibilità di esplorare in libertà le conseguenze del proprio operato. La non linearità, pertanto, non è offerta dallo scenario, quanto dal sistema di intelligenza artificiale. Per esempio, basta mettersi in ascolto delle conversazioni tra gli abitanti del regno per avere indizi su come completare una missione. Durante una missione di salvataggio, saremo chiamati a liberare una pulzella dalle attenzioni di un lestofante. Potremo subito correre in aiuto della donna, per poi cadere vittime di un agguato da parte degli sgherri del lestofante di cui sopra, oppure, potremo prima sistemare in silenzio i suoi compari e poi farci trovare già sul posto per salvare la nostra protetta.Gli sviluppatori definiscono “analogico” questo sistema di intelligenza artificiale, perché ci sono caratteristiche che sono modificate durante la partita e non sono preimpostate. Per fare un esempio, due guardie che stanno parlando tra di loro avranno un raggio visivo ristretto e l’udito disturbato rispetto a una sentinella solitaria che compie il proprio giro di ronda. La predisposizione mentale, le fonti di illuminazione, il rumore di sottofondo e numerosi altri parametri avranno un impatto sui modi e i tempi di reazione di un’intelligenza artificiale. Tutto questo serve a rendere l’esperienza di gioco molto più intensa, senza la necessità di barare con improvvisi respawn alle spalle del giocatore.

Ecco un vecchio parente di Dishonored, Thief: Deadly Shadows  - Dishonored
Ecco un vecchio parente di Dishonored, Thief: Deadly Shadows

Ultimi dettagli

Altre informazioni sul gioco che siamo riusciti a recuperare riguardano la presenza dell’Outsider, la creatura soprannaturale che rappresenta la fonte di tutta la magia di Dishonored: una presenza ambigua, per metà angelo e per metà demone, con cui il nostro eroe sarà chiamato a confrontarsi direttamente ad un certo punto della trama. Un altro elemento mistico è rappresentato dal “Cuore” (“The Heart”), un oggetto che pulsa sempre più velocemente quando ci si avvicina all’obiettivo e che ha, fondamentalmente, la funzione di bussola all’interno dei livelli. Tuttavia, questo “cuore” entrerà in dialogo con la psiche del protagonista, facendo riaffiorare i ricordi o consentendo di leggere l’animo degli altri personaggi. Insomma, dal nulla, siamo riusciti a recuperare anche più informazioni di quanto ci saremmo aspettati da un titolo di cui, fino a qualche settimana fa, nemmeno sospettavamo l’esistenza. Ma i pettegolezzi non ci accontentano più. La prossima volta vogliamo assistere ai fatti in prima fila. Ci auguriamo che Colonia possa essere la piazza giusta per vedere all’opera la nuova fatica di Smith & Co.


Commenti

  1. Solidino

     
    #1
    falinovixUn nuovo gioco dal papà di Thief e Deus Ex
    Sto venendo e di brutto anche. Se sto gioco si avvicina anche solo di striscio a sti 2 capolavori, ne vedremo delle belle, cadranno TAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAANTE teste next gen. XD
  2. Stefano Castelli

     
    #2
    SolidinoSto venendo e di brutto anche. Se sto gioco si avvicina anche solo di striscio a sti 2 capolavori, ne vedremo delle belle, cadranno TAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAANTE teste next gen. XD

    Aggiungo: Arx Fatalis.
    Aggiungo: cazzarola.
  3. Solidino

     
    #3
    Arx Fatalis, il primo gioco a fare uso del Kinect prima che lo avessero inventato!!!

  4. utente_deiscritto_5167

     
    #4
    Madò, Arx Fatalis... Saremmo stati in 3 a prenderlo per Xbox... Aveva l'atmosfera di una gioco dell'Amiga.
  5. maxlaiena

     
    #5
    Questo entra direttamente in cima alla mia wish list.

    Tanto tempo fa, dopo l'uscita di HL2 lessi su Videogiochi che il designer di valve era al lavoro su un nuovo titolo e vidi delle immagini bellissime su location che ricordavano Venezia. Poi non mi pare di aver letto più notizie in merito. Era questo forse?
  6. bocte

     
    #6
    Ba-Buuuuuuum! Che inizio settimana scoppiettante! O_o'
  7. babalot

     
    #7
    maxlaienaQuesto entra direttamente in cima alla mia wish list.

    Tanto tempo fa, dopo l'uscita di HL2 lessi su Videogiochi che il designer di valve era al lavoro su un nuovo titolo e vidi delle immagini bellissime su location che ricordavano Venezia. Poi non mi pare di aver letto più notizie in merito. Era questo forse?
    attenzione, antonov è un art director non un designer. dopo aver lavorato ad HL2 è passato ad arkane, collaborando sia a dark messiah of might and magic che a the crossing. forse il gioco che avevi visto su Videogiochi era The Crossing? il gioco non è mai uscito: aveva un'ambientazione in parte medievaleggiante e in parte moderna. e il protagonista sembrava quello di assassin's creed :)
  8. maxlaiena

     
    #8
    babalotattenzione, antonov è un art director non un designer. dopo aver lavorato ad HL2 è passato ad arkane, collaborando sia a dark messiah of might and magic che a the crossing. forse il gioco che avevi visto su Videogiochi era The Crossing? il gioco non è mai uscito: aveva un'ambientazione in parte medievaleggiante e in parte moderna. e il protagonista sembrava quello di assassin's creed :)
    Esattamente, bravo! Non se ne sa più nulla?
  9. krona3

     
    #9
    babalotattenzione, antonov è un art director non un designer. dopo aver lavorato ad HL2 è passato ad arkane, collaborando sia a dark messiah of might and magic che a the crossing. forse il gioco che avevi visto su Videogiochi era The Crossing? il gioco non è mai uscito: aveva un'ambientazione in parte medievaleggiante e in parte moderna. e il protagonista sembrava quello di assassin's creed :)
    Madò cosa mi hai ricordato... The Crossing, quanto cavolo lo attendevo.... credo sia morto.
    Attesa al massimo per Dishonored, ha tutte le carte in regola per essere un capolavoro!
    Ho adorato praticamente tutti i giochi citati nell'articolo....
  10. babalot

     
    #10
    maxlaienaEsattamente, bravo! Non se ne sa più nulla?
    è ufficialmente in pausa ma secondo me non lo finiranno mai. l'idea del single-player frullato col multiplayer era carina... ma bisognerebbe indagare sul perché l'hanno abbandonato... magari era carino sulla carta ma ingiocabile all'atto pratico, boh!
Continua sul forum (14)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!