Genere
ND
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
ND

Disney Infinity

Disney Infinity Vai al forum Aggiungi alla collezione

Lati Positivi

  • Action figure di eccellente fattura
  • Perfetto per un pubblico giovane
  • La Scatola dei giochi offre numerose opportunità
  • Accompagnamento sonoro di ottimo livello

Lati Negativi

  • Grafica non sempre impeccabile
  • Poco adatto per i giocatori più esperti
  • Espansioni non proprio economiche

Hardware

Disney Infinity è disponibile su PlayStation 3, Xbox 360, Wii U, Nintendo 3DS e Wii.

Multiplayer

Disney Infinity dispone di una modalità multigiocatore sia per le avventure che per la Scatola dei giochi.

Modus Operandi

Abbiamo ricevuto da Disney una copia del gioco in versione PS3. Abbiamo quindi affrontato le tre avventure base e trascorso qualche ora nella Scatola dei sogni.
Recensione

Tra gioco e collezionismo

Le infinite avventure dell'universo Disney in un unico, grande videogioco.

di Marco Ravetto, pubblicato il

Sin da quando è stato mostrato e annunciato per la prima volta, Disney Infinity è stato bollato come una sorta di clone di Skylanders. L’enorme successo del titolo Activision e delle decine di "pupazzetti" a esso collegati sembrava aver spinto Disney a "prendere in prestito" la medesima formula e a trasportarla in un mondo popolato di personaggi leggendari, da Topolino a Jack Sparrow, dai più famosi supereroi Marvel ai protagonisti della saga di Guerre Stellari. In realtà, pur condividendo con Skylanders alcuni elementi di notevole importanza (la base di gioco, l’intercambiabilità dei personaggi), Disney Infinity presenta anche alcune caratteristiche sostanzialmente differenti.

LA BASE DI GIOCO

Prima di addentrarci nell’esame delle fasi prettamente ludiche, può essere utile fare un breve riassunto relativo alla base di gioco, ai dischetti aggiuntivi e alle action figure. Il cuore di Disney Infinity è la base esagonale, uno strumento collegabile alla console via cavo (e qui piccola tiratina d’orecchie a Disney... wireless sarebbe stato indubbiamente meglio) che funge da accesso al mondo di gioco. Su questa base sono presenti tre postazioni, due di forma circolare utilizzabili per i personaggi (e i relativi potenziamenti, costituiti da dischetti circolari) e uno a forma di esagono irregolare nel quale posizionare tanto le avventure quante i vari extra che permettono di personalizzare l’universo di gioco. Il pack iniziale, oltre ovviamente alla base, comprende tre action figure (Mr. Incredible, Jack Sparrow e Sulley), un cubo contenente le tre avventure dei personaggi appena citati e un esagono bonus extra.

La qualità delle action figures è eccellente. Peccato che collezionarle tutte non sia propriamente economico... - Disney Infinity
La qualità delle action figures è eccellente. Peccato che collezionarle tutte non sia propriamente economico...

Per arricchire ulteriormente l’offerta sono disponibili playset aggiuntivi (praticamente in contemporanea con l’uscita del gioco sono stati lanciati Cars e Lone Ranger, e altri seguiranno nei prossimi mesi) composti da due action figure e da un’avventura, confezioni con personaggi extra e pacchetti contenenti due dischetti di potenziamento; purtroppo, seguendo una moda molto popolare ultimamente nel ramo giocattoli, questi dischetti sono confezionati all’interno di “blind pack” che non permettono di sapere cosa si sta acquistando. Se da un lato il fascino del mistero può essere piacevole, è innegabile che spendere cinque euro per rischiare di trovare un dischetto (o nella peggiore delle ipotesi, due) già in proprio possesso non è il massimo della vita; è vero che esiste sempre la possibilità di effettuare scambi, ma vista la quantità non elevatissima di varianti disponibili, il rischio di rimanere con doppioni non è poi così remoto.

QUI COMINCIA L’AVVENTURA…

Disney Infinity è un titolo con due anime ben precise e sostanzialmente differenti. In primo luogo abbiamo le avventure ideate per ogni singolo personaggio, che ci conducono in uno specifico mondo Disney all’interno del quale non sono consentite "contaminazioni" di sorta; questo vuol dire, in estrema sintesi, che solo Jack Sparrow (e tutte le altre action fugure collegate alla serie dei Pirati dei Caraibi) potrà lanciarsi alla ricerca di un misterioso tesoro, che toccherà a Sulley e agli altri personaggi di Mosters Inc. mostrare la superiorità della Monsters University sulla Fear Tech e che l’ennesimo attacco di Sindrome potrà essere gestito solo e solamente da Mr. Incredible e famiglia. Alla base di questa decisione, ovviamente, si celano scelte di game design abbastanza comprensibili; sarebbe infatti stato impossibile sfruttare le peculiarità delle serie e dei personaggi senza dare vita a situazioni paradossali. Come ha spiegato Jason Richards (master artist e lead designer di Avalanche Software) nel corso della presentazione milanese del gioco, cosa potrebbe fare ad esempio Saetta McQueen se venisse improvvisamente catapultato in un inseguimento in mezzo ai mari.

L'avventura di Jack Sparrow è incentrata sulla ricerca di un misterioso tesoro. Sono necessarie tra le quattro e le sei ore per portarla a termine - Disney Infinity
L'avventura di Jack Sparrow è incentrata sulla ricerca di un misterioso tesoro. Sono necessarie tra le quattro e le sei ore per portarla a termine

La struttura di gioco di queste fasi, che varia leggermente da avventura ad avventura, è basata su meccaniche piuttosto semplici; il target di riferimento indicato da Disney per Disney Infinity è tra gli otto e i dodici anni, quindi è facile comprendere come le soluzioni stilistiche adottate per ogni sequenza di gioco siano state studiate per soddisfare un pubblico giovane e meno esperto. Il livello di difficoltà è calibrato su standard medio-bassi (se non bassissimi) e il dipanarsi delle varie avventure è incentrato su un mix di platform, combattimenti e ricerca piuttosto elementare. Le tre avventure che accompagnano lo Starter Pack presentano alcune leggere differenze strutturali e sono caratterizzate da una discreta mole di contenuti, tanto che sono necessarie tra le quattro e le sei ore per giungere al termine di ognuna di esse. Pur tenendo conto dell’estrema semplicità di queste avventure, muoversi nei vari mondi è comunque un’esperienza piacevole (in particolar modo per gli appassionati delle creazioni Disney) e permette di arricchire la dote di oggetti da utilizzare nella seconda modalità, la “Scatola dei giochi”; tutte le provette trasparenti recuperate vengono infatti convogliate nell’enorme calderone di oggetti disponibili e consentono di creare il proprio regno personalizzato.

IL LIMITE È L’INFINITO

La seconda anima di Disney Infinity è rappresentata dalla "Scatola dei giochi". Si tratta di uno spazio virtuale completamente personalizzabile in cui possono convivere personaggi, oggetti e ambientazioni Disney. Una serie di semplici tutorial spiegano in che modo modificare ogni componente presente, poi si può iniziare a fare pratica sfruttando liberamente l’ampia area disponibile (che può essere ingrandita con il posizionamento di ulteriori pezzi di terreno) e utilizzando tanto gli oggetti recuperati durante le avventure quanto quelli assegnati casualmente in una sorta di "ruota della fortuna". La mole di contenuti è veramente considerevole e, con un pizzico di pazienza e un pizzico di fantasia si possono creare costruzioni, piste su cui gareggiare, marchingegni collegati tra loro da pulsanti e molto altro ancora. Se le avventure base sono dedicate quasi esclusivamente a un pubblico giovane, la "Scatola dei giochi" presenta soluzioni strutturali decisamente più complesse e può essere goduta su più livelli; un bambino può divertirsi semplicemente a creare una versione “pasticciata” dell’universo Disney, mentre un adulto può dedicarsi a costruzioni più articolate e a creare veri e propri mondi alternativi. Il potenziale di questa opzione è complessivamente notevole, e la possibilità di condividere con altri utenti le proprie opere (cross-platform, quindi senza limiti di condivisione tra console) permette di avere istantaneamente accesso a un numero piuttosto elevato di varianti.

I dischetti di potenziamento addizionali comprendono nuovi mezzi di trasporto come la carrozza di Cenerentola e un Dumbo volante... - Disney Infinity
I dischetti di potenziamento addizionali comprendono nuovi mezzi di trasporto come la carrozza di Cenerentola e un Dumbo volante...

UN INIZIO PROMETTENTE

L’enorme mole di proprietà intellettuali nelle mani di Disney lascia presagire sviluppi molto interessanti, e Disney Infinity ha tutte le potenzialità per trasformarsi in un gigantesco hub nel quale potrebbero convivere senza alcun problema differenti tipologie di gioco, da quelle adatte ai ragazzi a quelle capaci di soddisfare anche gli hardcore gamers. Per quanto al momento Disney abbia sottolineato come il target di riferimento sia tra gli otto e i dodici anni (e per questa fascia di utenza, Disney Infinity è un sogno divenuto realtà), non è folle sperare in qualcosa di più adulto, soprattutto se il gioco incontrerà i favori del pubblico. Allo stato attuale, ci troviamo di fronte a un prodotto pregevole come fattura (le action figure sono bellissime anche come semplici oggetti decorativi), globalmente discreto nella realizzazione tecnica (la grafica non è sempre impeccabile, mentre il sonoro unisce alla perfezione musiche originali a brani create appositamente per l’occasione) eccellente per un pubblico giovane e con qualche spunto interessante (seppure con alcuni limiti) per i giocatori più avanti negli anni.

Voto 4 stelle su 5
Voto dei lettori
Nella valutazione di Disney Infinity abbiamo tenuto conto del target di riferimento. Fatta questa premessa, Disney Infinity offre sicuramente un prodotto confezionato con sapienza, che mostra notevole potenziale e che piacerà al pubblico più giovane. Decisamente minore l’appeal verso gli hardcore gamer, anche se la "Scatola dei giochi" offre una più che discreta mole di opzioni.

Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!