Genere
Sparatutto
Lingua
ND
PEGI
18+
Prezzo
ND
Data di uscita
Primavera 2016

DOOM

DOOM Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Bethesda Softworks
Sviluppatore
id Software
Genere
Sparatutto
PEGI
18+
Data di uscita
Primavera 2016
Recensione

Il ritorno di un classico

DOOM è di nuovo tra noi... che il massacro abbia inizio!

di Daniele Di Benedetto, pubblicato il

Dodici anni. È questo il lasso di tempo che è passato da quando ho giocato l’ultima volta ad un capitolo di DOOM. Ero estasiato dalla grafica, come tutti d’altronde, per quelle ombre e quella illuminazione in tempo reale e un’ambientazione troppo cupa nella quale dovevi per forza di cose utilizzare la tua fida torcia. Gli ambienti eccessivamente stretti e la “virata horror”, se così si poteva definire, non me lo fecero apprezzare poi tanto. Attenzione, non sto dicendo che era un brutto gioco, ma solo che non pizzicò le mie corde.

DOOM su PC è veramente un piacere per gli occhi. Anche le versioni console sono ottime, pur con qualche imprecisione - DOOM
DOOM su PC è veramente un piacere per gli occhi. Anche le versioni console sono ottime, pur con qualche imprecisione
Dodici ore. Queste sono “bastate” per farmi ri-innamorare del nuovo DOOM, che dai primi screen e video mostrati non mi diceva assolutamente nulla. Ma nel campo dei media sono sempre felice quando sbaglio in questo modo le prime sensazioni riguardanti un videogioco semplicemente perché, così, posso godermi un ottimo titolo “riazzerando” completamente tutte le mie aspettative per godermelo appieno, sopratutto quando poi si tratta di un titolo davvero valido come questo nuovo capitolo targato id Software. Bentornato DOOM.

Musica, Maestro

Anche il nostro alter ego, risvegliatosi da lì a poco, capisce che non ci vuole chissà quale pretesto per prendere a calci qualche sedere demoniaco ma, nonostante questo, dobbiamo ringraziare la Union Aerospace Corporation e in particolare la dottoressa Olivia Pierce per essere riusciti, su Marte, a rinvenire e far funzionare un dispositivo per aprire un portale dimensionale verso l’Inferno. Riuscite a immaginare quali possano essere i risultati vero?
Dimentichiamoci di DOOM 3 e del suo ritmo di gioco, qua tutto corre e scorre come un fiume in piena tinto di colore rosso. Dopo essermi addentrato un po’ nel gioco la sensazione è più o meno stata la stessa che ho provato guardando l’ultimo Mad Max o, in minor misura ma sempre dello stesso tipo e in ambito videogame, dal recente Devil Daggers che posso solo caldamente consigliare o, per i più nostalgici, da un qualsiasi FPS Arena degli anni ‘90. Tutto, in questo titolo, è funzionale al gameplay, si corre e si raccolgono armi, sempre più forti, per poter abbattere nemici, sempre più forti. E quando il gioco sembra essere arrivato al punto più alto nella rappresentazione degli scontri grazie ad una saggia mescolanza di mappe con la loro verticalità e level design, di nemici dai sinergici pattern che stimolano la tua voglia di creatività assassina e di platform che trasformano certe battaglie in livelli di Ikaruga beh, ti accorgi che non è ancora finita perché id continua ad alzare l’asticella e lì, davvero, inizi a ricordare il motivo per cui questi ne sanno davvero tanto.

La motosega è l'arma ideale per uccidere i nemici, anche perché non toccherà a voi pulire tutto il sangue sparso in giro... - DOOM
La motosega è l'arma ideale per uccidere i nemici, anche perché non toccherà a voi pulire tutto il sangue sparso in giro...
Anche il sistema di controllo sembra cucito addosso al videogiocatore, preciso, precisissimo nei salti, nella risposta e nella personalizzazione. Precisissimo anche nelle hitbox dei nemici e non solo, anche in quelle degli oggetti. Mettete il caso che abbiate 90 su 100 di armatura e non vogliate prendere quella che giace per terra vicino alle munizioni che invece state per esaurire, beh potete passare tranquillamente in slalom senza recuperarla nonostante la vicinanza e conservarla per i tempi più duri, che vi assicuro, ci saranno, soprattutto giocando alle difficoltà più alte. Se vi volete fare proprio del male, ma proprio di più rispetto alle ottime Ultra-Violence e Nightmare, potete anche provare anche la Ultra-Nightmare dove una volta morti, sarete morti per davvero e dovrete iniziare da capo tutto il gioco.


Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!