Genere
Gioco di Ruolo
Lingua
Italiano
PEGI
12+
Prezzo
€ 44,99
Data di uscita
9 2008

Dragon Quest: The Chapters of the Chosen

Dragon Quest: The Chapters of the Chosen Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Square Enix
Sviluppatore
Square Enix
Genere
Gioco di Ruolo
PEGI
12+
Distributore Italiano
Halifax
Data di uscita
9 2008
Data di uscita giapponese
22/11/2007
Lingua
Italiano
Giocatori
1
Prezzo
€ 44,99

Lati Positivi

  • Ottima grafica
  • Sistema di gioco collaudato ed efficace

Lati Negativi

  • Touch screen inutilizzato
  • Qualche retaggio del passato di troppo

Hardware

Per giocare a Dragon Quest: Le Cronache dei Prescelti sono richiesti una copia del gioco e un Nintendo DS (modello normale o Lite) di qualsiasi nazionalità. Il gioco offre tre slot di salvataggio e uno di salvataggio rapido. Il gioco è inoltre multilingua, italiano compreso.

Multiplayer

Dragon Quest: Le Cronache dei Prescelti non offre modalità di gioco multigiocatore.

Link

Recensione

Il prescelto sceglie il Nintendo DS

Dragon Quest segue le orme del cugino Final Fantasy.

di Alberto Torgano, pubblicato il

Dragon Quest è probabilmente la serie di giochi di ruolo più famosa sul suolo giapponese, e storicamente è sempre stata l'araldo della console più diffusa sul mercato. In questa generazione, era inevitabile che tale serie passasse sotto l'egida di Nintendo, per ora timidamente con il remake di Dragon Quest IV (il titolo originale di Le Cronache dei Prescelti), ma presto in pompa magna con Dragon Quest IX. Nonostante si tratti del rifacimento di un gioco di oltre dieci anni fa, Dragon Quest: Le Cronache dei Prescelti si presenta ai nostri occhi come un prodotto del tutto inedito, perché l'originale non ha mai raggiunto i nostri lidi. Vediamo se come i suoi “fratelli” Final Fantasy III e IV è ancora in grado di reggere il peso degli anni.

L'IMPORTANTE È PRESENTARSI BENE

A differenza di quanto avvenuto con i remake di Final Fantasy III e IV, Dragon Quest: Le Cronache dei Prescelti non vanta una grafica interamente rimodellata in 3D, bensì offre visuali miste 2D/3D, con ambienti abilmente sagomati in poligoni ricchi di dettagli, un sapiente uso delle texture e personaggi e nemici interamente in 2D. Una soluzione molto vicina a quella adottata in Dragon Quest VII per la prima PlayStation, mai arrivato in Europa. La resa grafica complessiva è comunque molto buona e, seppur inferiore a quella dei due Final Fantasy, su Nintendo DS non può che colpire positivamente. Merito anche del doppio schermo utilizzato come un'unica grande finestra di gioco, utile in particolare durante l'esplorazione dei dungeon, dove ruotando la visuale si possono scorgere tesori e passaggi lontani.
Il character design del gioco, curato da Akira Toriyama, già autore di Dragonball, per molti giocatori è un altro punto a favore del titolo. Tuttavia lo stile di disegno adottato, unitamente alle scelte di traduzione, danno al gioco un originale taglio caricaturale e ne definiscono il carattere in modo unico nell'odierno panorama dei giochi di ruolo. Questo non prendersi troppo sul serio è però anche un deterrente per i giocatori amanti dell'epicità a tutti i costi.

IL CLASSICO VA SEMPRE DI MODA

Nonostante i tanti anni sulle spalle e uno stile di gioco di stampo chiaramente classico, Dragon Quest: Le Cronache dei Prescelti offre un impianto narrativo, vicende e dialoghi di tipo moderno; risultando in definitiva più vicino alla produzione degli ultimi cinque anni che a titoli come Final Fantasy III, da molti criticato per via del minimalismo narrativo. Nel corso di molte ore di gioco, in Dragon Quest: Le Cronache dei Prescelti seguiremo le vicende di differenti eroi che, al seguito del “prescelto”, affronteranno ancora una volta il signore del male.
Se le basi della storia sono davvero classiche, è lo svolgimento a colpire in positivo, con una vicenda raccontata da diversi punti di vista di capitolo in capitolo, e in seguito con dialoghi e situazioni sempre piuttosto originali o quantomeno coinvolgenti. Naturalmente non siamo davanti alle complessità e originalità di un The World Ends With You, ma c'è n'è abbastanza per definire Dragon Quest: Le Cronache dei Prescelti un titolo “moderno”, sia nella presentazione che nello svolgimento.

LA CLASSE NON È ACQUA

Più classico è invece il sistema di combattimento. Caratterizzato dall'inconfondibile prospettiva in prima persona, Dragon Quest: Le Cronache dei Prescelti non offre particolari sottosistemi o spunti complessi, bensì si limita alle cose semplici, ma lo fa piuttosto bene. Il gruppo di eroi a disposizione del giocatore è chiaramente suddiviso in classi di combattimento e di magia, con una buona selezione di incantesimi, che riesce a non scadere nella continua ripetizione di pochi poteri utili. Per vincere i combattimenti occorre usare risorse come magie di indebolimento, protezione o modifica dello status, pianificando bene le mosse successive. Un sistema efficace e snello che in congiunzione con un'ottima distribuzione e differenziazione dei mostri, regala scontri soddisfacenti più o meno sempre.
Solida anche la gestione dell'equipaggiamento, con una selezione di pezzi di potenza crescente e qualche potere speciale. L'inventario utilizza un numero limitato di spazi per eroe e una carrozza dove caricare tutto ciò che è in eccesso e, pur nel rammarico di non poter vedere sui propri personaggi la rappresentazione grafica di armi e armature, il tutto risulta funzionale.
Dragon Quest: Le Cronache dei Prescelti non è tuttavia scevro da critiche: la gestione dei menu, nonostante qualche evidente ottimizzazione è ancora migliorabile, così come non è ben chiara l'utilità di due voci come “parla” ed “esamina” nel menu principale, entrambe di fatto sostituite dal classico tasto di interazione multifunzione. Mal implementato anche il salvataggio rapido, che oltre a non essere sempre disponibile rischia anche di confondere il giocatore perché non indica se è più o meno recente di quello normale. Per fortuna si tratta di difetti non troppo gravi.

Voto 4 stelle su 5
Voto dei lettori
Dire che Dragon Quest: Le Cronache dei Prescelti è il miglior GdR disponibile per Nintendo DS sarebbe un'esagerazione, così come dire che è un buon gioco significherebbe sminuirlo. La verità sta come sempre nel mezzo, il titolo di SquareEnix offre infatti una formula classica più godibile di quella di un Final Fantasy III, ma proprio per via della sua classicità non arriva a spuntarla contro giochi più estrosi come il già citato The World Ends With You. Ciò che emerge dopo qualche ora di avventura è un titolo convincente, divertente, solido e profondo, con un approccio e dialoghi un po' particolari (chi non ama i dialetti ne stia alla larga), ma indubitabilmente efficace nella sua formula. Da quest'ulteriore prova emerge inoltre come SquareEnix sia la regina incontrastata del genere su Nintendo DS, con un'offerta variegata e ricchissima di giochi di grande qualità. Dragon Quest: Le Cronache dei Prescelti è uno di questi giochi, troppa la concorrenza per dirlo migliore dei suoi rivali, troppo alta la qualità per liquidarlo come uno dei tanti. Consigliato a tutti gli amanti del genere, senza particolari distinguo.

Commenti

  1. Myau

     
    #1
    Una delizia per chi ha cominciato a giocare JRPG negli anni '80.

    Da notare anche le eccellenti animazioni dei mostri.
  2. Kiavikone

     
    #2
    Assurdo che un remake di un rpg uscito 19 anni fa spazzi via in un sol colpo tutta la sua concorrenza degli ultimi 5 anni... ma è così.
    Non fatevelo mancare ad ogni costo. Tra qualche giorno dovrebbe uscire anche il remake di DQV o mi sbaglio?
  3. Sydney

     
    #3
    Kiavikone ha scritto:
    Tra qualche giorno dovrebbe uscire anche il remake di DQV o mi sbaglio?


    Play.com lo dà già in vendita, ma è uscito nel silenzio più totale.
  4. acarolla

     
    #4
    se è per questo thehut lo svende a 10 sterline. Io me lo prendo al volo.
  5. Sydney

     
    #5
    acarolla ha scritto:
    se è per questo thehut lo svende a 10 sterline. Io me lo prendo al volo.


    Appena ordinato da blahdvd a 10.95 sterline spedito! :))
  6. Myau

     
    #6
    Sydney ha scritto:
    Appena ordinato da blahdvd a 10.95 sterline spedito! :))


    State parlando di questo, non del 5, vero?
  7. acarolla

     
    #7
    Sydney ha scritto:
    Appena ordinato da blahdvd a 10.95 sterline spedito! :))
     Allora lo prendo anche io da blahdvd mi fido di più.
  8. cap-falcon87

     
    #8
    ed io che volevo prendere FFIV...fino ad adesso ho giocato 20 ore e sono passate in un batter d'occhio! stupenda la traduzione con i vari dialetti!....personaggio più bello...Baldo Baldini! tutto ti puoi aspettare da un jrpg, ma un personaggio come Baldo non me lo sarei mai aspettato!
  9. JackAlopecia

     
    #9
    acarolla ha scritto:
    se è per questo thehut lo svende a 10 sterline. Io me lo prendo al volo.
     Ma per caso sapete se c'è anche l'ita?
  10. acarolla

     
    #10
    JackAlopecia ha scritto:
    Ma per caso sapete se c'è anche l'ita?
     penso proprio di sì visto che la maggior parte dei giochi sono multi 5 (tranne gli ultimissimi di square ma questo è in ita)
Continua sul forum (18)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!