Genere
ND
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
ND

DreamCatcher

Aggiungi alla collezione
Speciale

DreamCatcher: ecco il catalogo 2004!

Parigi ci accoglie uggiosa per un evento molto particolare: DreamCatcher, infatti, ha invitato Nextgame.it a presenziare alla presentazione della sua line-up prossima ventura. Ecco il nostro reportage, uno sguardo privilegiato su tutto quanto il produttore statunitense ha in serbo per noi nel corso del 2004...

di Simone Soletta, pubblicato il

NON FINISCE QUI!

Oltre ai giochi citati qui sopra, era presente all'evento anche un'ulteriore stazione di gioco a cui, per evitare di perdere l'aereo per il ritorno, non siamo riusciti ad avvicinarci. Sugli schermi veniva mostrato Egypt III: The Fate of Ramses, al quale abbiamo dato una rapida occhiata per scoprire, ancora una volta, una grafica di alto livello (una piacevole costante nei prodotti di The Adventure Company). Speriamo che la giocabilità si dimostri più avvincente rispetto ai due precedenti capitoli. Da citare, infine, Evany, ulteriore avventura ispirata nuovamente ad atmosfere sci-fi che vedrà i giovani Call e Athera impegnati a salvare un misterioso straniero da un rapimento. Inutile dire che la trama andrà evolvendosi durante il gioco per mostrare molto più di quanto non appaia inizialmente. I due giochi dovrebbero raggiungere gli scaffali durante il secondo trimestre del 2004.

Passiamo ora ad analizzare la ricca dotazione di titoli del marchio principale del produttore americano: DreamCatcher presenta titoli di diverso genere, dal Gioco di Ruolo ai puzzle game d'azione, per PC e per console.

ETHERLORDS 2

Basato sui celebri mazzi di Magic: The Gathering, Etherlords 2 è un gioco d'azione con elementi GdR che ci vedrà impegnati inizialmente in due campagne distinte (tre ulteriori campagne saranno sbloccabili avanzando nelle prime due) organizzate in modo piuttosto lineare, al punto che non sarà possibile crearsi un avatar personalizzato, ma seguiremo le vicende di un protagonista già definito. Nel corso del gioco dovremo dialogare con i personaggi non giocanti e ottenere le risorse per acquistare i vari incantesimi dai negozi sparsi sulla mappa del gioco. Ovviamente il fulcro del titolo è rappresentato dalle battaglie, organizzate a turni durante i quali potremo lanciare i vari incantesimi (il gioco ne conta in totale 320) o evocare creature da lanciare all'attacco dell'avversario. Ogni campagna fa leva su una diversa scuola di magia e deve quindi essere affrontata sfruttando le peculiarità degli incantesimi di volta in volta disponibili. Non manca una modalità multigiocatore, ovviamente limitata alle battaglie. Il gioco sarà disponibile a partire dal secondo trimestre di quest'anno.

BESIEGER

Il comune denominatore della line-up di DreamCatcher non è certo l'originalità, ma piuttosto il tentativo di creare - citiamo le parole usate da Florian Desforges nell'introdurci Besieger - "giochi solidi basati su meccaniche già consolidate". Tale descrizione si adatta alla perfezione per questo titolo ispirato un po' a Myst e un po' a Stronghold, uno strategico in tempo reale che non farà gridare al miracolo tecnoludico, ma che sembra comunque in grado di appagare e divertire gli appassionati del genere. Le risorse in ballo sono sostanzialmente tre, legno, roccia e metallo, e di queste ci dovremo servire per costruire le immancabili strutture iniziali durante la campagna in solitario, divisa in tre parti a loro volta disseminate da diverse sottoquest. Le due campagne presenti nel gioco ci vedranno ai comandi di entrambe le fazioni sul campo (Viking e Cimmerian) nel tentativo di spostare da una parte o dall'altra l'equilibrio precostituito. Graficamente interessante, Besieger non manca nemmeno nelle funzionalità multigiocatore: modalità di gioco piuttosto classiche (Deathmatch, Capture the Flag, Cooperative, Hold Artifact, King of the Hill, Alone against all) a disposizione per un massimo di sedici giocatori contemporaneamente. Besieger dovrebbe raggiungere gli scaffali entro il prossimo mese di maggio.

SUPERPOWER II

Seguito del non conosciutissimo SuperPower, questo simulatore politico ci è parso uno dei giochi più interessanti del lotto. In pratica si tratta di un Risiko su base planetaria in cui l'interazione non sarà semplicemente limitata alla disposizione e all'utilizzo dei classici carrarmatini. Al contrario, in SuperPower II regna sovrana la libertà. Il giocatore potrà scegliere la sua madrepatria e cercare di farla prosperare agendo a livello politico, economico e, eventualmente, militare; potrà cercare di "vivere tranquillo" entro ai propri confini o cercare di esportare il proprio modello con mezzi leciti e meno leciti. Non mancherà la possibilità di attaccare gli stati vicini, ovviamente, sfruttando armi di potenza devastante e addirittura un arsenale nucleare. Lo scopo pare essere la conquista del mondo, ma a dirla tutta sembra che SuperPower II uno scopo vero e proprio non ce l'abbia, limitandosi - si fa per dire - a fornire al giocatore un parco giochi planetario ove sbizzarrirsi nel tentativo di perseguire i propri fini, leciti o meno leciti che siano. Decisamente intrigante...
SuperPower II è ancora piuttosto distante dalla data di uscita, fissata per il prossimo ottobre.