Genere
Guida
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
8/10/2014

DriveClub

DriveClub Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Sony Computer Entertainment
Sviluppatore
Evolution Studios
Genere
Guida
Distributore Italiano
Sony Computer Entertainment Italia
Data di uscita
8/10/2014

Hardware

DriveClub è un'esclusiva PS4 in uscita il prossimo 8 ottobre sia in versione fisica che digitale. Gli abbonati a Plus otterranno gratuitamente una versione del gioco completa di ogni feature, ma con un quantitativo limitato di auto e tracciati.

Multiplayer

Multiplayer, connettività e social sono pane di DriveClub. Il gioco presenterà diverse modalità per far competere gli utenti gli uni contro gli altri: le esamineremo più approfonditamente in fase di recensione.

Modus Operandi

Abbiamo partecipato all'evento milanese di presentazione della esclusiva PS4 su invito di Sony Italia, provando con mano una versione di DriveClub realizzata per la Gamescom di Colonia e scambiando qualche parola col director Paul Rustchynskyj.
Hands On

A tutta birra nel social gaming

Nuova prova pad alla mano sull'imminente racing di Evolution Studios per PS4.

di Claudio Magistrelli, pubblicato il

Se tra ieri e oggi passando davanti a un televisore vi è sembrato di sentire parlare di DriveClub, state tranquilli, non avete avuto un'allucinazione frutto della vostra ossessione per i videogiochi. Lo sbarco di DriveClub sui media generalisti è merito dell'ottimo lavoro dell'ufficio stampa di Sony che è riuscito ad attirare l'attenzione sull'imminente racing targato Evolution con un interessante evento organizzato nella cornice della lussuosa concessionaria milanese Rossocorsa.

L'occasione è servita per celebrare l'attitudine social di DriveClub presentando i risultati di una ricerca sulla generazione di 14-34enni, ribattezzata Team Generation, e per introdurre l'inattesa testimonial del gioco, una che con il gioco di squadra si è tolta non poche soddisfazioni in carriera: Federica Pellegrini. Facile capire con premesse come queste come DriveClub sia riuscito a conquistarsi vetrine da cui i videogiochi non sono soliti affacciarsi. Nonostante la presenza della bionda nuotatrice al centro delle cronache gossip per ogni sua mossa, da bravi videogiocatori incalliti il nostro interesse si è concentrato piuttosto sulla presenza di Paul Rustchynskyj, game director presso gli Evolution Studios, che durante la presentazione iniziale dell'incontro ha fatto il punto della situazione sulle caratteristiche di DriveClub.

I Punti Fama accresceranno la vostra reputazione da pilota, ma solo se messi al servizio del team vi consentiranno di accedere a ricompense esclusive. - DriveClub
I Punti Fama accresceranno la vostra reputazione da pilota, ma solo se messi al servizio del team vi consentiranno di accedere a ricompense esclusive.

UN RACING... STELLARE

Il primo aspetto di DriveClub che salta all'occhio è l'incredibile dettaglio grafico di tutto ciò che viene mostrato a video. Le piste traboccano di elementi di contorno come alberi e arbusti di diverse specie, o animali e spettatori vestiti diversamente a seconda del tempo atmosferico, mentre le sinuose livree delle vetture riflettono lo scenario circostante e mostrano i segni degli impatti, rivelando a uno sguardo attento i diversi materiali di cui sono composte sotto lo strato più superficiale di vernice.

Questi risultati sono frutti di mesi e mesi di meticoloso lavoro da parte di Evolution Studios, arrivati a trascorrere diverse settimane nei luoghi in cui è ambientato il gioco (fra cui Norvegia, Cile, Scozia, India, Canada) macinando quotidianamente centinaia di chilometri per respirare a pieni polmoni le atmosfere in cui immergere i giocatori. Un impegno assolutamente fuori norma che è arrivato persino a coinvolgere la NASA per mappare costellazioni, catene montuose e paesaggi così da ricreare l'esatta prospettiva visiva dei luoghi in ci si svolgono le gare.

Il dettaglio delle auto è francamente strepitoso: rispetto alla prima prova, il gioco è migliorato drasticamente e rappresenta uno dei migliori titoli mai visti su console next-gen. - DriveClub
Il dettaglio delle auto è francamente strepitoso: rispetto alla prima prova, il gioco è migliorato drasticamente e rappresenta uno dei migliori titoli mai visti su console next-gen.

Buona parte del merito per la spettacolarità grafica del titolo è da attribuire però a due diversi elementi, la gestione degli effetti meteo e il sistema di illuminazione, e al modo in cui questi interagiscono tra loro. L'esempio più eclatante è quello delle nuvole, che sono realizzate con modelli poligonali tridimensionali in grado di reagire dinamicamente al vento e lasciano filtrare la luce solare sulla scena, o dei fiocchi di neve che si illuminano diversamente a seconda della posizione rispetto ai fari delle auto in corsa. Ogni elemento luminoso in DriveClub genera una proprio fascio di luce, con caratteristiche diverse rispetto agli altri su schermo, e per apprezzarlo basta correre una gara in notturna, quando la luce dei lampioni lascia spazio all'oscurità, tagliata solo dai fari del nostro bolide che si riflettono sul paraurti posteriore di quella che ci precede, mentre catarifrangenti e fumogeni segnano il tracciato.

DRIVECLUB TEAM RACING

Per quanto Paul Rustchynskyjsia vada fiero delle vette grafiche toccate dal suo DriveClub, è l'aspetto social a ricoprire il ruolo di indiscusso protagonista nella sua presentazione. Benchè il titolo racing possa essere giocato anche col cavo di rete staccato, isolarsi nel single-player significherebbe perdersi buona parte dell'esperienza offerta dal progetto di Evolution Studios.

Tutta l'infrastruttura di gioco è pensata infatti per spingere il giocatore a far parte di un grande universo motoristico in cui trovare amici, o perché no, rivali. Il fulcro sono i club in cui più giocatori collaborano per portare a casa un risultato più grande della singola vittoria. Guadagnare punti fama in gara – vincendo, oppure compiendo spettacolari derapate o traiettorie perfette – contribuirà a ingrandire anche la fama del team e sarà la base su cui costruire la rincorsa a ricompense esclusive, destinate esclusivamente al raggiungimento di determinati obiettivi di squadra.

Per chi predilige il mutlipayer asincrono, DriveClub prevede la possibilità di lanciare sfide fissandone condizioni e durata. - DriveClub
Per chi predilige il mutlipayer asincrono, DriveClub prevede la possibilità di lanciare sfide fissandone condizioni e durata.

Per assicurarsi che le gare online siano divertenti per tutti dal primo all'ultimo giro, anche per chi si trova a vestire i panni del fanalino di coda senza speranze di recupero, Evolution ha pensato di spargere sul tracciato delle sfide nella sfida. Si chiamano Face to Face e si tratta di piccole competizioni (ottenere il miglior punteggio in derapata, la traiettoria più pulita o velocità media più alta) che intervengono in alcuni settori della pista consentendo di accumulare punti fama, per sé e per il team, e ridare significato a una gara all'apparenza disastroso. L'obiettivo evidente è quello di scongiurare, o quantomeno limitare, quel fastidioso fenomeno delle disconnessioni per frustrazione degli utenti estromessi dalla lotta per i posti che contano, offendo di continuo motivazione a continuare a correre.

Non tutti però amano il medesimo tipo di gare online, e DriveClub si presta a diverse interpretazioni per soddisfare ogni esigenza. La tipologia di sfida da affrontare è sempre in mano al giocatore: condizioni meteo, luogo della corsa, tipo di avversari. Se non siete dell'umore di affrontare una sfida diretta però si può sempre ripiegare sulle sfide, gare asincrone in cui tutti i partecipanti si sfidano secondo condizioni pre-impostate (tracciato, meteo, etc.) in una finestra temporale stabilita da chi le crea.

Lo spettacolo offerto dalle scie dei copertoni sull'asfalto bagnato è quasi ipnotico. - DriveClub
Lo spettacolo offerto dalle scie dei copertoni sull'asfalto bagnato è quasi ipnotico.

E per non perdere di vista nessun dettaglio dell'universo in continua evoluzione di DriveClub basterà scaricare sul proprio smartphone iOS o Android la companion app, My DRIVECLUB, attraverso la quale controllare gli update dei propri amici, studiare i risultati delle gare, o addirittura guardare le competizioni in streaming. In pratica con il cellulare in mano sarà possibile gestire ogni aspetto della propria carriera motoristica virtuale... a parte giocare, ovviamente!

UN ANNO A PIENI GIRI

A una ventina di giorni dalla release di DriveClub, Evolution ha già le idee molto sul ciclo vitale del suo racing e un piano di rilascio di componenti aggiuntive che arriva fino a giugno 2015. Mese per mese, sono già stati stabiliti i contenuti di add-on a pagamento (auto, tour e livree) e gratuiti (tracciati e auto) che si affiancheranno a un costante cascata di update realizzati porgendo orecchio alla community per garantire al gioco un'evoluzione modulata sui desideri dei suoi giocatori.

Come ben noto, DriveClub arriverà sugli scaffali e nello store digitale di Sony il prossimo 8 ottobre a un prezzo consigliato di 71,99 euro. Gli abbonati al PS Plus potranno scaricare gratuitamente una versione del gioco completa nelle funzionalità, ma limitata nei tracciati e nelle auto (solo le piste indiane saranno disponibili insieme a un garage di dieci autovetture), sbloccabile nella versione completa per una cifra che dovrebbe aggirarsi intorno alla cinquantina di euro. Per chi invece volesse portarsi a casa una PS4 apposta per immergersi nel mondo automobilistico di DriveClub, nella stessa data sarà messo in vendita anche un bundle che include una console da 500 GB, una DualShock 4 e una copia del gioco alla cifra di 449,99 euro (anche se, ad ascoltare i rumor, il prezzo presso i punti vendita dovrebbe raggiungere il target di 399 euro come avvenuto per il bundle di Destiny).

Può capitare di superare la linea di partenza in pieno giorno e vedere il sole tramontare giro dopo giro, concludendo la gara nel buio solcato solamente dai fare della nostra auto. - DriveClub
Può capitare di superare la linea di partenza in pieno giorno e vedere il sole tramontare giro dopo giro, concludendo la gara nel buio solcato solamente dai fare della nostra auto.

Rispetto al nostro primo incontro alla GamesWeek 2013, DriveClub è diventato completamente un altro gioco, probabilmente dal punto di vista del mero impatto grafico la più forte razione di next-gen mai avuta finora. Nutriamo ancora qualche dubbio sul feeling della guida, a nostro parere troppo permissivo nelle collisioni, ma il giudizio è da considerarsi comunque provvisorio in quanto maturato durante una fugace sessione di test su una build non definitiva realizzata per la Gamescom 2014. Per saperne di più dunque tenete d'occhio le nostre pagine per non perdervi la recensione definitiva di DriveClub, che sarà pubblicata a ridosso del lancio. Per prepararvi all'evento, nei prossimi giorni pubblicheremo anche una corposa intervista con il game director Paul Rustchynskyj in cui abbiamo cercato di far luce sui motivi che hanno portato al rinvio del titolo e su molti altri aspetti come l'ambientazione e le fonti d'ispirazione. Stay tuned!


Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!