Genere
Azione
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
1/9/2011

Driver: San Francisco

Driver: San Francisco Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Ubisoft Entertainment
Sviluppatore
Reflections Interactive
Genere
Azione
Distributore Italiano
Ubisoft Italia
Data di uscita
1/9/2011

Hardware

Driver: San Francisco è in uscita il primo settembre per PC e console HD. Non dovrebbero esserci differenze rilevanti tra le varie versioni.

Multiplayer

Saranno presenti svariate modalità multiplayer che non sono ancora state svelate dagli sviluppatori. Una sola era presente e giocabile all'E3 2010 e chiedeva a due giocatori di competere cercando di tenere la scia di una vettura controllata dalla CPU.

Modus Operandi

Questa anteprima è basata sulle informazioni diffuse fino a questo momento dagli sviluppatori.

Link

Eyes On

Salto nel vuoto

Tra la vita e la morte è pieno di auto da guidare.

di Sebastiano Pupillo, pubblicato il

Il modo con cui Reflections ha deciso di sottolineare la "svolta" di questo nuovo capitolo è l'introduzione di una meccanica di gioco tutta nuova: abbandonate per strada le velleità da shooter, gli sviluppatori si sono focalizzati sulla componente di guida, cercando di renderla di nuovo divertente e autosufficiente. A partire dallo scenario principale, che recupera la San Francisco già vista nel primo capitolo e prova a ricostruirla al meglio con le tecnologie a disposizione oggi, senza dimenticare l'importanza di avere tante vetture (circa 120, allo stato attuale) da guidare, corrispondendi a modelli reali e caratterizzate da una fisica che renda giustizia tanto allo spirito arcade e "caciarone" quanto alle inevitabili esigenze di realismo che l'ambientazione poliziesca porta con sé.

Chi ha seguito la presentazione del gioco all'E3 dell'anno scorso sa già di cosa stiamo parlando: quella che gli sviluppatori hanno battezzato Shift costituisce la promessa di una ventata d'aria fresca, ma anche il rischio di andare troppo controcorrente in un mercato che sembra apprezzare le idee innovative solo quando provengono da misconosciuti studi indipendenti. Di cosa si tratta è presto detto: il giocatore può "saltare" da un'auto all'altra in qualunque momento nel corso di una missione, semplicemente premendo un tasto sul joypad e scegliendo la vettura di destinazione tra quelle presenti nell'inquadratura, che, per agevolare la scelta, si trasforma in una specie di visuale dall'alto.

la virtù sta nel mezzo

In realtà non bisogna guardare a Driver: San Francisco come al "gioco in cui puoi cambiare auto al volo", anche se questa è sicuramente la sua caratteristica più originale. In quanto pura e semplice idea, lo Shift va messo al servizio del gameplay per fare in modo che, nella pratica, sia divertente utilizzarlo. A livello del puro e semplice game design, serve insomma che le singole missioni e la struttura del gioco nel suo complesso reggano all'impatto di una simile e dirompente possibilità; manco a dirlo, i ragazzi d Reflections sono assolutamente convinti che il frutto delle loro fatiche possa competere con le serie più agguerrite sulla piazza, a partire da quella di Need for Speed.

Questa volta il multiplayer farà parte a pieno titolo della partita ma Reflections non ha voluto mostrare granché - Driver: San Francisco
Questa volta il multiplayer farà parte a pieno titolo della partita ma Reflections non ha voluto mostrare granché
Al momento, purtroppo, è stato svelato troppo poco sia della campagna single-player che delle modalità multiplayer per capire dove abbiano intenzione di andare a parare gli sviluppatori. Per certo sappiamo soltanto che non tutte le missioni richiederanno un uso intensivo dello Shift e che, anzi, in alcuni casi, sembrerà quasi di essere tornati al volante del primo Driver - fatta eccezione per il dettaglio grafico, ovviamente. Di contro, saranno anche presenti alcune missioni un po' "fuori di testa" che spingeranno al massimo la carica innovativa della nuova meccanica. Un fattore di non poco conto, purtroppo, nel creare un po' di hype intorno al gioco, sarà l'impianto tecnico, che dovrà essere irreprensibile e sfruttare appieno la potenza di calcolo delle attuali console HD, senza tentennamenti nel frame-rate né fastidiose scalette a sporcare le sontuose vedute di San Francisco. L'ormai imminente E3 farà da palcoscenico all'ultima presentazione del gioco, durante la quale andrà fugato ogni dubbio: speriamo che Tanner si faccia trovare in forma!


Commenti

  1. RikuX7

     
    #1
    Hanno rimandato driver, perchè hanno visto come lo "shift" era una porcata allucinante.
  2. Banjo & Kazooie

     
    #2
    perchè una grafica così oscena? :(
    Il primo Driver l'ho adorato...da più di 10 anni attendo un degno sequel, invano mi sa..
  3. KuRoChAn

     
    #3
    In effetti la grafica è un po' triste...
    Spero però riesca a prenderti come il primo driver!
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!