Genere
Puzzle Game
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
1,99 euro
Data di uscita
30/7/2013

Droidscape: Basilica

Droidscape: Basilica Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Sviluppatore
Kyttaro Games
Genere
Puzzle Game
Distributore Italiano
App Store
Data di uscita
30/7/2013
Prezzo
1,99 euro

Lati Positivi

  • Gameplay vario e interessante grazie alle due modalità Draw e Play
  • Storia molto approfondita
  • Livelli numerosi e in espansione

Lati Negativi

  • Imprecisione nell'utilizzo della modalità Draw
  • Tracciati a volte fin troppo semplici e intuitivi
  • Le stanze più grandi a volte creano problemi di caricamento

Hardware

Droidscape: Basilica è in vendita su App Store ed è compatibile con iPad, iPhone e iPod Touch dotati di sistema operativo iOS 4.3 o superiore. È ottimizzato per iPhone 5 e richiede 70 MB di spazio libero su flash memory.

Multiplayer

Il puzzle game indie non include alcuna modalità multiplayer.

Modus Operandi

Abbiamo scaricato una copia di Droidscape: Basilica grazie a un codice download fornitoci dalla software house Kyttaro Games.

Link

Recensione

Assalto alla Basilica

Il team Kyttaro Games al debutto con un puzzle game esclusivo per iPhone e iPad.

di Stefano Di Pino, pubblicato il

Siamo nel 4057. Per secoli tre diverse organizzazioni si sono avvicendate nel controllo supremo della galassia. Parliamo dell'Ecclesiarchy, un'organizzazione religiosa, della Cortez Corporation e della gilda di manipolatori del tempo TAL. In un cruento tentativo di prendere il potere, la Cortez ha assalito la principale base operativa TAL, una stazione spaziale chiamata Basilica. L'unico membro che gli spietati uomini della Cortez Corp hanno lasciato in vita è Aetherion, imprigionato in attesa di un'esecuzione.

È qui che entra in gioco Bishop 7, droide guidato dal giocatore, l'ultima speranza di Aetherion prima di essere ucciso. Il droide, controllato a distanza da Aetherion, dev'essere guidato passo passo attraverso la labirintica Basilica per raggiungere il suo padrone e liberarlo. Ma i problemi non finiscono qui: Bishop 7 non è un droide da combattimento, tutt'altro, è solo molto veloce. È per questo che il suo compito, e la sua ragione di "vita", è di raggiungere l'uscita delle varie stanze il più rapidamente possibile per arrivare da Aetherion e salvarlo.

In Droidscape: Basilica non sarà raro dover tornare indietro per andare avanti, ma nonostante le difficoltà iniziali, progredendo nell'avventura si avvertirà una certa "semplicità" nell'individuare il percorso da seguire. - Droidscape: Basilica
In Droidscape: Basilica non sarà raro dover tornare indietro per andare avanti, ma nonostante le difficoltà iniziali, progredendo nell'avventura si avvertirà una certa "semplicità" nell'individuare il percorso da seguire.

La fede in Bishop

Nella realtà dei fatti ogni stanza è uno stage, un puzzle da risolvere cercando non solo di arrivare all'uscita, ma anche di collezionare oggetti e valuta che ci saranno utili durante la nostra avventura. Il gameplay di Droidscape è molto singolare e il suo dualismo lo rende ben più competitivo dei soliti videogame su iOS: dal momento che Bishop è un droide controllato a distanza, il giocatore non può manovrarlo attivamente, ma deve studiare la stanza, disegnare il percorso e quindi dare semplicemente un input per farlo camminare; l'unica cosa che è possibile controllare una volta che il droide è partito è la sua velocità. Per entrare più nel dettaglio, i livelli di Droidscape sono suddivisi in due parti: la prima è la cosiddetta modalità "Draw", nella quale si traccia il percorso che si intende far seguire a Bishop; la seconda fase è la cosiddetta Play, durante la quale Bishop si sposta sulla linea disegnata in Draw mode.

In questa fase è possibile solo fa muovere avanti e indietro il droide sul tracciato, regolando la velocità con uno stick del tutto simile a quello che si usa per guidare i treni. La Play mode prevede due modi per dar vita a Bishop 7: il primo consiste nel muovere lo stick, il secondo è l'HeadTwister, che consiste nello spostare il droide con dei movimenti della testa individuati direttamente dalla telecamera del dispositivo. Questa modalità, per quanto divertente, avrebbe bisogno di una piccola revisione, dal momento che raramente i movimenti vengono registrati da Bishop 7, senza contare la scomodità, soprattutto nei livelli più complessi o pieni di robot-ostacolo. Mano a mano che il giocatore progredisce, nelle stanze gli schemi diventano sempre più complessi e ricchi di varianti, con Robot sempre più vari, trappole, porte e quant'altro. Per le porte il discorso si fa più complesso, perché spesso ci sbarrano la strada ed è necessario recuperare la loro chiave in un angolo della stanza che altrimenti non avrebbe senso raggiungere. Questo allunga il percorso e rende più complesso il giro, oltre che più numerose le variabili.

La modalità Draw permette di disegnare il tracciato che intendiamo seguire per raggiungere l'uscita.   - Droidscape: Basilica
La modalità Draw permette di disegnare il tracciato che intendiamo seguire per raggiungere l'uscita.

USA LA TESTA

Ma le difficoltà non finiscono qui, perché Bishop ha un'autonomia di 60 secondi, il ché vuol dire che mentre si sposta nella stanza, la sua energia scende lentamente, in una sorta di conto alla rovescia che rende impossibili giri troppo lunghi o inutili. È per questo motivo che, mano a mano che ci si avvicina ad Aetherion, diventa sempre più importante la modalità Draw, per disegnare un percorso il più breve possibile, pur toccando tutti i punti di interesse, le chiavi, le pietre ed evitando gli ostacoli, che in alcuni casi ridurranno ulteriormente l'energia di Bishop. Giocare a Droidscape richiede spesso un po' di pazienza, perché il percorso che sembra perfetto in Draw mode non sempre si rivela la scelta giusta quando si inizia a muovere Bishop. In tal caso non c'è problema, perché è sempre possibile ridisegnare il livello daccapo; chiaramente questo significa azzerare il livello e ridisegnare il tracciato dall'inizio.

Una volta che Bishop raggiunge l'uscita di una stanza, il giocatore riceve un punteggio in base a tre fattori: la distanza percorsa, le gemme collezionate e il tempo impiegato. In ogni stage è possibile sbloccare Achievement gold o silver, ma nel gioco questo non ha nessuna importanza. Come in moltissimi giochi mobile, Droidscape: Basilica si basa su un sistema di valuta in-game grazie al quale il giocatore può acquistare vari potenziamenti (monete che, se non guadagnate con la progressione nel gioco, possono essere acquistate con pagamenti online). Al momento ce ne sono di tre tipi: uno scudo che permette di passare attraverso i nemici senza problemi, un refill dell'energia di Bishop e infine un potenziamento che concede tempo extra nel countdown del livello. Tutti i potenziamenti sono a uso singolo.

A volte è necessario aspettare prima di proseguire, anche se il percorso l'abbiamo studiato e disegnato noi. - Droidscape: Basilica
A volte è necessario aspettare prima di proseguire, anche se il percorso l'abbiamo studiato e disegnato noi.

Puzzle o non puzzle?

Sebbene Droidscape inizi come un puzzle-game, ben presto i livelli si rivelano molto simili, motivo per cui non c'è grande bisogno di usare oggetti e quant'altro, perché con un po' di pratica i sentieri da seguire diventano abbastanza evidenti. Un altro motivo di delusione viene dal Draw mode, un'idea brillante che però non è stata curata nei dettagli: ci sono infatti numerose imprecisioni come tracciati non precisi, punti di recupero energia che, nonostante il tracciato disegnato preveda un passaggio tra di loro, non si attivano, o l'impossibilità di modificare il tracciato mentre lo si disegna.

In particolare le imprecisioni che riguardano le stazioni di energia possono diventare frustranti, dal momento che in stanze più grandi anche un solo briciolo di energia in meno significa morte certa. A ogni modo Droidscape: Basilica è un titolo piuttosto longevo e interessante, con 60 livelli ai quali si aggiungeranno altri 15 attualmente in fase “coming soon”. Il suo stile diverso dal solito e il dualismo del gameplay assicurano ai giocatori diverse ore di svago davanti al loro dispositivo mobile.

Voto 3 stelle su 5
Voto dei lettori
Droidscape: Basilica è un titolo mobile divertente e alternativo. I ragazzi di Kyttaro Games si sono senz'altro inventati qualcosa di nuovo, un modo per suddividere il gameplay e renderlo ancora più interessante. Hanno anche tentato il salto di qualità, con una storia approfondita e un nuovo sistema di gioco, l'HeadTwister, sebbene non con troppa fortuna. Se la storia infatti risulta godibile ed è un elemento aggiunto al gioco, la modalità HeadTwister risente di difetti tali da renderla completamente inutile. C'è molto da fare e molta imprecisione in Droidscape: Basilica, ma si tratta comunque di un titolo divertente, con un pizzico di novità, per giocatori che vogliono provare un nuovo puzzle-game senza aver paura di concludere i livelli troppo in fretta. Non stiamo di certo parlando della longevità di Candy Crush Saga, ma i nuovi 15 livelli già annunciati in fase di lancio fanno ben sperare.

Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!