Genere
Sparatutto
Lingua
Italiano
PEGI
18+
Prezzo
€ 69,99
Data di uscita
10/6/2011

Duke Nukem Forever

Duke Nukem Forever Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
2K Games
Sviluppatore
Gearbox Software
Genere
Sparatutto
PEGI
18+
Distributore Italiano
Take2
Data di uscita
10/6/2011
Data di uscita americana
14/6/2011
Lingua
Italiano
Giocatori
8
Prezzo
€ 69,99

Hardware

Per giocare a Duke Nukem Forever bastano una confezione originale del gioco, una console Xbox 360, un joypad e circa 2 MB di spazio libero in memoria per ospitare i salvataggi. Il gioco è disponibile da oggi anche per PC e PlayStation 3.

Multiplayer

Possiamo competere online tramite Xbox Live fino a un massimo di otto giocatori scegliendo tra quattro diverse modalità (DukeMatch, DukeMatch a squadre, Cattura la pupa, Saluta il Re) e dieci mappe. Con i punti guadagnati si sale di livello e si sbloccano numerosi oggetti per abbellire la casa di Duke, mentre portando a termine alcune sfide si può accedere ad alcuni elementi estetici per personalizzare l’aspetto di Duke.

Modus Operandi

Abbiamo ricevuto dal distributore una copia promozionale di Duke Nukem Forever per Xbox 360, con un fumetto a colori e un codice per sbloccare alcuni contenuti ingame (purtroppo non ancora attivabile al momento di scrivere). A livello normale (il secondo sui tre disponibili) abbiamo terminato il gioco in circa dodici ore, più altre tre ore per provare il multiplayer.    

Link

Recensione

Alieni brutti, sporchi e cattivi

Il mondo ha davvero bisogno di Duke Nukem?

di Francesco Destri, pubblicato il

Duke Nukem Forever presenta un gameplay molto ancorato al passato, che se da un lato potrà trovare qualche estimatore tra i fan più nostalgici, dall’altro rischia di scontentare (e non poco) i giocatori più giovani già amareggiati dal pessimo comparto grafico. Nell’arco degli oltre venti livelli della Campagna in singolo, il gioco ripercorre bene o male un copione fisso che si ripete senza grandi variazioni, nonostante la discreta varietà di ambientazioni, che comprendono palazzi interni, esterni di Las Vegas, il già citato nido alieno, un canyon, una cittadina nel deserto, uno strip-club e altro ancora.

sete di piombo, baby?

I livelli sono la quint’essenza della linearità, con un solo percorso possibile, ostacoli insormontabili a non finire (il salto di Duke ha un che di imbarazzante) e i soliti trigger che fanno scattare le ondate di nemici nelle classiche mini-arene, dove tra l’altro dovremo affrontare anche i boss di fine livello avendo quasi sempre a disposizione rifornimenti infiniti per armi ed esplosivi.

A tal proposito segnaliamo il limite di due armi equipaggiabili e non potenziabili (oltre a due tipi di esplosivi) e un arsenale non proprio fantasioso, almeno se confrontato con quello ben più originale di Duke Nukem 3D (soprattutto per quei tempi). Le sezioni di puro shooting dicono davvero poco di nuovo e a tratti si fanno piuttosto frustranti; la difficoltà nel prendere la mira è notevole e impostando la sensibilità del pad al massimo non cambia quasi nulla, mentre la salute autorigenerante (e quindi l’assenza di medikit) rischia di farci finire al creatore anche con due soli colpi ravvicinati al massimo livello di difficoltà. Contando che gli attacchi arrivano quasi sempre in massa e da tutte le parti, preparatevi a sudare le proverbiali sette camicie e una tale scelta, seppur apprezzabile in senso hardcore, non farà piacere a molti soprattutto negli scontri con i boss, che dalla regina aliena in poi diventano molto lunghi e “stressanti”. Per fortuna aiuti come gli steroidi e la birra potenziano a dovere il nostro Duca (e non manca un visore notturno), ma non si ha quasi mai la sensazione di controllare una letale macchina da guerra come accadeva in Duke Nukem 3D.

I livelli nel nido della Regina sembrano a tratti copiati da Prey - Duke Nukem Forever
I livelli nel nido della Regina sembrano a tratti copiati da Prey

l’insospettabile cervello del Duca

Stranamente, più che negli scontri a fuoco o a corpo a corpo, Duke Nukem Forever finisce con il convincere per gli enigmi e per le sezioni di gioco “alternative”. Controllare una macchina radiocomandata, manovrare una gru per demolire un palazzo in costruzione, far rotolare una sfera colorata nel punto giusto per sbloccare un passaggio, sfruttare il peso per cambiare la pendenza di un container, arrampicarsi su una statua per salire su una scalinata altrimenti irraggiungibile, rimpicciolirsi e guidare un kart per i corridoi di un palazzo, oltre all’immancabile sezione di shooting su una postazione fissa. Tutte situazioni che spezzano la monotonia di gioco e che dimostrano anche una certa originalità, costringendo ad esempio a guardarsi attorno per capire come precedere sfruttando gli elementi dello scenario.


Commenti

  1. zampone

     
    #1
    La cosa drammatica è che COMUNQUE ne venderanno un sacco di copie (tramite Steam).
  2. Kiavikone

     
    #2
    Prima avevo dei dubbi ma ora dopo questa recensione ne sono sicuro: sarà un capolavoro!
  3. babalot

     
    #3
    :D delusione ai massimi livelli. non lo compro. ed ero quasi pronto a farlo pur sapendo di non avere il tempo di giocarlo...
  4. AnotherWay AndreActioN

     
    #4
    come si dice a Roma.. che SOLA sto gioco!! grazie come sempre per la completa e sincera recensione, utilissima a me che ero incerto se prenderlo o meno
  5. Dna

     
    #5
    Sono costretto a prenderlo...ho la sindrome della nostalgia canaglia!
  6. Meno D Zero

     
    #6
    e io che manco volevo prenderlo alla fine ho comprato la balls of steel su amazon uk...
    ho letto solo gli aspetti negativi/positivi della rece e sembra davvero un gran bel gioco di merda.

    vedremo.
  7. utente_deiscritto_19700

     
    #7
    stica...ormai l'ho preso e lo ritiro piu' tardi



  8. Lylot72

     
    #8
    nell' altro topic ne parlano decentemente.
    Mettiamola così gioco di serie B.
  9. thegreatpretender

     
    #9
    tristeza...
  10. GROOVY

     
    #10
    Ma davvero vi scatta così tanto e vi siete imbattuti in tutti questi rallentamenti? Io, veri e proprio cali di frame rate, finora gli ho trovati solo in un punto, nelle condizioni normali, anche con molti nemici a schermo, il gioco è sempre rimasto fluido.
    Per le texture caricate in ritardo poi, questo avviene di sovente solo all'inizio del livello, quando il gioco ha appena finito di caricare. Tra l'altro il livello del covo della Regina mi è parso uno dei più convincenti, dal lato prettamente grafico.
    Nulla da dire sui suddetti caricamenti, o sulla qualità veramente bassa delle texture, che sicuramente rovinano il colpo d'occhio complessivo.
    Sul divertimento invece che il gioco può regalare, sinceramente non condivido. I livelli saranno pure lineari, ma certi passaggi sono geniali e spassosi, come l'intero livello ambientato nel Duke Burger, per fare un esempio.
    Sul multiplayer non so, ma ieri l'ho provato giusto una mezz'ora ed ho trovato subito le partite senza problemi, e quelle classiche a deathmatch erano anche discretamente popolate. Ma l'ho provato davvero per una mezz'oretta, quindi non mi pronuncio, magari sono stato fortunato ed il netcode in realtà è una chiavica, non lo posso sapere.
Continua sul forum (477)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!