È il game design, baby!

È il game design, baby!

Scrivere di videogame per 10 anni e poi passare dall'altra parte della barricata, diventando game designer. È quello che è capitato all'autore di questa rubrica, che sfrutta questa sua realtà borderline per osservare il game design da un punto di vista non particolarmente privilegiato, ma potenzialmente interessante.
Rubrica

Von Blubba può attendere

Gioie e dolori del videogame level design amateur.

di Andrea Babich, pubblicato il

Nel frattempo i mesi passavano e, come sempre accade con queste imprese eccezionali che uno trova per violentarsi il tempo libero, lo slancio iniziale lasciò presto il posto a un incedere a spizzichi e bocconi. Se da un lato il MAME, di release in release, migliorava la fedeltà dell’emulazione, dall’altro ciò finì col comportare diversi problemi di compatibilità con l’editor.

Non avete anche voi voglia di tuffarvi nelle ROM grafiche di Bubble  Bobble e cercare di ricomporre il puzzle dei caratteri 8x8? - È il game design, baby!
Non avete anche voi voglia di tuffarvi nelle ROM grafiche di Bubble Bobble e cercare di ricomporre il puzzle dei caratteri 8x8?

Editor che a un certo punto rivelò la presenza di due bug tremendi: non consentiva l’inserimento dei Drunk (i mostriciattoli che sparano bottiglie), e aveva degli inspiegabili problemi di offset (a inizio livello, i nemici, precipitando, non atterravano dove avrebbero dovuto). Il che forse spiegava perché nessuno lo avesse effettivamente usato per farci qualcosa! Una mail all’autore di Patch-a-Bobble non ebbe mai risposta (erano passati più di dieci anni da quando lo aveva creato, d’altro canto…). Feci quindi un insperato tentativo – scrissi a un ragazzo intercettato per caso su un forum di retrogaming. Costui annunciava di essere alle prese con la conversione amatoriale di Bubble Bobble per PC Engine (wow!!!) e lamentava di aver dovuto fixare Patch-a-Bobble via codice, per conto proprio. Gli scrissi più o meno “ehi, non mi conosci, ma se è vero che i nerd sono tutti fratelli, non è che mi passeresti il tuo fix e me ne programmeresti pure un altro paio ad hoc”? Appena qualche giorno dopo, trovo nella casella di posta il fix. Così. Perché forse non saremo tutti fratelli in quanto nerd ma, in quanto appartenenti al Circolo Esoterico di Bubble Bobble, sì. Grazie, amico di bolla! Sarai con me nel mio readme.txt !

Sì, senza gli emulatori tutto ciò non sarebbe possibile. Ma hey, ho acquistato tutti gli originali a suo tempo! - È il game design, baby!
Sì, senza gli emulatori tutto ciò non sarebbe possibile. Ma hey, ho acquistato tutti gli originali a suo tempo!

HURRY UP!

E intanto il tempo si è divorato se stesso, come l’uroboro. Sono circa al 50% del lavoro: i livelli sono stati inseriti quasi tutti, ma molti airflow (i movimenti delle bolle) vanno ancora ricostruiti tramite reverse engineering, sparando bolle qua e là per vedere come si muovono. Il timing delle tante variabili esposte poc’anzi è ancora da verificare, e soprattutto manca il lavoro di amalgama complessivo! Evidentemente l’idea di “pubblicare” su Internet il gioco quest’anno, ovvero in occasione del venticinquennale di Bubble Bobble, risulta col senno di poi inutilmente ambiziosa. Questa “champion edition” del capolavoro di Mitsuji-san uscirà, come è giusto, solo quando sarà pronta: che almeno i progetti amatoriali non siano vincolati da date, anniversari, deadline impossibili. In fondo se omaggio dev’essere, allora che sia davvero ispirato alla meticolosità, all’accuratezza, alla pulizia che il maestro Mitsuji e il suo team hanno saputo profondere in Bubble Bobble.

Ancora dalla versione NES. Livelli belli tosti, oltretutto. Una vera "Champion Edition". Il sottotitolo però sarà "The Lost Cave", che fa riferimento a altri due "numeri due" dei videogame: sapete dirci quali? - È il game design, baby!
Ancora dalla versione NES. Livelli belli tosti, oltretutto. Una vera "Champion Edition". Il sottotitolo però sarà "The Lost Cave", che fa riferimento a altri due "numeri due" dei videogame: sapete dirci quali?

Nel frattempo il game design è diventata la mia professione principale, e non posso che bacchettarmi da solo per l’ingenuità con cui ho sottovalutato la mole di lavoro di “rifare”, e da solo, il level design di un gioco intero – e che gioco! Il consiglio, allorché vogliate tuffarvi su un editor di Super Mario World, Zelda, Sonic e quant’altro (sì, sono tutti là fuori sull’Internet), è quello di sbattere la testa fin da subito sulla reale dimensione del vostro progetto, porvi scadenze realistiche, non far passare mai più d’una settimana senza metterci le mani sopra per qualche ora e scegliere degli editor supportati dagli autori e da una comunità di utenti. “Sbagliate presto, sbagliate spesso”, come dicono gli inglesi. Io invece vado a sistemare il livello 69, dannazione. E per il trentennale...


Commenti

  1. babaz

     
    #1
    queste sono follie esecrabili oppure un chiaro e semplice

    EPIC WIN

    complimenti, questa è filologia videoludica
  2. falinovix

     
    #2
    AB, sei malato! Hahahahahahahahahahahahahahahahahah.
    Senti, ma tra Bubble Bobble e Bomb Jack chi butteresti dalla torre (a parte l'idiota che fa la domanda)?
  3. Max-Payne

     
    #3
    Ahah, grandissimo!
    Ma i vettori di movimento si riescono a trovare solo con il test su campo? Che casino! :0
  4. babalot

     
    #4
    senza parole. solo un inchino.
  5. kaneda

     
    #5
    Uno splendido omaggio a Fukio Mitsuji
  6. Bisboch

     
    #6
    >Senti, ma tra Bubble Bobble e Bomb Jack chi butteresti dalla torre (a parte l'idiota che fa la domanda)?
    Bomb Jack, che è uno dei miei giochi preferiti. Questo ti fa capire come BB sia una fede, più che un gioco preferito.

    >Ma i vettori di movimento si riescono a trovare solo con il test su campo? Che casino! :0
    Mi sono un po' salvato perché esiste anche un editor per la versione NES! Quindi guardando l'editor posso rubare i vettori di movimento per i livelli "rubati" al NES. La scocciatura più grande sono quelli Game Boy (e Game Boy Color, soprattutto).

    Ieri, invece di recensire Minecraft, ho fatto la prima versione del nuovo logo per il gioco. Bellissimo. Soprattutto nella sua totale inutilità.
  7. Magallo

     
    #7
    Inchino, applausi, RESPECT!
    Emozione pura per un gioco EPICO che mi sono letteralmente SPOLPATO negli anni.
    Oh, ma porca miseria, i vettori di movimento per le bolle ogni 8x8 pixel proprio non li avevo notati. Si vede che sei del mestiere. A me, che sono un videogiocatore 'romantico', sembrava semplicemente, magia videoludica.
  8. Gidus

     
    #8
    Grandissimo! Complimenti!

    Alla Ueda: "solo quando sarò pronto!"
    Tienici aggiornati :)
  9. felicità

     
    #9
    Complimenti davvero, per il lavoro e per l'articolo...


    Ora, so che non c'entra un cazzo, ma qualcuno sa dirmi a cosa farebbe riferimento il "giochino" che google propone oggi nella sua homepage? O devo attendere sino a domani per scoprire l'arcano?
  10. Pellafnuta

     
    #10
    Stima assoluta.
Continua sul forum (12)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!