Genere
ND
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
6 2009

E3 Expo 2009

E3 Expo 2009 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Data di uscita
6 2009

Link

Speciale

Tante conferme, qualche novità

Nulla di sconvolgente alla press conference EA.

di Andrea Maderna, pubblicato il

L'Orpheum Theatre, nel profondo di South Brodway a Los Angeles, ha fatto da scenario per la press conference E3 2009 di Electronic Arts, invero tutt'altro che sconvolgente. Il colosso dell'entertainment ha sfruttato l'ora abbondante a disposizione per mostrare brevi squarci da una dozzina di titoli, ribadire concetti già noti, buttare lì qualche annuncio interessante, ma mostrare in sostanza molto poco di nuovo. L'impressione è che si sia preferito lasciare spazio alle dimostrazioni in fiera nei prossimi giorni, senza perdere tempo con annunci altisonanti.

Per amor di Beatrice

La conferenza si è aperta con un nuovo trailer di Dante's Inferno, che mostrava qualche lampo inedito di sceneggiatura. A quanto pare le creature infernali con cui il nostro eroe avrà a che vedere nell'action game di EA proveranno a far leva sulle sue colpe nascoste, su alcuni scheletri che nasconde nell'armadio. Addirittura la stessa Beatrice, il cui salvataggio dalle viscere dell'inferno rappresenta il motore delle vicende, sembra rinfacciare a Dante un qualche tradimento non meglio spiegato. Se e come questo si tradurrà in termini di gioco, lo scopriremo col pad in mano, magari già domani.

parentesi "casual"

Terminata l'introduzione sanguinaria, cominciano le presentazioni e si compie un primo tuffo nel mondo delle produzioni "casual". Dopo una celebrazione del prevedibile imminente fenomeno che sarà The Sims 3, del quale è stato anche mostrato un ultimo trailer, si sono alternati sul palco il producer dei vari Littlest Pets, che ha illustrato le nuove produzioni in arrivo, e un "team" composto dalla producer Dyan Williams e quattro ragazzine, che hanno mostrato brevemente un minigioco tratto da Charm Girls Club.

gara veloce

Giunge quindi il turno di Patrick Soderlund, che mostra brevemente in azione Need For Speed: Shift, illustrandone le caratteristiche principali e ribadendo quanto abbiamo già esplorato nelle nostre tre anteprime, l'ultima delle quali pubblicata solo un paio di giorni fa, ma aggiungendo anche un concetto interessante. All'interno del gioco si troveranno delle specie di obiettivi da ottenere e sbloccare in base al proprio stile di guida. Si potranno raggiungere specifici risultati, con piccoli trofei, avanzamenti di livello e punti da accumulare dedicati al modo in cui affrontiamo le gare, se per esempio con una guida pulita o uno stile aggressivo e fatto di botti, spintarelle e schianti assortiti. Per il resto, nulla di nuovo, a parte l'annuncio che nel corso della fiera sarà messa in palio una vera Audi per chi si dimostrerà il migliore pilota virtuale.

il momento di Bioware

Quelli che – assieme a Bethesda – sono forse i più grandi creatori di GdR in attività, hanno mostrato le tre megaproduzioni su cui sono al lavoro. Il trailer di Dragon Age: Origins, a dirla tutta, non ha fatto vedere nulla di nuovo e si è limitato a ribadire l'essenza di GdR dai toni adulti, maturi, fatti di iperviolenza, tematiche difficili e "approfondimenti sessuali". Confermata, comunque, l'uscita autunnale su tutti e tre i formati: le versioni console fanno il loro esordio "pubblico" proprio a questo E3.
Subito dopo è stato mostrato un seducente trailer di Mass Effect 2, che di fatto ha svelato poco o nulla di concreto, ma ha buttato lì alcuni indizi interessanti sulla trama e su come si svilupperà il gioco. Sicuramente avremo modo di riparlarne nei prossimi giorni, così come potremo farlo per Star Wars: The Old Republic. Qui bariamo un attimo, perché in realtà l'ultimo gioco Bioware ha chiuso la conferenza con un numero d'avanspettacolo che ha visto salire sul palco una serie di cavalieri Jedi, cui ha fatto seguito un trailer in CG davvero spettacolare, che mostra l'avvio della guerra fra i due lati della forza, presumibilmente al centro degli eventi che faranno da sfondo al gioco.

it's in the game

Peter Moore e la sua adorabile logorrea hanno dominato il palco per svariati minuti, aprendo le danze con uno sguardo veloce a Fight Night Round 4. Se della molto promettente simulazione pugilistica non si è visto nulla più di quanto mostrato un paio di mesi fa, si è comunque sfruttata l'occasione per annunciare lo sviluppo di un gioco dedicato alle Mixed Martial Arts.
Dopo qualche considerazione sull'importanza ormai assunta dalla connettività e dal gioco online nell'ambito dei giochi sportivi, sono stati presentati un paio di servizi molto interessanti, anche se al pubblico europeo interessa forse più il potenziale che altro, essendo dedicati al football americano. Si parla infatti di Team Builder, un servizio tramite il quale personalizzare completamente il proprio gioco attraverso un'interfaccia web, sicuramente più comoda e immediata di un pad, e scaricare poi il tutto nel gioco su console. La cosa, però, era appunto dedicata a NCAA Football 10. Intrigante anche il nuovo servizio online pensato per Madden NFL 10, tramite il quale potremo gestire e pianificare completamente le stagioni virtuali (anche in multiplayer) tramite il sito web, gestendo scambi, formazioni, tattiche e quant'altro, perfino attraverso l'apposita applicazione per iPhone.
In seguito Moore si è dedicato a un po' di autocelebrazione sul successo raccolto da EA Sports Active (nel giro di due settimane è diventato il prodotto EA di maggior successo per Wii), per il quale è fra l'altro stata annunciata una prima espansione, che aggiungerà nuove attività per il proprio programma quotidiano. Nulla di particolare da segnalare per quanto riguarda il segmento dedicato a Grand Slam Tennis: più che altro è stato simpatico il siparietto che ha visto partecipare il mitico Pistol Pete Sampras.

metallo pesante

Dopo una brevissima presentazione filmata di The Saboteur, anch'essa priva di particolari novità rispetto a quanto mostrato in precedenza, è salito sul palco Tim Schafer. Il capoccia del team al lavoro su Brütal Legend è stato protagonista del solito intervento ricco di risate e ha colto l'occasione per illustrare una caratteristica specifica di Brütal Legend: la presenza di vere leggende del rock all'interno del cast. Alcuni di loro interpreteranno personaggi di contorno, altri faranno addirittura parte di coloro che potremo assoldare nel nostro esercito. Fra i nomi di peso segnaliamo Rob Halford, Lemmy Kilmisterd, Rita Ford e l'immancabile Ozzy Osbourne.

ultimi annunci

Dopo un breve intervento di Cevat Yerli, CEO e presidente di Crytek, che ha confermato che Crysis 2 sarà sviluppato in contemporanea sui tre formati PC, PS3 e Xbox 360, si è presentato sul palco Dave Jones, presidente e fondatore del team Realtime Worlds, che ha annunciato la partnership con EA per la pubblicazione di APB. Da gente che ha lavorato sui primissimi Grand Theft Auto e su un gioiellino come Crackdown è lecito attendersi un titolo "free roaming" dalle premesse quantomeno innovative e tutto sommato sembra che non ci si possa lamentare. All Points Bullettin offrirà un'ambientazione cittadina libera e ricca, all'interno del quale creare i propri personaggi iper personalizzati e lanciarsi alla conquista del potere, tramite l'attività criminale o facendo rispettare la legge. Il tutto, ovvio, in un mondo persistente popolato dai giocatori di tutto il mondo.


Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!