Electronic Entertainment Expo 2011

Intervista

Nuove sperimentazioni

Presente e futuro di Eric Chahi.

di Andrea Maderna, pubblicato il

Videogame.it: Tu hai ancora molti fan che adorano Another World e ti identificano con quel gioco. From Dust appare come un qualcosa di molto diverso: pensi che riuscirà a farsi amare anche da loro?

Eric Chahi: Beh, speriamo.

Videogame.it: Ma come mai sei andato in una direzione tanto diversa?

Eric Chahi: Perché amo rinnovarmi, esplorare nuovi campi. Mi vedo come un ricercatore, un esploratore, e lo preferisco rispetto all'adagiarmi sul realizzare un qualcosa che ho già fatto e che sono sicuro funzionerà alla perfezione. La logica dice che dovrei realizzare Another World 2 e Another World 3. Ma penso di poter dare di più, di poter dare altro, se creo qualcosa di differente, delle nuove esperienze.

Videogame.it: E poi a volte è meglio non realizzare un seguito e lasciar stare qualcosa che è perfetto così com'è.

Eric Chahi: Esattamente!

From Dust è figlio del desiderio, da parte di Eric Chahi, di esplorare nuovi territori - From Dust
From Dust è figlio del desiderio, da parte di Eric Chahi, di esplorare nuovi territori

Videogame.it: Puoi raccontarci qualcosa della riedizione iPhone e iPad di Another World?

Eric Chahi: Certo! È basata sulla versione del gioco che abbiamo pubblicato nel 2006 per festeggiare il quindicesimo anniversario, e abbiamo rielaborato il sistema di controllo per adattarlo ad iPhone e iPad. Ci saranno due modalità di controllo, una piuttosto classica, col pad virtuale, e una alternativa che non prevede alcun tipo di icona su schermo. Non è semplice reinventare un gioco per adattarlo a una piattaforma con controlli touch, perché ci si ritrova con le dita sullo schermo e perché si rischia di perdere in reattività e immediatezza di controllo. Ma stiamo lavorando molto bene, siamo quasi al termine del processo e penso stia venendo fuori un ottimo lavoro. Stiamo facendo alcune modifiche per renderlo più adatto al formato, anche in termini di script, inoltre abbiamo aggiunto una selezione fra tre livelli di difficoltà

Videogame.it: Possiamo aspettarci di vederlo anche su altre piattaforme come Android e Windows Phone?

Eric Chahi: Probabilmente sì.

Videogame.it: Stai lavorando direttamente sulla programmazione del gioco?

Eric Chahi: No. DotEmu si sta occupando della conversione, ma io sono coinvolto nel progetto, ho apportato delle modifiche allo script, sto lavorando sull'audio aggiungendo dei suoni ambientali... cose del genere.

Videogame.it: E per quanto riguarda From Dust? Stai macinando del codice o ti occupi solo del design?

Eric Chahi: Solo design. Non ho scritto una singola riga di codice, mi sono occupato solo di game design, progettazione delle mappe... From Dust è davvero il prodotto di un lavoro di squadra.

Videogame.it: Ma ti mancano, i tempi in cui eri tu a programmare direttamente il gioco?

Eric Chahi: Certo che sì. Mi manca programmare. Voglio tornare a programmare!

Videogame.it: Magari col prossimo gioco?

Eric Chahi: Magari, perché no?


Commenti

  1. Dark76

     
    #1
    ricordo ancora quando vidi another world sul monitor dell amiga in un negozietto sperduto della mia citta
    che emozione..lo comprai il giorno stesso e fu amore a prima vista
    questo from dust è parecchio interessante... lo piglio su steam in versione pc
  2. giopep

     
    #2
    Per me *il* ricordo di Another World è la finestra.
    Quando scappi dalla gabbia, fuggi fino in fondo al corridoio, sali con l'ascensore, ti affacci alla finestra e vedi la panoramica sulla città... che bello. :)

    E poi l'introduzione, il finale...
  3. xsecuzione

     
    #3
    Cel'ho originale per Megadrive. DIO. Quando lo giocai per la prima volta su Amiga piansi. Il finale è quacosa di assurdo, musica inclusa.
  4. babaz

     
    #4
    "You drive a Ferrari"
    "My Zuuba" (o quel che è ...)

    PIETRA MILIARE
  5. Alessandro (fu timmy)

     
    #5
    Che grande. E' uno dei principali responsabili del mio innamoramento per il mondo dei videogiochi.
    Una "strinta" di mano è il minimo che quest'uomo si merita .
  6. giopep

     
    #6
    Ed è stato, devo dire, un vero piacere avere parlandoci la conferma di quel che mi avevano detto in molti e che mi era parso osservandolo emozionarsi sul palco della GDC: davvero una persona piacevole, sincera, disponibile.

    Gli voglio ancora più bene. :D
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!