Genere
Picchiaduro
Lingua
ND
PEGI
16+
Prezzo
€ 69,99
Data di uscita
22/10/2010

EA Sports MMA

EA Sports MMA Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
EA Sports
Sviluppatore
EA Tiburon
Genere
Picchiaduro
PEGI
16+
Data di uscita
22/10/2010
Data di uscita americana
19/10/2010
Giocatori
2
Prezzo
€ 69,99
Formato Video
HDTV
Formato Audio
Surround 5.1

Hardware

EA Sports MMA è previsto per la fine del 2010 su PlayStation 3 e Xbox 360.

Multiplayer

Non ci sono ancora conferme ufficiali, ma è facile immaginare che EA Sports MMA includerà una modalità multiplayer locale e online.

Link

Eyes On

Mani in faccia

Saliamo sul ring con EA Tiburon per darcele di santa ragione.

di Alessandro De Luca, pubblicato il

Quella di mettersi le mani addosso nelle maniere più disparate è una disciplina che non passa mai di moda nel mondo dei videogiochi, soprattutto quando la fonte di ispirazione è uno sport reale che ha pochissime regole come le arti marziali miste, MMA per gli amici. In sviluppo presso gli uffici di EA Tiburon da circa due anni, nelle intenzioni dei suoi creatori MMA offrirà un'esperienza di combattimento realistica e coinvolgente. E quanto ci è stato mostrato a un recente dimostrazione lascia ben sperare.

Fedeli alla realtà

Basato sul motore di Fight Night Round 4, MMA sfoggia una realizzazione tecnica di grande impatto, soprattutto se consideriamo lo stadio attuale dello sviluppo. I modelli degli atleti sono realizzati con un grande numero di poligoni e le texture sono particolarmente dettagliate. I corpi degli atleti virtuali hanno cicatrici, nei e quant'altro come le loro controparti reali, e quest'ultimo aspetto ha anche un'importanza di rilievo sulle meccaniche di gioco, dato che i combattenti mostreranno sul loro corpo i segni dei colpi subiti. Anche i loro movimenti e le animazioni rifletteranno la loro condizione fisica, così per esempio zoppicheranno dopo un calcio particolarmente violento a una gamba o tenderanno a proteggersi maggiormente il viso dopo aver subito un colpo a un occhio. Per la realizzazione dei molti atleti presenti con le licenze ufficiali di leghe come Strikeforce, EA Tiburon si sta avvalendo della collaborazione dei combattenti reali, che danno anche consigli per migliorare le dinamiche e il realismo degli scontri.

Senza tregua

Come nella realtà, i combattimenti di MMA includono scambi di colpi in piedi, prese e fasi a terra. Gli sviluppatori hanno prestato molta attenzione a questo aspetto degli scontri e assicurano che i controlli saranno sempre identici e naturali, in modo da evitare la sensazione che si stia quasi giocando a un gioco diverso. Gli stili di combattimento degli atleti sono stati riprodotti fedelmente quindi gli appassionati riconosceranno immediatamente la postura all'apparenza rilassata di Brett Rogers o i movimenti più agili di Fedor Emelianenko.
All'insegna del realismo e per quanto possibile, è stato rimosso l'elemento della casualità dai combattimenti, per eliminare quella fastidiosa sensazione che talvolta i K.O. sembrino frutto di un “tiro di dadi” fortunato piuttosto dell'abilità del giocatore di portare il colpo giusto al momento giusto. Calci e pugni daranno sempre risultati coerenti con la loro intensità e con la zona del corpo dell'avversario colpita e il giocatore sarà sempre in controllo della situazione. Proprio a questo proposito, per venire incontro alle preferenze di tutti, i comandi prevedono sia l'uso delle leve analogiche che dei pulsanti. Ovviamente non mancheranno le sottomissioni, ma su questo aspetto gli sviluppatori non hanno voluto sbottonarsi troppo, segno che evidentemente hanno in serbo qualcosa di speciale.

E nell'angolo rosso...

Hendrick “Rocky” Rivero, uno dei responsabili del progetto, riconosce il valore di UFC, il gioco realizzato da THQ e diretto rivale di MMA, ma è fiducioso che il gioco di EA Tiburon riuscirà a uscire vincitore dallo scontro. Una delle grandi differenze tra i due giochi risiede nel fatto che i combattimenti di MMA si svolgono sia nel classico ring quadrato che nelle gabbie esagonali, elemento che offre maggiore varietà agli scontri. Ma le intenzioni degli sviluppatori non si limitano al solo ambito videoludico: con MMA contano di promuovere lo sport al grande pubblico e di introdurlo anche a tutti coloro che non conoscono ancora questa disciplina. Questo è un proposito importante, ma è anche testimone della passione che contraddistingue il team di sviluppo, composto da fan e praticanti di arti marziali.

Un degno pretendente

La corona dei combattimenti di arti marziali miste è saldamente in mano a UFC al momento, ma anche MMA sembra avere le carte in regola per mirare alla conquista del primato, soprattutto se consideriamo che manca ancora un anno circa al completamento dei lavori. La cura e l'attenzione prestata a tutti gli aspetti del gioco è davvero impressionante e non mancherà di soddisfare gli appassionati, e chissà, forse il gioco riuscirà davvero ad attirare un pubblico estraneo a questa disciplina. Electronic Arts deve ancora rivelare molto del gioco, tra cui l'importantissima lista di atleti, ma quanto ci è stato mostrato è già abbastanza per suscitare la nostra curiosità. Ora non ci resta che aspettare.


Commenti

  1. Cervantes De Leon

     
    #1
    Evvai, Fedor, ti rompo il culo XD


  2. Da Hammer

     
    #2
    Cervantes De Leon ha scritto:
    Evvai, Fedor, ti rompo il culo XD

    Ah, qualche appassionato c'è, meno male. :)
  3. Kaya

     
    #3
    ho rivenduto ufc, più per soldi e per troppi-giochi-poco-tempo che per noia (online soprattutto l'ho trovato molto divertente). sono molto interessato al lavoro di ea, i fight night li ho divorati tutti.
  4. |King Crimson|

     
    #4
    Da Hammer ha scritto:
    Ah, qualche appassionato c'è, meno male. :)
    Ce n'è, ce n'è... anzi, mi stupisco che Gek non abbia ancora postato nulla a riguardo.
     
    Sembra venire su bene, anche se probabilmente lo scoglio più grande che dovrà superare sarà il fattore licenza:
    Lucenza UFC (fedrazione pressocchè "monopolista" del panorama MMA) vs Licenza "Fedor".
    E le licenze storicamente hanno il loro peso nelle vendite dei giochi sportivi*.


    *ah già, ma questo non è un gioco sportivo... è un gioco di mazzate! :->
  5. Appomatox

     
    #5
    Bhe per quanto riguarda il roster, EA è penalizzata in partenza, la THQ con la licenza UFC in Undisputed ha quasi 80 nomi di primissimo piano nell'ambiente, esclusi appunto Fedor e Couture.
    Dana White odia il progetto EA ed ha intimato ogni lottatore a non concedere il diritto di sfruttamento della propia immagine, pena licenziamento! e conoscendo White lo farebbe senza problemi.
    La grafica sembra migliore quella EA, meno plasticosa, daltronde essendo basata sul motore di FNR4 era scontato.
    Dovranno puntare su una riproduzione fedelissima di svariati stili di combattimento ed una season mode accattivante, unici talloni d'achilli di quel gioco favoloso che è UFC Undisputed 2009
  6. utente_deiscritto_35795

     
    #6
    |King Crimson| ha scritto:
    Ce n'è, ce n'è... anzi, mi stupisco che Gek non abbia ancora postato nulla a riguardo.
     
     E' che se si parla di videogiochi io odio fortissimo i simulativi e sono in attesa mistica di SSF4 :D
  7. SteGab

     
    #7
    Niente licenza UFC.... che si buttino sul K-1!!!! :sbav: Mamma mia! Poi sarebbe anche più bello, perchè non si possono fare prese a terra e quindi impazzire con i comandi...
  8. Appomatox

     
    #8
    SteGab ha scritto:
    Niente licenza UFC.... che si buttino sul K-1!!!! :sbav:  Mamma mia! Poi sarebbe anche più bello, perchè non si possono fare prese a terra e quindi impazzire con i comandi...


    Dato che le MMA sono anche prese a terra sai com'è, al massimo potrebbero aggiungere ANCHE le regole del K-1 
    Sarebbe come se nel prossimo FIFA togliessero i calci di punizione perchè la gente non è buona a batterli...
  9. Cervantes De Leon

     
    #9
    Da Hammer ha scritto:
    Ah, qualche appassionato c'è, meno male. :)
    Da poco ma si.
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!