Genere
ND
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
ND

Electronic Arts

Electronic Arts Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Electronic Arts

Link

Speciale

[E3 2008] Electronic Arts Press Conference

Il gigante californiano da' la parola agli sviluppatori.

di Sebastiano Pupillo, pubblicato il

Se c'è una cosa interessante tra quelle dette subito da John Riccitiello all'inizio della conferenza stampa di Electronic Arts, la seconda a cui assistiamo in questo E3 2008 di Los Angeles, è che non aveva intenzione di tediarci con grafici e numeri ma che voleva subito lasciare il palco a chi i giochi li fa, ovvero gli sviluppatori. Considerate le dimensioni straordinarie del portafoglio di EA, in termini di studi interni, non è stato ovviamente possibile ascoltarli tutti ma era comunque presente una rappresentanza molto agguerrita, a partire dagli svedesi DICE, presenti con l'affascinante Mirror's Edge, giù fino ai meno conosciuti volti di EA Mobile, al lavoro sull'iPhone 3G appena commercializzato anche in Italia.

LA FATTORIA DEGLI ANIMALI

L'importanza delle rinnovate ambizioni "casual" di EA emerge subito con il primo gioco mostrato in anteprima mondiale, SimAnimals, ovvero la derivazione in senso faunistico di quel The Sims che è ormai pronto - e ne abbiamo avuto un assaggio subito dopo - per il fatidico passo del terzo capitolo. In effetti di SimAnimals non abbiamo avuto nessuna dimostrazione pratica di gameplay e non è facile capire adesso in cosa si distaccherà dalla serie principale dedicata agli esseri umani; di sicuro non è stato abbandonato lo stile grafico parzialmente cartoon, quindi poco realistico e votato a una rappresentazione il più possibile "spensierata" del mondo che ci circonda.
Per quanto riguarda, invece, The Sims 3, abbiamo assistito a un trailer esteso che, ancora una volta, mirava a sottolineare il fatto che i personaggi non sono più "rinchiusi" nelle proprie abitazioni ma possono muoversi all'interno di una vera e propria città, in cui vivere e socializzare in modo più realistico rispetto a quanto consentito dai primi due capitoli della serie.

SPAZI MORTI E ALLUCINAZIONI

Senza timore di passare da un eccesso all'altro, il posto di Rod Humble sul palco dell'Orpheum Theatre è stato occupato da quel Glen Schofield che conosciamo ormai bene in quanto producer di Dead Space, nuova interessante proprietà intellettuale in stile horror-fantascientifica, in via di sviluppo presso EA Redwood Shores e avviata verso la commercializzazione in autunno. La presentazione del gioco non ha aggiunto nulla di nuovo a quanto già sappiamo e si è focalizzata sullo "strategic dismemberment" che è forse la principale attrattiva del gameplay: detta brutalmente, per far fuori i nemici bisogna farli letteralmente a pezzi, eliminando chirurgicamente braccia, gambe e appendici acuminate di vario genere. Terrorizzanti, a dir poco, i nuovi trailer che ci sono stati mostrati, caratterizzati da ottime scelte di montaggio e colonne sonore angoscianti al punto giusto.

SPORE TRA SCIENZA E VIDEOGIOCHI

Prima di passare al "pezzo forte" della conferenza - quantomeno per il calibro del personaggio in questione - un piccolo accenno a Mirror's Edge degli studi EA DICE, gioco caratterizzato da uno stile unico nella grafica e nel gameplay, cui abbiamo dedicato un articolo a parte che potete leggere a questo indirizzo.


Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!