Genere
ND
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
ND

Electronic Arts

Electronic Arts Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Electronic Arts

Link

Notizia

EA vende la sua quota in Ubisoft

Ma un altro acquirente potrebbe essere vicino, forse Activision.

di Alessandro Martini, pubblicato il

Electronic Arts ha deciso di vendere il 19% di azioni Ubisoft (valore: 94 milioni di Euro) acquistate nel 2005 durante l'ormai celebre operazione finanziaria che l'aveva trasformata nel maggiore azionista del suo stesso concorrente. Secondo Bloomberg ci sarebbero già altri potenziali acquirenti, in modo particolare Activision.

Intanto, i fratelli Guillemot (già fondatori del gruppo transalpino) tornano i maggiori azionisti Ubisoft e ricevono nuovamente il principale controllo sulle attività interne. Yves Guillemot rimane l'attuale amministratore delegato.




Commenti

  1. japu

     
    #1
    94 milioni di euro? Magari ci faccio un pensierino XD
  2. utente_deiscritto_18604

     
    #2
    Io i miei 10€ ce li metto, facciamo una cordata?
  3. cbm-amiga

     
    #3
    Sarebbe interessante sapere il perchè di questa decisione, dopo solo 5 anni dall'acquisizione...
  4. utente_deiscritto_18604

     
    #4
    cbm-amiga ha scritto:
    Sarebbe interessante sapere il perchè di questa decisione, dopo solo 5 anni dall'acquisizione...
     
    Probabilmente l'impossibilità di controllare totalmente la società ha fatto capire a EA che averne il 20% non conveniva. Oppure bisogno di liquidità nell'immediato.
  5. cbm-amiga

     
    #5
    James Mc Cloud ha scritto:
    Probabilmente l'impossibilità di controllare totalmente la società ha fatto capire a EA che averne il 20% non conveniva. Oppure bisogno di liquidità nell'immediato.
    Due ipotesi sicuramente valide...
  6. lucacat

     
    #6
    James Mc Cloud ha scritto:
    Probabilmente l'impossibilità di controllare totalmente la società ha fatto capire a EA che averne il 20% non conveniva. Oppure bisogno di liquidità nell'immediato.
     Ho visto da vicino altre società con cui lavoro (settori completamente diversi) preferire di concentrarsi su quello che è suo al 100% per controllarlo al meglio in questo momento di crisi. A volte allargarsi troppo è un problema in termini di gestione/efficienza. Inoltre credo che EA non veda più la Ubi come un rivale di cui avere seriamente paura, quindi inutile farsi "amico" chi non è più in grado di essere un tuo potenziale "nemico".
    In tempi più rosei non mi stupirei se EA reinvestisse quei fondi per altre società.
  7. xsecuzione

     
    #7
    avere il 20% di una società che potremmo definire "concorrente" serve davvero a molto poco. Soprattutto se ti chiami EA, e soprattutto se il 20% è quello di Ubisoft. :P
    Probabilmente speravano in una scalata.
  8. utente_deiscritto_18604

     
    #8
    xsecuzione ha scritto:
    avere il 20% di una società che potremmo definire "concorrente" serve davvero a molto poco. Soprattutto se ti chiami EA, e soprattutto se il 20% è quello di Ubisoft. :P
    Probabilmente speravano in una scalata.
     
    Non c'è mai stata la volontà di scalarla Ubisoft. Probabilmente in tempi di crisi avevano semplicemente bisogno di liquidità.
  9. Lylot72

     
    #9
    James Mc Cloud ha scritto:
    Non c'è mai stata la volontà di scalarla Ubisoft. Probabilmente in tempi di crisi avevano semplicemente bisogno di liquidità.
     Infatti in molti prospettano anni di declino per l' industria videoludica.
  10. utente_deiscritto_18604

     
    #10
    Lylot72 ha scritto:
    Infatti in molti prospettano anni di declino per l' industria videoludica.
     
    Questo no, comunque con 94 milioni di dollari non è che risolvi il problema... è già diverso il discorso se invece vuoi arrivare ad un qualche studio particolarmente bravo e ti serve denaro alla svelta.
    Comunque anche strategicamente la partecipazione in Ubisoft non mi sembrava un granchè.
Continua sul forum (14)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!