Genere
Strategico in tempo reale
Lingua
Tutto in italiano
PEGI
16+
Prezzo
64.99 Euro
Data di uscita
7/11/2008

Tom Clancy's EndWar

Tom Clancy's EndWar Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Ubisoft Entertainment
Sviluppatore
Ubisoft Shanghai
Genere
Strategico in tempo reale
PEGI
16+
Distributore Italiano
Ubisoft Italia
Data di uscita
7/11/2008
Lingua
Tutto in italiano
Giocatori
4
Prezzo
64.99 Euro
Formato Video
HDTV
Formato Audio
Surround 5.1

Hardware

Tom Clancy's EndWar è in sviluppo presso Ubisoft Shanghai su PlayStation 3 e Xbox 360 (quest'ultima è l'edizione che abbiamo avuto modo di vedere in azione e provare a Ubidays Paris 2008). Oltre alla console e al gioco originale, per giocare sarà necessario possedere un headset per impartire i comandi vocali che controllano totalmente Tom Clancy's EndWar. Va sottolineato comunque che il gioco è controllabile anche via joypad ma il comando vocale (sarà disponibile anche in italiano) appare al momento la soluzione ideale. Il debutto del gioco è previsto entro l'anno in corso.

Multiplayer

Tom Clancy's EndWar promette sul fronte multigiocatore una campagna online persistente. È prevista la possibilità di giocare online in modalità cooperativa.

Link

Anteprima

Generali al comando, nella Terza Guerra Mondiale

Il potere della voce si manifesta pienamente a Ubidays Paris 2008.

di Matteo Camisasca, pubblicato il

La gamma di comandi vocali disponibili è abbastanza vasta e gestisce le azioni fondamentali sul campo: si va dagli attacchi e ai dispiegamenti di truppe sopra citati, al richiamo di bombardamenti mirati, all'ordine di potenziare certe strutture per evolvere nelle possibilità strategiche offerte dal gioco, per giungere fino a quello più semplice e che utilizzeremo spesso (in inglese "camera") che ci permette di richiamare la visuale su di una singola unità: questo comando per chi ha mangiato pane e strategici negli anni passati, appare come una vera manna, in quanto permette di saltare da una parte all'altra del campo di battaglia con un solo sintetico ordine.
Un'ulteriore grado di libertà e approfondimento si ottiene impugnando il pad: la telecamera è controllabile in stile sparatutto su console e quanto ricade nel mirino presente a schermo è definito come "target": questo è un vero e proprio oggetto per gran parte delle azioni di comando e dunque possiamo utilizzarlo come destinazione per spostamenti mirati o per determinare un airstrike assai preciso, oppure per forzare il fuoco su una specifica posizione.
Del sistema di comandi vocali non abbiamo ancora detto come si effettuano concretamente: nel caso provato di Xbox 360, l'headset composto da auricolare e microfono è connesso al pad della console Microsoft, condizione basilare per poter procedere gestendo il gioco con la voce (se si volesse passare al controllo solo via pad, infatti, va rimossa la connessione dell'headset). Il tutto funziona poi come un walkie-talkie, dove l'interruttore di "accensione" della comunicazione è il grilletto destro del pad di Xbox 360. La procedura per impartire un comando al gioco è dunque: 1: Premere il grilletto R. 2: Impartire il comando vocale. 3: Rilasciare il grilletto R. Questo sistema stile walkie-talkie è stato scelto perché è previsto l'utilizzo di comandi ad hoc nelle sessioni cooperative, che, a quanto pare, vanno invece impartiti senza la pressione di alcun grilletto.

L'INTERFACCIA DI GIOCO

Il mondo di gioco di Tom Clancy's EndWar è ovviamente realizzato in pieno 3D ed è visualizzato dagli occhi del nostro alter-ego, il Generale in comando: dunque tutte le unità sono visualizzate in terza persona ed è possibile zoomare (o viceversa allontanare il punto di vista) in tempo reale.
La schermata di gioco mostra poi fondamentalmente quattro elementi: in alto a destra abbiamo la mini-mappa dove sono ben in evidenza gli obiettivi (e le relative lettere) e le unità presenti sul campo di battaglia; in alto a sinistra abbiamo una finestrella "cinematografica" che enfatizza alcune azioni mostrando una breve animazione (per esempio gli aerei che sfrecciano verso l'obiettivo del prossimo bombardamento che abbiamo richiesto), oppure in essa appaiono le trasmissioni audio/video. In basso, nella zona centrale sono disposte le icone delle nostre unità in campo: esse forniscono numerose informazioni, partendo dal simbolo grafico che ne definisce il tipo, al numero che le identifica, mentre in basso c'è la classica barra di energia e non manca infine l'indicazione di cosa stia facendo l'unità in oggetto, per esempio una freccia animata che indica una lettera ci indica che si sta dirigendo verso l'obiettivo siglato da quella medesima lettera, oppure un cannoncino stilizzato che spara ci indica che sta attaccando l'obiettivo prefissato. Ultimo elemento di un interfaccia sì abbastanza pulita, ma anche un poco affollata, consiste nella barra dei Command Point: la troviamo in basso a sinistra e ci indica quanti "soldi" possiamo spendere per dare man forte alle nostre unità in campo, acquistando ausili, rinforzi e altri ancora. Per quanto abbiamo potuto vedere il sistema dei "command points" è simile all'analogo presente in World in Conflict e del resto le buone idee non meritano mai di essere sprecate.

APPUNTAMENTO AI PROSSIMI AGGIORNAMENTI

Per il momento ci fermiamo qui, con la consapevolezza di aver trattato solo alcuni specifici aspetti (quelli che abbiamo potuto provare, del resto) mentre EndWar appare sempre più una produzione massiccia e multi-sfaccettata: per chi fosse interessato a seguirla, il link giusto è come sempre quello alla scheda del gioco curata da Nextgame.it, crogiolo di tutte le novità e aggiornamenti che si susseguiranno sulla prossima sfida strategica per console targata Ubisoft.