Genere
Strategico in tempo reale
Lingua
Tutto in italiano
PEGI
16+
Prezzo
64.99 Euro
Data di uscita
7/11/2008

Tom Clancy's EndWar

Tom Clancy's EndWar Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Ubisoft Entertainment
Sviluppatore
Ubisoft Shanghai
Genere
Strategico in tempo reale
PEGI
16+
Distributore Italiano
Ubisoft Italia
Data di uscita
7/11/2008
Lingua
Tutto in italiano
Giocatori
4
Prezzo
64.99 Euro
Formato Video
HDTV
Formato Audio
Surround 5.1

Hardware

La versione da noi provata è quella diretta a Xbox 360. In questo caso è quindi necessario possedere una console, un joypad e ovviamente anche il set cuffie più microfono per impartire gli ordini vocali. Sono poi richiesti 64kb per salvare la partita. Il gioco supporta risoluzioni video HD 720p, 1080i e 1080p, mentre l'audio esce in Dolby Digital.

Multiplayer

La modalità multigiocatore prevede la possibilità di avviare una partita Schermaglia contro avversari umani o controllati dalla CPU. Ma l'opzione più interessante è senza dubbio quella definita Teatro di Guerra, dove il mondo è suddiviso in una scacchiera strategica che le tre fazioni tentano di conquistare. Il tutto è strutturato come un'immensa campagna online persistente, e quando uno degli schieramenti riesce a prendere il sopravvento la scacchiera viene resettata: il mondo è pronto per una nuova guerra globale.

Link

Recensione

La strategia del 2020

Sui campi di battaglia del Futuro.

di Jacopo Mauri, pubblicato il

Stati Uniti d'America, Federazione Europea e Russia sono le tre grandi potenze che si spartiscono il dominio mondiale, mentre un'ondata di terrorismo dilaga per il Globo in maniera alquanto misteriosa: nessuno sa da dove venga né da chi sia stato armato l'Esercito Dimenticato.

Carta, forbice, sasso

Tutti gli schieramenti dispongono della medesima dotazione bellica, per cui è indubbio che ci si trovi dinanzi a un approccio strategico piuttosto semplificato. Questa scelta, se da una parte limita la varietà strategica, dall'altra consente al giocatore di focalizzare l'attenzione su un numero di unità tattiche ben definito, che possono quindi essere studiate nel dettaglio e poi utilizzate con grande cognizione di causa. Le squadre da controllare sono sostanzialmente di sette tipi diversi, e si dividono tra fanteria (Fucilieri e Genieri), mezzi cingolati (Trasporti e Carri armati), supporto aereo (Elicotteri d'assalto) e supporto tattico (Artiglieria e Comando mobile): una dotazione essenziale ma al tempo stesso funzionale. E funzionale è anche il sistema di "rapporti di forza" che vige fra queste diverse unità, dal momento che ognuna di esse è efficace su un determinato tipo di target ma vulnerabile al fuoco di altri.
Tanto per fare un esempio pratico, i Carri Armati sono l'ideale per ridurre in rottami una squadra di Trasporti, che a loro volta (essendo dotati di una formidabile dotazione contraerea) trovano la dimensione d'uso ideale contro gli Elicotteri d'assalto. I quali, a chiudere il cerchio, sono ottimi per sbarazzarsi celermente di una squadra di Carri Armati.
Lo stesso meccanismo coinvolge poi la fanteria, laddove i Trasporti (le cui mitragliatrici fungono da postazione antifanteria) eliminano senza problemi i Fucilieri, che a loro volta hanno la meglio sui Genieri, i quali però sono in grado di mettere difficoltà i Trasporti. Insomma, una perfetta quadratura del cerchio a cui si aggiungono poi i mezzi di supporto tattico sopra menzionati: l'Artiglieria, che è efficace contro qualsiasi cosa si muova via terra, ma che è ovviamente vulnerabile a qualsiasi attacco ravvicinato. E il Comando mobile, che dovrebbe sempre restare un po' "fuori dai giochi" e fornire appoggio strategico (come, ad esempio, con la funzione SITREP che permette di avere una visuale tattica a volo d'uccello del campo di battaglia), nonché dedicarsi all'eliminazione di mezzi aerei e unità furtive grazie ai particolari droni di cui è dotato.

In campo si fa sul serio

Il giocatore inizia la partita controllando un certo numero di squadre di vario tipo. Distruggendo poi i nemici presenti, o raggiungendo determinati obiettivi, ottiene dei Punti Comando che possono essere utilizzati per richiamare ulteriori rinforzi oppure l'intervento di supporti tattici particolarmente utili. In quanto a questi ultimi, è ad esempio possibile richiedere un raid aereo per indebolire il nemico in situazioni particolarmente delicate o anche per demolire strutture bersaglio.
Per quel che riguarda invece l'invio di rinforzi, è richiesta al giocatore una buona tattica perchè è sempre necessario avere sul campo di battaglia un esercito ben equilibrato, e diviene quindi indispensabile rimpiazzare le perdite avute (ma anche rinforzare i reparti particolarmente utili) onde evitare di trovarsi inermi dinanzi a un particolare tipo di attacco nemico. Oltretutto bisogna anche considerare i tempi necessari al sopraggiungere dei rinforzi, nonché valutare velocità con cui, giunti sul campo, questi riescono a muoversi sul terreno e quindi a raggiungere la posizione indicata.
Se, infine, la possibilità di richiedere rinforzi è assolutamente fondamentale, molto importante resta anche quella con cui richiedere che alcune unità siano prelevate dal campo di battaglia e portate al sicuro. Ogni squadra di unità può infatti essere promossa per i "meriti" sul campo, e accedere quindi a particolari bonus che la rendono particolarmente appetibile. Vien da sé che torna decisamente comodo avere truppe veterane sul campo, e risulta quindi azzeccato salvaguardarle in ogni maniera possibile: raggiunto il limite di inoperatività, il comando ci avvisa della situazione critica della squadra ed è quindi possibile ordinarne l'evacuazione, in maniera tale da poterla riutilizzare nelle missioni successive con tutti i vantaggi derivanti dall'aver conservato gradi ed esperienza accumulati.


Commenti

  1. |Sole|

     
    #1
    La discussione prosegue qui.
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!