Genere
Gestionale
Lingua
Manuale in Italiano
PEGI
12+
Prezzo
€ 19,99
Data di uscita
4/11/2004

Evil Genius

Evil Genius Aggiungi alla collezione

Datasheet

Sviluppatore
Elixir Studios
Genere
Gestionale
PEGI
12+
Distributore Italiano
Halifax
Data di uscita
4/11/2004
Lingua
Manuale in Italiano
Giocatori
1
Prezzo
€ 19,99

Link

Intervista

Evil Genius: Intervista a Demis Hassabis

Dopo aver passato gli ultimi quattro anni sul dettagliatissimo microcosmo di Republic: The Revolution, Demis Hassabis tira il freno a mano e, con una poderosa inversione a "U", sceglie per il suo prossimo gioco un'ambientazione decisamente più divertente. Con un ghigno malefico stampato sul viso, il genietto inglese ci confida qualche dettaglio in più sul suo prossimo progetto...

di Simone Soletta, pubblicato il

Nextgame.it: Evil Genius è un gioco a obiettivi, che non si basa quindi su una trama particolarmente elaborata. Questa scelta è stata fatta anche per semplificare l'azione di gioco? Offrire traguardi più ravvicinati da raggiungere può essere importante per chi non è avvezzo a giochi di questi tipo...

Demis Hassabis: Evil Genius in realtà è più un gestionale che uno strategico in tempo reale, e la struttura all'interno della quale vi muoverete sarà molto libera. Sarà comunque sempre molto chiaro l'obiettivo da raggiungere, e se il giocatore dovesse mostrare qualche difficoltà nel raggiungerlo, il gioco fornirà aiuti e suggerimenti di vario genere, proporzionati anche con il livello di difficoltà generale scelto.

Nextgame.it: Durante la dimostrazione abbiamo anche visto il risultato di alcune ricerche genetiche, che hanno portato alla creazione di un bestione, un "Freak", che avete dovuto uccidere immediatamente per evitare che facesse troppi danni in giro per la base! In quali occasioni questi Freak potranno essere usati?

Demis Hassabis: Il Freak sarà utilissimo se riuscirete a portarlo fuori dalla base, perché è talmente forte che potrà occuparsi da solo di molti agenti nemici; però è anche un personaggio molto stupido che di quando in quando può cominciare a dare i numeri spaccando tutto quello che si trova davanti. E' quindi perfetto se usato in accoppiata con un seguace in grado di esercitare un certo livello di controllo sulla mente, come il Voodoo Man o il nostro Hannibal Lecter. Ci sono quindi molte situazioni in cui un Freak può essere utile, ma bisogna fare molta attenzione e controllarli da vicino.

Nextgame.it: Non esiste la possibilità di svilupparne di più evoluti che possano contare su un'intelligenza più elevata?

Demis Hassabis: No, sarà possibile averne di più evoluti, ma saranno semplicemente più forti, più resistenti.

Nextgame.it: Altre unità su cui contare nel gioco saranno i mercenari, che cosa puoi dirci su di loro?

Demis Hassabis: I mercenari saranno personaggi con le statistiche più sviluppate rispetto a un Freak. Ogni entità presente nel gioco, infatti, è delineata da cinque valori generali: Salute/Forza, Intelligenza, Lealtà, Attenzione e Resistenza. Queste caratteristiche indicano l'attitudine di ogni singola unità a portare a termine certi compiti. Se Salute e Intelligenza si spiegano da sole, le altre determinano stati particolari: se un agente ha poca resistenza ed è stanco, sarà meno attento e rischierà di cadere più facilmente in una trappola, avrà bisogno di riposarsi e di distrarsi e lo vedrete quindi andare nelle aree dedicate al divertimento, sdraiarsi su un divano o giocare un po' a flipper.

Nextgame.it: Tutti questi movimenti saranno comunque gestiti dall'Intelligenza Artificiale del gioco?

Demis Hassabis: Sì, abbiamo voluto rimuovere dal gioco la maggior parte del "micromanagement", facendo così in modo che il giocatore possa concentrarsi sull'approccio generale con il gioco senza che debba occuparsi dei movimenti di ogni singola unità. Dovete immaginare i vostri "sudditi" come se fossero servitori, veri e propri schiavetti che sono ai vostri ordini e pronti ad impegnarsi per seguire la direzione generale che vorrete dare al gioco. Non vogliamo che passiate le giornate a occuparvi di ogni dettaglio, ma che manteniate una visione di vasta scala sui macro-obiettivi da raggiungere. Naturalmente la gestione della base sarà parte delle cose che dovrete seguire, all'inizio del gioco avrete solamente una cassaforte con i soldi a vostra disposizione e dovrete investirli per espandere la vostra base, per definire la ricerca e cominciare la vostra scalata alla dominazione mondiale.

Nextgame.it: La ricerca sembra particolarmente dettagliata, praticamente ogni cosa può essere studiata...

Demis Hassabis: Dipende dal tipo di laboratorio che costruirete e dalle abilità dei ricercatori, ma praticamente qualsiasi cosa può essere oggetto di ricerca ed essere migliorata, anche una semplice sedia o un estintore. Potrete decidere di attivare una ricerca su un particolare oggetto e ottenere suggerimenti dai vostri scienziati su come migliorare qualsiasi cosa.

Nextgame.it: Grazie per quest'intensa chiacchierata, Demis!

Demis Hassabis: Grazie a voi!