Genere
Guida
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
3+
Prezzo
€ 64,99
Data di uscita
24/9/2010

F1 2010

F1 2010 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Codemasters
Sviluppatore
Codemasters
Genere
Guida
PEGI
3+
Distributore Italiano
KOCH Media
Data di uscita
24/9/2010
Data di uscita americana
22/9/2010
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
12
Prezzo
€ 64,99
Formato Video
HDTV
Formato Audio
Dolby Surround

Lati Positivi

  • Grande coinvolgimento nelle gare
  • Buon compromesso tra arcade e simulazione
  • Ottimo da giocare con un volante
  • Audio e localizzazione eccellenti

Lati Negativi

  • Fluidità e dettaglio migliorabili
  • Avversari fin troppo aggressivi

Hardware

F1 2010 è in uscita su PC, Xbox 360 e PlayStation 3, versione cui è dedicato l'articolo. Il gioco supporta gran parte dei volanti disponibili sul mercato, nella prova è stato usato un Driving Force GT targato Logitech.

Multiplayer

Se presente una connessione a banda larga e un account PlayStation Network, possiamo spostarci sulla rete e affrontare altri giocatori attraverso gare singole o interi campionati. Il gioco online è disponibile anche nella poco frequente versione LAN (rete locale).

Link

Recensione

L'obbligo del volante

Codemasters supera l'esame più difficile.

di Alessandro Martini, pubblicato il

Per quanto riguarda penalità e bandiere, attivandole tutte si precipita all'inizio in un inferno di drive-thru e squalifiche al minimo sorpasso azzardato, ma con il tempo si ottiene una riproduzione quasi senza paragoni delle gare reali. Basti pensare che, anche restando tra gli ultimi a inizio carriera, dobbiamo cedere strada puntualmente a chi ci doppia, evitando un ulteriore penalizzazione in secondi extra a fine gara.

chiudere il controller in un cassetto

Giova ricordare l'attenzione posta dagli sviluppatori alle periferiche dedicate: perfino con un ormai vetusto Driving Force (il volante di Gran Turismo 3), il gioco si è comportato molto bene offrendo sensazioni di guida impossibili da ricreare su un normale joypad.
Non parliamo solo del puntuale feedback sul volante negli urti e nelle curve ad alta velocità, ma dell'enorme comodità offerta dal cambio sequenziale e dal fatto di avere accelerazione e freno controllati via pedale. Come sempre, il passaggio dal controller alla periferica dedicata è traumatico all'inizio, sopratutto giocando al massimo livello di realismo o con la pioggia, dov'è impossibile non sbattere nelle prime gare. Ma la pratica, avendo qualche ora di tempo, garantisce ampi miglioramenti e un controllo della vettura irraggiungibile tramite controller. Sotto questo aspetto, il team inglese ha svolto un ottimo lavoro, guardando anche le molte regolazioni dedicate solo al volante: intensità del force feedback, sensibilità di sterzo e pedali, e così via.
Il comportamento degli altri piloti è piuttosto verosimile nel modo in cui si danno battaglia e commettono errori, ma troppo enfatizzato nell'aggressività delle altre vetture. Che raramente adottano strategie troppo complesse o aspettano il momento migliore per un sorpasso, scegliendo sempre la mossa avventata con relativa, frequente, collisione.
Bisogna infine ricordare la presenza di altre modalità esterne alla carriera come il Gran Premio personalizzato, gli allenamenti sui giri veloci e sopratutto il multiplayer. In rete locale o su Internet, possiamo organizzare corse singole o interi campionati affrontando prove, qualifiche e gare con un livello di intensità impensato per gli avversari guidati dal computer, a patto di trovare i giocatori giusti (e soprattutto corretti).

più autostima nei motori grafici

La realizzazione tecnica arriva in fondo all'articolo ed è ultima anche come importanza nell'intera esperienza offerta da F1 2010. Ovvio che non provando il gioco si guardino solo immagini e video, ma una volta calati nei panni di un giovane pilota di belle speranze dimentichiamo facilmente qualche sbalzo di frame-rate e un dettaglio piuttosto scarno negli elementi attorno al circuito.
Sono questi gli unici problemi tecnici: la fluidità massima di soli trenta fotogrammi al secondo (che scendono nei momenti di grande traffico) e una riproduzione delle piste ampiamente migliorabile, sopratutto come texture e illuminazione. D'altra parte troviamo un'eccellente riproduzione degli effetti atmosferici, la pioggia sopratutto, e modelli delle vetture molto dettagliati anche nel modo in cui si danneggiano e sporcano dopo gli urti.
Sopra ogni critica è il sonoro, non solo per i tifosi (vicino alla prima chicane di Monza si sentono perfino le trombe da stadio) e le puntuali comunicazioni radio ma anche e sopratutto per i rumori legati alle auto. Basti pensare che, giocando con il volante, si eseguono cambiate quasi perfette semplicemente ascoltando i giri del motore.
Al contrario di altri giochi simili, l'attenzione del team di sviluppo è sempre rimasta, come detto all'inizio, sull'atmosfera della gara nel suo complesso e non sul semplice particolare. Ed è qui che F1 2010 emerge come una delle migliori uscite di questo inizio autunno: nel modo in cui ci fa sentire veramente parte della competizione. Nei continui messaggi radio dei meccanici (che spiano cosa succede negli altri box), negli incidenti completamente casuali anche tra le auto del computer, nei commenti dei tecnici al rientro ai box dopo un incidente. Difficile trovare qualcosa di più coinvolgente che non sia recarsi a Monza e fare qualche giro... con la nostra utilitaria.

Voto 4 stelle su 5
Voto dei lettori
A oltre dieci anni dall'avvio della propria carriera nei giochi di guida, Codemasters raggiunge una tappa importante sul cammino che la porta a imporsi come sinonimo di qualità nel genere automobilistico. Malgrado le insidie della Formula 1, sopratutto come pubblico poco incline ai compromessi, il team britannico è riuscito a offrire un gioco che dovrebbe accontentare tutti. Dai principianti agli esperti, cui è riservata l'eliminazione dei Flashback e la massima difficoltà dei piloti avversari. Restano da perfezionare il dettaglio dei circuiti e la fluidità, ma il motore sa offrire qualche momento di puro spettacolo come sotto la pioggia o durante i replay. Puntando sul divertimento e la sensazione di essere nell'abitacolo, F1 2010 è un ottimo inizio per quella che probabilmente sarà una lunga serie di successi.

Commenti

  1. utente_deiscritto_19106

     
    #1
    Corro a leggere
  2. utente_deiscritto_19106

     
    #2
    Ottima rece. Ho fatto benissimo a prenotarlo
  3. tengolapalla

     
    #3
    Premesso che è ovvio che il volante sia il meglio.
    Col joypad gioco tutti titoli di guida: non ho capito se questo è particolarmente ostico col joypad, piu' degli altri.
  4. Gaara80

     
    #4
    Prenotat oanche io da tempo per PC. Ottima rece, è proprio la carriera il punto forte ed è proprio quella su cui io puntavo. Fortunca che su PC  si andrà a 60fps i 30 in un racing game non li sopporto...:6
  5. Mosy

     
    #5
    Fantastico. Era da F1 97 per ps1 che aspettavo un altro grande gioco di F1.
  6. cbm-amiga

     
    #6
    Gaara80 ha scritto:
    Prenotat oanche io da tempo per PC. Ottima rece, è proprio la carriera il punto forte ed è proprio quella su cui io puntavo. Fortunca che su PC  si andrà a 60fps i 30 in un racing game non li sopporto...:6
      Hai scritto tutto ciò che pensavo, non devo fare altro che quotare! :approved::clap:
  7. Fotone

     
    #7
    Grandissimo gioco, aspettative rispettate appieno, mio al deiuan!
    ...
    ...
    (Alez, ma le auto si possono schivare in soggettiva?:DD )
  8. aleZ

     
    #8
    Fotone ha scritto:
    Grandissimo gioco, aspettative rispettate appieno, mio al deiuan!
    ...
    ...
    (Alez, ma le auto si possono schivare in soggettiva?:DD )
      
    non ti capisco, drughét :6
  9. richi_one

     
    #9
    Fotone ha scritto:
    Grandissimo gioco, aspettative rispettate appieno, mio al deiuan!
    ...
    ...
    (Alez, ma le auto si possono schivare in soggettiva?:DD )
      :DD
  10. matly

     
    #10
    troppa roba in arrivo,fosse uscito a giugno era un altro paio di maniche..
    io passo,già mi annoio a guardarle quelle piste,figuriamoci a correre a Valencia o in Barhein...
Continua sul forum (293)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!