Genere
Guida
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
3+
Prezzo
€ 69,90
Data di uscita
22/9/2011

F1 2011

F1 2011 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Codemasters
Genere
Guida
PEGI
3+
Data di uscita
22/9/2011
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
16
Prezzo
€ 69,90

Hardware

F1 2011 è in arrivo su PC, PS3 e Xbox 360 con le stesse caratteristiche generali. Su PlayStation 3, versione descritta nell'articolo, è richiesta una installazione di avvio di circa 800MB. Sono consigliate, ovviamente, le periferiche dedicate come un buon volante.

Multiplayer

Fino a 16 giocatori possono correre sulla stessa pista nel multiplayer via Internet. Debutta quest'anno la modalità cooperativa online per due giocatori e torna il classico schermo diviso sempre per due utenti, ma sulla stessa TV.

Modus Operandi

Abbiamo provato la versione "quasi" completa del gioco in formato debug per PlayStation 3, distribuita alla stampa da Codemasters. Il test si è concentrato sulla carriera per giocatore singolo, non essendo disponibile un'infrastruttura di rete prima del lancio. Durante la guida, abbiamo alternato il classico controller e una periferica dedicata, nello specifico un volante Driving Force targato Logitech.
Recensione

Il regno di Vettel

La Formula 1 secondo le regole di Codemasters.

di Alessandro Martini, pubblicato il

L'ultimo test con F1 2011 non ci ha lasciato troppo entusiasti sulla qualità finale del gioco ma, per fortuna, la versione "quasi" completa mostra dei segnali incoraggianti. Per la precisione, è possibile regolare il modello di guida per far sì che somigli maggiormente al campionato reale uscendo dalle sale giochi. Ma allora abbiamo finalmente il simulatore perfetto? Non proprio...

riprendiamo le fila del discorso

I problemi principali identificati in fase di anteprima erano l'eccessivo controllo del computer sulla nostra vettura e su quello che le accade attorno. La sensazione, insomma, che si guidasse con il pilota automatico e che le gare fossero coerografate per dare spettacolo e non per simulare una vera competizione. Ciò è vero anche del titolo definitivo (e lo era parzialmente di F1 2010) ma intervenendo su alcune opzioni si può cambiare radicalmente la situazione. Con le impostazioni di base, per una scelta che possiamo definire assurda, F1 2011 blocca il consumo delle gomme, del carburante e disattiva qualsiasi danno reale alla vettura, lasciando solo quelli estetici. Sommando tale "colpo di genio" alla presenza di molti aiuti alla guida (come ABS, servofreno e controllo della trazione), è facile capire come il controllo della vettura appaia totalmente irrealistico nei primi giri. In pieno stile Codemasters, trovare le opzioni è un'impresa ma, una volta identificate nella schermata della difficoltà, finalmente si "sblocca" il gioco come dovrebbe essere al primo caricamento. Resa la vettura più fragile inserendo variabili come l'usura dei pneumatici, insieme a un'aderenza meno affidabile, finalmente si inizia ad avere un certo feeling con il mezzo, eliminando traiettorie perfette e contatti che non lasciano alcun segno sulle prestazioni. Beninteso che restano diverse semplificazioni arcade, come i contatti continui che non generano alcuna conseguenza, giocando in questo modo la guida è più realistica e il Flashback diventa quasi un aiuto strategico ai massimi livelli di difficoltà. Piuttosto che dar fuoco a console e gioco dopo aver buttato via una gara al penultimo giro, potete ritentare riavvogendo il replay, ma solo per un certo numero di volte. D'altro canto, tutto questo c'era anche l'anno scorso, quindi resta da capire cosa sia stato aggiunto per la nuova edizione.

L'effetto pioggia e il meteo variabile sono gli aspetti più riusciti della grafica - F1 2011
L'effetto pioggia e il meteo variabile sono gli aspetti più riusciti della grafica

un nuovo alettone e nuovi freni

Le novità per così dire "strutturali" di F1 2011 interessano sopratutto il multiplayer, attraverso una carriera più breve giocabile online con un secondo utente e tutta una serie di ritocchi a menu e interfaccia. Restando il più possibile fedeli al campionato reale, per motivi di licenza, ritroviamo le ultime diavolerie tecnologiche del circo iridato, ovvero KERS e DRS ben visibili come indicatori e utilizzabili come funzioni tramite gli appositi tasti sul controller. In fase di anteprima ne abbiamo già descritto l'utilizzo che, per la verità, non risulta così drastico ai fini della nostra prestazione, se non per aggiungere un pizzico di varietà ai sorpassi. Più importante, sopratutto viste le critiche dell'anno scorso, è lo svolgimento della gara, che riflette maggiormente quanto vediamo la domenica in televisione. Scegliendo una durata medio-lunga, gli eventi che si susseguono in pista appaiono piuttosto verosimili, a cominciare dai contatti in partenza fino alle variazioni meteo, passando per i continui messaggi radio del nostro ingegnere (in italiano come tutto il gioco). Gran parte dei bug legati al primo episodio sono scomparsi, ma l'intelligenza artificiale mostra qualche falla e l'applicazione del regolamento va ancora ritoccata via patch. Non è raro vedere i piloti avversari che fanno a sportellate senza motivo, compromettendo la loro prestazione, o che chiudono le traiettorie anche se doppiati varie volte. Sul lato delle penalità, se è bello vedere riprodotte bandiere e messaggi dei commissari, lo è meno essere sempre il capro espiatorio degli incidenti più gravi, nemmeno facessimo Schumacher o Montoya di cognome.


Commenti

  1. utente_deiscritto_27962

     
    #1
    Non mi aspettavo nulla di più, a sto punto credo che senza Turn 10 o simil non avremo mai un gioco di F1 con un MINIMO di realismo (i danni poi, simili a quelli del 2010, è qualcosa che non si può vedere).

    Cosa più inquietante è che la maggior parte delle recensioni parlano di "simulazione"... ma dove?

    P.S. Certe recensioni danno 7.5 alla grafica, vabbè, ma a questi chi li paga? :DD
  2. RikuX7

     
    #2
    Peccato alla grande. Io Lo prenderò su 360 tra qualche tempo.
  3. alexbi

     
    #3
    Geoff Crammond... dove sei??? :(
  4. utente_deiscritto_27962

     
    #4
    alexbiGeoff Crammond... dove sei??? :(

    Fermo, ti porto alcuni quote da siti concorrenti, così ti fai parecchie risate:

    "Era dai tempi di Geoff Crammond che non vedevo un gioco così realistico"
    "Il gioco è molto più simulativo del 2010" (perchè il 2010 lo era?)
    "Epico"
    "Hype a 1000"

    Aggiungo, la gente si lamenta dei trenini.
    Ora qualcuno dovrebbe spiegare a questi signori che in F1 i trenini sono qualcosa di "normale".
    Nell'ultimo GP di Monza ne abbiamo visti diversi e sono "naturali", vista la natura delle vetture e vista l'importanza della traiettoria (anche perchè basta che davanti alle vetture ci sia un auto leggermente più lenta ed eccoti anche i trenini formati da 4-5 auto di F1).
    Se una F1 esce leggermente fuori dalla traiettoria rischia di:
    1- Andare sullo sporco e perdita di aderenza.
    2- Non tenere "la corda" nelle curve, con conseguente rischio di andare immediatamente fuori dal tracciato.
    3- Non sfruttare la scia delle vetture davanti per superarle.
    Ovviamente, non mi aspetto che chi fa certe recensioni si accorga di questo, perchè secondo loro è molto più naturale che le auto di F1 si scontrino continuamente e non stiano mai in traiettoria... SCONCERTANTE.

    Ah, perle dell'anno, ho letto di gente che era felice se il gioco era molto più divertente e non realistico, perchè spesso la F1 è noiosa.
    Domanda: Che cavolo te lo compri a fare un gioco di F1, se non ti piace come sport? :DD
  5. GRFOCO

     
    #5
    Lo sconcerto imho non è in chi non ci capisce una beata fava, ma in chi i giochi li fa.
    Prima il giocatore si plasmava attorno a quello che usciva.
    Adesso sono i programmatori a plasmare il gioco attorno alla gente (incompetente di cui sopra...), e i risultati sono questi.
    Stai sicuro che se la gente richiedesse un F1 2012 con i cannoni montati sopra al muso per rendere + spetttttttttttttttttttttttttttttttttacolari le gare, il prossim'anno uscirebbe sicuramente F1 2012 con il dlc "kill the leader".
    Che schifo!
  6. utente_deiscritto_27962

     
    #6
    GRFOCOLo sconcerto imho non è in chi non ci capisce una beata fava, ma in chi i giochi li fa.
    Prima il giocatore si plasmava attorno a quello che usciva.
    Adesso sono i programmatori a plasmare il gioco attorno alla gente (incompetente di cui sopra...), e i risultati sono questi.
    Stai sicuro che se la gente richiedesse un F1 2012 con i cannoni montati sopra al muso per rendere + spetttttttttttttttttttttttttttttttttacolari le gare, il prossim'anno uscirebbe sicuramente F1 2012 con il dlc "kill the leader".
    Che schifo!
    Pienamente d'accordo e dire che per fare un gioco leggermente più simulativo in fondo non ci vorrebbe un miracolo (già esistono su PC e sono più di uno... ).
    Ma aggiungo: Fare un gioco realistico e poi mettere tanti aiuti per coloro che non vogliono impegnarsi pare brutto?
    Così si fan felici quelli che vogliono impegnarsi e avere una certa "fisica", un certo "realismo", ecc... e allo stesso tempo i casual e i bimbominkia.

    Comunque ci sono siti concorrenti che hanno recensito il gioco con un bel 9... senza aver visto il funzionamento della SC perchè a detta loro "disattivata nel menu" (Ahahahahaha, ma come si fa a fare una recensione del genere?) A sto punto la faccio io con i video, almeno vedo la SC... :DD
  7. GRFOCO

     
    #7
    Non vorrei essere frainteso.
    Io non parlo di gioco simulativo. NO.
    Il mio è un discorso generale su tutto il gioco.
    Avrei comprato F1 2011 se fosse stato un gran bel gioco.
    Ma i danni ridicoli.
    L'auto pilota ai box e dietro la safety.
    La I.A. + dannosa che stupida.
    Il gameplay dello spessore di una sottiletta.
    Tutte cose che mi fanno dire che in definitiva questo NON è un buon gioco.

    E stiamo ancora qui, a fine 2011, a raccontarci quanto erano belli i Toca su ps1, a invocare Crammond e i suoi giochi nati su Amiga 500.....(e firmerei carte false per avere gli stessi solo riaggiornati alle specifiche odierne).
    Se questo è quello che vuole la gente, se lo tenga pure.
  8. Meshuggah 81

     
    #8
    Da altre parti se ne parla come di un mezzo capolavoro e gli danno un bel 9 come voto finale ma vabbè..ormai li ho tanati da tempo quelli la..
    Diciamo che è un sito molto SPAZIOso
  9. GRFOCO

     
    #9
    Un pò dappertutto ne parlano bene.
    I giocatori vogliono questo.
    La stampa premia questo.
    Teniamoci questo e nulla +. Muti e felici.
  10. Meshuggah 81

     
    #10
    GRFOCOUn pò dappertutto ne parlano bene.
    I giocatori vogliono questo.
    La stampa premia questo.
    Teniamoci questo e nulla +. Muti e felici.

    Sì ma lì è un caso particolare...potrei postarti i voti delle loro prossime recensioni e non credo che sbaglierei di molto :asd:
Continua sul forum (41)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!