Genere
ND
Lingua
ND
PEGI
3+
Prezzo
ND
Data di uscita
17/10/2014

F1 2014

F1 2014 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Codemasters
Sviluppatore
Codemasters
PEGI
3+
Distributore Italiano
Bandai Namco Games
Data di uscita
17/10/2014

Lati Positivi

  • Modello di guida appagante e divertente
  • Comparto tecnico notevole
  • Modalità carriera sempre molto coinvolgente

Lati Negativi

  • Offerta di gioco necessita di essere svecchiata
  • Assenza della modalità campionato con i piloti reali

Hardware

F1 2014 sarà disponibile su PC, PlayStation 3 e Xbox 360 dal 17 ottobre sul mercato europeo.

Multiplayer

Il titolo Codemasters prevede la possibilità di gareggiare in split-screen sulla stessa piattaforma, oppure di sfidare fino a 16 utenti nel comparto multiplayer online.

Modus Operandi

Abbiamo completato la carriera di F1 2014 su PC, mettendoci in seguito alla prova nel comparto multiplayer online, grazie a un codice Steam fornito da Bandai Namco Italia.

Link

Recensione

Tra aerodinamica e power unit

Scendiamo in pista per scoprire il feeling di guida del racing game britannico su computer.

di Davide Frontera, pubblicato il

Analizzato a fondo l’offerta di gioco del nuovo F1 2014, quali sono le reali sensazioni alla guida del nuovo titolo Codemasters? La rivoluzione tecnica di cui abbiamo tanto discusso è avvertibile anche una volta entrati in pista? Anche in questo caso la risposta rimane a metà tra innovazione e continuità. Chi si è cimentato nei precedenti capitoli della serie si troverà subito a proprio agio con il modello di guida e con la fisica, caratterizzata dal giusto compromesso fra simulazione e arcade capace di dare filo da torcere a piloti inesperti, grande appagamento per i piloti abituali, e qualche soddisfazione anche agli amanti dei simulatori di guida. L’avvento dei motori turbo e la loro erogazione violenta, abbinata a una drastica diminuzione del carico aerodinamico, ha reso però i giochi più interessanti. Il grip in pista è sempre tanto, ma gestire l’erogazione dei motori turbo non è così immediato e semplice come in precedenza.

Se siete piloti dal piede pesante, il primo impatto con F1 2014 non sarà dei più semplici, soprattutto con gli aiuti di guida disattivati. Il sovrasterzo di potenza renderà l’uscita di curva una delle fasi più delicate alla guida, complice un modello degli pneumatici egregio: le mescole reagiscono in maniera completamente differente, in termini di usura, prestazioni e bilanciamento dell’auto, e tenere in pista il proprio mezzo con gomme usurate sarà un’impresa non di poco conto. Ma non sarà certo questa l’unica difficoltà in cui dovrete cimentarvi: se l’uscita di curva è un problema, l’ingresso non è certo agevole con un carico aerodinamico ridotto che renderà molto spesso l'anteriore sottosterzante. Potrete ridurre i danni con un setup migliore, tramite l’apposito menu, identico a quelli degli anni precedenti eccezion fatta per i rapporti del cambio, bloccati e non regolabili nel regolamento 2014.

Saranno inoltre disponibili i consueti menu di gestione della vettura in real-time, con la possibilità di spostare il bilanciamento dei freni o usare diverse mappature motore per il consumo del carburante, oltre che controllare in qualsiasi momento lo stato dell’auto e dei suoi componenti. Se avrete a disposizione un buon volante, sarà utile a fornire ulteriore coinvolgimento al titolo. Finalmente buono anche il modello dei danni, non solo nella sua realizzazione particellare, ma anche per le conseguenze dovute a danni e impatti, capaci di compromettere in maniera importante le prestazioni della vettura. Ottima anche la realizzazione della gommatura progressiva, sia in condizioni di asciutto che di bagnato, e una IA veloce e competitiva, anche se poco propensa agli attacchi. Molto migliori sono inoltre le sensazioni di guida offerte dal force feedback, che pur rimanendo piuttosto leggero, riesce adesso a trasferire sensazioni migliori nei vari momenti della guida, condizione essenziali per riuscire a godere di tutte le sfumature a disposizione, e per un totale controllo del mezzo anche in condizioni di aderenza precaria.

Anche l’occhio vuole la sua parte

Se dal punto di vista del gameplay le differenze sono state apprezzabili, dal punto di vista puramente tecnico Codemasters ha semplicemente rifinito tutto quello che abbiamo imparato ad apprezzare nei precedenti capitoli. Un motore ormai solido fa sì che il titolo viaggi inchiodato sui 60 frame al secondo con tutti i dettagli al massimo, con un colpo d’occhio notevole per quanto riguarda la definizione dei modelli e delle location, e un sistema d’illuminazione sontuoso arricchito con nuovi filtri per l’occlusione ambientale. Eccellente anche il sistema particellare, nella realizzazione di fumo e polvere, ma soprattutto nella realizzazione dello spray di acqua in condizioni di bagnato. I frutti di tutto questo lavoro sono particolarmente osservabili proprio in condizioni di bagnato, con goccioline a oscurare la visuale di gioco o nei muri d’acqua sollevati dalle vetture davanti a voi, oltre che condizioni di luminosità a tratti fotorealistiche.

Ottimi come al solito i modelli poligonali delle auto, anche se abbiamo notato una certa discrepanza nella realizzazione dei volanti, alcuni dei quali non perfettamente fedeli alla controparte reale. Eccellente infine il senso di coinvolgimento totale offerto dal parco licenze, che ripropone tutti i contenuti del mondiale F1 con animazioni del paddock a fine gara e persino nelle soste ai box, nonostante qualche animazione poco credibile proprio nei pit stop o in generale nel rientro ai box. Ottima infine è la qualità dei campionamenti audio; il rombo tipico dei motori turbo si manifesta in tutta la sua bellezza e particolarità, lasciando spazio allo stridio delle ruote sull’asfalto. Se muniti di un buon headset potrete godervi appieno tutte le sfumature audio di cui F1 2014 è pieno, dalle auto ai suoni ambientali.

Voto 5 stelle su 5
Voto dei lettori
Il nuovo titolo sviluppato da Codemasters conferma le aspettative, riproponendo alla perfezione lo storico campionato di Formula 1, caratterizzato da profondi e radicali cambiamenti tecnici nell'ultima edizione. Il comparto tecnico eccellente e sempre preciso vale da solido sostegno per un gameplay divertente e appagante, capace di offrire ore e ore di divertimento sia agli amanti del genere, sia a piloti inesperti che vogliono lanciarsi per la prima volta alla conquista del titolo Mondiale per piloti. Un’offerta di gioco solida e completa, anche se non proprio innovativa, è la ciliegina sulla torta per un racing che si fa apprezzare probabilmente quest’anno più che mai. Se siete dei fan del campionato di Formula 1 non avete scelta: F1 2014 dovrà far parte della vostra collezione. Se invece cercate una sfida più impegnativa, anche a scapito di contenuti ufficiali, i simulatori di guida puri sono l’unica cosa che potreste trovare più appagante del titolo di Codemasters.

Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!