Genere
ND
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
24/10/2014

Fantasy Life

Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Nintendo
Sviluppatore
Level 5
Distributore Italiano
Nintendo Italia
Data di uscita
24/10/2014

Hardware

Fantasy Life sarà disponibile in esclusiva per Nintendo 3DS dal 26 settembre in Europa.

Multiplayer

La versione di Fantasy Life che arriverà dalle nostre parti includerà l'espansione Fantasy Life Link! che, nel titolo originale esordito nel 2013 in Giappone, aggiungeva il multiplayer online.

Modus Operandi

Ci siamo calati per alcune ore nella fiabesca esistenza di Fantasy Life grazie a un codice gentilmente concessoci da Nintendo Italia.
Hands On

C'era una volta, in un mondo fantasy...

Le nostre impressioni su nuovo gioco di ruolo targato Level-5 per Nintendo 3DS.

di Claudio Magistrelli, pubblicato il

Una generazione fa di Fantasy Life non avreste mai sentito parlare, e sarebbe stato un delitto. Per lungo tempo prodotti considerati troppo poco occidentali hanno faticato a varcare le soglie del mercato del Sol Levante per giungere sugli scaffali dei negozi occidentali. Poi sono arrivati il Nintendo 3DS, con il suo inarrestabile successo commerciale, e l'esplosione definitiva della distribuzione digitale, un'accoppiata che ha aumentato le probabilità di diffusione di titoli di nicchia diminuendo al contempo i rischi per i team di sviluppo e i publisher. Bingo!

Buona parte del merito in questa vicenda va dato a Nintendo che si assunta spesso in prima persona l'onere dell'esportazione e della distribuzione di diversi titoli dal dubbio successo commerciale, categoria in cui può certamente rientrare anche Fantasy Life, nonostante il pedigree di tutto rispetto. Questo peculiare gioco di ruolo infatti è frutto delle fatiche di Level-5, nota sia per successi di massa come Ni no Kuni, sia per piccoli progetti più eccentrici come Guild 1 e 2 da cui è scaturita quella piccola gemma di Attack of the Friday Monsters! A Tokyo Tale. Eppure, nonostante i motivi per un livello d'attesa ben al di sopra della soglia d'attenzione, di Fantasy Life se n'è sentito parlare pochissimo, giusto una nota volante nel post Digital Event al E3 per confermare l'uscita in occidente e poi nulla.

La prima scelta da compiere riguarda l'aspetto del proprio personaggio, e le opzioni con cui sbizzarrirsi certo non mancano. - Fantasy Life
La prima scelta da compiere riguarda l'aspetto del proprio personaggio, e le opzioni con cui sbizzarrirsi certo non mancano.

IL PIACERE DELLA SCOPERTA

A pensarci bene però, in un certo senso, è stato meglio così. Come per un film di cui non hai mai sentito parlare e di colpo entra a far parte del tuo immaginario, o un un cibo che da bambino pensavi non potesse piacerti e da adulto invece scopri buonissimo, essere arrivati al cospetto di Fantasy Life dopo senza la solita cascata di immagini e informazioni circa la trama o le meccaniche di gioco è stato in un certo senso un vantaggio. Conoscere poco un gioco su cui si mette le mani per la prima volta di questi tempi è un'eccezione, ma anche l'unico modo per approcciarlo senza pregiudizi e riserve. E il mondo fatato, ovattato, e meravigliosamente riprodotto in un coloratissimo cel-shading, sembra fatto apposta per suscitare stupore e meraviglia.

Fantasy Life è un gioco di ruolo nel senso più ampio della definizione, lontano dalla tradizione nipponica di altri titoli di Level-5. Il primo impatto con il gioco ci mette di fronte a un editor con cui creare il nostro personaggio attraverso una lunga lista di scelte estetiche, tra cui non mancano certo le più improbabili delle pettinature, per poi spiazzarci con un preludio dal sapore zeldiano. E questa è solo la prima delle diverse influenze che abbiamo incontrato nella manciata di ore che abbiamo finora trascorso nel mondo di Fantasy Life.

Il successo nella propria professione passa anche attraverso compiti apparentemente semplici, come abbattere una palma. - Fantasy Life
Il successo nella propria professione passa anche attraverso compiti apparentemente semplici, come abbattere una palma.

L'incipit della vicenda porta infatti il nostro personaggio al cospetto di un re ragazzino, per nostra fortuna molto meno perfido e umorale di altri suoi colleghi incontrati di recente su carta o in TV. Il colloquio con sua maestà serve a spingere il nostro alter ego a prendere una decisione sulla propria professione e iniziare il percorso di specializzazione attraverso le diverse gilde disseminate in città. Paladino, cuoco o cacciatore non importa, Castele ospita i migliori maestri del regno, pronti ad assegnarci delle prove da superare per mettere alla prova la nostra abilità. E se per caso vi accorgete di aver scelto il mestiere sbagliato, poco male, basta bussare a una nuova gilda e impegnarsi in un nuovo percorso, conservando le abilità già acquisite in precedenza.

CHI NON LAVORA, NON GIOCA DI RUOLO

La combinazione di specializzazioni diventa particolarmente utile avanzando nel gioco nel momento in cui diventa possibile creare degli oggetti per il proprio personaggio dal primo all'ultimo passaggio, occupandosi della raccolta delle materie prime e provvedendo personalmente alla loro lavorazione. Così, mentre le professioni offrono un costante rifornimenti di incarichi, sullo sfondo si muove naturalmente anche la vicenda principale che coinvolge una strana farfalla parlante e sette misteri sparsi per il regno, di cui la presenza di un re adolescente che si comporta come una adulto con al fianco una moglie e una figlia è solo il primo esempio.

La possibilità di personalizzazione della propria casa ricordano quelle di Animal Crossing. Ne parleremo più approfonditamente nel corso della recensione. - Fantasy Life
La possibilità di personalizzazione della propria casa ricordano quelle di Animal Crossing. Ne parleremo più approfonditamente nel corso della recensione.

La solarità e la leggerezza del bizzarro universo narrativo in cui Fantasy Life ci invita a calarci è stata insomma un'inattesa e piacevole sorpresa, un ritorno a quei mondi infantili e pacificati delle fiabe – o di Animal Crossing per usare un altro paragone non del tutto campato in aria... – che si possono apprezzare appieno anche da adulti. Certo, sotto questa incantevole apparenza c'è molta altra sostanza di cui parlare, i mini-game attraverso cui si migliora nelle professioni, il sistema di combattimento, il mondo di gioco, ma ci sarà tutto il tempo di di approfondire questi aspetti nella recensione che potrete leggere più in là nel corso del mese. Ma di rado ci è capitato di apprezzare così a fondo l'atmosfera in cui un gioco prova a immergerci come nel caso di Fantasy Life. E trattandosi di un gioco che mostra fin dal titolo la sua ambizione di meravigliare il giocatore ritagliandogli un spazio all'interno di un'esistenza votata al fantasy, non potrebbe esserci inizio migliore.


Commenti

  1. Mastr0

     
    #1
    Non sono un fan di giochi come Animal Crossing,ma questo ammetto che mi ispira!
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!