Genere
Piattaforme
Lingua
Inglese
PEGI
3+
Prezzo
ND
Data di uscita
18/4/2012

Fez

Fez Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Polytron
Sviluppatore
Polytron
Genere
Piattaforme
PEGI
3+
Distributore Italiano
Xbox Live Arcade
Data di uscita
18/4/2012
Lingua
Inglese
Giocatori
1

Lati Positivi

  • Design eccellente

  • Profondo e pieno di sorprese

  • Audio e video di gran classe

Lati Negativi

  • Mappa un po’ confusionaria
  • Misteri a volte troppo “misteriosi”
  • Qualche piccolo problema tecnico

Hardware

Fez è disponibile sul Live Arcade al costo di 800 Microsoft Point.

Multiplayer

Clicca qui per inserire il supporto al multiplayer, se opportuno

Modus Operandi

Abbiamo acquistato e scaricato il gioco da XBLA per questa prova. Portare a termine Fez, senza voler impazzire, difficilmente necessita di più di 6, 7 ore, ma se si intende esplorare ogni singolo pixel preparatevi perlomeno a raddoppiare la durata del gioco.

Link

Recensione

A me gli occhi... e il sangue

Approccio casual o per professionisti del dolore.

di Gianluigi Villecco, pubblicato il

La meccanica delle prospettive è quindi assolutamente riuscita, ma se qualcuno stesse pensando che sia questa l’unica caratteristica vincente di Fez, si sbaglia di grosso. Il gioco infatti può essere affrontato in maniera “casual”, limitandosi a raccogliere i 32 cubi necessari a portare a termine la vicenda principale, oppure può essere esplorato davvero. Ed è evidentemente in questo caso che scopriremo davvero quanto amore è stato riversato in questo piccolo pezzo di software. La quantità di contenuti segreti, a partire dai famigerati “anticubi”, raccoglibili tramite la risoluzione di una lunga e varia serie di enigmi, è davvero incredibile. Ogni singola porta può nascondere piccole stanze piene di quadri e suppellettili che nascondono nuovi misteri da svelare. Se avrete la giusta pazienza e volontà, Fez vi offrirà un mondo nascosto, geniale, fatto spesso di rimandi alla cultura videoludica passata e presente (e senza voler spoilerare nulla, appare evidente che nonostante le sue dichiarazioni al cianuro Fish è un grande estimatore dei titoli Nintendo), con alcune gemme come le mappe del tesoro da interpretare e un intero linguaggio, realizzato sullo stile dei moderni codici QR, che solo i più tenaci potranno sperare di comprendere.

In effetti tenacità e pazienza saranno le parole d’ordine per tutti quelli che vorranno esplorare a fondo la vera essenza di Fez. Gli enigmi passano dal semplice al micidiale, e se a volte vi ritroverete ad esultare dopo esservi giocati svariati neuroni per venire a capo di una situazione, altre volte potrete trovare un anticubo senza neanche aver capito come avete fatto. Oppure, semplicemente, rimarrete con il pad in mano a elaborare nuove e variopinte maledizioni. Domare completamente Fez richiederà un approccio forse più simile a quello richiesto nelle avventure grafiche, con un ottimo spirito di osservazione per i più piccoli dettagli, qualche foglio di carta per segnare appunti, una mente fantasiosa e, diciamolo, una certa dose di fortuna: non è un titolo per tutti, ma saprà ripagare dello sforzo chi vorrà dedicarvisi.

MERAVIGLIE RETRO-AUDIOVISIVE


Nei cinque anni trascorsi a sviluppare Fez, indubbiamente il mercato dei giochi “minimal” ha offerto una gran quantità di titoli, e l’effetto sorpresa del suo stile pixel art potrebbe risultarne smorzato. Ciò non toglie tuttavia che il lavoro di Polytron rimane validissimo: l’intero mondo del nostro adorabile mostriciattolo è realizzato tramite un’estetica squisitamente retrò, con l’uso del cubo come elemento fondante, che grazie però a intelligenti rielaborazioni riesce a rendere riconoscibile e unico ogni singolo ambiente, dalle miniere, ai templi, ai boschi. Il motore grafico, ribattezzato Trixel Engine, offre colori estremamente vividi e una sorprendente varietà di dettagli, dalla minuscola fauna alle variopinte variazioni atmosferiche che fanno da contorno al ciclo giorno/notte. La colonna sonora non è assolutamente da meno, grazie ai brani del musicista chiptune Rich Vreeland (noto come Disasterpiece) che sembrano uscire direttamente dal chip SID di qualche vecchio Commodore, ma rielaborati in maniera fresca e moderna e con una serie di variazioni che sottolineano per esempio il passaggio dalle ampie zone esterne ad ambienti più piccoli.

Secondo Fish, Fez è un titolo da gustare sul divano e con un pad in mano. Motivo per cui (vedi didascalia nella pagina precedente), abbiamo perso per strada le versioni computer del gioco - Fez
Secondo Fish, Fez è un titolo da gustare sul divano e con un pad in mano. Motivo per cui (vedi didascalia nella pagina precedente), abbiamo perso per strada le versioni computer del gioco

Come molti però già sapranno, esistono una serie di piccoli ma fastidiosi problemi tecnici che sembrano assillare il gioco, dagli scatti dello scrolling susseguenti ai continui autosave a improvvisi freeze o addirittura reset che rimandano alla dashboard della console. “Sembrano”, perché il nostro test del gioco è stato particolarmente fortunato: sulla Xbox 360 usata per la prova, un vecchio modello con HD da 250 GB, il gioco non è si è mai bloccato, mostrando unicamente il problema degli “strappi” durante i salvataggi, sensibili ma non troppo fastidiosi se non in alcune limitate circostanze, quando ci è capitato di precipitare perché uno scatto di troppo ci ha fatto mancare la piattaforma. In ogni caso, i crash sono reali e frequenti, come è testimoniato da molti utenti, tanto che Polytron ha annunciato di essere già al lavoro su una patch correttiva. Polytron ha realizzato un titolo piccolo nel prezzo e nello spazio occupato, ma tutt’altro che ristretto nei contenuti: dovreste veramente odiare i platform per non dargli una possibilità.

Voto 5 stelle su 5
Voto dei lettori
Fez è un gioco dalle mille sfaccettature, apparentemente semplice quanto profondo e pieno di trovate geniali. Difficile trovargli dei veri difetti: potrebbe non piacere a chi non ama platform e puzzle, e la ferocia di alcuni enigmi potrebbe scoraggiare quelli non muniti della giusta pazienza. C’è inoltre qualche piccolo problema tecnico (che sarà presto risolto da una patch), ma per soli 800 MS Point Polytron offre un comparto audiovisivo originale e curato, sorprese a non finire e una sensazione di libertà rara di questi tempi. Un gioco da provare assolutamente e un acquisto obbligato sul Live Arcade.

Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!