Genere
Sportivo
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
3+
Prezzo
€ 44,99
Data di uscita
3/10/2008

FIFA 09

FIFA 09 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Electronic Arts
Sviluppatore
EA Sports
Genere
Sportivo
PEGI
3+
Distributore Italiano
Electronic Arts Italia
Data di uscita
3/10/2008
Lingua
Tutto in Italiano
Prezzo
€ 44,99

Link

Soluzione

di Giuliana Trozzo, pubblicato il

Il mestiere del calciatore è tutta una questione di soldi, successo e (molte) veline. Poi occasionalmente, tra uno spot e una comparsata TV, si scende in campo e si gioca. Questa guida è pensata per supportarti durante la tua lunga carriera in FIFA 09. Quanto alle veline e alle feste, beh, dovrai pensarci da solo...

1• L'ALLENAMENTO, QUESTO SCONOSCIUTO

Per quanto tu possa ritenerti un esperto di calcio, prima di affrontare le numerose competizioni proposte da FIFA 09 ti sarà utile svolgere qualche sessione di allenamento.

Squadra e giocatori

Nonostante la modalità di training non sia particolarmente complessa, qualche prova sul campo permette, in primis, di familiarizzare con il sistema di controllo e, in secondo luogo, di scoprire punti di forza e debolezze di un determinato team. La scelta della SQUADRA DEL CUORE, per cominciare, non deve essere sottovalutata. Nonostante il gioco offra la possibilità di impostare a piacimento una moltitudine di aspetti tecnico-tattici, alcuni GIOCATORI potrebbero non essere adatti al tuo stile di gioco. Ad ogni modo, una volta selezionata una SQUADRA tra le miriadi di formazioni proposte da EA Sports, ti ritroverai a dover scegliere il tipo di allenamento da affrontare tra CORNER, PUNIZIONI, RIGORI e una normale PARTITELLA.

I calci piazzati

Cominciamo dai calci d’angolo, sicuramente uno dei metodi più semplici per andare in goal, a patto di assimilare adeguatamente tempi e situazioni. Dopo aver scelto se battere dalla BANDIERINA destra o da quella sinistra, ritroverai il GIOCATORE selezionato di default sul punto di battuta. Dal MENU potrai impostarne uno diverso, scegliendo il più adatto analizzando i valori che determinano le caratteristiche di tiro, in particolare potenza e precisione. Per colpire la PALLA dovrai utilizzare il tasto del CROSS, calibrandone la potenza attraverso l’apposita barra. Usa i tasti direzionali, invece, per decidere verso quale zona indirizzare la SFERA, ovviamente dopo un’attenta ma veloce ANALISI di quanto accade nell’AREA DI RIGORE. I movimenti dei GIOCATORI, infatti, spesso suggeriscono la corretta azione da provare. Naturalmente, nel caso non vi siano sbocchi, è possibile richiamare un secondo giocatore vicino alla bandierina (tramite la pressione del tasto della corsa) per effettuare un PASSAGGIO corto, utile per far partire l’azione offensiva. Una volta crossata la palla in area, è fondamentale premere con tempismo il tasto del tiro, cercando al contempo di indirizzare il colpo verso la porta. Nel caso delle punizioni, invece, ti ritroverai a scegliere tra ben sei posizioni che costeggiano la linea che delimita l’area di rigore. Le due più defilate sono molto simili a un calcio d’angolo, con cui condividono l’inutilità della battuta diretta in porta. Accentrandoti, al contrario, la situazione cambia radicalmente. È sempre possibile cercare la TESTA o i PIEDI di un compagno con un traversone dentro l’area, così com’è possibile chiamare un secondo giocatore che ti allunghi leggermente il PALLONE. Ad ogni modo, la soluzione migliore resta probabilmente quella di indirizzare il pallone direttamente verso la porta. Per trasformare una punizione dal limite in un bel GOL bisogna tenere presenti, al momento del tiro, la forza da imprimere, la direzione ideale e le capacità del giocatore incaricato della battuta. È anche possibile scegliere tra il tiro a foglia morta, alla Maradona, e la bomba di collo pieno alla Totti. Sui calci di rigore c’è poco da dire. Anni di videogiochi calcistici hanno portato un’unica vera innovazione, vale a dire il cucchiaio. Se si calcia tenendo premuto il tasto adibito al cambio del GIOCATORE, il pallone verrà colpito da sotto, producendo una sorta di pallonetto centrale. Bello da vedere, ma se il portiere resta fermo la parata è assicurata. C’è da dire che, ancora più che nella realtà, i rigori restano una vera e propria lotteria, dove l’abilità è surclassata dalla fortuna di intuire le mosse dell’avversario.

Ultime prove generali

L’ultima opzione del menu ALLENAMENTO è rappresentata dalla classica PARTITELLA. Ritmi blandi, pochi falli e casacche variopinte sono le caratteristiche di una modalità che ha l’unico scopo di prendere confidenza con SCHEMI e TATTICHE senza l’assillo del risultato, cercando di prepararti alle vere sfide che il titolo EA offre in quantità.

Gameassistance

Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!