Genere
Sportivo
Lingua
Italiano
PEGI
3+
Prezzo
€ 59,99
Data di uscita
2/10/2009

FIFA 10

FIFA 10 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Electronic Arts
Sviluppatore
EA Sports
Genere
Sportivo
PEGI
3+
Distributore Italiano
Electronic Arts Italia
Data di uscita
2/10/2009
Lingua
Italiano
Giocatori
20
Prezzo
€ 59,99
Formato Video
HDTV
Formato Audio
Surround 5.1

Hardware

Abbiamo testato le versioni dimostrative di FIFA 10, disponibili gratuitamente sui server di PlayStation Store e Xbox Live Marketplace. Scaricando la demo sul proprio hard disk è possibile ingaggiare una sfida amichevole all'interno del Wembley Stadium selezionando una fra Barcelona, Bayern Monaco, Chelsea, Chicago Fire, Juventus e Marsiglia nell'arco di tre minuti di gioco.

Multiplayer

Non presente all'interno della demo di FIFA 10 alcuna modalità multiplayer, che rivestirà comunque un ruolo principale nell'edizione completa grazie alla possibilità di ingaggiare frenetiche sfide fino a 20 giocatori nello stesso match.

Link

Hands On

In attesa del calcio d'inizio

Il nuovo simulatore calcistico in versione dimostrativa.

di Giovanni Marrelli, pubblicato il

Mancano ormai circa tre settimane all'atteso inizio della stagione calcistica videoludica, e per ingannare l'attesa il team Electronic Arts ha finalmente diffuso la versione dimostrativa ufficiale di FIFA 10, nuovo capitolo della saga sportiva che, dopo gli ottimi due precedenti, cerca di infilare la tripletta proponendo un concept ancora più curato, senza però stravolgere l'ottimo stereotipo di gioco creato con FIFA 09. Abbiamo provato la versione preliminare del nuovo progetto sviluppato dagli studi EA Canada di Vancouver, disponibile sui server di PlayStation Store e Xbox Live Marketplace, in attesa di una nuova sfida con la serie rivale Pro Evolution Soccer, che avrà inizio il prossimo 2 ottobre.

SQUADRA CHE VINCE NON SI CAMBIA

È il motto di ogni buon presidente di una società sportiva, che deve aver bene inspirato il team creativo capitanato da David Rutter, autore della rinascita della serie sportiva made in Electronic Arts. FIFA 10 non fa eccezioni e presenta un'interfaccia del tutto prelevata dal suo predecessore, senza stravolgere le abitudini dei giocatori che si trovano, così, con una piacevole sensazione di familiarità: dopo il breve filmato introduttivo, è possibile dunque selezionare una partita amichevole della durata di tre minuti nel Wembley Stadium scegliendo un team fra Barcelona, Bayern Monaco, Chelsea, Chicago Fire, Juventus e Marsiglia. Dopo aver scelto divise e verificato l'undici titolare, il giocatore viene immerso subito nell'Arena per riscaldare le mani in attesa che lo stadio e tutti gli elementi necessari alla partita vengano caricati. Rispetto al passato recente, abbiamo notato una velocità nei tempi di caricamento circa due volte superiore rispetto a quelli di FIFA 09, uno dei segni dell'opera di ottimizzazione e miglioramento da parte della software house. Il primo impatto è positivo: il titolo, seppure in una versione preliminare e auspicabilmente lontana da quella in vendita fra tre settimane, può vantare un'ottima realizzazione grafica e le nuove animazioni curate dal team creativo rendono l'esperienza simulativa molto più fluida, realistica e accattivante.

FRA PALLONETTI E DRIBBLING A 360 GRADI

Nel corso del nostro test, caratterizzato da molteplici match a differenti difficoltà, sono state confermate le novità nel gestire i movimenti del giocatore negli spazi stretti e dar vita, abilità del calciatore permettendo, a una serie di dribbling degni di uno spettacolo circense. Anche in ambito difensivo la nuova funzionalità del sistema di controllo permette di utilizzare con più precisione gli interventi del reparto arretrato, che vengono impreziositi poi dal rinnovato sistema di gestione della fisica, in grado di offrire una maggiore sensazione di realismo nei contrasti e nelle animazioni degli interventi.
Nota a parte per quanto concerne l'intelligenza artificiale, che non brilla, almeno a livello intermedio, per capacità di impensierire il giocatore: troppo spesso ci è sembrato che, dettando il giusto passaggio, si possa mandare il proprio attaccante a rete lanciandolo in un frenetico uno contro uno con il portiere. A tal proposito, è da premiare la nuova realizzazione dell'estremo difensore, più reattivo e realistico nell'uscita fuori dai pali e nei tentativi di sradicare la palla dai piedi dell'attaccante, ma è troppo evidente che tale strategia lo rende estremamente esposto ai pallonetti, uno dei metodi più frequenti di andare in rete nella versione dimostrativa. Discorso diverso, e notevolmente più impegnativo, selezionando il livello di difficoltà Esperto, che permette di vivere al meglio tutte le innovazioni e i piccoli miglioramenti del nuovo FIFA 10. Pur non riuscendo a impensierire più di tanto l'utente, l'intelligenza artificiale della CPU mette in risalto i rinnovati movimenti senza palla dei giocatori, con il reparto difensivo che sembra essere più coeso e copre gli spazi vuoti con più intelligenza, raddoppiando la marcatura in caso di azione particolarmente pericolosa. Sul versante opposto, i centrocampisti e gli attaccanti si muovono sensibilmente meglio all'interno del campo, tentando di svincolarsi dalla marcatura e di prepararsi nel migliore dei modi a una corretta ricezione del passaggio o del lancio lungo.

UN RITMO PIù CONCRETO

Alle succitate innovazioni non poteva mancare una rinnovata cura per quanto concerne il ritmo di gioco, basato essenzialmente sul tipo di squadra in campo e sulle caratteristiche tecniche dei suoi giocatori. Nelle nostre sfide abbiamo avuto modo di testare con mano la differenza di ritmo selezionando Barcelona e Chelsea come avversarie, o ancora Juventus e Marsiglia a scontrarsi sul manto erboso di Wembley. Se nel primo caso la manovra era più forsennata e dettata da passaggi veloci e scambi pirotecnici fra le stelle in campo, nel secondo è emerso a tratti un ritmo più equilibrato e ragionato, basato su lanci lunghi e un maggiore sfruttamento del gioco sulle fasce. Il ritmo sembra comunque leggermente più veloce ma mai forsennato, aspetto che permette di gestire con la giusta “calma” la propria manovra offensiva ed è impreziosito da alcune novità minori ma non per questo meno interessanti, come la possibilità di battere velocemente un calcio di punizione cogliendo di sorpresa la squadra avversaria, un aspetto che ci ha colpito in positivo e ha dato spunto per alcune azioni vincenti.
Tecnicamente le due versioni testate si rivelano piuttosto simili: buona la realizzazione grafica e altrettanto pregevole la cura nei dettagli dei giocatori, sopratutto nei volti di ciascun atleta. Ottima la realizzazione dello stadio e del manto erboso, sebbene sia ancora evidente una scarsa cura per quanto concerne il pubblico sugli spalti, sempre inguardabile nonostante gli sforzi del team creativo. Resta da vedere quali saranno i margini di miglioramento di FIFA 10 a tre settimane dal suo debutto nei negozi: l'ultima prova sul campo prima del suo debutto ufficiale ha lasciato delle impressioni decisamente positive e non ci resta che aspettare per capire se tutte le novità curate dalla software house, come la maggiore attenzione per la modalità manageriale, un rinnovato net-code per le modalità multiplayer online e una nuova concezione per la Adidas Live Season riusciranno a garantire la “tripletta” nei confronti della serie rivale Pro Evolution Soccer e dell'atteso PES 2010. La sfida è ormai lanciata...


Commenti

  1. RikuX7

     
    #1
    cosi, mi gusto fifa fino a natale x poi comprarlo in versione completa...:asd::asd:
  2. luka

     
    #2
    Prime impressioni:
    Grafica : (non l'ho potuto provare su tv HD quindi nono so.... ma non mi preoccupo)
    Giocabilità: si nota subito nella corsa la possibilità di muoversi in modo più libero
    non male i contrasti ed i rimpalli, molto belle le nuove animazioni.

    Contro: per ora i portieri non mi convincono mi sembra che tendano ad uscire poco e spesso vengono fregati con i pallonetti.

    In sintesi però fifa 10 fa mettere nel cassetto fino ad ottobre Fifa 09
  3. TheFox_94

     
    #3
    Tiri e soprattutto cross finalmente tesi a dovere, così come la giocabilità, la grafica è ottima, le animazioni ancora meglio e l' IA dei portieri reale a dovere. (Non se ne poteva più che appena si superava di un millimetro l'area di rigore il portiere ti veniva addosso come un cane affamato...)
    Non so voi ma ho trovato un minimo eccesso di lumonosità in certe situazioni. Mi terrà compagnia fino al 2 Ottobre...
  4. linopacoloco82

     
    #4
    premetto che non mi è mai piaciuto fifa x il pallone tipo super tele, i volti degli zombie-giocatori (e non dite non è vero) e quei ridicoli numeri e nomi dietro le maglie fatti coi piedi e non con le mani......graficamente (visto da lontano)è davvero ben dettagliatto e come giocabilità non è male.....ma mi spiace pes lo considero sempre migliore! una kikka?? segnate da vicino la porta col giocatore che sta quasi entrando....lo troverete SEMPRE festeggiare da un'altra parte (mah!!!)
  5. @nt0n&((o

     
    #5
    izom per chi ha già fifa 09 mica mi vedo tanto necessario prendere fifa 10, la grafica è quasi la stessa(e il pubblico sugli spalti sembra finto come in F.09)si vabbè i contrasti rivisti, movimenti a 360° vabbè ma niente di che...ok quando esce?
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!