Genere
Sportivo
Lingua
Italiano
PEGI
3+
Prezzo
€ 59,99
Data di uscita
2/10/2009

FIFA 10

FIFA 10 Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Electronic Arts
Sviluppatore
EA Sports
Genere
Sportivo
PEGI
3+
Distributore Italiano
Electronic Arts Italia
Data di uscita
2/10/2009
Lingua
Italiano
Giocatori
20
Prezzo
€ 59,99
Formato Video
HDTV
Formato Audio
Surround 5.1

Hardware

Per il nostro test abbiamo messo a confronto le due versioni di FIFA 10 per PlayStation 3 e Xbox 360 con le rispettive controparti di Pro Evolution Soccer 2010 sulle medesime piattaforme.

Multiplayer

FIFA 10 permette a un massimo di venti giocatori (dieci contro dieci) di ingaggiare sfide online in modalità Gioco a Squadre e Campionato Pro Club. Dal canto suo, PES 2010 mette insieme un massimo di quattro utenti, che possono collaborare in modalità Miti o competere in partite classificate e amichevoli 2 vs 2.

Link

Speciale

Quattro calci in multiplayer

FIFA 10 e PES 2010 si sfidano online su PlayStation 3 e Xbox 360.

di Giovanni Marrelli, pubblicato il

La stagione calcistica, quella virtuale, è ormai cominciata a tutti gli effetti da qualche settimana, quando le due contendenti al trono di migliore simulazione hanno debuttato sul mercato, affinando il rispettivo schema di gioco e proponendo svariate innovazioni per conquistare il difficile palato del popolo videoludico. Dopo aver esaminato le versioni complete di FIFA 10 e Pro Evolution Soccer 2010, abbiamo testato a fondo il multiplayer di entrambe le produzioni calcistiche per monitorare l'effettiva bontà dei rispettivi servizi online. In un'analisi che non vuole determinare quale dei due titoli sia più divertente rispetto all'altro in Rete - aspetto che più di tutto è soggetto ai gusti e alle opinioni personali - ma piuttosto definirne la reale essenza.
Scopriamo dunque insieme come si sono comportati i titoli targati Electronic Arts e Konami alla resa dei conti su PlayStation Network e Xbox Live.

FIFA 10: SFIDE PER TUTTI I GUSTI

Se c'è una cosa che stupisce accedendo alla sezione Online di FIFA 10 è l'enorme mole di opzioni e modalità di gioco a disposizione dell'utente. Si parte ovviamente dal classico Testa a Testa, che permette di ingaggiare una sfida classificata contro avversari provenienti da tutto il mondo o una gara amichevole con i propri amici su PlayStation 3 e Xbox 360, modificando a propria discrezione tutti i parametri della gara, oltre ovviamente a poter cambiare lo stadio designato per l'incontro e le condizioni climatiche.
Il titolo EA Sports garantisce tramite la modalità Gioco a Squadre Online l'opportunità di ingaggiare sfide in rete da un minimo di due giocatori per team fino all'imponente numero complessivo di venti utenti, ricalcando la modalità 10 vs 10 già vista precedentemente nell'ottimo FIFA 09.
La modalità Campionato Pro Club è un ibrido fra la succitata sfida a squadre (permettendo a un massimo di dieci utenti di formare un team) e la Be-A-Pro, proponendosi come naturale estensione di quest'ultima verso la Grande Rete. I giocatori possono infatti costituire il proprio team di Virtual Pro oppure iscriversi alle molteplici squadre pubbliche e partecipare così alle varie competizioni disponibili mensilmente su PlayStation Network e Xbox Live, vivendo così la magica atmosfera dello spogliatoio, creando un forte spirito di gruppo (a differenza, invece, dei match in modalità Gioco a Squadre dove persino i difensori – ovviamente controllati da giocatori reali alquanto incapaci di mantenere seriamente il proprio ruolo – sono spesso e volentieri all'attacco nell'area avversaria) e collezionando insieme trofei da esporre nella propria bacheca.
In esclusiva con la versione PlayStation 3 di FIFA 10 è possibile partecipare alla sesta edizione della FIFA Interactive World Cup, una competizione a estensione globale concepita nell'arco di una stagione calcistica reale, che permetterà al fortunato vincitore di portare a casa un premio di ben 20.000 dollari. Tutti coloro non fossero riusciti a entrare nella prima ondata della manifestazione potranno ritentare l'ingresso accedendovi da PlayStation Network prima del 4 gennaio 2010, quando comincerà la seconda parte del torneo.

PES 2010: OLTRE ALLA MASTER LEAGUE C'È BEN ALTRO

Nonostante l'assenza di una modalità più volte richiesta dagli appassionati della serie Konami, ovvero una trasposizione della Master League sulla rete Internet, Pro Evolution Soccer 2010 offre all'utenza PlayStation 3 e Xbox 360 una discreta schiera di modalità, nonché una nuova serie di opzioni arrivate con l'implementazione dell'ultima patch di gioco. Dal menu Partita Contro è possibile ingaggiare una sfida rapida nelle varianti 1 vs 1 classificata, 2 vs 2 classificata e 2 vs 2 amichevole, con la facoltà di poter ospitare un secondo giocatore sulla stessa console e avviare una partita online contro altrettanti avversari in rete. In alternativa, entrando nella sezione Lobby Partita è possibile selezionare il server di riferimento e cercare avversari in base alla loro nazionalità, aprendo determinate stanze in cui attendere altri giocatori da sfidare.
Ispirandosi alla modalità Diventa un Mito, il team di sviluppo ha inoltre concepito una relativa estensione multiplayer permettendo, similarmente al succitato Campionato Pro Club di FIFA 10, di intraprendere sfide in rete sfruttando il calciatore virtuale precedentemente realizzato. In questa occasione quattro giocatori coopereranno nella medesima squadra sfruttando ciascuno i propri Miti, affidando alla intelligenza artificiale della CPU la gestione dei restanti componenti della propria squadra e di quella avversaria. Sfortunatamente, non è possibile affrontare un'altra squadra composta da quattro Miti avversari, segno che probabilmente il netcode concepito da Konami proprio non riesce a gestire più di quattro giocatori contemporaneamente. Nel corso della partita, ogni giocatore può comunicare con i compagni utilizzando il tasto L1 / LB e utilizzando delle frasi predefinite per chiamare, ad esempio, un passaggio al compagno o scusarsi per un grossolano errore. È proprio la comunicazione in rete uno dei punti forti di PES 2010: in qualsiasi sfida, in occasione di una realizzazione o della visualizzazione di un replay, è possibile comunicare con il proprio avversario attraverso una serie di frasi prestabilite modificabili a discrezione dell'utente attraverso il menu opzioni, un aspetto che permette una migliore interazione fra gli utenti sprovvisti di headset o di nazionalità differente.
Proseguendo fra le modalità disponibili scorgiamo Competizione, una raccolta di tornei organizzati dagli utenti o dal team Konami a cui accedere rispettando determinate credenziali, modalità di utilizzo e, ovviamente, gli orari dei match; completa il parco opzioni la sezione Comunità, dove l'utente può radunare i propri amici e organizzare semplici sfide o più elaborati tornei online, fra cui non manca la possibilità di organizzare una vera e propria qualificazione alla Champions League in Rete e tentare la vittoria della coppa sfidando i più forti giocatori del pianeta.

FIFA 10: IL GRANDE CALCIO SI GIOCA IN RETE

Sin dalle prime partite disputate in rete è emersa un'incredibile stabilità dell'architettura di rete concepita da Electronic Arts per il multiplayer online di FIFA 10, sia su PlayStation Network sia su Xbox Live. Molto conta, ovviamente, la potenza della connessione in proprio possesso: per questo articolo abbiamo infatti testato le due versioni PlayStation 3 e Xbox 360 su tre differenti connessioni, dalla banda larga estremamente performante a una “ADSL” talmente lenta che... un collegamento 56 Kbps avrebbe probabilmente meno sfigurato. Nonostante le differenti velocità delle connessioni, abbiamo appurato che il sistema di matchmaking risulta comunque piuttosto celere nell'individuare uno o più avversari, con risultati pressoché immediati con la connessione più veloce e tempi generalmente non superiori ai 15 secondi con un collegamento poco performante.
L'ottimo lavoro profuso dal team creativo emerge sopratutto in partita: il ritmo del gioco non viene minimamente intaccato da problemi di lag o differenziazioni fra connessioni super potenti (come quelle tipiche statunitensi) e quelle più modeste (come le nostrane), e la partita scorre fluida nella maggior parte dei casi. Ciò nonostante, sono da segnalare sporadici scatti che emergono nelle animazioni di intermezzo e nei momenti più affollati del match in caso di connessione non ottimale di uno degli utenti impegnati nella sfida, sopratutto in caso di distanza eccessiva fra le due persone in gioco. In particolare, la versione PlayStation 3 ha mostrato qualche segno più evidente di questo difetto nella modalità Gioco a Squadre, dove con venti giocatori all'attivo abbiamo più volte beccato qualche avversario con connessione insufficiente al match che ha rallentato, seppur di poco, il ritmo dell'azione. Si tratta comunque di un problema riscontrato saltuariamente e che non intacca in maniera evidente il gameplay del titolo EA nelle sfide online.

PES 2010: DI NUOVO ONLINE DOPO DUE ANNI

Diciamo la verità, il comparto multiplayer della serie Pro Evolution Soccer negli ultimi due anni è stato il più grande difetto del gioco Konami, tanto da risultare inutilizzabile per la moltitudine dei giocatori ed essere considerato, a tutti gli effetti, inesistente. Dopo aver finalmente abbandonato il sistema Konami ID, il team creativo è tornato a lavorare sul netcode alla base del sesto capitolo del franchise, affinandone l'architettura per interfacciarsi al meglio con la rinnovata gestione dei match di PES 2010.
Il risultato, sempre tenendo conto del test con le tre differenti connessioni di cui sopra, è piuttosto soddisfacente: una volta entrati in partita, non abbiamo riscontrato l'esistenza del proverbiale lag o particolari fenomeni di power connection, riuscendo a concludere la moltitudine delle sfide ingaggiate senza problemi. Purtroppo – e qui non entra in gioco la potenza della connessione ma l'entità stessa dell'architettura di rete – il più delle volte è assolutamente impossibile entrare in partita o instaurare una connessione con gli avversari, sopratutto in caso di utenti particolarmente distanti dalla nostra posizione.
Il sistema che gestisce il matchmaking, pur risultando piuttosto celere nella rilevazione dei giocatori disponibili, deve spesso scontrarsi con l'abbinamento a utenti misteriosamente incompatibili con il nostro sistema, con la conseguente e piuttosto frequente necessità di rinnovare il processo di ricerca nella speranza di trovare un avversario compatibile da poter affrontare. Metodo potenzialmente adatto per la risoluzione del problema è l'utilizzo dei filtri per il matchmaking, che permettono di intervenire in alcune caratteristiche e cercare giocatori di una determinata nazionalità sicuramente compatibile.
Ma i problemi per PES 2010, purtroppo, non finiscono qui. Alcuni dei difetti principali del gameplay, ovvero i tempi di reazione fra il comando impartito e l'effettiva risposta del calciatore in campo – che ricordiamo essere non proprio immediati – vengono trasportati con prepotenza anche nelle partite online, con risultati a tratti sconfortanti in caso di sfida con connessione non ottimale. Nel corso dei nostri test, infatti, abbiamo riscontrato sopratutto nella versione Xbox 360 un peggioramento nei tempi di risposta del gameplay direttamente proporzionale alla scarsa potenza della nostra connessione, ai tempi di latenza e alla connessione dell'avversario, costringendoci in alcuni casi a non poter ragionare con la dovuta calma e dover anticipare le nostre stesse mosse di un paio di secondi per evitare di perdere palla e regalare metri preziosi agli avversari.

UNO SCONTRO FRA TITANI

Nonostante i problemi sopra menzionati, finalmente lo scontro fra la serie PES e il brand FIFA è tornato a essere grande anche online. Da una parte le innumerevoli modalità a corredo dell'utente e la possibilità di gestire sfide con un massimo di 20 utenti, dall'altra un'architettura di rete nuovamente ai fasti di un tempo che, abbinata a un gameplay maggiormente votato allo spettacolo rispetto alla serie rivale, riesce anche con un target massimo di quattro giocatori per volta a entusiasmare e regalare emozioni profonde all'utente. FIFA 10 contro PES 2010 non è uno scontro alla pari, se si considera l'offerta di modalità che il titolo Electronic Arts può vantare sul versante online, nettamente maggiore rispetto alla produzione calcistica di Konami, e il netcode meglio bilanciato in entrambe le versioni PlayStation 3 e Xbox 360. Ciò nonostante, i sostenitori del culto Pro Evolution Soccer possono tornare a gioire dopo le due incarnazioni passate, semplicemente inconsistenti: pur soffrendo difetti del calibro dei ritardi nei tempi di risposta e frequenti problemi di connessione, una volta in partita PES 2010 sprigiona tutto il suo spettacolare gameplay dando vita a emozionanti sfide online, cancellando in un colpo solo tutta la delusione degli anni passati. E con la promessa di ampliare il parco opzioni da parte del team creativo con futuri aggiornamenti via DLC, chissà che il gap con la produzione rivale non si assottigli ancora di più...


Commenti

  1. bonfa

     
    #1
    Quoto per PES, anche se a dire la verità quando la connessione è decente non ho notato nessun input lag (io ho la versione ps3).
    Le cose cambiano quando il segnale della connessione è basso (tipo un giocatore ha il segnale giallo e uno rosso), il gioco diventa ingiocabile...
  2. sca1966

     
    #2
    consentitemi una nota un pelo polemica su pes, se costasse 15 euro ci si potrebbe passare sopra su tutte le sue magagne sia di giocabilità che di esperienza on line, ma ne chiedono 69,90 Da PAZZI
  3. ParadiseLost

     
    #3
    bonfa ha scritto:
    Quoto per PES, anche se a dire la verità quando la connessione è decente non ho notato nessun input lag (io ho la versione ps3).
    Le cose cambiano quando il segnale della connessione è basso (tipo un giocatore ha il segnale giallo e uno rosso), il gioco diventa ingiocabile...
     Ma infatti, ho specificato che le situazioni diventano sconfortanti proprio quando una delle due connessioni non è ottimale. In caso di due buoni collegamenti la latenza negli input è la stessa del gioco offline, fastidiosa ma quantomeno accettabile.
  4. bonfa

     
    #4
    no scusa, intendevo che io non ho notato nessuna latenza degli input nel gioco on line come in quello off line, ma magari è perchè sono abituato e non me ne accorgo ^__^
    Spero solo che l'input lag di cui parli nel gioco off line non si riferisca a quando il pallone è lontano dal giocatore, perchè è una cosa che c'è sempre stata.
    Fammi sapere ^__^
  5. Insert Coin

     
    #5
    bonfa ha scritto:
    no scusa, intendevo che io non ho notato nessuna latenza degli input nel gioco on line come in quello off line, ma magari è perchè sono abituato e non me ne accorgo ^__^
    Spero solo che l'input lag di cui parli nel gioco off line non si riferisca a quando il pallone è lontano dal giocatore, perchè è una cosa che c'è sempre stata.
    Fammi sapere ^__^
     
    Infatti...offline e' perfetto e online dipende dalla connessione.
  6. gazza8484

     
    #6
    Piu che una sfida tra titani PES ormai è il TItanic...
  7. bonfa

     
    #7
    Insert Coin ha scritto:
    Infatti...offline e' perfetto e online dipende dalla connessione.
     Si ho capito, ma ParadiseLost dice che nel gioco off line ci sono dei tempi di latenza sull'input dei comandi, cosa che io (e anche tu a questo punto) non ho riscontrato... volevo solo capire quali sarebbero i tempi di latenza che ha notato nel gioco off line
  8. Bigian92

     
    #8
    gazza8484 ha scritto:
    Piu che una sfida tra titani PES ormai è il TItanic...
       LOL:rotfl:
  9. ParadiseLost

     
    #9
    La latenza a cui mi riferisco equivale al tempo impiegato dalla pressione del tasto sul controller alla relativa esecuzione dell'azione desiderata, che non è propriamente immediata. Occhio, non si parla di dieci secondi, minuti, ore, ma comunque di un lag minimo a cui ci si abitua quasi subito. Naturale che se uno mastica pane e PES da secoli non ci fa neanche caso, ma venendo da un periodo intenso con FIFA si nota questo piccolissimo ritardo nell'esecuzione delle azioni, che online - e lo ripeto, in caso di connessione non ottimale da parte di almeno uno dei due utenti - si moltiplica vertiginosamente.
  10. Insert Coin

     
    #10
    ParadiseLost ha scritto:
    La latenza a cui mi riferisco equivale al tempo impiegato dalla pressione del tasto sul controller alla relativa esecuzione dell'azione desiderata, che non è propriamente immediata. Occhio, non si parla di dieci secondi, minuti, ore, ma comunque di un lag minimo a cui ci si abitua quasi subito. Naturale che se uno mastica pane e PES da secoli non ci fa neanche caso, ma venendo da un periodo intenso con FIFA si nota questo piccolissimo ritardo nell'esecuzione delle azioni, che online - e lo ripeto, in caso di connessione non ottimale da parte di almeno uno dei due utenti - si moltiplica vertiginosamente.
      Per quanto mi riguarda questo problema di risposta ai comandi l' avevo notato nella demo, nel gioco finale sembra il solito pes per quanto riguarda la risposta ( cosa non riscontrata nella recensione...anzi. )
Continua sul forum (16)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!