Genere
Sportivo
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
4/6/2004

FIFA Football 2004

FIFA Football 2004 Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Electronic Arts
Genere
Sportivo
Distributore Italiano
Leader
Data di uscita
4/6/2004
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
2

Hardware

La versione PC di FIFA Football 2004 non sembra particolarmente esosa, ma i requisiti minimi diffusi da Electronic Arts sono decisamente troppo bassi, prevedendo una CPU di classe Pentium III a soli 600 MHz e 64 MB di RAM, che diventano 128 in ambiente Windows 2000 o XP. Nella prova effettuata, utilizzando una CPU AMD Athlon a 1,4 GHz, 768 MB di RAM e scheda video GeForce 3 con 64 MB a bordo, la fluidità si è dimostrata sufficiente anche alla risoluzione di 1024x768, pur iniziando a evidenziare qualche scatto negli scrolling più rapidi.

Multiplayer

FIFA Football 2004 supporterà svariate modalità multiplayer in base alla piattaforma: per PC e PlayStation 2 è già previsto un servizio di gioco online gestito dalla stessa Electronic Arts mentre rimangono tagliate fuori dalla rete, per adesso, le versioni GameCube e Xbox. Previsto, invece, il multiplayer per due giocatori via collegamento wireless nella versione per Nokia N-Gage.
Anteprima

FIFA Football 2004

Il campionato italiano inizia a ingranare, arrivano le prime sfide di alto livello, i tifosi di tutto il mondo entrano in fibrillazione. Cosa potrà mai saziare la loro sete di calcio tra una domenica e l'altra? Puntuali come ogni anno gli studios canadesi di Electronic Arts sfornano una nuova versione di FIFA Football. Che la sfida abbia inizio!

di Sebastiano Pupillo, pubblicato il

Non deve essere facile per Electronic Arts trovare ogni anno una formula diversa per dire che "la nuova versione di FIFA Football è di gran lunga migliore di quella dell'anno scorso", concetto che nel mondo reale chiunque darebbe per scontato parlando di un prodotto che esce ogni anno e ogni anno si rinnova. Ma provando ad ascoltare gli appassionati della serie calcistica di EA Sports i conti non tornano: escluse le "annate nere", ovvero quelle versioni bocciate all'unisono da pubblico e critica, non è raro trovare pareri molto discordanti in materia. Ma forse il tempo dei grandi exploit e degli scivoloni è finito, e anche FIFA Football ha trovato una "sua" strada per farsi largo tra le simulazioni calcistiche senza dovere per forza incappare in ingenerosi confronti, meno che mai con altri esponenti della stessa serie.

COSI' VANNO LE COSE, COSI' DEVONO ANDARE

Da sempre caratterizzata da un dettaglio grafico notevole e da un minuzioso lavoro di ricostruzione dei giocatori virtuali quanto più simili alla realtà, la simulazione calcistica di Electronic Arts ha sempre clamorosamente peccato nei suoi aspetti più genuinamente simulativi, offrendo una versione oltremodo semplificata del gioco del calcio, ma non per questo deficitaria sul piano del gameplay. Anche quest'anno i ragazzi di stanza a Vancouver non hanno lesinato sulle novità riguardanti il sistema di controllo (forse l'elemento che ha visto più cambiamenti nell'arco degli ultimi anni), aggiungendo una fantascientifica modalità "Off the Ball" che consente attraverso una complessa procedura di controllare due giocatori contemporaneamente e (a quanto ci è sembrato di capire) coinvolgerne eventualmente un terzo, grazie alla possibilità di scegliere in qualunque momento quale giocatore controllare. L'uso dei due stick analogici dei moderni pad per console sembra quindi tassativo, il che lascia presupporre un più difficile adeguamento degli utenti PC a questa nuova caratteristica.
Anche quest'anno la mole di opzioni e modalità di gioco presenti in FIFA Football è di dimensioni ragguardevoli e, almeno in questo, rispetta una tradizione ormai consolidata nella categoria dei giochi sportivi sfornati dal gigante canadese. Dalle settantacinque squadre dichiarate dal produttore al lancio di FIFA Fottobal 2002 si è passati alle trecentocinquanta attuali, sempre suddivise in sedici leghe calcistiche, e con la presenza quest'anno di ben diecimila giocatori, i più famosi dei quali riprodotti con grande verosimiglianza. E' annunciato inoltre il collegamento con il manageriale calcistico di EA Sports, Total Club Manager 2004, ma anche per chi volesse provare le sue qualità manageriali solamente all'interno di FIFA le possibilità sono comunque parecchie, grazie alla solita modalità Carriera, fiore all'occhiello della serie. Da segnalare come, rispettando le aspettative, Electronic Arts abbia attivato la modalità multiplayer nelle sole versioni PC e PlayStation 2, lasciando fuori l'Xbox, che pure avrebbe certamente giovato di un titolo di questo calibro nella sua piattaforma Live!. D'altro canto è probabile che la presenza del multiplayer online su piattaforma Sony attiri quanti si aspettavano la medesima funzionalità dall'ultimo capitolo di Winning Eleven/PES.

E PASSALA!

Prima di fare qualche considerazione sulla giocabilità bisogna premettere che non avendo potuto usare un pad per la versione PC è stato impossibile provare il controllo Off the Ball, e stesso dicasi per il test su Xbox poiché non eravamo minimamente a conoscenza di questa funzionalità. Per fortuna, anche senza sperimentare tattiche "estreme", già nel normale controllo della palla FIFA Football 2004 mette in campo parecchie novità in termini di animazioni e fisica del pallone. Ogni tiro può essere calibrato in infiniti modi, dando vita a movimenti della palla spesso imprevedibili, carambole, tunnel involontari, autogol e quant'altro. Non mancano ovviamente le acrobazie, classiche della serie, ma le derive "arcade" degli anni passati sono ormai un lontanissimo ricordo e il riconquistato peso del pallone impedisce di vederlo schizzare a velocità improponibili. Buona anche la risposta ai controlli, persino giocando via tastiera, e soltanto un po' scomode sono alcune visuali per i tiri piazzati, decisamente spettacolari ma poco sfruttabili. Sempre limitatamente alle due prove effettuate va segnalata anche una certa "allegria" dell'arbitro (impersonato nella demo per PC da Pierluigi Collina, putacaso testimonial di Pro Evolution Soccer 3...), assolutamente restio a concedere la punizione anche nelle scivolate da dietro in netto ritardo, colpevole forse il livello di difficoltà della demo tarato troppo basso. Ottima, invece, la gestione da parte dell'Intelligenza Artificiale di tutto ciò che si muove in campo: escluso l'arbitro (quasi preferibile a tal proposito la scelta di Konami di ometterlo, almeno graficamente) i movimenti delle squadre sono sempre credibili e a tratti soprendono per livello di iniziativa e finezze tattiche.

LA TECNICA E' TUTTO

Guardando la lista di piattaforme per cui verrà pubblicato FIFA Football 2004, non si può non rimanere piacevolmente sorpresi: a parte il GameBoy Color, infatti, tutte le piattaforme esistenti, compreso l'N-Gage e la PSone, avranno la loro versione del simulatore calcistico di EA. L'unica versione a non avere ancora mostrato il suo volto, nel frattempo, è proprio quella per la console-cellulare di casa Nokia, che sfrutterà verosimilmente un engine pseudo-3D, ma che dovrà fare i conti con la solita, bizzarra, forma dello schermo. E' probabile, comunque, che prima della stagione natalizia verrà svelato di più. Per adesso, fermandosi alle versioni per PC e console tradizionali, non si fa fatica a notare la "solita" incredibile somiglianza tra i giocatori in carne ed ossa e i loro gemelli digitali, graziati nella nuova versione da animazioni ancora più varie e complesse, seppure ancora un po' legnose se paragonate alla concorrenza Konami, e movimenti di telecamera e inquadrature sempre più spettacolari. Un plauso in particolar modo andrebbe rivolto all'interfaccia, mai come quest'anno stilizzata e ridotta all'osso, ma enormemente più fresca e leggibile, e senza l'intrusione di fastidiose frecce colorate, strisce che appaiono in mezzo al campo e altre simili amenità. Ancora tutta da verificare la colonna sonora e la bontà del commento audio, ma se il buon giorno si vede dal mattino non dovrebbero esserci brutte sorprese (per chi non l'avesse ancora provata, la demo per PC inizia con una bella schitarrata dei Kings of Leon...).