Genere
Sportivo
Lingua
Italiano
PEGI
3+
Prezzo
ND
Data di uscita
22/3/2012

FIFA Football

FIFA Football Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
EA Sports
Sviluppatore
EA Sports
Genere
Sportivo
PEGI
3+
Data di uscita
22/3/2012
Lingua
Italiano

Hardware

FIFA Street è previsto nei formati PS3 e Xbox 360, mentre l'edizione PlayStation Vita di FIFA è, ovviamente, esclusiva del portatile Sony.

Multiplayer

Chiaramente il multiplayer rappresenterà, per entrambi i giochi, come da tradizione per i titoli sportivi, il cuore dell'esperienza. Previsto il gioco online in Wi-Fi anche per la versione Vita.

Modus Operandi

Nel corso dell'evento EA Showcase abbiamo affrontato alcune partite in multiplayer a FIFA Street, provando la modalità base e quella Last Man Standing, sulla versione Xbox 360 del gioco. Abbiamo poi dedicato qualche minuto a una sessione di gioco sulla versione PlayStation Vita del gioco, che era tarata al livello di difficoltà più basso per favorire la sperimentazione coi controllo touch.
Hands On

FIFA Vita

Potenzialità per FIFA Street e Vita.

di Andrea Maderna, pubblicato il

Chiaramente FIFA Street punterà molto sul multiplayer e sull'interazione fra i giocatori. In particolare, è stato ideato un sistema chiamato FIFA Street World Tour, che sarà di fatto un social network interno al gioco, tramite cui tenersi in costante contatto con tutti i giocatori del pianeta. Ma sarà anche una modalità carriera in cui costruire il proprio alter ego, inserirlo in un team e competere piano piano con tutto il mondo. Si comincia affrontando solo sfide nella propria area d'appartenenza geografica, per poi accumulare punti, risultati, crescere, conquistare l'accesso a tornei e arene di spessore sempre più alto e raggiungere le competizioni di massimo livello mondiale. Tutto farà brodo, giocando online e offline, nell'accumulo di esperienza e nel susseguirsi di sfide da affrontare per ottenere lo sblocco di opzioni e giocatori, in un database che attingerà sia ai roster delle squadre di club, sia al campionario di stelle della scena mondiale del calcio da strada.
Ovviamente tutto andrà poi a ricollegarsi alla propria identità online registrata nel sistema EA Sports, in nome di un'integrazione totale fra esperienze di gioco. E altrettanto ovviamente non ci sarà solo questo tipo di esperienza in FIFA Street, con tutta una serie di opzioni e modalità diverse per il gioco offline e online. Per esempio, durante il nostro test abbiamo provato la partita con le regole Last Man Standing, secondo cui ogni giocatore che segna un gol viene escluso dal match e, ovviamente, vince la squadra che per prima esce interamente dal campo. Insomma, di carne al fuoco ce n'è parecchia, il gameplay è divertente e convincente, resta da mettere il tutto sotto il microscopio della lunga distanza, vero banco di prova per ogni titolo sportivo che si rispetti.

L'accumulo di punti esperienza nella<br />
modalità FIFA Street World Tour sarà legato anche allo stile di<br />
gioco: bisogna dare spettacolo e intrattenere il pubblico, altrimenti<br />
non si va da nessuna parte - FIFA Street
L'accumulo di punti esperienza nella
modalità FIFA Street World Tour sarà legato anche allo stile di
gioco: bisogna dare spettacolo e intrattenere il pubblico, altrimenti
non si va da nessuna parte

il calcio per la vita

A Londra, come detto, abbiamo anche messo le mani per la prima volta sull'edizione PlayStation Vita di FIFA, che si è presentata subito benissimo. L'impianto grafico è davvero spettacolare, prevedibilmente spanne sopra a qualsiasi cosa si sia mai vista su una console portatile, e riproduce in maniera eccellente le meraviglie viste sulle console HD. Dal punto di vista della conversione, poi, il rappresentante del team di sviluppo ci ha assicurato che anche le routine di intelligenza artificiale saranno le stesse, mentre i limiti della macchina – che comunque esistono – non hanno permesso di riprodurre il Physics Engine e il nuovo sistema di gestione della difesa.
Il gioco, con il “pad” PlayStation Vita si controlla in maniera piuttosto piacevole, sicuramente migliore rispetto alle esperienze calcistiche provate su PSP negli anni passati, anche se va registrato un posizionamento forse poco adatto dello stick analogico destro, talmente vicino ai tasti frontali che spesso, mentre si cerca la X per effettuare un passaggio, si finisce per spingere col pollice proprio sulla levetta. Anche dal punto di vista dei controlli, tutto quanto presente nelle edizioni da casa è stato ben riprodotto, con tanto di opzione per i controlli manuali, ma ci sono ovviamente delle novità facoltative legate alle funzionalità touch.

Quest'immagine è tratta da un'edizione HD di FIFA 12, ma vi possiamo assicurare che l'impatto, sullo spettacolare schermo di PlayStation Vita, non va molto lontano - FIFA 12
Quest'immagine è tratta da un'edizione HD di FIFA 12, ma vi possiamo assicurare che l'impatto, sullo spettacolare schermo di PlayStation Vita, non va molto lontano

buon potenziale, ma è tutto da vedere

Il touch pad posteriore riproduce sostanzialmente la porta e, nel momento in cui si vuole effettuare un tiro, è possibile toccare un punto della sua superficie per direzionarlo (la durata della pressione determina la potenza). Con il touch screen è invece possibile toccare i compagni di squadra per effettuare i passaggi o per cambiare il giocatore durante la fase difensiva. Infine, si può utilizzare lo “swipe” sullo schermo per dare la direzione sui calci piazzati. Il tutto ovviamente, funziona poi in relazione alla situazione di gioco e alle caratteristiche del calciatore utilizzato, come per i comandi tradizionali. Alla prova dei fatti, il sistema di tiro si è rivelato eccellente, pratico, efficace, così come il controllo dei calci piazzati. Discorso diverso per passaggi e selezione del difensore tramite touch screen, sicuramente intuitivi, ma forse un po' scomodi per le dimensioni della console, che non favoriscono certo un tap veloce.
Al di là di queste novità, FIFA per PlayStation Vita sembra essere un'ottima versione portatile del gioco di calcio migliore degli ultimi anni, seppur priva di alcune recenti e molto importanti innovazioni. Resta però da capire quale sarà la politica di prezzi scelta da EA, sulla quale non aveva informazioni precise neanche il rappresentate del team di sviluppo presente all'evento. Lui stesso, del resto, era il primo a sostenere che questo aspetto sarà fondamentale, soprattutto se l'idea è di vendere il gioco agli stessi acquirenti dell'edizione da casa: non ci si può certo aspettare l'acquisto di due versioni dello stesso gioco, entrambe a prezzo pieno!


Commenti

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!