Genere
Sportivo
Lingua
Tutto in Italiano
PEGI
3+
Prezzo
64,98 Euro
Data di uscita
22/2/2008

FIFA Street 3

FIFA Street 3 Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
EA Sports BIG
Sviluppatore
Electronic Arts
Genere
Sportivo
PEGI
3+
Distributore Italiano
Electronic Arts Italia
Data di uscita
22/2/2008
Lingua
Tutto in Italiano
Giocatori
4
Prezzo
64,98 Euro
Formato Video
PAL
Formato Audio
Dolby Surround

Lati Positivi

  • Spettacolare ed acrobatico
  • Design azzeccato
  • In multiplayer diverte

Lati Negativi

  • Gameplay fin troppo riduttivo e caotico
  • Privo di vero mordente sul lungo termine

Hardware

Per scendere in campo nelle vesti di funamboli sono necessari una console Xbox 360, un joypad e una confezione originale del gioco. FIFA Street 3 è disponibile anche per PlayStation 3 e Nintendo DS.

Multiplayer

FIFA Street 3 offre diverse possibilità di gioco multiplayer offline (per quattro persone) ed online (per due persone): sfide veloci o a diversi obiettivi possono essere condotte con le nazionali o con squadre miste. Online è anche possibile prendere parte alla World Challenge, in cui competere in una sorta di campionato per nazioni protratto nel tempo.
Recensione

Pallone al circo

I funamboli di Electronic Arts chiamati in campo per la terza volta

di Luca Airoldi, pubblicato il

Giunta alla sua terza edizione, la serie FIFA Street di EA Big è - questa volta come mai prima d'ora - un aperto tributo alla spettacolarità esasperata del calcio da strada: un sport dove non esistono regole di alcun tipo e dove ciò che importa e infilare la palla in rete, ovviamente dopo aver snocciolato qualche acrobazia fuori di testa...

CARICATURA IN PRIMIS

Ecco dunque che i vari assi del calcio reale si presteranno per scendere in campo nelle vesti di circensi tanto elastici ed acrobati, quanto volutamente caricati nelle sembianze: una scelta che, tutto sommato, ben si adatta allo spirito "libero" e pungente che contraddistingue fino all'ultima goccia FIFA Street 3. Vedere Crouch tanto secco e allungato quanto spigoloso e dinoccolato, piuttosto che Gattuso simile a Marcus Fenix di Gears of War, fa apparire chiaro l'intento di EA di rendere l'esperienza di gioco scherzosa, divertente e spettacolare fin da subito, senza alcuna velleità o pretesa di tipo prettamente agonistico.
Calati perfettamente nella parte, gli assi del calcio avranno a disposizione veri e propri campetti da calcetto "fatti in casa", ai margini delle periferie piuttosto che in qualche porto di mare o ai bordi di una spiaggia, resi indubbiamente bene in termini di colpo d'occhio. Scelte di design dunque assolutamente azzeccate, accompagnate da una realizzazione tecnica che appare globalmente solida dal punto di vista quantitativo e appagante sotto il profilo qualitativo.

PALLA IN CAMPO!

Consone all'essenza garibaldina di FIFA Street 3 sono anche le stesse modalità di gioco, perlopiù rivolta a sfide in cui raggiungere obiettivi prefissati (numero massimo di gol, reti da segnare solo in acrobazia e via di questo passo) scendendo in campo con una tra le 18 nazionali presenti. Da non dimenticare la possibilità di mischiare gli stessi giocatori - prassi comune nel calcetto da strada - o di padroneggiare dream-team in cui si uniscono calciatori dalle medesime qualità: i cecchini infallibili piuttosto che i registi, i bassi di statura piuttosto che gli "spilungoni" sopra i due metri e, non ultimi, le leggende del calcio (Zico, Baresi e Cantona tra gli altri).
Ottimo in tal senso il supporto online, che ripropone le medesime modalità appena descritte in chiave multiplayer aggiungendo la possibilità - già produttivamente sperimentata in FIFA 08 con l'Interactive League - di prendere parte al World Challenge, in cui portare in alto i colori della propria nazione.

TATTICA DI GIOCO?

Dove però purtroppo FIFA Street 3 non riesce a lasciare il segno riguarda lo stesso gameplay, ancora una volta fin troppo riduttivo e semplicistico nelle sue diverse sfaccettature: non si discute certo l'immediatezza di una giocabilità adatta allo spirito fortemente arcade della serie, quanto piuttosto l'essenza confusa che traspare da ogni contrasto o azione di gioco.
Gli stessi ritocchi apportati al cosidetto "gamebraker" (grazie al quale, una volta riempita l'apposita barra a suon di trick e tiri, diverremo praticamente infallibili sotto porta), non arrivano a migliorare la situazione, riducendo le sfide a continui palleggi con il medesimo calciatore proprio per ottenere la fatidica possibilità di azionare il potenziamento.
Il risultato che si ottiene va dunque a minare la bontà di una struttura ben realizzata in termini di design e contenuti offerti, riducendo l'esperienza di gioco a partite sì inizialmente divertenti ma parimenti prive di mordente sul lungo termine.
Una pecca che mette a nudo la fragilità del single-player di FIFA Street 3, che resta pertanto un titolo godibile soprattutto in compagnia di amici: magari gli stessi con cui abbiamo iniziato a tirare calci al pallone sotto casa...

Voto 3 stelle su 5
Voto dei lettori
Nonostante appaia spettacolare ed incredibilmente acrobatico, FIFA Street 3 muove ancora una volta qualche passo falso in termini di puro gameplay, offrendo un'esperienza di gioco fin troppo esile e riduttiva sul lungo termine. D'altro canto, sia le scelte di design generale quanto la stessa struttura ludica appaiono qualitativamente rilevanti, se non altro perchè in grado di supportare produttivamente l'essenza colorata e vivace che contraddistingue il titolo di EA Big: un'opportunità dunque da tenere in considerazione più che altro per chi - prima di iniziare la giornata - non resiste alla tentazione di fare qualche palleggio e un tiro in "rabona" assieme a qualche amico...