Genere
Strategico
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
ND

Final Fantasy Tactics: The War of the Lions

Final Fantasy Tactics: The War of the Lions Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Square Enix
Sviluppatore
Square Enix
Genere
Strategico
Distributore Italiano
Halifax

Lati Positivi

  • Ampie possibilità di personalizzazione
  • Storia adulta e coinvolgente
  • Difficoltà ben calibrata
  • Nuovi contenuti interessanti
  • Mai pubblicato in Europa

Lati Negativi

  • Rallentamenti sistematici
  • Funzione di salvataggio rapido assente
  • Multigiocatore migliorabile

Hardware

Per giocare a Final Fantasy Tactics: The War of the Lions sono richieste una confezione originale del gioco, una console PSP e una Memory Stick con almeno 512 KB liberi.

Multiplayer

Il gioco offre due modalità multigiocatore per due partecipanti: competitiva e cooperativa. Nel primo caso due squadre di eroi si dovranno scontrare in singolar tenzone; nel secondo caso è invece possibile affrontare una serie di missioni inedite studiate per due giocatori. Entrambe le modalità possono esser utilizzate solo in connessione "Ad Hoc".

Link

Recensione

Strategia classica

La libreria PSP arricchita di un'altra gemma preziosa.

di Alberto Torgano, pubblicato il

Final Fantasy Tactics è giustamente considerato un classico in virtù del suo splendido sistema di classi e della storia ben narrata e dal taglio adulto, tuttavia i pregi di questo impressionante titolo strategico sono molteplici e, in versione portatile, si ripresentano invariati o quasi, con l'aggiunta di interessanti novità.

ELEMENTI INEDITI

La versione PSP di Final Fantasy Tactics, oltre ad aver acquisito il sottotitolo di The War of the Lions, aggiunge alcuni interessanti elementi al gioco originale, vediamoli in dettaglio. La prima novità che gli appassionati noteranno con molto piacere riguarda l'aggiunta di una serie di filmati realizzati con un pregevole cel shading, che ben sposa la caratterizzazione dei personaggi. Square Enix ha davvero fatto un buon lavoro in questo senso, tanto da dare l'idea che il gioco fosse stato pensato fin dall'inizio così.
La seconda aggiunta degna di nota sono le due modalità multigiocatore: competitiva e cooperativa. Pur essendo una splendida idea, di fatto la natura del gioco rende questa modalità non troppo praticabili, perché le differenze di livello incidono sensibilmente sulle performance dei gruppi. In tal senso, anche la modalità cooperativa, forte di alcune missioni esclusive, è consigliata solo per squadre più o meno alla pari. Inoltre, spiace notare la totale assenza dell'online, troppo spesso snobbato su PSP. In conclusione, buona l'idea, meno la realizzazione.
Infine, Final Fantasy Tactics: The War of the Lions presenta un gran numero di piccole novità, troppo numerose per esser elencate in toto. In linea di massima si tratta di dialoghi aggiuntivi (ben calati nel contesto), nuovi oggetti, nuovi personaggi, nuove classi, nuove missioni opzionali e limiti ampliati per la propria squadra di eroi. Gli amanti dell'originale saranno invece lieti di sapere che il livello di difficoltà è rimasto abbastanza impegnativo, decisamente meglio dell'episodio per GameBoy Advance, davvero troppo facile.

DIFETTI VENIALI?

Final Fantasy Tactics: The War of the Lions è una conversione tanto perfetta da mantenere intatti anche alcuni difetti del capitolo originale, in primis continui e reiterati rallentamenti che, in questa edizione, abbiamo trovato anche più fastidiosi. In pratica, a ogni attacco speciale corrisponde un piccolo rallentamento, talmente comune da poter essere scambiato per un'infelice scelta di design, ma in generale assai noioso.
Inoltre, Final Fantasy Tactics: The War of the Lions pecca nel non offrire un qualche tipo di salvataggio veloce, un fattore da tenere in seria considerazione su di una console portatile. In pratica, le battaglie vanno sempre giocate tutte d'un fiato, un limite non da poco se si sceglie di giocare in viaggio (la funzione "sleep" di PSP è comunque supportata).

ABBONDANZA DI CONTENUTI

Final Fantasy Tactics: The War of the Lions è un titolo che ancora oggi impressiona per ricchezza di contenuti: dalle grandi possibilità di personalizzazione degli eroi in termini di equipaggiamento, abilità e classi, al numero di elementi sbloccabili, come mostri da catturare o oggetti segreti e rari da scoprire, fino all'ampia gamma di abilità e funzionalità di gioco. Il titolo Square Enix si discosta nettamente da videogiochi più recenti quali Disgaea: Hour of Darkness o Stella Deus, proponendo una base molto classica, arricchita di tutto quello che si potrebbe chiedere a un buon gioco strategico.
In sostanza, Final Fantasy Tactics: The War of the Lions è LO strategico di riferimento del genere, almeno per quanto riguarda il mercato occidentale, e in tal senso dovrebbe essere provato da tutti i simpatizzanti di questo particolare tipo di GDR.

Voto 5 stelle su 5
Voto dei lettori
Dopo tutti questi anni, Final Fantasy Tactics: The War of the Lions rimane un punto di riferimento assoluto nel panorama ruolistico/strategico, sia per la storia dalle tinte fosche, sia per lo splendido sistema di gioco. Consigliato senza riserve sia agli amanti dei GDR classici che agli appassionati di strategici, il titolo Square Enix rapprenta una "summa" di elementi difficile da trovare altrove e con la sua sola presenza regala grande lustro alla ludoteca PSP. Purtroppo a causa dei pochi difetti segnalati in sede di recensione, oltre che per la sua natura di conversione e per la presenza della sola lingua inglese, non possiamo premiare Final Fantasy Tactics: The War of the Lions con l'eccellenza assoluta, ma ci manca davvero poco.