Genere
Gioco di Ruolo
Lingua
Sottotitoli in Italiano
PEGI
ND
Prezzo
59,99 Euro
Data di uscita
17/3/2004

Final Fantasy X-2

Final Fantasy X-2 Aggiungi alla collezione

Datasheet

Sviluppatore
Square Enix
Genere
Gioco di Ruolo
Distributore Italiano
Halifax
Data di uscita
17/3/2004
Lingua
Sottotitoli in Italiano
Giocatori
1
Prezzo
59,99 Euro

Hardware

Se vorrete giocare a Final Fantasy X-2 a marzo 2003, dovrete dotarvi di una PS2 giapponese e di una confezione originale del gioco nella medesima versione.

Multiplayer

Non è prevista nessuna modalità multiplayer.

Link

Anteprima

Final Fantasy X-2

Non è ancora stato pubblicato, ma Final Fantasy X-2 sarà ricordato come il Final Fantasy dei primati. Il primo sequel delle saga, il primo senza le musiche di Uematsu, il primo a introdurre elementi action, il primo ad avere solo donne come protagoniste. A due mesi dalla sua pubblicazione in Giappone, diamo un'occhiata più da vicino a uno dei titoli più controversi del momento!

di Tatiana Saggioro, pubblicato il

Le Blanc cercherà di rubare le Sfere e di interferire nelle missioni di ricerca di Yuna. Fra i nuovi personaggi che avranno un ruolo chiave nel gioco ci sarà anche Nooj, ventunenne appartenente al nuovo credo dell'Alleanza Giovanile Ajito, che annovera fra i suoi seguaci anche i membri della squadra di Blitzball dei Besaid Aurochs. Gli Ajito si contrappongono ai Nuovi Yenoviti ed entrambi i movimenti religiosi cercano in ogni modo di aggiudicarsi l'alleanza di Yuna, molto amata dal popolo di Spira e venerata quasi come una santa. La trama del gioco si evolverà in maniera tale che il giocatore, a un certo punto, dovrà scegliere con quale schieramento allearsi, e ovviamente da quel momento in poi gli altri diventeranno nemici. Non molto è stato svelato sul ruolo di Nuji, si sa solo che ha perso un braccio e una gamba combattendo contro Sin e usa delle protesi meccaniche. Non sappiamo neppure se sarà l'unico personaggio maschile a far parte di questo party (probabilmente no), ma sicuramente avrà un ruolo di rilievo nella trama del gioco.
Come è ormai chiaro, Final Fantasy X-2 è ambientato su Spira, questo significa che le ambientazioni saranno familiari per coloro che avranno giocato a Final Fantasy X; ritroveremo infatti gli stessi luoghi visti nel precedente episodio, le città distrutte da Sin sono state ricostruite, la vita su Spira è tornata prosperosa, così potremo tornare in una nuova Kilika, a Macalania o alla via Mihen. Ovviamente non mancheranno nuove locazioni, fra cui "Under Bevelle", i sotterranei nascosti ed inesplorati di Bevelle e un maestoso castello mostrato in alcune immagini. Anche i chocobo faranno ritorno in questo gioco (non poteva essere altrimenti), i graziosi pennuti gialli si potranno allenare e nutrire, a quale scopo ancora lo ignoriamo, speriamo solo che non sia per qualche allucinante mini-gioco. Non mancheranno anche tutta una serie di nuovi mezzi di trasporto frutto della tecnologia Al Bhed, come gli hovercraft.

MAI VISTO UN FINAL FANTASY COSI'

Fra le novità più eclatanti di questo primo spin-off nella storia di Final Fantasy, ci sarà l'introduzione di elementi action nelle fasi esplorative. Yuna, infatti, sarà in grado di saltare, correre e arrampicarsi, una svolta action che raramente si è vista in un Final Fantasy. Queste mosse saranno però automatiche e gestite dalla semplice pressione di un tasto del pad della PS2. Anche la struttura del gioco prenderà le distanza dalla serie classica, infatti vedrà l'impiego del "Mission Select System", un sistema a missioni. Una scelta questa che potrebbe rivelarsi interessante al fine di spezzare quella linearità tanto criticata in Final Fantasy X. Per progredire nel gioco sarà necessario recuperare le Sfere e completare le diverse missioni che a mano a mano ne sbloccheranno di nuove. Utilizzando la Celsius si vagherà per le diverse locazioni subito disponibili per portare a termine le missioni che si potranno scegliere liberamente, senza seguire un ordine preciso. A questo sistema si affiancherà l'"Active Link System", che permetterà di creare nuovi eventi in base alle missioni selezionate e portate a termine.
Il team di sviluppo di questo spin-off è stato rivoluzionato e la maggior parte delle persone presenti alla creazione di Final Fantasy X non è stato qui impiegato, Yoshinori Kitase ne è il Producer, mentre il regista è Motomo Toriyama. Fra gli assenti vi è Toshiro Tsuchida, il creatore del sistema di combattimento di Final Fantasy X. In questo sequel quindi non ritroveremo più la sferografia, gli overdrive, l'ultracidio o il sistema per la turnazione dei personaggi. Per questo spin-off il team capeggiato da Kitase ha preferito tornare al classico "Active Time Battle System" (ATB), abbandonato in Final Fantasy X. Ma attenzione, anche in questo caso il sistema dell'ATB sarà in parte rivoluzionato, infatti i comandi impartiti durante uno scontro, consumeranno parte della barra ATB, così l'uso di un oggetto o di una magia implicherà un'attesa di esecuzione differente a seconda del comando.
Per esempio, per utilizzare un oggetto in battaglia, un personaggio impiegherà un breve lasso di tempo, mentre per scagliare una magia potente ne occorrerà di più. Altra novità sarà il non vedere più lo schieramento durante gli scontri lungo una linea immaginaria alla maniera dei vecchi Final Fantasy, ma i nemici si muoveranno sul campo di battaglia.
Con questi elementi si delinea all'orizzonte un sistema che ricorda molto quello di Grandia 2, anche se gli scontri resteranno sempre casuali.
Inoltre, in Final Fantasy X-2 sarà anche possibile realizzare attacchi in combo (Attack Chain System), che permetteranno di infliggere enormi danni agli avversari, grazie alla combinazione di attacchi consecutivi sferrati da tutti gli elementi del party contro un unico nemico.