Genere
Gioco di Ruolo
Lingua
Sottotitoli in Italiano
PEGI
ND
Prezzo
59, 90 Euro
Data di uscita
23/2/2007

Final Fantasy XII

Final Fantasy XII Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Square Enix
Sviluppatore
Square Enix
Genere
Gioco di Ruolo
Distributore Italiano
Halifax
Data di uscita
23/2/2007
Lingua
Sottotitoli in Italiano
Giocatori
1
Prezzo
59, 90 Euro

Hardware

Final Fantasy XII, verrà pubblicato in Giappone il 16 marzo del 2006 per PlayStation 2 e stando alle ultime notizie, ma non ancora confermate ufficialmente, il gioco potrebbe essere contenuto in un doppio DVD. L'uscita europea è prevista nel corso del 2006.

Multiplayer

Il dodicesimo capitolo, a differenza del precedente, ritorna a essere un Gioco di Ruolo tradizionale unicamente per console, completamente off-line e in single-player. Non sono infatti previste né funzioni in multiplayer né tanto meno online.

Link

Anteprima

Final Fantasy XII

Durante l'ultimo fine settimana di luglio, al Nippon Convention Center di Chiba (distretto poco lontano da Tokio), nel corso del Party 2005 organizzato da Square Enix per mostrare al pubblico e alla stampa le sue prossime produzioni, è avvenuta la tanto attesa presentazione ufficiale del dodicesimo capitolo di Final Fantasy, fortunata saga di GdR di matrice nipponica...

di Tatiana Saggioro, pubblicato il

I loro destini s'incroceranno con quelli della Principessa ribelle del regno di Dalmasca, nonché ultima erede della sua dinastia: Ashe. Creduta morta, la principessina si è invece unita al fronte dei ribelli e cercherà con tutte le sue forze di scacciare l'invasore. Ashe, promettono gli sviluppatori, sarà un'eroina fra le più forti viste in un Final Fantasy. A loro si uniranno l'intrigante pirata dell'aria Balflear e la sua compagna Fran, una Viera schiva dal notevole fondoschiena. Un gruppo eterogeneo che si arricchirà anche della presenza di Basch, un tempo miliziano e guardia del Re di Damasca nonché compagno d'armi del fratello di Vaan. Il mondo di Ivalice, promettono gli sviluppatori, offrirà grandi e suggestive città da esplorare, grossi centri cosmopoliti, un mondo variopinto con oltre 600 personaggi non giocabili (NPC), 150 dei quali interagiranno con noi per fornire informazioni o assegnare missioni secondarie (per far capire quanto vasto pare essere questo gioco, nel capitolo dieci gli NPC con cui interagire erano meno di 50). Per favorire il dialogo con gli NPC verranno utilizzate icone con uno “smile” che appariranno sopra la testa dei personaggi disponibili al dialogo. Come già nel capitolo dieci, anche qui i personaggi nelle sequenze in computer grafica saranno doppiati da attori che si sono prestati anche per le sezioni di motion capture. Attualmente, sebbene sia confermata una certa dose di missioni secondarie che arricchiranno l'avventura, non è ancora stata annunciata la presenze dell'immancabile “giochino”: carte, sport bizzarro, battaglie con le navi volanti? Su questo fronte vige ancora il massimo riservo.

NOVITA' SUL SISTEMA DI COMBATTIMENTO

Come già abbiamo anticipato, questo dodicesimo capitolo sembra trarre particolare ispirazione dall'esperienza accumulata con Final Fantasy XI, a tal punto da dare la sensazione di essere una sua naturale evoluzione in chiave off-line. Finalmente infatti spariranno gli scontri random, non vi sarà più il classico passaggio dallo scenario allo scontro. In Final Fantasy XII il mondo sarà un contiguo con i nemici visibili sulla mappa, lasciando così libero il giocatore di scegliere se affrontarli o meno. Mentre il giocatore controllerà il leader del gruppo, gli altri membri del party (formato da un massimo di tre elementi), verranno gestiti attraverso un sistema chiamato "Gambit", tramite il quale sarà possibile assegnare loro tutta una serie di script (una decina circa), per regolarne il comportamento in battaglia, come per altro già accade nella serie .hack, gioco che simula le dinamiche di un MMORPG o nei capitoli della serie "Tales of..." di Namco. Con Final Fantasy XII verrà inoltre introdotto l'ADB (Active Dimension Battle), un sistema che terrà conto della conformazione del terreno, dando così maggior rilevanza strategica al posizionamento dei propri giocatori in campo, dove distanze e dislivelli contribuiranno all'efficacia degli attacchi, oltre a offrire libertà di movimento sul campo di battaglia.
Così, un personaggio con armi corte (spade o pugnali) dovrà per forza avvicinarsi all'avversario per sferrare il suo attacco, mentre un personaggio dotato di armi a lungo raggio (arco, fucile) potrà ingaggiare il nemico da una maggiore distanza. Questo nuovo sistema di combattimento non eliminerà comunque il ricorso al solito menu a tendina per selezionare i comandi per sferrare attacchi magici, fisici, ricorrere all'uso di pozioni, evocare summon o accedere al Gambit per modificare il comportamento in battaglia degli altri due membri del party. Per iniziare uno scontro sarà necessario selezionare la funzione di attacco e scegliere il bersaglio il quale, come già avviene in Final Fantasy XI, sarà “legato” al personaggio. Ingaggiato il bersaglio, una sorta di barra indicatrice si riempirà e i tre componenti del gruppo sferreranno automaticamente l'attacco, fino a quando non selezioneremo un diverso comando, come ad esempio eseguire una magia di cura. Sarà comunque sempre possibile cambiare avversario o passare agli altri membri del party per dare loro ordini o selezionare le diverse abilità.
Una volta ingaggiato lo scontro si visualizzeranno le "Target Line": linee blu partiranno dai membri del party in direzione del target scelto, mentre linee rosse indicheranno il bersaglio dell'attacco mosso dall'avversario in direzione del party, permettendo così avere sempre sotto controllo la situazione, visualizzando il bersaglio del nostro nemico e verso chi abbiamo indirizzato il nostro attacco, consentendo eventualmnte d'intervenire.

TUTTI GLI INGREDIENTI AL POSTO GIUSTO?

Anche in questo nuovo capitolo non dovrebbero mancare tutti quegli elementi che hanno sempre caratterizzato la serie. Non saremo privati di mosse speciali ricche d'effetti con in più la possibilità di eseguire attacchi combinati fra i membri del gruppo e in questo, la scelta del leader influenzerà il tipo di attacco da sferrare. Immancabili anche le classiche summon da evocare, in parte ereditate da Final Fantasy Tactics Advance. In questo caso però, una volta evocata la nostra creatura, gli altri due membri del party spariranno, lasciando solo il personaggio con la sua summon, la quale resterà a svolgere il suo compito di arma letale fino all'esaurimento di una piccola barra, poi sparirà dal campo di battaglia. I nemici saranno dotati di un'intelligenza artificiale che ne diversificherà il comportamento. Alcuni mostri saranno aggressivi attaccando a vista il gruppo, mentre altri potrebbero accorre se nelle vicinanze un loro simile viene attaccato, altri ancora saranno invece passivi e non reagiranno alla nostra presenza. Altra novità di questo gioco, sebbene più di contorno, sarà la possibilità di vedere indossati i diversi equipaggiamenti, infatti i personaggi cambieranno parte del loro aspetto in base ad esempio al tipo di arma equipaggiata. Sarà altresì possibile gestire liberamente l'angolazione della telecamera, favorendo l'esplorazione di questo mondo completamente in 3D, laddove le fasi esplorative torneranno più tradizionali rispetto alla discussa soluzione adottata nel decimo capitolo, dove gli spostamenti erano affidati a tappe preselezionabili. Il dodicesimo capitolo erediterà da Final Fantasy X l'uso della mini-mappa visibile sulla parta alta dello schermo, funzione che potrebbe rivelarsi particolarmente utile viste le promesse d'inserire nel mondo di Ivalice, vaste zone esplorabili e dungeon.
Non abbiamo invece ancora conferme sul sistema di sviluppo dei personaggi e la modalità di apprendimento delle diverse abilità. Le informazioni, risalenti al 2004, riportavano di un sistema simile a quello visto in Final Fantasy II, dove l'utilizzo di specifiche abilità consentiva di specializzarsi. Attualmente però ancora ignoriamo se queste abilità facciano parte del corredo dei singoli personaggi o si acquisiscano progredendo nel gioco. Ed infine ecco la nota dolente, Final Fantasy XII uscirà il 16 marzo 2006 in Giappone, mentre per il mercato europeo il gioco è atteso genericamente entro il 2006. L'unica speranza è che i tempi di localizzazione vengano compressi, consentendoci di mettere le mani sul gioco non troppo tempo dopo i cugini giapponesi.