Genere
Gioco di Ruolo
Lingua
Sottotitoli in italiano
PEGI
16+
Prezzo
€ 69,90
Data di uscita
9/3/2010

Final Fantasy XIII

Final Fantasy XIII Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Square Enix
Sviluppatore
Square Enix
Genere
Gioco di Ruolo
PEGI
16+
Distributore Italiano
Halifax
Data di uscita
9/3/2010
Data di uscita americana
9/3/2010
Data di uscita giapponese
17/12/2009
Lingua
Sottotitoli in italiano
Giocatori
1
Prezzo
€ 69,90
Formato Video
HDTV
Formato Audio
Surround 5.1

Hardware

Final Fantasy XIII sarà lanciato nel 2010 in versione Xbox 360 e PlayStation 3.

Multiplayer

Final Fantasy XIII non disporrà di nessuna modalità online.

Link

Eyes On

[GC 09] Novità nell'universo di Final Fantasy!

La leggendaria saga di Square-Enix approda su console HD!

di Marco Ravetto, pubblicato il

Gli appassionati della saga di Final Fantasy si apprestano a vivere un periodo carico di soddisfazioni. Tra i numerosi progetti mostrati da Square-Enix nel corso della recente Gamescom 2009 di Colonia, i due che hanno catturato maggiormente l'attenzione della stampa sono stati senza dubbio Final Fantasy XIV, titolo che segna il rientro della serie nel mondo dei MMORPG e Final Fantasy XIII, primo episodio studiato per sfruttare le potenzialità delle console ad alta definizione. Per scoprire quali saranno le peculiarità di quest'ultimo videogioco, abbiamo scambiato quattro chiacchiere con Yoshinori Kitase e Motomu Toriyama, rispettivamente Producer e Director di Final Fantasy XIII.

IN COMBATTIMENTO

Nel corso dell'incontro con Kitase e Toriyama abbiamo avuto modo di visionare alcune sequenze di combattimento e di apprendere nuove informazioni relative alla struttura di gioco di Final Fantasy XIII, mentre non sono stati forniti ragguagli riguardo la trama che, stando alle notizie attualmente disponibili, dovrebbe essere ambientata su un misterioso pianeta suddiviso in due zone, la città volante di Cocoon e i bassifondi di Pulse, con un cast di personaggi completamente rinnovato che si troverà alle prese con creature dai poteri sovrannaturali conosciute con il nome di fal'Cie. Prima di addentrarci nelle meccaniche di combattimento abbiamo seguito un filmato introduttivo di grande impatto grafico, che senza alcun stacco apparente si è tramutato in una fase di gioco in cui i nostri eroi si sono trovati di fronte a diverse creature; la fluidità del passaggio da sequenza animata a sezioni in-game è parsa veramente notevole e sembra garantire uno sviluppo dell'azione senza alcuna pausa o interruzione che possa spezzarne minimamente il ritmo.
Una volta entrati nel vivo del combattimento, è palese come Square-Enix sia intenzionata a unire tradizione e innovazione, utilizzando diversi elementi già noti ai fan della serie e arricchendoli con alcune interessanti novità. Oltre ad alcune modifiche apportate all'ATB (Active Time Battle, il sistema di gestione degli scontri) che dovrebbe consentire di eseguire sequenze di attacchi tramite lo sfruttamento di una barra di energia, la prima grande innovazione sottolineata nel corso della presentazione è stata la presenza di un'opzione denominata "Paradigm Shift", che permette di stabilire quali azioni devono essere eseguite dai propri compagni d'avventura; grazie a questa nuova funzione, il ritmo dei combattimenti è decisamente più elevato ed è possibile studiare differenti strategie per sfruttare di volta in volta le caratteristiche peculiari dei singoli personaggi.
Altri notevoli cambiamenti sono presenti nel sistema di evocazione, dotato di una nuova modalità denominata "Gestalt Mode" che differisce in maniera piuttosto evidente da quanto visto fino ad ora.

UNA NUOVA EVOCAZIONE

L'evocazione di una divinità, un'opzione molto popolare tra gli appassionati della serie, torna in Final Fantasy XIII offrendo sia una modalità di utilizzo classica sia l'appena citato "Gestalt Mode", visto in funzione durante l'incontro con Kitase e Toriyama a Colonia.
Una volta evocato Odino, l'attivazione del "Gestalt Mode" ha portato la trasformazione della divinità nordica in un cavallo che è stato utilizzato da Lightning come mezzo di trasporto per scagliarsi contro i nemici; la grande innovazione di questa modalità non è tanto la possibilità di sfruttare la divinità evocata per muoversi, quanto il passaggio a un sistema di controllo tipico dei giochi d'azione, che permette di comandare direttamente il personaggio e di gestirne liberamente gli spostamenti e gli attacchi. Il Gestalt Mode, che ovviamente sarà in funzione per un periodo limitato di tempo, sarà dotato di una discreta varietà grazie alla possibilità di evocare diverse divinità; fino ad ora, oltre ad Odino-Lightning, l'unica altra accoppiata svelata dagli sviluppatori è stata quella di Shiva e Snow, con Shiva che si trasforma in una motocicletta dall'aspetto ultratecnologico in cui sono comunque ben visibili i tratti somatici della divinità.

A QUANDO IN ITALIA?

Dopo aver dichiarato che la versione nipponica di Final Fantasy XIII dovrebbe essere disponibile nei negozi entro la fine di quest'anno, Yoshinori Kitase ha fornito qualche informazioni riguardo l’uscita del gioco in Europa. Le fasi di doppiaggio e di localizzazione (il parlato sarà in inglese, con sottotitoli in varie lingue) richiederanno alcuni mesi visto il lavoro di lip-synching necessario per adattare a movimenti facciali e le espressioni dei personaggi all'audio e, proprio per questo motivo, salvo ritardi dovuti a inconvenienti dell'ultima ora, Final Fantasy XIII dovrebbe sbarcare nel vecchio continente a partire dalla primavera del 2010.


Commenti

  1. Andhaka

     
    #1
    Uhm... tempi di traduzione, attesa di calo di prezzo, giochi arretrati, ME2... direi che lo giocherò intorno a Natale 2010 o massimo Febbraio 2011.
    .
    Cheers
  2. Solidino

     
    #2
    MGS4 conta testo scritto, parlato (jap-usa) + sincrono del parlato (jap-usa)  + traduzioni in varie lingue
    eppure è uscito in tuti e 3 i territori al day one, come mai la Square-Enix non ce la fa?
  3. Andhaka

     
    #3
    Solidino ha scritto:
    MGS4 conta testo scritto, parlato (jap-usa) + sincrono del parlato (jap-usa)  + traduzioni in varie lingue
    eppure è uscito in tuti e 3 i territori al day one, come mai la Square-Enix non ce la fa?
      ME ha di certo molto più parlato di FF ed è uscito full dubbed in 5 lingue contemporaneamente.... stesso discorso. ;)
    .
    Cheers
  4. Solidino

     
    #4
    beh io vorrei sapere che generi di problemi hanno allora.
  5. Andhaka

     
    #5
    Solidino ha scritto:
    beh io vorrei sapere che generi di problemi hanno allora.
     Io credo sia il fatto che hanno fatto sempre così, un tempo per le differenze più nette di importanza tra il emrcato Giappo e quello internazionale, e quindi fanno ancora così, nonostante il focus sia completamente spostato verso America-Europa piuttosto che Giappone.
    .
    E' solo un'ipotesi, ma è certo meglio del "ci vuole tempo per fare l'adattamento" che ormai non regge proprio.
    .
    Cheers
  6. Zendo

     
    #6
    Ma infatti è possibile dopo anni di attesa,annunci,video ecc essere già stufi di un gioco prima ancora che esca...?
    Boh a me mi sta prendendo questa sidrome...:-\
  7. Lucael

     
    #7
    Andhaka ha scritto:
    Io credo sia il fatto che hanno fatto sempre così, un tempo per le differenze più nette di importanza tra il emrcato Giappo e quello internazionale, e quindi fanno ancora così, nonostante il focus sia completamente spostato verso America-Europa piuttosto che Giappone.
    .
    E' solo un'ipotesi, ma è certo meglio del "ci vuole tempo per fare l'adattamento" che ormai non regge proprio.
    .
    Cheers


    Bè, diciamo anche che con una Playstation 3 region free, la pubblicazione prima in Giappone ha anche i suoi rischi con l'import. Certo, chiaramente le proporzioni sono sempre limitate, ma è una delle variabili da tenere in conto.

    In ogni caso, io credo davvero che ormai il ritardo sia solo causato dalla 360. E' vero che gli adattamenti hanno sempre avuto tempi lunghi con SE, ma, a mio parere, questa volta erano davvero pronti al lancio mondiale.
  8. Andhaka

     
    #8
    Lucael ha scritto:
    Bè, diciamo anche che con una Playstation 3 region free, la pubblicazione prima in Giappone ha anche i suoi rischi con l'import. Certo, chiaramente le proporzioni sono sempre limitate, ma è una delle variabili da tenere in conto.
    In ogni caso, io credo davvero che ormai il ritardo sia solo causato dalla 360. E' vero che gli adattamenti hanno sempre avuto tempi lunghi con SE, ma, a mio parere, questa volta erano davvero pronti al lancio mondiale.
     La traduzione poteva partire in parallelo a prescindere dallo stato della versione PS3 o 360 che fosse... e la fase di adattamente poteva essere fatta in seguito.
    .
    La scusa della 360 suona troppo comoda dal mio punto di vista.
    .
    Cheers
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!