Genere
Gioco di Ruolo
Lingua
Sottotitoli in italiano
PEGI
16+
Prezzo
€ 69,90
Data di uscita
9/3/2010

Final Fantasy XIII

Final Fantasy XIII Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Square Enix
Sviluppatore
Square Enix
Genere
Gioco di Ruolo
PEGI
16+
Distributore Italiano
Halifax
Data di uscita
9/3/2010
Data di uscita americana
9/3/2010
Data di uscita giapponese
17/12/2009
Lingua
Sottotitoli in italiano
Giocatori
1
Prezzo
€ 69,90
Formato Video
HDTV
Formato Audio
Surround 5.1

Link

Notizia

Square Enix pensa al "dopo" Final Fantasy

Il presidente Yoichi Wada auspica più innovazione nei prossimi titoli.

di Alessandro Martini, pubblicato il

Parlando alla testata britannica Edge, Yoichi Wada (presidente Square Enix) esprime l'intenzione di passare a titoli più "moderni" rispetto a Final Fantasy XIII, pur riconoscendo l'importanza e la qualità di questa uscita.

Secondo Wada, i creatori di Final Fantasy XIII devono cambiare genere e offrire veramente qualcosa di nuovo, perché ciò rappresenta gran parte delle aspettative del pubblico. Lo stesso Wada auspica infatti che gli sviluppatori si allontanino dalla "nicchia" (pur consistente) dei JRPG (giochi di ruolo in chiave nipponica) tradizionali.

Va infatti ricordato che, grafica a parte, quasi tutti i giochi di ruolo nipponici rispecchiano e adottano la struttura "guidata" ormai classica introdotta oltre venti anni fa, dettaglio che è probabilmente alla base della ricerca di innovazione espressa da Yoichi Wada.




Commenti

  1. Nick_Storm

     
    #1
    Ma che, ma che. Meglio se stanno sulla solita strada.
  2. XESIRROM

     
    #2
    io me lo immaginavo, dopo tutto, stanno sempre più pensando ad un mercato occidentale lol
  3. [P]erfo

     
    #3
    Wada comunque oltre a ribadire che gli piacerebbe vedere il team di FFXIII al lavoro su una IP nuova e originale, ha preannunciato la possibilità che FF sia outsourced da qualche altro team, un po' come Enix ha sempre fatto con Dragon Quest. Finché non danno FF in pasto ai team occidentali a me va benissimo :asd:
  4. defender

     
    #4
    Nick_Storm ha scritto:
    Ma che, ma che. Meglio se stanno sulla solita strada.
     meglio per chi? per te forse...
    Perche' lui dice:
    Secondo Wada, i creatori di Final Fantasy XIII devono cambiare genere e offrire veramente qualcosa di nuovo, perché ciò rappresenta gran parte delle aspettative del pubblico.
  5. [P]erfo

     
    #5
    defender ha scritto:
    meglio per chi? per te forse...
    Perche' lui dice:
    Secondo Wada, i creatori di Final Fantasy XIII devono cambiare genere e offrire veramente qualcosa di nuovo, perché ciò rappresenta gran parte delle aspettative del pubblico.
      Si, ma qui ognuno interpreta un po' diversamente. Per quello che ho capito io, Wada intende che le aspettative di cui parli si riferiscano al desiderio che il team di Kitase si metta al lavoro su IP non-ffiane, e non che Final Fantasy cambi. Nessuno cambierebbe una IP da 2,000,000 di copie in un mese (jp), e 6-7ml ww, questo mi pare ovvio. Soprattutto quando queste cifre in S-E le fa solo FinalFantasy.
  6. Stefano Castelli

     
    #6
    [P]erfo ha scritto:
    Nessuno cambierebbe una IP da 2,000,000 di copie in un mese (jp), e 6-7ml ww, questo mi pare ovvio. Soprattutto quando queste cifre in S-E le fa solo FinalFantasy.
    Io credo infatti che il suo discorso si riferisse ai prodotti extra-Final Fantasy.
    Fermo restando che, credo, un gioco con la qualità tecnica e narrativa di FFXIII a cui viene applicata una struttura più libera sullo stile di un Mass Effect (cioè, metà guidata, metà "free roaming") farebbe la gioia anche di tantissimi giocatori di JRPG "vecchio stampo".
    Prima di tutto però SquareEnix deve scendere a patto con la qualità tecnica e la rifinitura dei giochi. Perché resto dell'idea che un The Last Remnant ottimizzato bene e maggiormente curato avrebbe avuto altro riscontro in occidente.
  7. [P]erfo

     
    #7
    Stefano Castelli ha scritto:
    Prima di tutto però SquareEnix deve scendere a patto con la qualità tecnica e la rifinitura dei giochi. Perché resto dell'idea che un The Last Remnant ottimizzato bene e maggiormente curato avrebbe avuto altro riscontro in occidente.
      Ora che hanno un motore grafico proprio, penso che almeno per questa generazione e la prossima possiamo dimenticarci di quel cavolo di UE3 e goderci titoli meglio ottimizzati :asd:
  8. Stefano Castelli

     
    #8
    [P]erfo ha scritto:
    Ora che hanno un motore grafico proprio, penso che almeno per questa generazione e la prossima possiamo dimenticarci di quel cavolo di UE3 e goderci titoli meglio ottimizzati :asd:
     Non credo si tratti solo di motore. Piccoli team hanno saputo "domare" UE3 molto bene, loro no.
    Credo si tratti proprio di quanto vogliono effettivamente investire.
  9. franz899

     
    #9
    Stefano Castelli ha scritto:
    Non credo si tratti solo di motore. Piccoli team hanno saputo "domare" UE3 molto bene, loro no.
    Credo si tratti proprio di quanto vogliono effettivamente investire.

    Forse si tratta anche di dove volevano arrivare. The last remnant su pc, giocato con una risoluzione alta e AA, ha delle linee perfette ed è pulitissimo, il massimo per un jrpg, no? ^_^
  10. linopacoloco82

     
    #10
    anche su  questo punto non saremmo mai tutti d'acordo....le battaglie negli ultimi FF sono cambiate (imho in meglio)....non ci sono più mostri casuali non visibili (imho in meglio)......la grafica fa paura ma nonostante questo c'è gente che ricorda sempre ff7 o chi per lui........personalmente cambiare leggermente trama/personaggi/stile di gioco a questi jrpg la vedo un'ottima idea.......penso già ad un final fantasy alla heavy rain..molto più aperto a nemici/amici da incontrare...con la storia che può evolversi durante il gioco a seconda di cosa facciamo.....si.....pollice in sù:approved:
Continua sul forum (22)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!