Genere
MMORPG
Lingua
Inglese
PEGI
12+
Prezzo
Gratuito
Data di uscita
30/9/2010

Final Fantasy XIV: A Realm Reborn

Final Fantasy XIV: A Realm Reborn Vai al forum Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Square Enix
Sviluppatore
Square Enix
Genere
MMORPG
PEGI
12+
Data di uscita
30/9/2010
Data di uscita americana
22/9/2010
Lingua
Inglese
Prezzo
Gratuito

Hardware

I requisiti minimi richiesti prevedono un PC che abbia come Sistema Operativo Windwos XP, Vista o 7 e monti un processore Intel Pentium III a 800 MHz o più veloce, con 128 MB di RAM, mentre le schede grafiche supportate sono sia NVIDIA GeForce con 32 MB di VRAM sia schede ATI RADEON serie 9000 (AGP) o superiori. Per installare il gioco occorrono 6 GB di spazio libero su hard disc. Essendo un MMORPG, necessita di una connessione Internet veloce. Il PC utilizzato per giocare ha un processore Intel Core 2 Quad con CPU Q9400 a 2.66 GHz e 4 GB di RAM, monta scheda grafica Ati Radeon HD serie 4800.

Multiplayer

Essendo un MMORPG la sua natura è di gioco in multiplayer esclusivamente online. I server di gioco sono internazionali e sono situati in Giappone, le lingue supportate sono inglese, francese e tedesco. Al momento il gioco è gratuito, ma a partire da fine novembre verrà reintrodotto l'abbonamento mensile.

Modus Operandi

Dopo aver partecipato alle diverse fasi di beta e continuato a giocare nei mesi successivi, abbiamo monitorato l'evolversi della situazione, specialmente in occasione di patch importanti. Lo stile di gioco e l'approccio quindi è da casual gamer. Le informazioni provengono dal forum ufficiale, che continuiano a seguire per tenerci aggiornati.

Link

Speciale

Uno sguardo (ottimista) al futuro

"Buon" compleanno Final Fantasy XIV!

di Tatiana Saggioro, pubblicato il

Lo scorso 30 settembre il deludente MMORPG di Square Enix ha compiuto il suo primo anno di età... ma c'è qualcosa per cui festeggiare? A giudicare dalle parole di Yoichi Wada, CEO di Square Enix, che giusto qualche giorno prima aveva lapidariamente sentenziato che il marchio Final Fantasy era stato gravemente danneggiato da Final Fantasy XIV, ci sarebbe ben poco di cui esser felici. Parole, le sue, che pesano infatti come un macigno non solo sul gioco ma anche sulle spalle di Naoki Yoshida, il quale si è ritrovato con l'arduo compito di riportare Final Fantasy XIV in carreggiata. E non si può affermare che non ci stia provando, come per altro avevamo già raccontato nel nostro precedente articolo. Al di là delle "incoraggianti" esternazioni di Wada, i giocatori di Final Fantasy XIV per ora possono guardare al futuro con rinnovata speranza, non solo per le modiche introdotte con l'arrivo della patch 1.19, ma anche per l'inatteso annuncio, attraverso una lettera dal sito ufficiale indirizzata ai fan, di un totale "revamp" del gioco, che lo trasformerà – sul finire del 2012 - in Final Fantasy XIV 2.0. Andiamo però con ordine, poiché il passaggio fra l'attuale versione del gioco e la 2.0 sarà costellato da tutta una serie di patch, ma soprattutto dalla reintroduzione, a partire dai prossimi mesi, della sottoscrizione mensile. L'obolo richiesto ai giocatori, tornerà in vigore non solo come riconoscimento per l'impegno profuso sino ad ora dal nuovo Team di sviluppo, ma anche per finanziare l'enorme lavoro richiesto per riportare il gioco agli standard richiesti per un titolo "tripla A". In pratica, per quasi un anno FFXIV è stato gratuito perché le sue condizioni non erano tali da renderlo un prodotto a pagamento, adesso, anche se le sue condizioni comunque continuano a non rispecchiare gli standard adeguati alla serie, i fan dovranno pagare. Una scelta azzardata, ora come ora: molti continuano a frequentare il gioco poiché gratuito e bisognerà vedere in quanti considereranno l'attuale Final Fantasy XIV degno dei loro soldi, sapendo poi che fra un anno verrà completamente stravolto. Va anche detto però che non è stata ufficializzata la cifra richiesta per l'abbonamento, si sa solo che gli utenti ancora attivi riceveranno via mail indicazioni in merito.

IN PRINCIPIO FU LA PATCH 1.19

La 1.19 sarà forse la patch dell'era Yoshida più importante per quantità di upgrade, ma verrà ricordata soprattutto per l'introduzione dei Chocobo, i quali, più che mezzi di trasporto sono una vera e propria icona della serie.

I chocobo si possono affittare (come in FFXI), pagando una cifra proporzionale al proprio livello, per utilizzarli una decina di minuti, dopo di che scompaiono. Oppure, se in possesso dei requisiti richiesti, si può diventare felici proprietari di un permanente chocobo maschio – ci fanno sapere gli sviluppatori che al momento non sono ancora state inserire le femmine – al quale si potrà dare anche un nome. Assieme ai simpatici polli gialli, per agevolare gli spostamenti sono state integrate anche le navi volanti per collegare le principali città.
Inoltre, in nome della semplificazione, sono stati eliminati i physical levels, attribute ed elemental points per adottare i più pratici "livello," riferito al livello della propria classe (al posto di “rank”), mentre i "punti esperienza" sostituiscono gli “skill point”, normalizzando di conseguenza anche le relative statistiche e la loro crescita. Son stati aggiustati anche i punti esperienza che si guadagnano eliminando i mostri e cospicui cambiamenti sono arrivati anche per il sistema di crafting.
Per quanto riguarda i contenuti, se già con la precedente patch (che per altro aveva introdotto l'auto attack) erano state inserite due istance per gruppi di livello 25 e 45, adesso Yoshida gioca la carta di un'altra icona della saga: Ifrit.

Nel gioco sono stati infatti implementati due scontri, uno in versione normale affrontabile per un party da quattro giocatori di livello 30 e un hard mode per otto giocatori di livello 50, per accedere ai quali, è necessario completare la relativa quest introduttiva. Certo, potremmo questionare sul fatto che si tratta di un incontro singolo o che si deve attendere cinque minuti prima di ingaggiare il boss in caso di fallimento, ma si tratta pur sempre di Final Fantasy e di una situazione anomala, con gli sviluppatori impegnati su un fronte ad aggiustare il gioco, introdurre nuovi contenuti e contemporaneamente a lavorare sulla versione 2.0.
Infatti, il gioco è stato arricchito anche da nuovi dungeon per party formati da giocatori di livello 15 (Shposhae) e 45 (U'Ghamaro Mines, Zahar'ak), dall'aggiunta di nuove sidequest, comprese tutta una serie di missioni relative alle Grand Company. Queste ultime rappresentano ciò che in un MMO normalmente chiameremmo “fazioni”: sono le forze di difesa delle tre città stato di Eorzea, e associarsi con una di esse permette, attraverso quest, di salire di rango e ottenere “seal” da scambiare con oggetti o equipaggiamenti. In, più con 3.000 seal si può anche acquistare la licenza per utilizzare il chocobo personale. Affiliarsi ad una Grand Company permette anche di accedere alla nuova missione di “Caravan security”, che prevede di scortare e difendere una carovana di chocobo da predoni e mostri. Insomma, tutto si può dire tranne che il nuovo Team di sviluppo stia dormendo sugli allori e anche dal punto di vista della comunicazione e del contatto con la comunity le cose sembrano migliorate. Se poi tutto questo basti a risollevare le sorti del gioco è ancora da vedere e l'annuncio di queste ore del rilancio è un'arma a doppio taglio: da una parte affranca gli attuali giocatori, dall'altra rischia di allontanarli per ritornare quando uscirà la versione 2.0.


Commenti

  1. bocte

     
    #1
    Alla luce della 'ricostruzione dalla fondamenta' di FFXIV narrata nell'articolo sono ancora più basito per lo stato pietoso in cui è originariamente uscito. Ma cosa diavolo pensavano di ottenere?
    All'epoca leggere i vostri commenti mi ha talmente smontato che la ubbah-limited è ancora sigillata... Diventerà un pezzo raro, LOL! ;D
  2. Sechs

     
    #2
    bocteAlla luce della 'ricostruzione dalla fondamenta' di FFXIV narrata nell'articolo sono ancora più basito per lo stato pietoso in cui è originariamente uscito. Ma cosa diavolo pensavano di ottenere?
    All'epoca leggere i vostri commenti mi ha talmente smontato che la ubbah-limited è ancora sigillata... Diventerà un pezzo raro, LOL! ;D

    Nessuno ha idea di cosa volessero fare. Entrare nel guiness dei primati come peggior lancio di MMO della storia dei videogiochi? Dimostrare al mondo che anche dopo 9 anni erano perfettamente in grado di fare un lancio pure peggiore di quello di FFXI?
    Vai a saperlo...
    Anche la mia limited è sempre incellophanata :D La scatolina dentro però, cioè il contenitore del DVD, la scatola grossa fuori l'ho aperta per vedere il contenuto :D
  3. Djsnake

     
    #3
    Sechs Anche la mia limited è sempre incellophanata :D La scatolina dentro però, cioè il contenitore del DVD, la scatola grossa fuori l'ho aperta per vedere il contenuto :D

    La tazza dell'avventuriero rulla suprema :-)
  4. Dna

     
    #4
    certo che oggi come oggi lanciare unmmoprg è un impresa titanica...se a square non rientrano in carreggiate con FFIV su PS3 mi sa che abbandoneranno per sempre il campo de mmorpg...

    diciamo che hanno fatto uscire il mmorpg come si faceva 10 anni fa, prima di wow: ovvero un cantiere in divenire...però appunto c'è wow, che già dall'uscita aveva un'ossatura degna di nota, non parliamo di ora dopo mille pathc e espansioni...

    penso però che la politica del lanciamo un mmorpg e poi lo aggiustiamo mentre la gente paga oggi come oggi, vuoi anche per la crisi economica, non si puo più applicare
  5. Clangeddin

     
    #5
    Ma è anche giusto così, da questo punto di vista WoW è stato una manna dal cielo. Se cerchi di fare un AAA con l'abbonamento mensile, devi fare un gioco con pochissimi bug (soprattutto nessuno che sia troppo frequente e "game-breaking") e rilasciare contenuti molto spesso, sennò cadi nell'oblio. Altrimenti fai un f2p e allora li non si può lamentare nessuno.
    Giusto Rift, tra quelli recenti, si può meritare lo status di mmorpg a pagamento (E se non avessi un vero e autentico "burnout" da mmorpg continuerei a giocarci sicuramente), Warhammer Online è diventato qualcosa di assolutamente indecente. Lotro, AoC, D&D son dovuti passare tutti al f2p per sopravvivere, e ce ne sono altri che son proprio defunti.
    Vedremo cosa succederà a FF14 tra un anno nella rinascita, magari lo proverò. Se merita, pago volentieri. Ma davvero basta con i "presunti" AAA col triplo abbonamento che sono riempiti di grind, mancano di veri contenuti e son pieni di bug e lag dalla mattina alla sera.
    Se non altro alla Square va riconosciuta l'onesta intellettuale di aver cannato completamente e di provare a rimboccarsi le maniche per rifarlo da capo.
  6. Sechs

     
    #6
  7. clappese

     
    #7
    Tutto molto interessante quello che dice Yoshida (a-ah >_>) ma due cose...
    .
    Di AH si è parlato da qualche parte? Ho letto molto in fretta e non mi pare di averla vista, ma è facile che mi sia sfuggita.
    .
    Più importante: far pagare il fee mensile PRIMA della 2.0? Ma sono scemi? Cioè, continuano a essere scemi? Immagino che i pochi interessati vogliano vederlo il gioco "nuovo" prima di decidere se vale la pena spenderci dei soldi. Capisco che ci stiano perdendo vagonate di soldi, ma così rischiano di perderne ancora di più in abbonamenti mancati.
  8. Seph|rotH

     
    #8
    ClangeddinMa è anche giusto così, da questo punto di vista WoW è stato una manna dal cielo. Se cerchi di fare un AAA con l'abbonamento mensile, devi fare un gioco con pochissimi bug (soprattutto nessuno che sia troppo frequente e "game-breaking") e rilasciare contenuti molto spesso, sennò cadi nell'oblio. Altrimenti fai un f2p e allora li non si può lamentare nessuno.

    Ecco, questa è una cosa che volevo dire da un sacco di tempo ma non riuscivo mai a ricordarmela e a infilarla da qualche parte.


    Diciamo che post WoW l'asticella per i MMORPG si è spostata MOLTO più in alto. Perchè, al di la o meno del "like", la cura maniacale profusa da Blizzard per WoW (soprattutto lato PvE) non ha eguali (forse giusto CCP con Eve Online) e reggere il passo oggi pretendendo un canone mensile è durissima.


    Cla.
  9. Sechs

     
    #9
    clappese Di AH si è parlato da qualche parte? Ho letto molto in fretta e non mi pare di averla vista, ma è facile che mi sia sfuggita.

    Si l'AH la mettono nella 1.20 in teoria, la patch con la quale questo "coso" diventa a pagamento.
    Yoshida cmq dice cose condivisibili, tranne la parte sulla questione seamless/zone, che non condivido AFFATTO.
    Apparte che non condivido le motivazioni, secondo lui le aree sono "tutte uguali" per colpa del seamless. Ma quando mai? Ma Yoshida, che sicuramente ha giocato tantissimo a DAoC, Everquest ed Ultima, ha mai giocato a WoW? A Rift? A Tera? A tantissimi altri giochi seamless?


    E invece di dare la colpa a chi ha fatto il leveldesign delle aree di FFXIV a cosa dà la colpa? Al seamless... Ma dì piuttosto che fare le aree con le zone è + facile da fare perchè ti permette di usare un sacco di trucchetti e non sei limitato a fare cose in continuità...
    Cioè ora nel 2012 ci dobbiamo ritrovare con un gioco con le zone, ma si può?!?!
    Poi la frase "se c'è una montagna nessuno è interessato ad esplorarla e a camminare fino ad arrivare in cima". MA QUANDO MAI?! E' proprio quello il bello! Per non far camminare la gente mettici un teletrasporto in cima scusa.
    Che stronzate guarda.
    L'esplorazione è una cosa bellissima nei MMORPG. Ok, dopo i primi mesi quando cominci a fare end-game non frega niente a nessuno, però caxxo quei primi mesi sono un'esperienza irripetibile, e non è la stessa cosa farla con le zone porcaccia miseria!
    (che poi con l'accusa che "tutte le zone si assomigliano" relativamente a FFXIV non sono d'accordo. Si, alcune zone son fatte male e troppo simili, ma tantissime altre son ben caratterizzate e davvero belle da vedere e da esplorare, è una delle poche cose fatte bene di FFXIV porcaccia miseria)




    Più importante: far pagare il fee mensile PRIMA della 2.0? Ma sono scemi? Cioè, continuano a essere scemi? Immagino che i pochi interessati vogliano vederlo il gioco "nuovo" prima di decidere se vale la pena spenderci dei soldi. Capisco che ci stiano perdendo vagonate di soldi, ma così rischiano di perderne ancora di più in abbonamenti mancati.

    Quando esce la 2.0 ti danno un altro mese gratis, quindi il gioco nuovo lo vedrai lo stesso.
    Far pagare adesso anche per me è eresia, avrei aspettato almeno 1.21, ma evidentemente ci sono pressioni dagli investitori o da altro ancora.
  10. Tifa Lockheart

     
    #10
    clappeseTutto molto interessante quello che dice Yoshida (a-ah >_>) ma due cose...
    .
    Di AH si è parlato da qualche parte? Ho letto molto in fretta e non mi pare di averla vista, ma è facile che mi sia sfuggita.
    .
    Più importante: far pagare il fee mensile PRIMA della 2.0? Ma sono scemi? Cioè, continuano a essere scemi? Immagino che i pochi interessati vogliano vederlo il gioco "nuovo" prima di decidere se vale la pena spenderci dei soldi. Capisco che ci stiano perdendo vagonate di soldi, ma così rischiano di perderne ancora di più in abbonamenti mancati.

    Ciao Clap^^

    Han parlato di incentivi all'economia (manco fosse Tremonti) del gioco... e di un sistema che integrasse elementi dei retainer e di AH... La qual cosa - giuro - non riesco a figurare cosa possa implicare.
    Magari banalmente mettono l'AH e modificheranno il sisteama dei retainer... ma quando c'è di mezzo FF, non sempre la cosa più logica è quella corretta^^; Oltretutto fintanto che non sistemano le cose lato server, temo non possoano manco metterci un banale sisteam di search...

    Credo che a questo punto, fra avere 5000 giocatori gratis o 1000 a pagamento (son cifre a caso), abbiano scelto la seconda. Tanto da giugno ricomincerà la campagna pubblicitaria con l'e3 e rilaneceranno in pompa magna il gioco con la versione ps3, è probabile sperino di riprendersi quelli che hanno momentanemante smesso.

    Quello che a me però lascia basita di tutta sta storia è che loro un mmorpg lo hanno già fatto, quindi tutta una serie di problematiche le avevano già affrontate... quindi sarebbe stato lecito attendersi, a partire dagli elementi già presenti in FFXI, qualcosa in più... invece sono riuusciti a fare un titolo inferriore persino ad un loro gioco uscito ormai quasi 10 anni prima!
Continua sul forum (20)►
Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!