Genere
Guida
Lingua
ND
PEGI
ND
Prezzo
ND
Data di uscita
23/3/2007

Formula One Championship Edition

Formula One Championship Edition Aggiungi alla collezione

Datasheet

Produttore
Sony Computer Entertainment Europe
Genere
Guida
Distributore Italiano
Sony Computer Entertainment Italia
Data di uscita
23/3/2007
Giocatori
11

Lati Positivi

  • Si adatta a diversi tipi di giocatore
  • Molto profondo e sfaccettato
  • Modalità Carriera lunga e impegnativa

Lati Negativi

  • Caricamenti troppo lunghi
  • Talvolta è frustrante
  • Visivamente è bello, ma non colpisce

Hardware

Formula One Championship Edition è disponibile solo per PlayStation 3. Il gioco non presenta blocchi regionali, e può quindi essere giocato anche su console americane e giapponesi.

Multiplayer

Formula One Championship Edition permette ai giocatori di creare gare aperte fino a dieci partecipanti "umani" e al numero di piloti "bot" necessari a completare la griglia impostata. Le prestazioni di rete si sono rivelate buone, l'unico rischio è incontrare quei perdenti che amano rovinare l'esperienza di gioco altrui, puntando a speronare l'avversario piuttosto che cercare una vittoria pulita. L'Host, in questi casi, può disabilitare le collisioni per risolvere il problema (non è previsto il kick dalla lobby), ma una gara senza possibilità di contatti non è proprio la stessa cosa. Manca, inoltre, un'opzione che permetta a tutti i piloti di utilizzare auto di prestazioni omogenee: le vetture vengono assegnate in ordine di arrivo, e non è davvero divertente trovarsi su una Toro Rosso mentre gli avversari sfrecciano su Renault e Ferrari...

Link

Recensione

Tutti in pista!

Il nuovo Formula One è un diamante allo stato grezzo?

di Simone Soletta, pubblicato il

Con questo nuovo gioco Studio Liverpool ha provato a realizzate un titolo capace di adattarsi a ogni tipologia di giocatore, e dopo ore e ore spese a girare sui circuiti più famosi del Campionato del Mondo riteniamo che l'obiettivo sia stato centrato. Certo, a Formula One Championship Edition non mancano i difetti, ma si tratta sostanzialmente di un gioco inadatto a una prova "al volo" di pochi minuti e che solo attraverso tempo e dedizione sa schiudere davanti agli occhi degli appassionati tutta la sua profondità e complessità.

UN GIOCO... VECCHIO

Uno dei problemi più evidenti di Formula One Championship Edition deriva dalla licenza sfruttata, relativa al campionato scorso: è un peccato non poter seguire le vicende del mondiale di Formula 1 appena ripartito in parallelo con il gioco, tanto più che la complessità di quest'ultimo ben si presta alla fruizione in parallelo. Certo, magari si può scegliere di impersonare Michael Schumacher per... toglierlo idealmente di mezzo dai piloti impegnati nelle varie gare, però si tratta comunque di una mancanza che si fa sentire.
Sarebbe stato apprezzabile anche un maggiore grado di interazione con i box, specie durante la gara, in modo da cambiare "al volo" anche messa a punto, gomme e strategie di base, mentre tutto quello che si può fare è chiamare un rientro anticipato in caso di problemi o di diverse condizioni meteo, non appena il gioco le avrà riconosciute.
Detto questo, però, è innegabile che l'esperienza di gioco sia impegnativa e appagante, capace di ricreare il feeling della guida sia per chi mastica pane e motori a colazione (grazie alla possibilità di disabilitare tutti gli aiuti e di intervenire manualmente su ogni componente del setup), sia per chi vuole solamente prendere in mano un joypad e affrontare i circuiti più famosi, tipo Monte Carlo, senza preoccuparsi troppo di campanature, convergenze e sospensioni. Da questo punto di vista è stato fatto un lavoro eccellente per camuffare la complessità del gioco sotto un abito arcade adatto a tutti, pur permettendo a chi cerca "di più" di adattare il gioco alle proprie esigenze.

FATTI GUARDARE...

Come abbiamo già detto in Apertura di questa recensione, tecnicamente Formula One Championship Edition non balza all'occhio. Eppure le monoposto sono realizzate con tutti i crismi e l'impianto visivo è ricco di effetti speciali come le distorsioni da calore avvertibili in griglia di partenza dietro alle monoposto che ci precedono, o la pioggia che cade copiosa su alcuni circuiti maledetti (come Sepang), sporcando la visuale e causando le classiche "colonne d'acqua" dietro alle vetture. Forse Formula One Championship Edition soffre il fatto che i contorni dei circuiti sono quel che sono - solitamente spogli, eccezion fatta per Monte Carlo. Per gran parte del tempo tutto quello che potremo vedere sarà quindi una striscia d'asfalto di fronte a noi, le due ruote anteriori e il cruscotto della monoposto, da menzionare anche per la perfetta corrispondenza dei movimenti del pilota con i nostri input e per il volante elettronico, perfettamente funzionante con tutti i suoi display e indicatori.
Merita una menzione anche l'audio, in formato multicanale e capace di rendere al meglio le differenze timbriche dei motori che equipaggiano le diverse monoposto. La telecronaca, poi, è sorprendentemente buona: Andrea De Adamich ha una funzione di supporto e - sebbene non manchi qualche imprecisione e qualche ripetizione, a lungo andare, sia avvertibile - il suo parlato scorre con una certa naturalezza evitando nella maggior parte dei casi l'effetto-collage che tipicamente rovina questo genere di commenti. Meno fluidi gli interventi di Claudia Peroni e dei meccanici ai box, colpevoli questi ultimi soprattutto di qualche pausa innaturale a spezzare il ritmo delle frasi.
In definitiva, comunque, Formula One Championship Edition è un gioco davvero godibile, un titolo che un appassionato di Formula 1 non dovrebbe davvero lasciarsi scappare, capace di durare un anno intero accompagnando, tappa dopo tappa, la stagione 2007 del mondiale di F1.

Voto None stelle su 5
Voto dei lettori
Sicuramente non siamo di fronte a una simulazione rigorosa di una monoposto di Formula 1, però Formula One Championship Edition sa farsi apprezzare da diverse tipologie di giocatore. Adatto sia ai principianti che ai corsaioli più scafati, il nuovo gioco di Team Liverpool nasconde una profondità inattesa in una serie che, fin dai suoi esordi, puntava tutto sull'immediatezza dell'impostazione arcade. Con Formula One Championship Edition, in sostanza, ci si porta a casa una sfida lunga e appassionante, adatta a tutti quelli che - a dispetto dell'ormai scarsa spettacolarità delle corse reali - amano ancora alla follia il Circus della Formula 1.