1.     Mi trovi su: Homepage #1774439
    aleZ:
    Qualsiasi titolo dovrà vendere almeno mezzo milione di copie, causa costi di sviluppo.

    Che dire:  se per loro 30.000 copie sono soddisfacenti...... se sta bene a loro sta bene atutti.
    Possessore di : C64 - WII - X-botolo 360
    Il migliore Zelda di sempre ? ALUNDRA !!!!!
  2.     Mi trovi su: Homepage #1774441
    aleZ:
    Qualsiasi titolo dovrà vendere almeno mezzo milione di copie, causa costi di sviluppo.

    Questo dei costi di sviluppo per PS3 potrebbe essere uno dei punti cruciali per il futuro della console.
    E' un po' il gatto che si morde la coda: una console vende se ci sono grandi titoli, ma per farli occorrono grandi investimenti e grandi numeri in termini di venduto. Quanto stanno investendo e "rischiando" le grandi case per sviluppare titoli su PS3? Al momento ci sono poche console e non si sa quanto riuscirà a sfondare la PS3 in termini di base installata. Morale: i costi di sviluppo su PS3 sono elevati (piu' che sulle altre console nextgen), cosi' il rischio e' che una società vada in grossi guai finanziari, se uno dei titoli non vende abbastanza, è concreto. In generale, questo è un mercato che richiede tempi e costi sempre maggiori e vede incerti i guadagni.
    Piu' "sicuro" in termini economici e di redditività sarà lo sviluppo di giochi sul Wii, e (credo) sul 360. O sbaglio?

    [Modificato da Tengolapalla - 30/11/2006 18:18]
  3.     Mi trovi su: Homepage #1774442
    aleZ:
    Qualsiasi titolo dovrà vendere almeno mezzo milione di copie, causa costi di sviluppo.


    Beh, inizialmente mi sembra chiaro: finchè non hanno un vero e proprio engine grafico da usare e riutilizzare, con librerie comuni a più giochi ecc., i costi fanno fatica ad essere ammortizzati. Verosimilmente più avanti i costi si abbasseranno, specialmente se la quota di mezzo milione può essere raggiunta da giochi che condividono costi comuni (es. il motore grafico).
    C'è da dire che i costi di produzione si sono alzati tantissimo dai tempi degli 8/16 bit ad oggi: un tempo c'erano tantissime piccole soft houses che sviluppavano la loro idea, ora ci vuole necessariamente l'appoggio di una major che si accolli i costi.
  4. Smazzato  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #1774444
    Mailus:
    Che dire:  se per loro 30.000 copie sono soddisfacenti...... se sta bene a loro sta bene atutti.


    Però direi anche che se su 80.000 console hanno piazzato solo 30.000 copie significa che la gente si è (giustamente?) rotta le scatole di Ridge Racer.
    --
    Stef
    Ex Redattore apodittico di Nextgame.it ed ex-ex-curatore di Deck & Board
    Rantolii, niuz e boiate videoludiche su Il Paradroide e Outcast.it.
  5.     Mi trovi su: Homepage #1774446
    Tengolapalla:
    Questo dei costi di sviluppo per PS3 potrebbe essere uno dei punti cruciali per il futuro della console.
    E' un po' il gatto che si morde la coda: una console vende se ci sono grandi titoli, ma per farli occorrono grandi investimenti e grandi numeri in termini di venduto. Quanto stanno investendo e "rischiando" le grandi case per sviluppare titoli su PS3? Al momento ci sono poche console e non si sa quanto riuscirà a sfondare la PS3 in termini di base installata. Morale: i costi di sviluppo su PS3 sono elevati (piu' che sulle altre console nextgen), cosi' il rischio e' che una società vada in grossi guai finanziari, se uno dei titoli non vende abbastanza, è concreto. In generale, questo è un mercato che richiede tempi e costi sempre maggiori e vede incerti i guadagni.
    Piu' "sicuro" in termini economici e di redditività sarà lo sviluppo di giochi sul Wii, e (credo) sul 360. O sbaglio?

    [Modificato da Tengolapalla - 30/11/2006 18:18]
    Namco bandai se non erro ha la maggior parte dei titoli in sviluppo su Wii, forse proprio per questo motivo.
    Possessore di : C64 - WII - X-botolo 360
    Il migliore Zelda di sempre ? ALUNDRA !!!!!
  6.     Mi trovi su: Homepage Homepage #1774448
    Tengolapalla:
    Questo dei costi di sviluppo per PS3 potrebbe essere uno dei punti cruciali per il futuro della console.
    E' un po' il gatto che si morde la coda: una console vende se ci sono grandi titoli, ma per farli occorrono grandi investimenti e grandi numeri in termini di venduto. Quanto stanno investendo e "rischiando" le grandi case per sviluppare titoli su PS3? Al momento ci sono poche console e non si sa quanto riuscirà a sfondare la PS3 in termini di base installata. Morale: i costi di sviluppo su PS3 sono elevati (piu' che sulle altre console nextgen), cosi' il rischio e' che una società vada in grossi guai finanziari, se uno dei titoli non vende abbastanza, è concreto. In generale, questo è un mercato che richiede tempi e costi sempre maggiori e vede incerti i guadagni.
    Piu' "sicuro" in termini economici e di redditività sarà lo sviluppo di giochi sul Wii, e (credo) sul 360. O sbaglio?

    [Modificato da Tengolapalla - 30/11/2006 18:18]


    E' uno dei motivi per cui programmare su PlayStation era più conveniente (oltre che più semplice e veloce) che rispetto al Saturn.
    Retrogamer.it
    Jegriva su Xbox Live - aggiungetemi come amico!
    -=E L I V A G A R=-
  7.     Mi trovi su: Homepage #1774449
    Tengolapalla:
    Morale: i costi di sviluppo su PS3 sono elevati (piu' che sulle altre console nextgen),

    [Modificato da Tengolapalla - 30/11/2006 18:18]
    Immagino che i costi di un gioco ps3 siano simili a quelli della  360, e che quelli del wii siano una via di mezzo tra la ps2 e la ps3...
    La cosa interessante della notizia e' che il pareggio sulla ps2 probabilmente deve essere a molto meno delle 500.000, pensa quanti dindini hanno generato i milion sellers :DD
    8 voti in persone fidate!
    la mia email hypergiu@hotmail.com
  8.     Mi trovi su: Homepage #1774451
    brazzy:
    C'è da dire che i costi di produzione si sono alzati tantissimo dai tempi degli 8/16 bit ad oggi: un tempo c'erano tantissime piccole soft houses che sviluppavano la loro idea, ora ci vuole necessariamente l'appoggio di una major che si accolli i costi.

    Appunto. C'è un punto oltre il quale non si potrà andare, in termini di costi e di tempi di sviluppo? Se il prezzo del fotorealismo è quello di ridurre drasticamente il numero di titoli in sviluppo e portare al fallimento di un numero elevato di software house che non rientrano dai costi, c'è da preoccuparsi. Posto che non è pensabile che i Vg scompaiano, il mercato dovrebbe auto-assestarsi.
  9.     Mi trovi su: Homepage #1774452
    Tengolapalla:
    Appunto. C'è un punto oltre il quale non si potrà andare, in termini di costi e di tempi di sviluppo? Se il prezzo del fotorealismo è quello di ridurre drasticamente il numero di titoli in sviluppo e portare al fallimento di un numero elevato di software house che non rientrano dai costi, c'è da preoccuparsi. Posto che non è pensabile che i Vg scompaiano, il mercato dovrebbe auto-assestarsi.


    Non penso che si arrivi al punto di non ritorno, semplicemente il mercato videoludico sta sempre più assomigliando a quello cinematografico: chi ha i soldi per investire in megaproduzioni crea il blockbuster (ad esempio, fai un parallelismo tra un kolossal alla Spiderman con un gioco tipo Halo), le idee originali invece si ritagliano spazio solo quando sono veramente meritevoli. Praticamente tra i piccoli, indipendenti, vale la legge evolutiva per cui solo i migliori sopravvivono, mentre gli altri soccombono; quindi il mercato procede su due binari: i pochi big (che inglobano sempre più) che vanno avanti con tanti mezzi e poche idee, e chi invece le idee ce le ha ancora ma non ha i mezzi, ma sono anche questi sempre meno... Il tutto dovrebbe procedere fino all'equilibrio, ovvero quando le poche case faranno uscire così pochi titoli che un qualunque emergente troverà spazio per ritagliarsi una piccola fetta di mercato. Io la vedo così! ;)

  [PS3] Notizia Namco fissa a 500.000 il "pareggio" su PlayStation 3

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina