1.     Mi trovi su: Homepage #1777328
    Il capo di EA Montreal, Alain Tascan, ha espresso la sua opinione, alquanto netta, sulla next gen.
    Il costo raggiunto dalla produzione dei giochi è folle, ha affermato, prevedendo un necessario cambiamento nel modello del business videoludico nei prossimi anni.
    Tascan rifiuta la concezione di EA come publisher sprecone, con troppe risorse a disposizione spese in maniera esagerata, affermando che molte altre compagnie spendono molto di più. Inoltre, EA Montreal è composto da uno staff che va da 35 a 85 persone, dunque nulla di enorme rispetto allo standard.
    In ogni caso, l'alto costo dei giochi non affligge solo i produttori, ma anche e soprattutto i consumatori. Di conseguenza si necessita di giochi veramente validi per spingere i videogiocatori a spendere tanti soldi per un titolo. "Il giocatore non paga per delle linee di codice; bisogna promettergli abbastanza intrattenimento da spingerlo a mettere le mani nelle tasche e comprare il gioco". Questo non vuol dire che le compagnie minori resteranno tagliate fuori: ci sono appunto nuovi modelli di business che possono accontentare che vuole spendere meno e sui quali tali compagnie si possono concentrare, come i giochi per cellulari, i "casual games" e altro.
    Le affermazioni di Tascan vanno dunque ad aggiungersi alle rivelazioni del presidente di Bandai Namco, che ha reso noto l'altissimo costo di produzione dei giochi e la necessità dei publisher di vendere tantissimo, per poter andare in attivo. :P

    Fonte multiplayer.it
    Tag Psn:Fray75,Tag xboxLive:bender75
    Le mie console:Wii,Ps3,Ds Lite,Xbox360
  2. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #1777329
    frey30:
    Il capo di EA Montreal, Alain Tascan, ha espresso la sua opinione, alquanto netta, sulla next gen.
    Il costo raggiunto dalla produzione dei giochi è folle, ha affermato, prevedendo un necessario cambiamento nel modello del business videoludico nei prossimi anni.
    Tascan rifiuta la concezione di EA come publisher sprecone, con troppe risorse a disposizione spese in maniera esagerata, affermando che molte altre compagnie spendono molto di più. Inoltre, EA Montreal è composto da uno staff che va da 35 a 85 persone, dunque nulla di enorme rispetto allo standard.
    In ogni caso, l'alto costo dei giochi non affligge solo i produttori, ma anche e soprattutto i consumatori. Di conseguenza si necessita di giochi veramente validi per spingere i videogiocatori a spendere tanti soldi per un titolo. "Il giocatore non paga per delle linee di codice; bisogna promettergli abbastanza intrattenimento da spingerlo a mettere le mani nelle tasche e comprare il gioco". Questo non vuol dire che le compagnie minori resteranno tagliate fuori: ci sono appunto nuovi modelli di business che possono accontentare che vuole spendere meno e sui quali tali compagnie si possono concentrare, come i giochi per cellulari, i "casual games" e altro.
    Le affermazioni di Tascan vanno dunque ad aggiungersi alle rivelazioni del presidente di Bandai Namco, che ha reso noto l'altissimo costo di produzione dei giochi e la necessità dei publisher di vendere tantissimo, per poter andare in attivo. :P

    Fonte multiplayer.it
    certo che se pagano la licenza del padrino 100 milioni di dollari...

    cmq

    gow è costato 10 milioni di dollari, e se un gioco ha i coglioni ed è bello (nonchè pubblicizzato) vende di brutto e ti fa rientrare i soldi spesi in una settimana :)
    certo che se fanno i giochi come fanno i fifa..
    leon84 daun Giampi daun alexdd1987 daun NELLO RULEZZZ
    Ciabot, il ristorante massive damage

    CHRONO CROSS in italiano ? :sbav:
  3. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #1777330
    frey30:
    Il capo di EA Montreal, Alain Tascan, ha espresso la sua opinione, alquanto netta, sulla next gen.
    Il costo raggiunto dalla produzione dei giochi è folle, ha affermato, prevedendo un necessario cambiamento nel modello del business videoludico nei prossimi anni.
    Tascan rifiuta la concezione di EA come publisher sprecone, con troppe risorse a disposizione spese in maniera esagerata, affermando che molte altre compagnie spendono molto di più. Inoltre, EA Montreal è composto da uno staff che va da 35 a 85 persone, dunque nulla di enorme rispetto allo standard.
    In ogni caso, l'alto costo dei giochi non affligge solo i produttori, ma anche e soprattutto i consumatori. Di conseguenza si necessita di giochi veramente validi per spingere i videogiocatori a spendere tanti soldi per un titolo. "Il giocatore non paga per delle linee di codice; bisogna promettergli abbastanza intrattenimento da spingerlo a mettere le mani nelle tasche e comprare il gioco". Questo non vuol dire che le compagnie minori resteranno tagliate fuori: ci sono appunto nuovi modelli di business che possono accontentare che vuole spendere meno e sui quali tali compagnie si possono concentrare, come i giochi per cellulari, i "casual games" e altro.
    Le affermazioni di Tascan vanno dunque ad aggiungersi alle rivelazioni del presidente di Bandai Namco, che ha reso noto l'altissimo costo di produzione dei giochi e la necessità dei publisher di vendere tantissimo, per poter andare in attivo. :P

    Fonte multiplayer.it


    Questo vale solo per i giochi 360 e ps3, o si riferiva anche ai giochi per wii?
  4.     Mi trovi su: Homepage Homepage #1777331
    pedro_se_rooot:
    certo che se pagano la licenza del padrino 100 milioni di dollari...

    cmq

    gow è costato 10 milioni di dollari, e se un gioco ha i coglioni ed è bello (nonchè pubblicizzato) vende di brutto e ti fa rientrare i soldi spesi in una settimana :)
    certo che se fanno i giochi come fanno i fifa..
    Con il dettaglio che l'UE3 è di Epic...
  5.     Mi trovi su: Homepage #1777333
    oceanmachine:
    Questo vale solo per i giochi 360 e ps3, o si riferiva anche ai giochi per wii?

    Esatto,pongo anche io la stessa domanda..Mi sembra strano che si riferisca ai giochi per Wii, visto che prima dell'uscita della nuova console Nintendo tutte le Software House erano soddisfatte perchè i costi di produzione non era elevati quanto quelli di Xbox360 o PS3
    /!\ Il Gigi La Trottola, L, Studioso Di Giapponese, Spammer, Nostalgico Dei Livelli E Golfista Di NextGame /!\
    Inorridito il Diavolo rimase quando comprese quanto osceno fosse il bene e vide la virtù nelle sue forme voluttuose
  6.     Mi trovi su: Homepage #1777335
    njoe:
    leggendo il titolo credevo che si lamentasse per il costo dei giochi al consumatore, e già mi vedevo a scrivere un post del tipo "quoto! Sono contento che anche le case produttrici si lamentino" :DD

    che illuso che sono. :-|

    Si lamenta per il costo dei giochi al consumatore, ma in relazione al fatto che più i costi (non i capolavori) dei VG sono maggiori, meno se ne vendono e di conseguenza non riescono a recuperare i soldi investiti...ma io mi chiedo un gioco pattone non credo che abbia questi costi di prduzione così elevati da non poter essere almeno pareggiati...Beh poi ci sono giochi pattoni e giochi pattoni...


    Dr. Muto sarebbe potuto costare anche 2 centesimi che non l'avrei mai preso,(anche perchè non ho l'Xbox):P
    /!\ Il Gigi La Trottola, L, Studioso Di Giapponese, Spammer, Nostalgico Dei Livelli E Golfista Di NextGame /!\
    Inorridito il Diavolo rimase quando comprese quanto osceno fosse il bene e vide la virtù nelle sue forme voluttuose

  [Xbox360-Ps3-WII] i Giochi costano troppo secondo EA!!

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina