1. Account congelato  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #1780038
    Torno or ora da Bolzano dove sono stato in visita al suddetto museo, a quello d'arte moderna e contemporanea, al
    duomo gotico in centro, alla chiesa dei domenicani e agli immancabili mercatini di natale (quelli originali!)
    Mi limitero' a buttare giu' qualche info solo sul primo luogo visitato, giacche' probabilmente del resto "nun ve ne potra' frega' de meno".

    Niente da dire. Quando i soldi ci sono (e si e' in grado di saperli utilizzare in maniera efficace) i risultati non possono che essere eccezionali!

    Il museo Archeologico, aperto da quasi dieci anni, e' situato nel centro storico della citta', ha una superficie espositiva di oltre 1000 metri quadrati ed e' suddiviso in quattro piani tematici in cui sono conservati i reperti piu' importanti, rinvenuti nella provincia di Bolzano e di buona parte dell'area sudalpina, risalenti alle eta' della
    Pietra, del Rame, del Bronzo, del Ferro e di quelle Romana e Carolingia.

    L'attrazione principale del museo e' l'uomo del Similaun (o Ötzi), la mummia di un cacciatore morto circa 5300 anni fa(datazione al carbonio-14), scoperto da due alpinisti nel '91 e perfettamente conservato tra i ghiacciai della Val Senales.
    Il ritrovamento, avvenuto in un lembo di territorio situato tra Italia ed Austria e topograficamente ambiguo, e' stato il pretesto per una contesa tra le due nazioni che per lungo tempo ne hanno reclamato la "paternita'".
    Alcuni rilievi hanno infine stabilito che il luogo del ritrovamento era per 92 metri in pieno territorio Italiano.
    E meno male!!

    L'eccezionalita' di questo reperto consiste nel fatto che si tratta della mummia umana piu' antica mai ritrovata al mondo ed in particolare si tratta di una "mummia umida", ossia di una "salma" contenente ancora una grossa percentuale di acqua, cosa che ha permesso la perfetta conservazione elastica dei tessuti, degli organi interni, di tutta l'attrezzatura che portava con se' ed ha reso possibili delle scoperte straordinarie anche e sopratutto a livello medico e antropologico.

    Un po' di nozioncine sparse che ho appreso oggi, allora!
    "Il cacciatore dei ghiacci" era alto circa un metro e 60cm, pesava poco piu' di 50 kg, aveva gli occhi azzuri e portava barba e capelli particolarmente lunghi.
    La morte e' avvenuta a causa di una freccia che gli ha perforato una spalla quando aveva poco piu' di 46 anni, eta' notevole considerando che la vita media per l'epoca e' stata stimata intorno ai 33 anni.
    Gli esami clinici hanno stabilito che il grado di salute era in generale buono anche se affetto da alcune patologie :
    -La dentatura non presenta nessun tipo di carie anche se i denti sono risultati leggermente consumati a causa di frammenti di pietra contenuti nel grano macinato artigianalmente.
    -Il colesterolo e' risultato particolarmente alto, dovuto ad un'alimentazione basata prevalentemente sulla carne.
    -Il cacciatore soffriva di una leggera artrosi in diversi punti della schiena e delle gambe e su cui sono stati rinvenuti numerosi tatuaggi. Probabilmente questi tatuaggi sono il risultato di una terapia di auto-medicazione, poiche' sono state rinvenute tracce di colore naturale e di vegetali usati verosimilmente come impacchi lenitivi dopo l'incisione della pelle.
    Cosa sorprendente e' che questi punti tatuati corrispondono anche alle posizioni in cui si pratica attualmente anche la tecnica dell'agopuntura!!!
    -Nelle feci sono stati ritrovati alcuni vermi, provocati probabilmente dall'assunzione di cibo non perfettamente conservato o crudo, che a volte provocavano attacchi di diarrea e piccole infezioni intestinali.
    A questo proposito sconcertante e' il fatto che il cacciatore tra il suo equipaggiamento avesse dei particolari funghi, che crescono prevalentemente sulle betulle e che hanno capacita' antibiotiche efficaci in particolare con, appunto, problemi della sfera intestinale!
    Pensate 5000 anni fa' quanto erano avanti nella conoscenza delle proprieta' erboristiche delle piante!

    L'equipaggiamento si e' rivelato non meno avaro di sorprese, portando alla luce un'abilita' sorprendente nell'utilizzo dei pochi materiali a disposizione (pelliccia e pelle di cervo nobile, orso, camoscio, capra e bovino).
    Mi hanno colpito in particolare il berretto, le calzature e i gambali, che mostrano un grado di tecnologia avanzatissimo non dissimile da quello che noi utilizziamo ancora oggi.
    Pensate che il sistema con cui venivano realizzate le cuciture per tenere insieme i vari lembi di pelle animale sono risultati perfetti e resistentissimi nei molti esperimenti di trazione e tensione effettuati! E non parliamo di fibra sintetica creata l'altro ieri!
    Altro che D&G!
    Ho rotto un po' le palle con domande agli specialisti del museo e pare che le temperature invernali toccassero anche i -50°!
    Oltre ad un abbigliamento quindi caldo, confortevole e resistente erano in grado di costruirsi delle sorte di mantelline di fibre vegetali intrecciate assolutamente impermeabili alla pioggia piu' torrenziale ed una specie di zaino con una struttura rigida interna in modo da non danneggiare gli oggetti che vi venivano contenuti (come dei barattoli in corteccia di betulla in cui riporre carne essiccata o un tipo di fungo seccomolto utile per accendere il fuoco)

    Nemmeno la qualita' riscontrata nella fusione dei metalli delude!
    L'ascia in rame che e' sta rinvenuta costituiva sia l'arma principale utilizzata dal cacciatore che uno strumento multiuso con cui scavare, tagliare la carne e le pelli, levigare il legno e, udite udite!, presenta un grado di purezza del 97%, una percentuale vicinissima a quella che raggiungiamo noi oggi con i nostri altoforni (il rame so con certezza che non siamo ancora riusciti ad utilizzarlo puro al 100%!).
    Pazzesco!

    Mi piacerebbe scendere ancora piu' in dettaglio ma non vorrei rovinarvi il piacere della scoperta nel caso decidiate di fargli una bella visitina di persona.
    Vi basti solo sapere che ci sono ancora tutta una serie di oggetti fichissimi che dimostrano un altissimo grado di preparazione alla situazioni climatiche e ambientali piu' difficili.

    La mummia e' conservata in una cella frigorifera con temperatura costante a -6°C e un tasso di umidita' attorno al 96%.
    Negli ultimi tempi si e' scoperto che il peso della "salma" era calato perche' si stava "disidratando", quindi da allora, ogni circa due mesi, viene sottoposta ad una doccia specifica per la reidratazione dei tessuti atta a garantirne una perfetta conservazione.
    La struttura del museo prevede due celle simili di emergenza per eventuali malfunzionamenti piu' un'altra all'interno dell'ospedale (!) di Bolzano oltre che un laboratorio avanzatissimo (chiuso al pubblico) per esami che possono essere condotti dagli scienziati provenienti da tutto il mondo.
    L'edificio inoltre vanta una serie di contenuti multimediali e piccoli schermi dove vengono proiettati non-stop i filmati di buona parte degli esami effettuati, del momento della riesumazione, ecc.
    Insomma, una perfetta commistione di tecnologia e didattica classica a servizio del pubblico!!!

    Da Feltre (dove abito io) son 2 orette di macchina e il prezzo del biglietto e' di 8 euro a persona, forse un po' caro ma comunque imho giustificato dalla qualita' generale.
    Spero di non avervi annoiato e di avervi messo un po' di scimmia addosso. Io ne son rimasto estasiato!
    Sicuramente "It's worth a try", magari evitando la bolgia domenicale!

    [Modificato da bocte - 4/12/2006 20:28]
    /!\ Il Replicante di Nextgame /!\
    "Through the darkness of future past, the magician longs to see. One chants out between two worlds: FIRE, WALK WITH ME!"
  2. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #1780040
    E se ti dico che il museo d'arte moderna mi potrebbe interessare? :))
    Ho sempre avuto una passione per l'arte moderna, per non parlare di quella antica o quella Classica. ;)
    Semmai ti venisse in mente di essere libero, fatti un piacere, datti un cazzotto.
    Motorhead Ace of spade
    Alza la coda e dammi un sorso di latte scozzese!
    Now playng Oblivion per ps3.
  3.     Mi trovi su: Homepage #1780042
    drill:
    E se ti dico che il museo d'arte moderna mi potrebbe interessare? :))
    Ho sempre avuto una passione per l'arte moderna, per non parlare di quella antica o quella Classica. ;)

    Il Museion è piuttosto piccolino, ma ogni tanto ci trovi qualcosa di interessante (sempre che si riesca a vedere come perlomeno "interessante" qualcosa di arte contemporanea). Due anni fa per la mostra sulla luce mi ricordo un'installazione sulle passeggiate del Talvera con due lampioni che si accendevano e si spegnevano a intervalli irregolari; o ancora peggio, le pareti della mensa universitaria interamente ricoperte di post-it..

    Grazie al cielo comunque non sono dovuto uscire di casa questo weekend, ché avrei ucciso la quantità abnorme di turisti che ogni anno vengono a farsi pelare il portafogli dai mercatini di Piazza Walther. Sconsiglio arditamente di visitare la città in questo periodo: fate un favore a voi stessi e a chi abita nella gelida città bilingue..

    p.s. la cosa più bella di Bolzano a mio avviso è il Lungotalvera durante la primavera, ma credo non lo dicano molto in giro perché non c'è nessun biglietto d'ingresso.
    p.p.s. Katano, te sei di Brixen, che c'entri coi bolzanesi.. ;P
    Il n'y a pas de vie dans ce monde. On est tous des fantômes.
  4.     Mi trovi su: Homepage #1780043
    ormai tutto viene idealizzato e smerciato in pacchetti ,anche la storia, e ancora di più la pre-proto-storia,
     è sorprendente vedere e scoprire quanto la realtà fosse diversa da ciò che l'iconografia ci ha passato :)
    hey tu si tu baby you and me
    dai applausi for me applausi for you
    pupa yo pupa yo
  5.     Mi trovi su: Homepage #1780044
    KatanaKgb:
    ...pensa che io non ci sono manco andato.


    ah, grazie che quando passate da casa mia manco mi avvisate :(

    sei di bolzano?stasera birretta al bar luciano?
    Farewell non pensarci e perdonami/se ti ho portato via un poco d'estate/o qualcosa di fragile come le storie passate...
  6.     Mi trovi su: Homepage #1780045
    drunkard_8:
    ormai tutto viene idealizzato e smerciato in pacchetti ,anche la storia, e ancora di più la pre-proto-storia,
     è sorprendente vedere e scoprire quanto la realtà fosse diversa da ciò che l'iconografia ci ha passato :)

    ehm... Non ho capito. Che iconografia ti avevano passato? Chi? :)
  7.     Mi trovi su: Homepage #1780046
    Vito:
    ehm... Non ho capito. Che iconografia ti avevano passato? Chi? :)
    :)) forse mi sono spiegato male, mi riferisco alle immagini stereotipate che film,giornali,libri (se non specialistici) molto spesso passano di un periodo storico a volte con l'intento di semplificarlo al massimo,
    una persona che non si è mai interessata a certe cose molto facilmente rimarrà stupita nello scoprire la distanza che passa tra questa immagine costruita e la realtà ;)

    è la stessa cosa che è successa a me quando ho dato l'esame di protostoria :|3
    hey tu si tu baby you and me
    dai applausi for me applausi for you
    pupa yo pupa yo
  8. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #1780047
    EmptyWords:
    p.p.s. Katano, te sei di Brixen, che c'entri coi bolzanesi.. ;P
    Ah, non lo sapevo mica.


    Ci passo almeno una volta l'anno da Brixen, per andare a Toblach.



    P.S: Faccio il figo anche io citando i paesi in tedesco. ;P
    Una stella fa luce, senza troppi perchè... ti costringe a vedere, tutto quello che c'è!
    Il mio viaggio on YouTube
    [url=http://giacomo-dilibero.spaces.live.com/] <il mio="mio" poco="poco"
  9.     Mi trovi su: Homepage #1780048
    drunkard_8:
    :)) forse mi sono spiegato male, mi riferisco alle immagini stereotipate che film,giornali,libri (se non specialistici) molto spesso passano di un periodo storico a volte con l'intento di semplificarlo al massimo,
    una persona che non si è mai interessata a certe cose molto facilmente rimarrà stupita nello scoprire la distanza che passa tra questa immagine costruita e la realtà ;)

    è la stessa cosa che è successa a me quando ho dato l'esame di protostoria :|3

    Ah, ora si capisce :|3
  10.     Mi trovi su: Homepage #1780050
    KatanaKgb:
    uhm, non di bressanone. e non riesco a scendere a bolzano stasera :(

    beh io di merano.. magari un'altra volta.
    a bressanone ho brutti ricordi,mi hanno operato 5 volte al ginocchio.il dr erschbaumer,ottimo dottore
    Farewell non pensarci e perdonami/se ti ho portato via un poco d'estate/o qualcosa di fragile come le storie passate...

  Museo Archeologico dell'Alto Adige

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina