1.     Mi trovi su: Homepage #1780748
    Stefano Castelli:
    Ma quando mai?

    Ma proprio no, assolutamente no.

    Dare un 40/40 a Wind Waker significa averci giocato per le prime 4-5-6 ore ed essere corsi a scrivere la recensione, secondo me.

    Dire che un perfect score secondo i canoni di Famitsu è meritatissimo da Wind Waker significa insultare gran parte degli altri videogame, a mio avviso.

    bè, le vostre recensioni non avranno il numerino, ma dicevano la stessa cosa ;)
  2.     Mi trovi su: Homepage Homepage #1780749
    Stefano Castelli:
    Dire che un perfect score secondo i canoni di Famitsu è meritatissimo da Wind Waker significa insultare gran parte degli altri videogame, a mio avviso.
    Addirittura.
    Ne ha dati di voti pompati famitsu, Wind Waker non è certo uno dei più immeritati: anche a fronte di un'ultima parte più debole, resta sempre il miglior esponente del suo genere.
  3.     Mi trovi su: Homepage #1780750
    Stefano Castelli:
    Ma quando mai?

    Ma proprio no, assolutamente no.

    Dare un 40/40 a Wind Waker significa averci giocato per le prime 4-5-6 ore ed essere corsi a scrivere la recensione, secondo me.

    Dire che un perfect score secondo i canoni di Famitsu è meritatissimo da Wind Waker significa insultare gran parte degli altri videogame, a mio avviso.

    Ad essere precisi significa che TUTTI e 4 hanno giocato zelda solo per poche ore, visto che prendere il perfect devi avere quattro dieci.
    Essendo le recensioni di Famitsu il frutto di più voci, i voti strambi non dipendono dall'incapacità del recensore ma dal fatto che vengono presi in considerazione parametri che sono agli antipodi con quelli occidentali.

    bYe
    Due Minuti D'Odio per Bin Laden
  4. In questo momento stai...  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #1780751
    Stefano Castelli:
    Ma quando mai?

    Ma proprio no, assolutamente no.

    Dare un 40/40 a Wind Waker significa averci giocato per le prime 4-5-6 ore ed essere corsi a scrivere la recensione, secondo me.

    Dire che un perfect score secondo i canoni di Famitsu è meritatissimo da Wind Waker significa insultare gran parte degli altri videogame, a mio avviso.
    Io ricordavo che gli avessero dato 38/40, voto che merita ampiamente. Sono d'accordo sul fatto che non vale un 40, perché non è perfetto né il miglior esponente del suo genere. Però sinceramente mi pare di discutere di aria fritta, visto che, coerentemente con la linea di Nextgame, non voglio entrare nella spirale del voto e perdermi in paragoni improponibili sulle valutazioni conseguite da giochi a distanza di anni. Dico solo una cosa: si tratta di un gioco sublime, poetico ed estremamente giocabile, valido dunque sia sul piano cognitivo che emotivo. Abbiamo giustamente esaltato Ico, Shadow Of The Colossus, Okami e poi consideriamo un voto importante (e forse sì, esagerato, ma chi se ne frega!) a Zelda "un insulto"? Il suo unico problema è che vive della scomodissima eredità di Ocarina Of Time, che comunque prova a rinnovare nell'atmosfera, nello stile grafico, nelle ambientazioni, in alcune trovate di design, nelle parentesi mutuate da altri generi. Mi pare che nei confronti di Wind Waker (che ha sì i suoi momenti deboli, passaggi meno ispirati e un backtracking a volte noioso) sia in corso un trend di svalutazione dettato più da fattori soggettivi (appunto, il confronto impari con Ocarina Of Time, che ha anche il vantaggio di essere arrivato cinque anni prima), che da elementi oggettivi. Quelli che guarda caso vennero colti, valutati e celebrati nelle recensioni di mezzo mondo. Ora, magari tutti i giornalisti del settore si erano rincoglioniti all'epoca, o magari nessuno aveva portato a termine il gioco; oppure, e questa è la mia tesi, abbiamo iniziato a dare per scontato quant'è bello Zelda (in tutte le sue incarnazioni: c'è addirittura chi inizia a mettere in discussione Ocarina Of Time in giro!), e allora una lievissima flessione nella qualità di Wind Waker rispetto ai predecessori ci è parsa una tragedia. Quando in realtà quel gioco *in sé e per sé* è stratosferico.
    www.miracoloaquilano.it
  5. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #1780753
    Stefano Castelli:
    Beh, succede che all'interno di una rivista un redattore possa non essere d'accordo. ;)

    Nel caso specifico NON sono d'accordo. :)

    boh, sono cose dette e ridette..alla fine bisogna vedere cosa cerca uno. Andare per mare con la barchetta è stata la cosa più bella del gioco, per me. Anche se toglievano i dungeon nella mia mente WW restava da 40/40. Lo stesso non posso dirlo di OOT, e per quel pochissimo che ho visto, di TP :(
  6.     Mi trovi su: Homepage #1780754
    Stefano Castelli:
    Beh, succede che all'interno di una rivista un redattore possa non essere d'accordo. ;)

    Nel caso specifico NON sono d'accordo. :)

    Certo, il forum permette di vedere le opinioni degli altri redattori e ne sono lieto. Però starei attento a dire che un redattore che giudica WW un capolavoro è perchè lo ha giocato solo le prime 4-5 ore e poi si è fiondato a scrivere... :))

    "Saltate a piè pari le critiche sulla presunta brevità dell'avventura principale: qui non si tratta di mera longevità raggiunta grazie a duecento ore di combattimenti random, ogni singola ora che passerete a girovagare per il regno di Hyrule sarà fonte di momenti di qualità e giocabilità allo stato puro." :\

    [Modificato da Vito - 5/12/2006 15:36]
  7. abra-che cazzo-cadabra  
        Mi trovi su: Homepage #1780755
    Mesana:
    Andare per mare con la barchetta è stata la cosa più bella del gioco, per me.


    se cambiare direzione del vento non fosse stato così macchinoso e noioso, forse... ma proprio forse eh...
    | || ||| ||||
    All men dream, but not equally.
  8. Smazzato  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #1780756
    mauz:
    Addirittura.
    Ne ha dati di voti pompati famitsu, Wind Waker non è certo uno dei più immeritati: anche a fronte di un'ultima parte più debole, resta sempre il miglior esponente del suo genere.


    Per me proprio no.

    E comunque non è che mi interessi degli altri voti immeritati di Famitsu (hanno appena assegnato 35/40 a Dead Or Alive Extreme 2...), ma nel caso di Zelda parlare di un titolo da voto "pieno" è proprio uno svarione per quanto mi riguarda.

    Parlo da persona che il giorno dell'uscita del gioco uscì dall'ufficio 2 ore prima per passarlo a pigliare, prenotato da mooolte settimane...
    --
    Stef
    Ex Redattore apodittico di Nextgame.it ed ex-ex-curatore di Deck & Board
    Rantolii, niuz e boiate videoludiche su Il Paradroide e Outcast.it.
  9.     Mi trovi su: Homepage #1780758
    Zakimos:
    E' vero. ma è anche vero che, per sfruttare decentemente touch e wiimote, bisogna usare il cervello. Bisogna pensare, insomma. Magari non creare capolavori, ma almeno cercare di farlo.

    Su DS Square ha fatto uscire giochi carini, anche belli, come FFIII, ma che puzzano di vecchio lontano un miglio. Non ha avuto il minimo coraggio, la minima voglia di tentare nuove strade.
    idem Konami con un Castlevania che non innova per nulla la solita formula.
    Sulla carta, nemmeno FFXII mi sembra niente di rivoluzionario.

    è un discorso che può sembrare fazioso perché stiamo parlando di due macchine Nintendo, ma vi giuro che farei lo stesso discorso se il ds fosse di nintendo e il wii di sony.
    c'è una penuria di idee e di voglia di creare qualcosa di un po' originale nelle software houses più famose che traspare dall'80% dei giochi annunciati.
    A volte giochi che di per sé sono solo la solita minestra vengono portati avanti dal loro aspetto tecnico, che però dovrebbe essere solo una parte del gioco, non il suo unico motivo di esistenza.

    E ripeto: la faziosità non c'entra. Io mi inchino di fronte a Atlus per le ottime idee di Trauma Center esattamente come mi inchinerei di fronte a una casa in grado di infilare un gioco veramente bello nell'hardware di un Supervision, perché ciò significherebbe che essa si è sbattuta anche solo un po' per rendere bello il suo gioco.

    spero di essermi fatto capire...

    [Modificato da Zakimos - 5/12/2006 15:36]

    Quoto Zakimos. E sono pure d'accordo con Ianex.
    Diciamo che il DS prima con il touch screen e il Wii ora con il Wiimote dà la possibilità di sperimentare nuove strade, che non tutti vogliono o sanno percorrere. Ouendan è un esempio di un gioco ottimamente riuscito nello sfruttare le caratteristiche di quella macchina. E' difficile spiegare, ma a me dà più soddisfazione e mi fa percepire più la novità Ouendan di FFIII su DS (che pure resta un gran gioco, ma ha una struttura classica). Se un sistema ha certe caratteristiche specifiche, è "normale", anche se non obbligato, aspettarsi che queste vengano sfruttate a dovere grazie alla fantasia dei programmatori.
  10. Smazzato  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #1780759
    Emperor Neo:
    Ad essere precisi significa che TUTTI e 4 hanno giocato zelda solo per poche ore, visto che prendere il perfect devi avere quattro dieci.
    Essendo le recensioni di Famitsu il frutto di più voci, i voti strambi non dipendono dall'incapacità del recensore ma dal fatto che vengono presi in considerazione parametri che sono agli antipodi con quelli occidentali.


    "Barchettosità"

    "Tettolaggine"

    Uhm... :)

    In effetti pure io ho il parametro della "martellanza" per i giochi fantasy... :-\
    --
    Stef
    Ex Redattore apodittico di Nextgame.it ed ex-ex-curatore di Deck & Board
    Rantolii, niuz e boiate videoludiche su Il Paradroide e Outcast.it.
  11. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #1780760
    Emperor Neo:
    Ad essere precisi significa che TUTTI e 4 hanno giocato zelda solo per poche ore, visto che prendere il perfect devi avere quattro dieci.
    Essendo le recensioni di Famitsu il frutto di più voci, i voti strambi non dipendono dall'incapacità del recensore ma dal fatto che vengono presi in considerazione parametri che sono agli antipodi con quelli occidentali.

    bYe


    Quoto
    Posessore di: 386,nes,pentium 100,n64,gbc,neo geo, pentium 733,playstation,dreamcast,gamecube,ps2,athlon3000+,xbox,Nintendo DS,core2duo.
    Mi giro nella stanza e vedo: Tastiera midi.collezione di rat-man.un pc aperto.una birra finita.una pianta molto
  12. Giovane cattolico  
        Mi trovi su: Homepage #1780761
    Tengolapalla:
    Quoto Zakimos. E sono pure d'accordo con Ianex.
    Diciamo che il DS prima con il touch screen e il Wii ora con il Wiimote dà la possibilità di sperimentare nuove strade, che non tutti vogliono o sanno percorrere. Ouendan è un esempio di un gioco ottimamente riuscito nello sfruttare le caratteristiche di quella macchina. E' difficile spiegare, ma a me dà più soddisfazione e mi fa percepire più la novità Ouendan di FFIII su DS (che pure resta un gran gioco, ma ha una struttura classica). Se un sistema ha certe caratteristiche specifiche, è "normale", anche se non obbligato, aspettarsi che queste vengano sfruttate a dovere grazie alla fantasia dei programmatori.



    grazie per aver espresso in poche parole il mio contorto pensiero.

    questa fantasia, purtroppo, non la vedo molto in giro. sarà perché manca, o sarà perché i tempi di produzione sono troppo serrati per tirarla fuori.

    Boh. a me sembra di vedere annunciati sempre i soliti giochi...

    e faccio questo discorso già dai tempi di ps2, cubo e xbox. senza distinzioni ;).
    Forse sono io che pretendo troppo...
    http://www.myspace.com/giovanecattolico

    Il nuovo progetto musicale.
  13. andando via  
        Mi trovi su: Homepage #1780762
    ianex:
    Io ricordavo che gli avessero dato 38/40, voto che merita ampiamente. Sono d'accordo sul fatto che non vale un 40, perché non è perfetto né il miglior esponente del suo genere. Però sinceramente mi pare di discutere di aria fritta, visto che, coerentemente con la linea di Nextgame, non voglio entrare nella spirale del voto e perdermi in paragoni improponibili sulle valutazioni conseguite da giochi a distanza di anni. Dico solo una cosa: si tratta di un gioco sublime, poetico ed estremamente giocabile, valido dunque sia sul piano cognitivo che emotivo. Abbiamo giustamente esaltato Ico, Shadow Of The Colossus, Okami e poi consideriamo un voto importante (e forse sì, esagerato, ma chi se ne frega!) a Zelda "un insulto"? Il suo unico problema è che vive della scomodissima eredità di Ocarina Of Time, che comunque prova a rinnovare nell'atmosfera, nello stile grafico, nelle ambientazioni, in alcune trovate di design, nelle parentesi mutuate da altri generi. Mi pare che nei confronti di Wind Waker (che ha sì i suoi momenti deboli, passaggi meno ispirati e un backtracking a volte noioso) sia in corso un trend di svalutazione dettato più da fattori soggettivi (appunto, il confronto impari con Ocarina Of Time, che ha anche il vantaggio di essere arrivato cinque anni prima), che da elementi oggettivi. Quelli che guarda caso vennero colti, valutati e celebrati nelle recensioni di mezzo mondo. Ora, magari tutti i giornalisti del settore si erano rincoglioniti all'epoca, o magari nessuno aveva portato a termine il gioco; oppure, e questa è la mia tesi, abbiamo iniziato a dare per scontato quant'è bello Zelda (in tutte le sue incarnazioni: c'è addirittura chi inizia a mettere in discussione Ocarina Of Time in giro!), e allora una lievissima flessione nella qualità di Wind Waker rispetto ai predecessori ci è parsa una tragedia. Quando in realtà quel gioco *in sé e per sé* è stratosferico.


    Ecco. Sei un bastardo anche te. Ora mi tocca ritirare fuori il Cubo e buttarci dentro WW... giocato un paio d'ore all'epoca, mollato per assenza cronica di tempo e mai ripreso in mano perchè il tempo lo ritrovai mesi dopo (mi fa un baffo Proust)
    Ed ho comperato, negli ultimi due mesi, PES6, GOW, SCDA e ora Viva Pinata
    Codice amico 3DS: 3566-1520-1330

  [Wii] Notizia Wii Sports supera Zelda in Giappone

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina