1. Seriously Vintage  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #1790140
    Apro la discussione, dicendo prima di tutto che io in materia sono ignorante e che prorio per questo ho bisogno di delucidazioni, in quanto temo di non aver capito appieno il senso del recente discorso del papa, di cui qui v'è la notizia: http://www.repubblica.it/2006/11/sezioni/esteri/benedettoxvi-10/papa-simboli-religiosi/papa-simboli-religiosi.html. Alcuni passi riportati in questa notizia mi hanno confuso, e perciò gradirei, se possibile, delle risposte:

    "La Chiesa ha il diritto di pronunziarsi sui problemi morali che oggi interpellano la coscienza di tutti gli esseri umani, in particolare legislatori e giuristi", cosa si intende con legislatori e giuristi? Si vuole forse dire che l'atto di legislazione deve essere influenzato dalla religione? ma i valori di cui il papa parla, non sono già considerati come diritto positivo?

    "la sana laicità comporta che lo Stato non consideri la religione come un semplice sentimento individuale, che si potrebbe confinare al solo ambito privato. Al contrario, la religione, essendo anche organizzata in strutture visibili, come avviene per la Chiesa, va riconosciuta come presenza comunitaria pubblica", non è forse già così?

    "comporta inoltre che a ogni confessione religiosa (purchè non in contrasto con l'ordine morale e non pericolosa per l'ordine pubblico) sia garantito il libero esercizio delle attività di culto - spirituali, culturali, educative e caritative - della comunità dei credenti", come sopra.

    Al fine non capisco quale sia l'intento di questo discorso, qualcuno può per favore aiutarmi a capire? ^_^ 
    Su Guild Wars sono: Natten Som Legger [Es]
  2.     Mi trovi su: Homepage #1790141
    Lorissone:
    "la sana laicità comporta che lo Stato non consideri la religione come un semplice sentimento individuale, che si potrebbe confinare al solo ambito privato. Al contrario, la religione, essendo anche organizzata in strutture visibili, come avviene per la Chiesa, va riconosciuta come presenza comunitaria pubblica", non è forse già così?

    è un discorso complesso da gestire, ma in realtà terribilmente semplice. Le religioni organizzate vogliono sempre avere il controllo sulla vita pubblica, perchè di fatto già considerano di averlo sulla loro comunità di fedeli. E siccome per loro tutti dovrebbero essere fedeli, non ci vedono niente di male a cercare di allargare il più possibile questa influenza. In fondo, dal loro punto di vista, stanno salvando delle anime! Notare il termine "sana" laicità. Nel senso: certo, lo stato è indipendente e sovrano, ma cosa è sano lo decidiamo noi :DD.

    Io naturalmente non conto come opinione perchè sarei per soluzioni molto "guerra civile spagnola".
  3. Il miglior Halo resta ancora Reach. Halo 4 segue la politica del gambero  
        Mi trovi su: Homepage #1790142
    Lorissone:
    Apro la discussione, dicendo prima di tutto che io in materia sono ignorante e che prorio per questo ho bisogno di delucidazioni, in quanto temo di non aver capito appieno il senso del recente discorso del papa, di cui qui v'è la notizia: http://www.repubblica.it...giosi.html. Alcuni passi riportati in questa notizia mi hanno confuso, e perciò gradirei, se possibile, delle risposte:

    "La Chiesa ha il diritto di pronunziarsi sui problemi morali che oggi interpellano la coscienza di tutti gli esseri umani, in particolare legislatori e giuristi", cosa si intende con legislatori e giuristi? Si vuole forse dire che l'atto di legislazione deve essere influenzato dalla religione? ma i valori di cui il papa parla, non sono già considerati come diritto positivo?

    "la sana laicità comporta che lo Stato non consideri la religione come un semplice sentimento individuale, che si potrebbe confinare al solo ambito privato. Al contrario, la religione, essendo anche organizzata in strutture visibili, come avviene per la Chiesa, va riconosciuta come presenza comunitaria pubblica", non è forse già così?

    "comporta inoltre che a ogni confessione religiosa (purchè non in contrasto con l'ordine morale e non pericolosa per l'ordine pubblico) sia garantito il libero esercizio delle attività di culto - spirituali, culturali, educative e caritative - della comunità dei credenti", come sopra.

    Al fine non capisco quale sia l'intento di questo discorso, qualcuno può per favore aiutarmi a capire? ^_^ 

    Intanto io avrei postato il titolo completo dell'articolo. No perchè spezzato a metà come hai fatto cambia totalmente significato. (ho cambiato il titolo nel mio post, mettendo quello completo)
    Detto questo, mi pare che Benedetto XVI non abbia detto nulla che esuli dal buon senso per non dire dall'ovvio.
    Vietare o limitare l'esposizione di simboli religiosi è un atto di oscurantismo assoluto, siano questi cristiani, musulmani, ebraici, buddhisti o quel che vi pare.
    Circa l'ingerenza mi pare che al solito si parli di aria fritta. Anzi, spesso, ed in parte forse il Papa denuncia anche questo, l'ingerenza ce l'ha lo Stato verso la Chiesa e non il contrario.
    La religione non può dire che per lei X è sbagliato, Y non si deve fare e Z è giusto? E perchè, di grazia, non dovrebbe poterlo dire? La libertà di pensiero, parola, espressione, culto ecc... vale solo per i laici o non credenti?
    Spiegatemi in quale modo esista una consecutio fra il Papa ed una legge che passa in Parlamento, no perchè io non ce la vedo. La Chiesa e lo Stato sono due enti ben distinti e separati, se il Parlamento vara una legge in conformità ad un QUALSIASI pensioero o credo religioso, non è ingerenza, a meno che gli esponenti di quella religione non abbiano votato direttamente (ma non vedo preti nelle Camere) o non abbiano puntato una pistola alla tempia del 51% dei parlamentari.
    Stato laico vuol dire "contro" ogni religione, vuol dire che se al mondo una religione dice "x" allora lo Stato è laico solo se nega "x"?? Non mi pare, lo Stato DEVE prendere le sue decisioni in totale autonomia e non mi pare che un uomo di religione che dice ai fedeli ciò che si dovrebbe fare secondo il suo credo, rappresenti un vincolo per la decisione dello Stato.

    Soprattutto in un periodo di conflitto fra culture (e quindi anche religioni) come quello attuale, le parole di Benedetto XVI mi sembrano molto opportune, anche se personalmente le condivido solo in parte.
  4.     Mi trovi su: Homepage #1790143
    atlas:
    Che dire, complimenti a tutti per le banalità dette e soprattutto per l'estrema mancanza di rispetto verso il Santo Padre, la religione che rappresenta e di conseguenza verso tutti i credenti.

    Il drammatico è che neppure vi rendete conto dell'assoluta assurdità di certi paragoni fatti. Se questo è il genere di libertà, democrazia e tolleranza che avete in mente.....:-|

    :-\

    ...Di questi tempi tira aria di tempesta...a quanto vedo questa tempesta è cominciata a scaturire da quando si è cambiata rotta governativa..adesso in questa grande sala dove tutti operano in modo silenzioso e misterioso qualche politico e qualche rappresentante di spicco del Governo finalmente comincia a dare piccoli colpetti di tosse,colpi di tosse che disturbano chi dorme sonni tranquilli dopo essersi costruito un letto in oro massiccio,colpi di tosse che provocano nervosismo..D'altro canto in questi secoli si è (con successo direi anche) cercato di instaurare nelle nostre abitudini una sana dose di moderatismo ma sopratutto di conservatorismo ...stiamo bene dove stiamo dicono..e certo peggio si muore...questi colpi di tosse vengono anche da quella parte di popolo che vuole cambiare,che apre gli occhi e vede che il Sistema non è cosi male...è anche peggio...ecco perchè si hanno tutte queste tensioni verso questi esponenti del l'attuale Governo,queste idee che causano fastido,che vedono e cercano di farci vedere le cose in maniera...be diciamo meno offuscata...questi sono i fatti alla luce del giorno purtroppo bisogna conviverci...e ricordate la democrazia è la miglior forma di governo...perchè "fa credere al popolo in maniera illusoria di potersi governare da se".....
    http://www.johndoeband.com/
  5. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #1790144
    Mi rendo sempre più conto che la religione, e pure la politica, sono anni luce indietro rispetto al popolo che pretendono di "salvare"/governare. Vedi anche la questione coppie di fatto: ci sono e sono in aumento, sono degli eretici da condannare? Secondo la Chiesa andranno all'inferno perchè il loro amore non è sugellato dal matrimonio? Sono brutte persone???

    Forse il fatto che politici ed ecclesiastici hanno più o meno la stessa età (70-80 anni) influenza questo modo di pensare: ma i tempi cambiano, lo capiscono questo???
  6. 痺れるだろう?  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #1790148
    E' una frase carina, me la metto in sign su msn.

    Trovo che si sposi anche armoniosamente col discorso del boicottaggio ikea.
    ( non siamo i soli! YEAH!)
    /!\quello che vive in Cina di Nextgame/!\
    ogni tanto fate una capatina nel mio blog! (sempre che la Cina sblocchi Blogspot... (sic))
    你令一切平凡的事变得新奇 令琐事变成美好的回忆...
  7. 痺れるだろう?  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #1790149
    atlas:
    La libertà di pensiero, parola, espressione, culto ecc... vale solo per i laici o non credenti?
    [cut]
    Credo che tu non abbia intravisto dove casca l'asino.
    Non è sana laicità.

    Che vuol dire libertà di espressione?
    Che io potrei dire a cristiani che il loro oscurantismo non è sano cristianesimo?
    E chi sono io per dire a loro come applicare la loro religione?

    [Modificato da Jiraiya - 11/12/2006 11:50]
    /!\quello che vive in Cina di Nextgame/!\
    ogni tanto fate una capatina nel mio blog! (sempre che la Cina sblocchi Blogspot... (sic))
    你令一切平凡的事变得新奇 令琐事变成美好的回忆...
  8. Il miglior Halo resta ancora Reach. Halo 4 segue la politica del gambero  
        Mi trovi su: Homepage #1790150
    Jiraiya:
    Credo che tu non abbia intravisto dove casca l'asino.
    Non è sana laicità.

    Che vuol dire libertà di espressione?
    Che io potrei dire a cristiani che il loro oscurantismo non è sano cristianesimo?
    E chi sono io per dire a loro come applicare la loro religione?

    [Modificato da Jiraiya - 11/12/2006 11:50]

    E' tanto complicato intravedere parole come "libertà", "democrazia" in quel "sana"? :-O

    Insomma ragazzi qui si fa la radiografia alle singole parole.


    Dire che non è laicità "sana" vietare l'esposizione simboli religiosi non è un concetto "religioso" ma alla base delle più elementari regole di una civiltà che si basa sulle libertà personali.


    Tu se vuoi puoi dire benissimo che "il loro oscurantismo non è sano cristianesimo" e mi pare che infatti ogni giorno non veda tramonto senza che qualcuno critichi questa religione.

    Chi sei tu a dire a loro come applicare la loro religione? Sei una persona autonoma, libera e pensante, se ritieni giusta la tua visione lo dici, lo fai presente, non vedo quale sia il problema, allo stesso modo di come non vedo dove sia il problema se il Papa fa presente che l'esposizione dei simboli religiosi debba essere garantita a chiunque e dovunque.
  9. Seriously Vintage  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #1790151
    atlas:
    [cut.]
    Chi sei tu a dire a loro come applicare la loro religione? Sei una persona autonoma, libera e pensante, se ritieni giusta la tua visione lo dici, lo fai presente, non vedo quale sia il problema, allo stesso modo di come non vedo dove sia il problema se il Papa fa presente che l'esposizione dei simboli religiosi debba essere garantita a chiunque e dovunque.
    Ciò su cui era mia intenzione discutere, non era quello dei simboli religiosi sul quale argomento sono pure d'accordo, ma mi pare che il discorso si sia distaccato da questa discussione principale dei simboli religiosi, però io non sono molto informato e perciò è molto meglio se la discussione continui fra di voi, prenderò ogni vostra affermazione come spunto di ragionamento e ricerca. ;)
    Su Guild Wars sono: Natten Som Legger [Es]
  10. 痺れるだろう?  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #1790153
    atlas:
    [cut]
    Dire che non è laicità "sana" vietare l'esposizione simboli religiosi non è un concetto "religioso" ma alla base delle più elementari regole di una civiltà che si basa sulle libertà personali.

    Tu se vuoi puoi dire benissimo che "il loro oscurantismo non è sano cristianesimo" e mi pare che infatti ogni giorno non veda tramonto senza che qualcuno critichi questa religione.

    Chi sei tu a dire a loro come applicare la loro religione? Sei una persona autonoma, libera e pensante, se ritieni giusta la tua visione lo dici, lo fai presente, non vedo quale sia il problema, allo stesso modo di come non vedo dove sia il problema se il Papa fa presente che l'esposizione dei simboli religiosi debba essere garantita a chiunque e dovunque.
    Le nostre posizioni sono semplicemente agli antipodi ( e cmq non avevo evidenziato sano, ma laicità).

    La tua percezione di libertà personale semplicemente non concorda con la mia: una volta (millemila anni fa, mi sa che ero al catechismo) sentii parlare di un luogo di preghiera aperto a più religioni, ognuno pregava il suo dio... e di simbolo religioso in quel luogo di culto non ce n'era nessuno, mi sembra oltremodo più sensato di doverne mettere uno in ogni angolino.

    Idem con patate con la religione. A me, tanto per dirne una, il dogma dell'immacolata concezione della Madonna è sempre sembrata una nota stonata, ma che vuol dire? son dogmi loro, crederanno pure a quello che gli pare. Il fatto che io non abbia la stessa loro visione entra in gioco quando dobbiamo convivere, non quando devo andare io a spiegare a loro come vivere la propria fede.
    /!\quello che vive in Cina di Nextgame/!\
    ogni tanto fate una capatina nel mio blog! (sempre che la Cina sblocchi Blogspot... (sic))
    你令一切平凡的事变得新奇 令琐事变成美好的回忆...
  11. sovrappensiero  
        Mi trovi su: Homepage #1790154
    Da sempre la chiesa ha avuto influenza sul governo e sempre ce l'avrà. Il motivo, è ovviamente quello di garantirsi una sorta di potere che col tempo, la chiesa di una volta, aveva del tutto perso.. noi italiani abbiamo forse la sfiga di avere il vaticano proprio qui e di sentire assurdità come le accuse a Milingo o non voler riconoscere che quel pover uomo di Welby vive attaccato ad una macchina ed è questa che vive per lui, non lui stesso.. Eppure non gli si da il permesso di far ciò che vuole della sua "vita"

    Messo tra virgolette, perché attaccati ad una macchina, a mio parere, non è più vita ;)
    Follow the Leader

  "Questa non è sana laicità"

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina