1. che ansia  
        Mi trovi su: Homepage #1809951
    Ecco qui potete mettere tutte le vostre personali classifiche che tra il vecchio topic creato da me e quello sulla critica creato da Gordon Freeman non ci sto capendo più niente :DD

    Allora il criterio della mia classifica è questo: metto una top 20 che sarà divisa in due tronconi da 10 senza numerazioni e ordini di sorta. Altra precisazione: spesso i dischi che ho messo non sono pensati per essere rappresentativi dell'anno, ma di quello che ho ascoltato io. Quindi non lamentatevi se non ho messo i Deftones (che non sono ancora riuscito ad ascoltare :() e altre cose simil-metal o i Tool o che ne so io. :D


    PODIO:


    Liars - Drum's Not Dead (ebbene si! a tradimento metto un vincitore dell'anno, ovvero il disco dei Liars!!! questo perchè: la tribalità è la cosa più fica che sta accadendo al rock di adesso, i Liars sono tra i più grandi esponenti di questo modo di intendere il rock. Tra il noise dei primi Sonic Youth, echi del primo Nick Cave, melodie vocali alla Radiohead e tante tante batterie tribali.)


    Primi dieci:

    Burial - Burial / Kode 9 and the Spaceape - Memories of the Future (Direttamente da londra ecco arrivare sto nuovo genere urban erede di drum'n'bass e trip-hop il Dubstep. Ora gli inglesi sono bravissimi a montare hype ed inventarsi generi, ma questi due album sono due capolavori. La musica di Burial e di Kode9 è un bellissimo mix di atmosfere cyberpunk, bassi della madonna, ambient, dub etc. etc. l'urban sound del futuro)

    Kill The Vultures - The Careless Flame (questo è un disco anomalo e difficile non per tutti insomma. Si tratta di un gruppo hip-hop di Minneapolis molto lo-fi. Le basi semplicissime sono ricavate da sovrapposizione sghembe di vecchi vinili jazz/blues il rap sembra quasi un recitato. I testi sono quasi tutti sull'alcol. E' il più bel disco alcolico che io abbia mai sentito negli ultimi anni. Consigliatissimi.)

    Kieran Hebden and Steve Reid - Exchange Sessions Vol. 1 e 2 (un vero miracolo di musica improvvisata! la laptop folk music di Four Tet che incontra uno dei più creativi e potenti batteristi free-jazz in circolazione (Steve Reid). Mai l'elettronica si era così bene amalgamata con uno strumento reale. Da tempo non capitava un disco di improvvisazione che non sia una pura sega mentale. Fa paura pensare che quello che si ascolta è frutto di improvvisazione al momento! Li ho visti pure dal vivo a Roma è stato assurdo.)

    Joanna Newsom - Ys / Scott Walker - The Drift
    (I due concept dell'anno, quello della Newsom è folk super barocco, sperimentale e pieno di raffinatezze. Il disco di Walker è un qualcosa che somiglia nulla o un nulla che somiglia a qualcosa.)

    Espers - Espers 2 (ultimamente dopo Devandra Banahart sembra che la scena indie stia brulicando di fricchettoni fissati col folk ancestrale. Se sono fichi come questi Espers che riescono ad essere antichi e modernissimi allo stesso tempo ben venga sta moda frek folk!)

    Nathan Fake - Drowning In The Sea of Love (Elettronica semplice e melodica tra Aphex Twin e Boards of Canada.  Cresce che è un piacere, non pesa, dura poco e ha suoni personalissimi.)

    Outkast - Idlewild (St. Elsewhere dei Gnarls Barkley ha rappresentato meglio l'anno nel campo dell'hip-hop illuminato che abbraccia ogni genere per farsi pop. Ma gli Outkast, anche se con Idlewild hanno fatto un flop di vendite, se ne sono usciti con un disco folle pieno di gemme, lungo, ma bello da approfondire. Idlewild >>>>> St. Elsewhere)

    Oneida - Happy New Year 
    (niente da fare gli Oneida continuano a sfornare album bellissimi, non mi va di descriverli se non dicendo: fanno rock psichedelico contemporaneo)
     
    Tv On The Radio - Return to Cookie Mountain (la vera new new wave altro che quelle mezze seghe dei gruppetti brit! questo variegato gruppo Niu Yorkese di negri rock spacca il culo a tutti e caccia fuori canzoni come Wolf Like Me e Playhouse come se nulla fosse mentre sperimentano con sampler e si divertono con la musica black)

    The Nova Dream Sequence - Interpretations
    (Un concept sul sogno fatto in 4/4 house. Denso, scuro e narcotico vorresti ballarlo, ma ti tocca rimanere fermo ed ascoltarlo. Afrofuturismo.)


    Ultimi dieci:

    Pere Ubu - Why I Hate Women (I Pere Ubu, leggenda della new wave statunitense di fine anni '70, continuano ad esistere e cacciano fuori album fresco e riuscitissimo ispirato ai romanzi pulp-noir di Jim Thompson. Si va da sfoghi più rock ad atmosfere noir alla Lynch, un pezzo è pure chiamato Blue Velvet, su tutto si nota la gradita presenza di un synth tipo theremin che impazza e inquieta)

    Booka Shade - Movements
    (l'album che meglio rappresenta il suono elettronico europeo e quello che di meglio si può ballare adesso nei club. Consigliatissimo anche a chi snobba la dance, i Booka Shade sono raffinatissimi e poetici. In White Rooms è roba da sogno.)

    Cassius - 15 Again
    (I francesi Cassius al contrario del calcolato e patinato Au Revè fanno un albummolto lo-fi e di pancia. La prima parte è pop e solare e riesce felicemente ad attraversare tanti generi, dal punk funk all' r'n'b. La seconda è acid house scura e diretta.)

    Todd - Comes To Your House (Noise industrial metal come non s'era mai sentito. Una bomba di cattiveria infinita. Scelgo loro come rappresentanti della musica dura del 2006 al posto di Boris/SunnO))) e del nuovo Wolf Eyes.)

    Dabrye - Two Three / Ghostface Killah - Fishscale
    (Dabrye è un produttore di avant-hip hop strumentale dai suoni super moderni. Qui mette da parte le frammentazioni alla Autechre del precedente One Two per lasciar spazio agli ospiti che rappano su delle basi belle grasse e cyberpunkose. Ghostface Killah, ex rapper del Wu Tang Clan, invece fa il contrario e si fa produrre un album dai migliori del giro hip-hop underground e ne ecse fuori quello che avrebbe dovuto essere il miglior album di hip-hop dell'anno se qui in Italia non fossimo fissati con Mondo Marcio, 50 Cent ed Eminem)

    Matmos - The Rose Has Teeth in the Mouth of a Beast (più che un disco un opera d'arte, vi avverto che non ha senso scaricarlo. Per capirlo e apprezzarlo bisogna possedere il disco originale. Si tratta di una serie di ritratti sia sonori che visivi di personaggi omosessuali importanti per i Matmos. Il bello è che l'operazione non risulta ne fredda ne noiosa, ma molto giocosa e compiuta.)

    Six Organs Of Admittance - The Sun Awakens
    (è folk è psichedelia è trance? no è semplicemente Ben Chasny che suona da dio la chitarra con fingerpicking stupendo e suoni da drogati. La miglior droga psichedelica è l'ultima traccia dell'album River of Transfigurations: fa paura.)

    J-Dilla - Donuts / Madlib The Beat Konducta - Movie Scenes Vol 1-2 (i miglior produttori hip-hop degli ultimi anni, purtroppo J-Dilla è morto poco dopo la fine di Donuts, raccolta bellissima di strumentali. Per fortuna che Madlib non ha nessun malanno e continua ad essere super produttivo, anche per lui una raccolta di strumentali. Dedicati a chi pensa che l'hip-hop sia banale coattanza.)

    Flaming Lips - At War With the Mystics
    (yeah yeah yeah yeah yeah yeah!)


    Luke Vibert - Amen Andrews vs Spac Hand Luke
    (questa è stata un mia fissa dell'anno: il veterano Luke Vibert che fa un disco bifronte che alterna pezzi grime/dubstep a pezzi jungle/drum'n'bass. Ovvero come ridicolizzare la novità facendone parte.)





    Poi voglio anche parlare di due album pop che secondo me sono stati molto importanti anche se non li metto in classifica perchè ho voluto dar spazio ad altro:


    Justin Timberlake - Futursex/Lovesounds


    Nelly Furtado - Loose





    Prima di inorridire vi dico che questi due album meritano molto più rispetto di quello che si pensa, sopratutto se non
    si è allergici ai beat hip-hop r'n'b più moderni e patinati. Quest'anno Timbaland (produttore di hip-hop, r'n'b famoso per aver sempre prodotto Missy Elliot) mettendo mano ai dischi nuovi di Timberlake e della Furtado ha creato dei singoli perfetti e modernissimi come My Love o Promiscuos Girl. Inoltre considerando che Futursex/Lovesounds ha un
    inizio (i primi 4 pezzi) fenomenale posso tranquillamente pensare che Timbaland sia un genio, è difficile far passare la buona qualità in un campo così piatto come il pop mainstream.

    Pop The Glock!

    [Modificato da Nihil_82 - 21/12/2006 21:31]
  2. I love Chiara  
        Mi trovi su: Homepage #1809952
    Non c' è la faccina che si inchina?!
    Io ti adoro!! :|3

    Cioè... oltre ad avere una cultura musicale mostruosa riesci pure ad avere una chiave di lettura organica del tutto... e udite udite... senza nessun tipo di paraocchi, spaziando ovunque.
  3.     Mi trovi su: Homepage #1809953
    Nihil_82:
    Ecco qui potete mettere tutte le vostre personali classifiche che tra il vecchio topic creato da me e quello sulla critica creato da Gordon Freeman non ci sto capendo più niente :DD

    Allora il criterio della mia classifica è questo: metto una top 20 che sarà divisa in due tronconi da 10 senza numerazioni e ordini di sorta. Altra precisazione: spesso i dischi che ho messo non sono pensati per essere rappresentativi dell'anno, ma di quello che ho ascoltato io. Quindi non lamentatevi se non ho messo i Deftones (che non sono ancora riuscito ad ascoltare :() e altre cose simil-metal o i Tool o che ne so io. :D

    Ma si dai, allora facciamo ulteriore casino no? :DD

    Comunque per risponderti agli OM(visto che hai abbandonato brutalmente l'altro topic), visto i tuoi gusti questo album potrebbere rappresentare la tua "trance" per eccellenza, anche perchè se è veritiero il fatto che:

    "Il basso è come la pasta per la pizza. La batteria è come il fuoco.
    La chitarra è ciò che sulla pizza ci metti. Ma il basso è la pasta."

    ...questo album allora suona così.

    Album fumante pronto per l'abbuffata. Dopo l'ascolto stai pronto a ritoccare la scaletta del classificone. :D Come del resto la dovrò ritoccare io da quando ho ascoltato ampiamente l'ultimo dei Grails, colpo di coda di questo ben più che umile 2006! La prima traccia sembra un Indie per un film dell'orrore, ho detto tutto.
    Il vecchio John è al lavoro. "Lui aspetta(o spera) solo lo psico e l'apostolo!"
    O)))
  4.     Mi trovi su: Homepage #1809954
    Nihil_82:
    Ecco qui potete mettere tutte le vostre personali classifiche che tra il vecchio topic creato da me e quello sulla critica creato da Gordon Freeman non ci sto capendo più niente :DD


    Non ne ho sentito manco uno di quelli elencati, però il post è bello. :DD

    Cla.
    In hoc signo perdes
    La mia collezione di DVD (da aggiornare -.-)
    "È così che muore la libertà: sotto scroscianti applausi."
  5.     Mi trovi su: Homepage #1809956
    Piccolo:
    Non c' è la faccina che si inchina?!
    Io ti adoro!! :|3

    Cioè... oltre ad avere una cultura musicale mostruosa riesci pure ad avere una chiave di lettura organica del tutto... e udite udite... senza nessun tipo di paraocchi, spaziando ovunque.
    ma nihil è un poser,non conta :))
  6.     Mi trovi su: Homepage #1809960
    e che classifica vuoi fare dopo il post di Nihil? ;____;

    a parte che di tutti quei nomi conosco gli stessi 3 artisti che conosce altered (lol), ma dopo questo intervento, ho la sensazione di capirne di musica quanto Malgioglio.

    non c'è più la musica di nicchia di una volta, adesso la nicchia è Nihil. Tra un paio d'anni non si dirà più "ascolti musica di nicchia" ma "ascolti musica di Nihil".



    PS: onore a te per le tue conoscenze :*
    "In the land we live, we die, praise the oneness, praise the lie, to bind a web around the faker,
    we will need a true Rainmaker. No one was born to be a slave, seek the past and place the blame,
    tell me the color of the rain, no one was born to be
  7. Spaesato  
        Mi trovi su: Homepage #1809962
    kimera:
    e che classifica vuoi fare dopo il post di Nihil? ;____;

    a parte che di tutti quei nomi conosco gli stessi 3 artisti che conosce altered (lol), ma dopo questo intervento, ho la sensazione di capirne di musica quanto Malgioglio.

    non c'è più la musica di nicchia di una volta, adesso la nicchia è Nihil. Tra un paio d'anni non si dirà più "ascolti musica di nicchia" ma "ascolti musica di Nihil".



    PS: onore a te per le tue conoscenze :*

    Cazzo davvero.
    Mi sento nullo in confronto a Nulla (Nihil XD).
    Conosco gli stessi 3 di altered + flaming lips + cassius + liars + booka shade.
    Punto.
    Che brutta cosa l'ignoranza.

    [Modificato da Mithril - 21/12/2006 23:47]
    Vash, Mila, Ilaria.
    " I Blink 182(W!!!) sono passione, torrida, cieca, ma soprattutto sorda, passione." [Kabuto]
    Io non tremo, è solo un po' di me che se ne va...
  8. I.P.E.T. on Facebook  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #1809963
    Skynet_82:
    Conoscendo i gusti di Altered, e avendo sentito un loro album non credo possano piacergli, ergo, addio alle palle del berto :D

    Oddio,ma perchè qui si parla delle mie palle? :berto:




    Comunque non sono purtroppo,uno da stilare classifica musicali,spazio tra troppi generi.
    Comunque Justin Timberlake-Nelly Furtado-OutKast e Gnarls Barkley ce li ho.
    E mi piacciono tantissimissimo.
    ----------------------------------------------------------------------------------
    http://next.videogame.it/forum/viewtopic.php?id=3449436 Blood River
    http://spaces.msn.com/berto1412/ Berto's Blog
  9. apocalittico  
        Mi trovi su: Homepage #1809964
    Mithril:

    Che brutta cosa l'ignoranza.

    Infatti.
    Mi inchino di fronte a tanta saggezza e, dopo un bel pianto liberatorio davanti al frigorifero (aperto), torno mestamente ad ascoltare l'ultimo disco degli Slayer.


    Perchè "i Slayer sò i Slayer!" [cit.]

    [Modificato da Altered Beast - 21/12/2006 23:41]
    Tag XBOX Live: Bestialterata
    Tag Gamecenter: Bestialterata
    <===Fleshgod Apocalypse===100% brutalità italiana

  [ Best of 2006] Secondo noi utenti del forum

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina