1. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #1819481
    Apro questo topic perché oggi è successa una cosa che sinceramente mi ha lasciato con un'enorme cicatrice nel cuore (metaforicamente parlando).
    Oggi, mentre stavo studiando fisica, cercavo di far capire a mia madre una cosa riguardante la differenza tra la forza N (FORZA NORMALE) e la forza F (parlando delle leggi di Newton)...quando continuava a non capire che erano due forze diverse prima mi ha picchiato, poi mi ha fatto volare per aria tutti i libri di studio, poi mi ha dato dello scostumato e maleducato, mi ha accusato di averle dato della cretina, mi ha dato dell'ignorante, mi ha minacciato di andarsene da casa, mi ha detto di stare zitto quando volevo solo aiutarla a capire una cosa FUTILE...

    è stata una cosa allucinante.

    Ed il brutto è che litigi così sono successi SOLO ed ESCLUSIVAMENTE quando studiavo in questi ultimi tempi...

    ma io mi chiedo PERCHE'? Già in passato avevo aperto un topic dove spiegavo che avevo problemi con i miei compagni, ora pure con mia madre...io sinceramente mi chiedo a che pro i genitori debbano usare questi metodi per dire certe cose ai propri figli. Così si fa solo la figura dei cafoni e si vede solo sfogo infantile...io sono una persona tanto sola (nel vero senso della parola)...se loro lo fanno per il bene dei loro piccoli io rispondo che per me non è una valida giustificazione per far capire loro che i bambini e i ragazzi a prescindere dall'età hanno bisogno di AMORE e non di ODIO che si manifesta con l'urlo (almeno in questo caso). Le cose si risolvono in modi CRISTIANI, civilmente, e non arrabbiandosi troppo, in quanto implicherebbe soltando di prendere una buona razione di Bonomelli per evitare la morte immediata causata dal nervoso e dall'aumento dei battiti del proprio cuore.

    E voi? Avete mai avuto problemi simili?

    p.s. non so se questo topic rimarrà aperto però l'ho aperto sperando che qualcuno possa aiutarmi...

    [Modificato da _gustavo_ - 28/12/2006 15:28]

    [Modificato da _gustavo_ - 28/12/2006 15:50]
  2.     Mi trovi su: Homepage #1819482
    _gustavo_:


    p.s. non so se questo topic rimarrà aperto però l'ho aperto sperando che qualcuno possa aiutarmi...

    [Modificato da _gustavo_ - 28/12/2006 15:22]

    quando si è bambini i genitori sono tutto, da adolescenti sono gli antagonisti. Finita l'adolescenza ci si accorge dei loro limiti, del fatto che non potrai mai parlargli normalmente perchè ti vedranno sempre come "figlio"... Ti consiglio semplicemente di crescere tu, e distaccarti "psicologicamente" dai genitori :).


    Oppure fai come il 99% degli italiani: trovati una ragazza e fanne la tua nuova mamma :DD
  3.     Mi trovi su: Homepage #1819483
    _gustavo_:
    Apro questo topic perché oggi è successa una cosa che sinceramente mi ha lasciato con un'enorme cicatrice nel cuore (metaforicamente parlando).
    Oggi, mentre stavo studiando fisica, cercavo di far capire a mia madre una cosa riguardante la differenza tra la forza N (FORZA NORMALE) e la forza F (parlando delle leggi di Newton)...quando continuava a non capire che erano due forze diverse prima mi ha picchiato, poi mi ha fatto volare per aria tutti i libri di studio, poi mi ha dato dello scostumato e maleducato, mi ha accusato di averle dato della cretina, mi ha dato dell'ignorante, mi ha minacciato di andarsene da casa, mi ha detto di stare zitto quando volevo solo aiutarla a capire una cosa FUTILE...



    Il tuo thread mi sconvolge, veramente.
    Guarda io sono una persona che dice sempre quello che pensa.... beh penso che tua madre abbia dei problemi.
    Non avrebbe senso una reazione del genere per una cosa così futile, ma davvero.

    Picchiarti per una cosa simile?Sono basito


    comunque mi dispiace
    "Sappiamo gioire, sappiamo soffrire, sappiamo stringere i denti.
    Siamo la gente della Juve.
    Gente che si riconosce quando si guarda negli occhi.
    Gente che sa accettare i risultati conseguiti SUL CAMPO"
  4.     Mi trovi su: Homepage #1819486
    _gustavo_:
    Apro questo topic perché oggi è successa una cosa che sinceramente mi ha lasciato con un'enorme cicatrice nel cuore (metaforicamente parlando).
    Oggi, mentre stavo studiando fisica, cercavo di far capire a mia madre una cosa riguardante la differenza tra la forza N (FORZA NORMALE) e la forza F (parlando delle leggi di Newton)...quando continuava a non capire che erano due forze diverse prima mi ha picchiato, poi mi ha fatto volare per aria tutti i libri di studio, poi mi ha dato dello scostumato e maleducato, mi ha accusato di averle dato della cretina, mi ha dato dell'ignorante, mi ha minacciato di andarsene da casa, mi ha detto di stare zitto quando volevo solo aiutarla a capire una cosa FUTILE...

    è stata una cosa allucinante.

    Ed il brutto è che litigi così sono successi SOLO ed ESCLUSIVAMENTE quando studiavo in questi ultimi tempi...

    ma io mi chiedo PERCHE'? Già in passato avevo aperto un topic dove spiegavo che avevo problemi con i miei compagni, ora pure con mia madre...io sinceramente mi chiedo a che pro i genitori debbano usare questi metodi per dire certe cose ai propri figli. Così si fa solo la figura dei cafoni e si vede solo sfogo infantile...io sono una persona tanto sola (nel vero senso della parola)...se loro lo fanno per il bene dei loro piccoli io rispondo che per me non è una valida giustificazione per far capire loro che i bambini e i ragazzi a prescindere dall'età hanno bisogno di AMORE e non di ODIO che si manifesta con l'urlo (almeno in questo caso). Le cose si risolvono in modi CRISTIANI, civilmente, e non arrabbiandosi troppo, in quanto implicherebbe soltando di prendere una buona razione di Bonomelli per evitare la morte immediata causata dal nervoso e dall'aumento dei battiti del proprio cuore.

    E voi? Avete mai avuto problemi simili?

    p.s. non so se questo topic rimarrà aperto però l'ho aperto sperando che qualcuno possa aiutarmi...

    [Modificato da _gustavo_ - 28/12/2006 15:28]

    [Modificato da _gustavo_ - 28/12/2006 15:50]

    Guarda,da quello che ho letto sembra che questo sia un brutto periodo per tua madre,e per certi versi devi anche cercare di capirla e,se vuoi,parlane con lei,che la parola solitamente e' lo strumento migliore per chiarirsi.
    Io non feci cosi' e alla tua eta' passai un momento non felicissimo,andandomene via di casa e "scappando" a vivere per qualche mese cn la mia ex.Per fortuna che mio nonno venne a riprendermi facendomi ragionare.
    E cosa piu' recente,ho litigato in maniera veemente con mio babbo,che mi ha spento la ps2 mentre stavo giocando a FF12 senza farmi salvare...semplicemente lo ho letteralmente appeso al porta abiti.
    Ma questa e' un altra storia....
    "Give me your sword,old friend,and I'll win this war for you"
  5.     Mi trovi su: Homepage #1819487
    un giorno mentre si parlava del più e del meno esce fuori la storia che l'acqua quando ghiaccia aumenta di volume, mio padre si mette a dire il contrario, io che avevo appena studiato termodinamica gli ribatto che non è vero.
     da li nasce una ...zzo di discussione tra due scimmie urlatrici che si conclude con mio padre che prende la tastiera del pc e la spezza in 800mila pezzettini urlando "solo perchè sei all'università non vuol dire che devi sapere tutto tu!"
    risultato:
    1-tastiera nuova di pacca da ricomprare
    2-incazzatura da rischio infarto (mio padre tiene 4 by pass al cuore!)
    3-silenzio di tomba per ore 3. io se ritengo di aver ragione non cedo di mezzo millimetro mio padre pure!(maledetti cromosomi!) tutto ciò fino all'intervento riparatore di mia madre che ha sfoderato piada alla nutella!
    4-risultati effettivi zero: io continuo a pensare che l'acqua gelata dilata lui che si restringe! 
    5- continuiamo ogni volta che c'è da discutere a fare cosi poi siccome siamo uguali ci si capisce e si fa pace ma senza mai ammetere nessuno dei due che forse si è sbagliato qualcosa 



    siamo fatti così siamo proprio fatti cosìììììì 

    unico consiglio se te la senti cerca un chiarimento con tua madre chiedile perchè ha avuto quella reazione, magari il tuo tono nella spiegazione era un pò spocchioso, questo non giustifica una sberla, ma ti può chiarire un pò le cose (tipo 10 cose da non dire mai a tua madre :D)
    parlare è l'unico modo per capirsi e accettarsi a vicenda (anche se magari certe cose non le si condivide affatto!)
    parlo pensando alle mie esperienze per fortuna con i miei ho sempre avuto un ottimo rapporto se poi sotto ci sono altri problemi questo lo puoi sapere solo tu.
    good luck!
  6.     Mi trovi su: Homepage #1819488
    _gustavo_:
    Apro questo topic perché oggi è successa una cosa che sinceramente mi ha lasciato con un'enorme cicatrice nel cuore (metaforicamente parlando).
    Oggi, mentre stavo studiando fisica, cercavo di far capire a mia madre una cosa riguardante la differenza tra la forza N (FORZA NORMALE) e la forza F (parlando delle leggi di Newton)...quando continuava a non capire che erano due forze diverse prima mi ha picchiato, poi mi ha fatto volare per aria tutti i libri di studio, poi mi ha dato dello scostumato e maleducato, mi ha accusato di averle dato della cretina, mi ha dato dell'ignorante, mi ha minacciato di andarsene da casa, mi ha detto di stare zitto quando volevo solo aiutarla a capire una cosa FUTILE...

    è stata una cosa allucinante.
    Non sò cosa stai passando, ho avuto problemi con i miei genitori, quello si, ma mai a questo livello. Ho affrontato anche alcune litigate (poche per la verità) in cui volavano parole molto, ma molto, pesanti. Però letteralmente alle mani non ci siamo mai arrivati.
    Spero che il comportamento di tua madre non sia recidivo e l'unica cosa che posso dirti è che se hai bisogno di sfogarti o parlare con qualcuno sai dove trovarmi. Buona fortuna Gustà.

    [Modificato da The dreamer - 28/12/2006 22:49]
    Portal 2 è IL GIOCO di questa gen!
    Nick PSN: The Dreamer next, Nick Live: the dreamer x
    Se proprio l'umanità dovrà avere una fine spero non l'abbiano scritta Lindelof e Cuse... (cit.)
  7.     Mi trovi su: Homepage #1819489
    Vito:
    quando si è bambini i genitori sono tutto, da adolescenti sono gli antagonisti. Finita l'adolescenza ci si accorge dei loro limiti, del fatto che non potrai mai parlargli normalmente perchè ti vedranno sempre come "figlio"... Ti consiglio semplicemente di crescere tu, e distaccarti "psicologicamente" dai genitori :).


    Oppure fai come il 99% degli italiani: trovati una ragazza e fanne la tua nuova mamma :DD


     Mitico Vito! :DD
    Il Prestigiatore Bresciano richiesto dalla RAI, Amante delle Pugnette di Nextgame, e Autore Parzialissimo per TheAppleLounge.com e iPhoner.it
    "Kojima Culo" - Duomo Square, Milan 03.06.08
  8.     Mi trovi su: Homepage #1819490
    Vito:
    quando si è bambini i genitori sono tutto, da adolescenti sono gli antagonisti. Finita l'adolescenza ci si accorge dei loro limiti, del fatto che non potrai mai parlargli normalmente perchè ti vedranno sempre come "figlio"... Ti consiglio semplicemente di crescere tu, e distaccarti "psicologicamente" dai genitori :).


    Oppure fai come il 99% degli italiani: trovati una ragazza e fanne la tua nuova mamma :DD

    diagnosi perfetta! :)
    foto dal carnevale di Foiano 2007
  9.     Mi trovi su: Homepage #1819492
    Beh l'ultima volta che mio padre mi ha urlato contro io di tutta risposta,con tono calmissimo e fermo,gli ho chiesto di non alzare la voce che non ce n'era bisogno...
    non mi ha parlato per una settimana ma ora sembra fatto più tranquillo e  ragionevole!! che dite ho educato mio padre???
  10. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #1819495
    DrRos:
    Beh l'ultima volta che mio padre mi ha urlato contro io di tutta risposta,con tono calmissimo e fermo,gli ho chiesto di non alzare la voce che non ce n'era bisogno...
    non mi ha parlato per una settimana ma ora sembra fatto più tranquillo e  ragionevole!! che dite ho educato mio padre???

    Forse sì :D
    io invece quando dico a mia madre di non alzare la voce (anche perché la classe dove sto io è piena di urlatori) va sempre e solo fuori argomento |-[ senza darmi una risposta...

    @Zellolo: ho 16 anni, e quello che cercavo di spiegare a lei è una cosa che mi hanno confermato pure i miei compagni di classe...(quindi avevo ragione io)

    [Modificato da _gustavo_ - 28/12/2006 15:43]

  Litigi familiari...

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina