1.     Mi trovi su: Homepage #1854170
    Ragazzi, che studi consigliate ad uno che intende intraprendere questa coraggiosa e affascinante strata nel mondo del lavoro? Soprattutto mi rivolgo ai designer che popolano la community di nextgame.it Qualche indirizzo particolare per l'università? Oppure conviene buttarsi a capofitto in qualche softco desiderosa di nuove menti?

    Grazie per le risposte.
    Due Minuti D'Odio per Bin Laden
  2.     Mi trovi su: Homepage #1854172
    Emperor Neo:
    Ragazzi, che studi consigliate ad uno che intende intraprendere questa coraggiosa e affascinante strata nel mondo del lavoro? Soprattutto mi rivolgo ai designer che popolano la community di nextgame.it Qualche indirizzo particolare per l'università? Oppure conviene buttarsi a capofitto in qualche softco desiderosa di nuove menti?

    Trova lavoro come beta tester verso qualche software, non italiana ovviamente, poi entri nel giro, conosci gente, e puoi espandere i contatti.
    Molti testers qui dove sono io sono ora designer...
  3.     Mi trovi su: Homepage #1854173
    Cmq ragazzi non per abbattervi ma la strada e' veramente lunga, entrare come tester serve solo per entrare nell' ambiente, le speranze di passare come designer sono minime.
    Io non ho mai visto nessun localization tester (quello che voi chiamate language) passare al ruolo di game designer. Ma lo spero visto che adesso qua ci sono molti miei amici che fanno questo lavoro, e spero che una botta di culo gli arrivi anche a loro.
    Tenetevi cmq pronti ad avere tipo l' 1% di probabilita' di farcela, oltre a entrare nell' ambiente assicuratevi di avere anche qualche tempo libero per joinare chesso' io un team amatoriale per mettere in mostra le vostre potenzialita'.
  4.     Mi trovi su: Homepage #1854174
    Concordo con Dado per ovvi motivi, ma l'1% di probabilita' e' un po' troppo drastico. Io nell'arco di un anno ho visto 5 persone passare dal testing ad altri ruoli rimanendo nella stessa azienda. Uno addirittura passo' direttamente ad Assistant Producer. La strada e' dura, non c'e' dubbio, anche perche' gli stipendi da tester non sono il massimo, specialmente se paragonati al costo della vita (soprattutto degli affitti) in UK, ma a mio avviso la determinazione e la costanza pagano.
  5. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #1854175
    Ma.. dici?

    Ti ricordo che John Hare (uno dei più grandi innovatori, inventore tra gli altri di Sensible Soccer, Cannon Fodder e Wizball) si ispirava in continuazione ai coin-op nipponici, andava sempre a giocare coi suoi colleghi nelle sale giochi per trovare l'ispirazione. (lo lessi nei "diari" di Zzap!) Il suo primo gioco, TWISTER, era ispirato a Space Harrier, mantre il bizzarro Insects in Space era una versione sexy-demenziale di Dropzone. Lo stesso Wizball prese spunto da Delta e da Cataball.

    David Crane (vero genio pioniere) oltre che game designer era anche programmatore, e conosceva bene i suoi polli.

    Geoff Crammond, pioniere del 3D ed autore dell'ineguagliato The Sentinel e di F1 GP, era un grande fan dei coin-op in wireframe by Atari come Asteroids, Battlezone e Star Wars. Ed infatti è proprio da lì che prese ispirazione.

    Devo continuare?!?!
  6.     Mi trovi su: Homepage #1854176
    MaxxLegend:
    Conviene che ti compri un rosario e ti accendi un cero, poi ti giochi tutti i titoli per console, arcade ed home computers dal 1972 fino ad oggi..

    Nah non sono d'accordo. Non penso che i registi abbiano visto tutta la filmografia esistente o gli scrittori letto tutti i libri in commercio. Imho serve una buona preparazione sui videogame e tante tante tante idee.

    bYe
    Due Minuti D'Odio per Bin Laden
  7. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #1854177
    MaxxLegend:
    Conviene che ti compri un rosario e ti accendi un cero, poi ti giochi tutti i titoli per console, arcade ed home computers dal 1972 fino ad oggi..

    Chi meno sa più ha da dare... t'inventi quello che vuoi. Se sai non farai altro che 'inventarti' dei copia e incolla (BG&E). Il miglior designer è quello che nasce dal nulla. Quello che dici tu è il 'producer', diretto responsabile della qualità di un gioco. Lui deve accertarsi che il tutto 'funzioni'.
    Evviva!

    Yu-Gi-Oh! Italia, veniteci a trovare! http://www.forumfree.net/index.php?c=9410
  8.     Mi trovi su: Homepage #1854178
    dado:
    Trova lavoro come beta tester verso qualche software, non italiana ovviamente, poi entri nel giro, conosci gente, e puoi espandere i contatti.
    Molti testers qui dove sono io sono ora designer...

    A questo punto devo dedurre che un titolo di studio è inutile?

    bYe
    Due Minuti D'Odio per Bin Laden
  9. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #1854181
    dado:
    Si' per adesso e' abbastanza sull' inutile andante...
    Del resto i vari corsi su game design e robe del genere molte volte sono di un livello veramente squallido, cosa che se non lo metti sul CV ci fai una figura migliore...

    Ehi Dado, ma tu dove lavori?
    No, perchè se per un playtester/(e poi)designer l'esperienza è tutto.. IO, modestamente.. :D :D :D
  10.     Mi trovi su: Homepage #1854182
    MaxxLegend:
    Ehi Dado, ma tu dove lavori?
    No, perchè se per un playtester/(e poi)designer l'esperienza è tutto.. IO, modestamente.. :D :D :D

    Si' ma il brutto e' che l' esperienza non te la fai partento da 0 ;)
    Guarda io stesso non vedo di buon occhio gente che arriva dal testing (QA), solo che questa sembra essere la prassi ultimamente, perlomeno in UK....
    Ho visto veramente poche persone che pur avendo una cultura in fatto di videogame notevoli fossero veramente dei buon game designer...

  Un futuro da Game Designer

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina