1.     Mi trovi su: Homepage #2245633
    www.radicali.it
    www.lucacosioni.it

    • Dichiarazione di Marco Cappato, Segretario dell’Associazione Luca Coscioni

    Il Presidente del Consiglio non può far finta di guardare dall’altra parte di fronte alle dichiarazioni ed alle gesta del suo Ministro della Salute e di quello dei Rapporti col Parlamento. Il Governo non è una compagnia di giro dove ognuno recita il suo ruolo, come se il problema di un Ministro che insulta gli scienziati e racconta menzogne a tutto spiano fosse una questione relativa a una frangia marginale, e magari persino pittoresca, di ultrà vaticani.

    Sirchia ha già dimostrato, non solo con la legge sulla fecondazione assistita, di fare sul serio; lo ha dimostrato in Italia, ma anche all’estero, visto che alla prossima riunione dell’Assemblea generale le posizioni sirchiane porteranno l’Italia a sostenere la messa al bando mondiale della clonazione terapeutica, e che in sede di Unione europea l’Italia, con l’aiuto di Buttiglione, è corresponsabile del blocco di due anni dei fondi comunitari alla ricerca sugli embrioni sovrannumerari.

    Quando già era Ministro, Sirchia dichiarò di considerare la clonazione terapeutica un crimine contro l’umanità paragonabile agli stermini nazisti. Giovanardi ha rilanciato tale posizione estendendola all’analisi pre-impianto. Berlusconi ha il dovere, anche di fronte alla comunità internazionale, di stabilire se condivide i giudizi di Sirchia e Giovanardi, se anche per il Presidente del Consiglio il suo amico Tony Blair – per fare l’esempio del Capo di un Governo che autorizza la clonazione terapeutica e l’analisi pre-impianto debba essere considerato un nuovo Hitler. [ndImbr: Giovanardi con l'UDC ha finanziato una campagna affissione manifesti, mi sembra di ricordare a Parma, con soggetti Hitler e nazi e la scritta "anche loro avrebbero firmato per il referendum"-nocomment]

    --

    • Dichiarazione di Rita Bernardini, tesoriera di Radicali Italiani

    Dunque, mons. Sgreccia da una parte plaude alla guarigione di Luca – salvato grazie alle cellule staminali del cordone ombelicale dei suoi fratellini nati grazie alla fecondazione assistita e dopo una indagine preimpianto – ma, dall’altra, disapprova il fatto che alla salvezza si sia giunti attraverso tecniche "vietate dalla legge e dalla morale". Secondo il monsignore i genitori avrebbero dovuto aspettare che "naturalmente" potesse nascere loro un figlio non affetto da talassemia, magari mettendone al mondo chissà quanti altri affetti come Luca da questa gravissima malattia. Ma come si può essere così cinici e spietati? E’ da questi "signori", anzi, monsignori, che il Parlamento si fa dettare le leggi?

    --

    • Dichiarazione di Silvio Viale, ginecologo del S.Anna di Torino e Presidente dell’Associazione radicale Adelaide Aglietta:

    "Quella del S.Matteo è una incomprensibile ed ingiustificabile censura politica. Probabilmente la fretta di rendere noto lo storico risultato ha giocato un brutto scherzo ai medici di Pavia e, soprattutto, al ministro Sirchia che si è subito preoccupato di strumentalizzare la vicenda per scomunicare le cellule staminali embrionali. Sirchia è recidivo, perché già su aborto, RU486, pillola del giorno dopo ed eutanasia aveva mostrato di parlare senza conoscere a fondo le questioni, ma non mi sarei mai aspettato che cascasse proprio nella sua materia, l’ematologia. Non poteva non destar sospetto un successo dovuto chiaramente ad una straordinaria coincidenza di eventi. Ovviamente io non posso conoscere la vicenda personale della coppia, se sia stata all’epoca del primo figlio eseguita la diagnosi prenatale, se si sia trattato di una diagnosi non fatta o, al contrario, di una gravidanza condotta a termine pur sapendo di avere un figlio malato. So però che vi sono poi state una diagnosi pre-impianto ed una selezione di embrioni, entrambe considerate non etiche dal nostro Ministro e non legali dalla legge 40/2004. I medici del S.Matteo considerano tutto ciò etico? Se sì, evitino di dire che il successo della tecnica non dipende dalla selezione, perché vorrei proprio sapere cosa avrebbero fatto se, eseguendo la fecondazione in vitro con le norme italiane della legge 40/204, avesse attecchito solo un embrione malato. Certo la tecnica di amplificazione delle cellule staminali cordonali è importante di per sé, ma sarebbe inutile se la materia prima non fosse adeguatamente garantita e preparata. Se questo episodio deve insegnarci qualcosa è proprio che la scienza non ha bisogno di medici con il paraocchi. L’unica consolazione per Sirchia è che nel suo stesso errore è incorso anche Monsignor Sgreggia (commento su Quotidiano Nazionale), che spero non cambi opinione dopo avere appreso tutti i particolari, perché in ogni caso concordo con lui che si tratti di un vero passo avanti. A Sirchia invece suggerisco una nuova conferenza stampa per promuovere un proficuo protocollo di collaborazione italo-turco, anticipando l’entrata della Turchia in Europa."

    --

    • Staminali, Coscioni: “da Sirchia doppia menzogna"

    Quando ieri il Ministro della Salute Sirchia ha utilizzato gli ottimi risultati dell’intervento di Pavia sul bambino talassemico per attaccare la ricerca sulle staminali embrionali, avevo definito tale atteggiamento come "sporco" e "disonesto", un insulto agli scienziati e ai malati.

    La notizia pubblicata sui giornali di oggi - secondo la quale l’intervento è stato possibile soltanto grazie al fatto di aver ricorso precedentemente, all’estero, all’analisi pre-impianto, una pratica vietata in Italia – mi porta a dire che mi sono sbagliato: il comportamento di Sirchia non è stato semplicemente disonesto, ma anche truffaldino. Oltre a spendere sul piano della propaganda ideologica il successo dell’intervento – cosa di per sé gravissima da parte di chi avrebbe il compito di governare l’organizzazione delle cure nel nostro Paese – Sirchia ha addirittura occultato il "piccolo particolare" del fatto che la sua legge contro la fecondazione assistita avrebbe impedito la realizzazione in Italia di tutte le operazioni necessarie per guarire Luca.

    Da mesi, come Associazione Luca Coscioni e Radicali italiani, abbiamo invocato e atteso prese di distanza nei confronti di Sirchia anche da parte del Governo e della maggioranza. A questo punto, il Ministro che ha definito la clonazione terapeutica un crimine contro l’umanità paragonabile ai campi di sterminio nazisti, il Ministro che accusa gli scienziati che descrivono le potenzialità delle staminali embrionali di essere responsabili del fatto che milioni di italiani si affidano alle fattucchiere, questo Ministro della Salute si deve dimettere. Le sue responsabilità, infatti, non sono soltanto quelle del fondamentalismo da Stato etico che lo ispira nel governo della cosa pubblica, ma sono anche quelle delle bugie ripetute e della disinformazione. Se a questo aggiungiamo le domande di Marco Pannella sui 400 mila Euro destinati al "suo" Ospedale maggiore di Milano per fare esperimenti sulla crioconservazione degli embrioni cosiddetti "orfani" [ndImbr: la legge attuale vieta qualsiasi esperimento sugli embrioni, a quanto pare se orfani si puo' fare..] – domande alle quali Sirchia non ha finora dato alcuna risposta convincente, possiamo concludere che la misura è davvero colma.

    Come radicali, e – mi auguro – non solo come radicali, non ci limitiamo ad attendere un’iniziativa immediata, che pure auspichiamo, da parte del Presidente del Consiglio e della maggioranza di governo. Infatti, ora disponiamo anche dello strumento dei referendum abrogativi della legge contro la fecondazione assistita: firmare i referendum oggi significa non solo firmare per nuove politiche, ma anche firmare per un nuovo Ministro della Salute.

    --

    Rammento che:
    Coscioni ha scritto queste righe in uno stato di completa paralisi, anche vocale, per colpa di una malattia degenerativa. E cio' che Sirchia ed una maggioranza trasversale parlamentare (da an alla margherita, quando si devono fare i favori al vaticano non esistono destra e sinistra) hanno fatto è allontanargli la *speranza* che un giorno possa guarire.

    E farsela togliere da uno che approfitta della guarigione di un bambino per dire all'Italia "Vedete, non servono le embrionali, la nostra legge è corretta" avvenuta grazie a tecniche VIETATE proprio DALLA LEGGE CHE SOSTIENE - è stata fatta una diagnosi preimpianto, appunto attualmente non permessa, per evitare che nascessero con l'anemia mediterranea anche i fratellini che gli han salvato la vita successivamente con le staminali della placenta - beh, deve essere una cosa UMILIANTE.

    Andate in segreteria comunale se non trovate i banchetti, ci si mette un minuto a fare una firma, una cosa immediata senza attese e scocciature tipiche di quando si ha a che fare con la burocrazia: firmate questo referendum per dire no allo stato etico, per rendere evidente il disprezzo per una chiesa e per una classe di politici multicolore che non rispettano la laicità dello stato. Oltre che ovviamente per buttare a calci in c**o una legge portatrice di sofferenza per le coppie ed in perticolare per le donne e per gli stessi bambini - sottolineo bambini. Perchè se da qualche angolo del mondo c'è chi li ammazza a scuola, nel nostro c'è chi li costringe a nascere malati od a giocar la loro salute a mo' di una roulette russa nelle migliori delle ipotesi. Luca è stato salvato, per migliaia e migliaia di altri per una legge dello stato italiano fatta da mano vaticana ha già deciso per loro se vivranno o meno.



    [Modificato da Imbruglia il 7/9/2004 21:19]
    www.karfree.it - il kart finalmente libero!
    www.vroom.it
  2.     Mi trovi su: Homepage #2245635
    Mammamia quanti reply:P
    a quanto pare va di moda solo fare fantapolitica su terrorismo (un tempo si diceva che si era tutti allenatori, al giorno d'oggi ci si puo' ben definire un popolo di esperti di politica internazionale ed ansiosi di dire la propria).

    D'altronde, si fa a gara a commuoversi per chi muore in maniera mediaticamente molto più pesante, come le vittime nell'Ossezia. Ed infatti la memoria comune si è già ben che scordata non solo i morti dei due aerei russi, figurarsi poi a pensare alla più grande tragedia umanitaria del decennio nel Darfur, con UN MILIONE E 400 MILA PERSONE a rischio della vita.
    Insomma, non 300 o 400 bambini, ormai già passati a miglior vita, ma un milione di loro DA SALVARE.

    Ma vuoi il silenzio mediatico, vuoi la già soppracitata moda, si sprecano *lacrime e candele*.

    Ma la verità si sa, quando si è persi nel centro dell'africa, quando si è negri e soprattutto senza la minima risorsa naturale, si puo' essere anche in dieci milioni e comunque si sarà certi che non se li filerà di pezzo nessuno. Stranamente, neanche quando è la guerriglia di fede musulmana a mettere in pericolo tutte queste vite (e quindi un "caso alla moda") se non c'è petrolio sotto le chiappe freganasega a nessuno.
    Stesso dicasi per il genocidio dei Montagnard in Vietnam.

    Scusate il fuori tema, ma cadere nel menefrighismo totale una BATTAGLIA PER I DIRITTI CIVILI è sintomatico di come si sta imponendo il sonno della ragione. Tutti a fare le pecore che guardano fuori dell'ovile, quando le minaccie per la libertà vengono anche al centro di esso.

    chi non l'abbia ancora fatto, firmi sto' referendum:\
    www.karfree.it - il kart finalmente libero!
    www.vroom.it
  3.     Mi trovi su: Homepage #2245636
    Io sono favorevole alle nuove tecniche sulla clonazione e le staminali solo per curare malattie o prevenirle.
    Se poi uno vuole avre il figlio maschio con gli occhi azzurri quello è un discorso che non sta ne in aria ne in terra.
    Cmq se i radicali riusciranno a raccogliere le firme per il referendum io votorò per l'abrogazione della legge dato che non è rispettosa ne dei diritti della madre ne del nascituro.
    E spero che vadano tutti a votare o pre il si o pre il no dal momento che poi ci si lamenta sempre di queste leggi barbare e poi non si fa niente per cambiarle.
    Linkadvans: Nick tu sei l'utente più arrogante e antipatico del Forum!! Mi hai letteralmente rotto le balle! Sono già uscito due volte di casa per andare a cercarmi un lavoro cosa credi eh? Perchè non impari a stare zitto invece
  4. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #2245637
    Imbruglia:
    Mammamia quanti reply:P
    a quanto pare va di moda solo fare fantapolitica su terrorismo (un tempo si diceva che si era tutti allenatori, al giorno d'oggi ci si puo' ben definire un popolo di esperti di politica internazionale ed ansiosi di dire la propria).

    D'altronde, si fa a gara a commuoversi per chi muore in maniera mediaticamente molto più pesante, come le vittime nell'Ossezia. Ed infatti la memoria comune si è già ben che scordata non solo i morti dei due aerei russi, figurarsi poi a pensare alla più grande tragedia umanitaria del decennio nel Darfur, con UN MILIONE E 400 MILA PERSONE a rischio della vita.
    Insomma, non 300 o 400 bambini, ormai già passati a miglior vita, ma un milione di loro DA SALVARE.

    Ma vuoi il silenzio mediatico, vuoi la già soppracitata moda, si sprecano *lacrime e candele*.

    Ma la verità si sa, quando si è persi nel centro dell'africa, quando si è negri e soprattutto senza la minima risorsa naturale, si puo' essere anche in dieci milioni e comunque si sarà certi che non se li filerà di pezzo nessuno. Stranamente, neanche quando è la guerriglia di fede musulmana a mettere in pericolo tutte queste vite (e quindi un "caso alla moda") se non c'è petrolio sotto le chiappe freganasega a nessuno.
    Stesso dicasi per il genocidio dei Montagnard in Vietnam.

    Scusate il fuori tema, ma cadere nel menefrighismo totale una BATTAGLIA PER I DIRITTI CIVILI è sintomatico di come si sta imponendo il sonno della ragione. Tutti a fare le pecore che guardano fuori dell'ovile, quando le minaccie per la libertà vengono anche al centro di esso.

    chi non l'abbia ancora fatto, firmi sto' referendum:\

    già fatto
    e cmq sono d'accordo su tutto il tuo post
    leggevo giorni alcuni articoli sulla tragedia del centro africa, si parla di un MILIONE di rifugiati, e non so quanti ne sono stati sterminati

    l inizio della fine?non saprei dirlo
    so solo che il mondo sembra sempre piu quanto teorizzato da orwell in 1984 o bradbury in fahrenat 451
    My friend Dario has a super Mega car, drives too fAst, drives too fast, drives too fast...papapapapapapapapapa
    Brussels i'm coming..
  5. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #2245638
    Imbruglia:
    Mammamia quanti reply:P
    a quanto pare va di moda solo fare fantapolitica su terrorismo (un tempo si diceva che si era tutti allenatori, al giorno d'oggi ci si puo' ben definire un popolo di esperti di politica internazionale ed ansiosi di dire la propria).

    D'altronde, si fa a gara a commuoversi per chi muore in maniera mediaticamente molto più pesante, come le vittime nell'Ossezia. Ed infatti la memoria comune si è già ben che scordata non solo i morti dei due aerei russi, figurarsi poi a pensare alla più grande tragedia umanitaria del decennio nel Darfur, con UN MILIONE E 400 MILA PERSONE a rischio della vita.
    Insomma, non 300 o 400 bambini, ormai già passati a miglior vita, ma un milione di loro DA SALVARE.

    Ma vuoi il silenzio mediatico, vuoi la già soppracitata moda, si sprecano *lacrime e candele*.

    Ma la verità si sa, quando si è persi nel centro dell'africa, quando si è negri e soprattutto senza la minima risorsa naturale, si puo' essere anche in dieci milioni e comunque si sarà certi che non se li filerà di pezzo nessuno. Stranamente, neanche quando è la guerriglia di fede musulmana a mettere in pericolo tutte queste vite (e quindi un "caso alla moda") se non c'è petrolio sotto le chiappe freganasega a nessuno.
    Stesso dicasi per il genocidio dei Montagnard in Vietnam.

    Scusate il fuori tema, ma cadere nel menefrighismo totale una BATTAGLIA PER I DIRITTI CIVILI è sintomatico di come si sta imponendo il sonno della ragione. Tutti a fare le pecore che guardano fuori dell'ovile, quando le minaccie per la libertà vengono anche al centro di esso.

    chi non l'abbia ancora fatto, firmi sto' referendum:\

    capisco il tuo sfogo... si vedono mille messaggi in topic inutili e invece altri più importanti vengono ignorati alla grandissima...

    ...per quanto mi riguarda so di cosa parli e ho già provveduto a fare ciò che mi sentivo di fare...
  6. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #2245641
    che schifo...

    [Modificato da Dirty Joker il 8/9/2004 19:31]
    Alice sorrise: “Non ha senso tentare”, disse, “non si possono credere cose impossibili” “Direi piuttosto che non hai molta pratica”, disse la Regina, “quando ero più giovane, lo facevo sempre per mezzora al giorno. Alcune volte ho creduto fino a sei
  7.     Mi trovi su: Homepage #2245643
    Per la clonazione terapeutica sono d'accordo, ma non solo perchè utile, ma perchè, scientificamente, l'embrione da utilizzare per la produzione di cellule staminali, non può essere considerato un essere umano. Ha il patrimonio genetico umano, certo, ma allo stesso modo di come lo ha una qualunque altra cellula del nostro corpo. Non è un un essere umano perchè, pur essendo formalmente un embrione, non è nato dalla fusione dei due zigoti, ma da un procedimento di laboratorio che prevede o l'utilizzo di un mix di sostanze chimiche o addirittura una scossa elettrica. Insomma, per la mia etica personale, un embrione (per me già essere umano) è una cellula nata dall'unione di spermatozoo e ovulo. Questo è un "fantasma" di essere umano: lo può essere in potenza, ma non lo è in atto. Anche religiosamente: la Chiesa dice (più o meno) che l'anima si "unisce" al corpo al momento del concepimento. Qui non c'è concepimento, dunque...

    Per quanto riguarda l'analisi pre-impianto...beh, qui c'è da fare un altro discorso. Siamo tutti d'accordo che questa tecnica può evitare molte sofferenze. Tuttavia, credo che, almeno nelle sue linee generali, la legge approvata sia giusta. Vedete, tale legge vuole portare la fecondazione assistita e quella naturale su uno stesso livello. Chi decide di fare un figlio naturalmente, ovvero con un tipico rapporto sessuale, sà che dovrà affrontare tutti i rischi che questo atto comporta: gravidanze gemellari, malattie e malformazioni, gravidanze extra-uterine e, nel caso di problemi, si dovrebbe addossare tutto il terribile peso della scelta di abortire. L'analisi pre-impianto e la successiva selezione eviterebbero tutti questi problemi. Ma la domanda che mi faccio e si è posto il governo è: questo privilegio è giusto? quali potrebbero essere le conseguenze? Secondo me, la selezione degli embrioni pre-impianto mi sa tanto di macabra eugenetica e vietarla ora significa evitare un futuro in cui l'atto sessuale sarà solo un mezzo per provare piacere, mentre la riproduzione della nostra razza avverrà in sterili laboratori perchè più vantaggiosa. E se oggi decidiamo di permettere la selezione in base allo stato di salute, potremmo stare ponendo le basi di una selezione basata su caratteristiche, invece, non vitali.

    Il dialogo tuttavia è sempre possibile e necessario, ma in questi casi, soprattutto in mancanza di leggi, credo che sia meglio vietare che invece permettere senza aver ancora ben chiare le conseguenze. Quando la ricerca andrà avanti e aprirà nuove strade sarò ben disposto a modifiche all'abolizione di alcuni divieti. Questo è quello che penso, senza pregiudizi e senza facili moralismi. :)
    "Love looks not with the eyes, but with the mind;
    And therefore is wing'd Cupid painted blind." (W. Shakespeare)
  8.     Mi trovi su: Homepage #2245644
    Maximus:
    Chi decide di fare un figlio naturalmente, ovvero con un tipico rapporto sessuale, sà che dovrà affrontare tutti i rischi che questo atto comporta: gravidanze gemellari, malattie e malformazioni, gravidanze extra-uterine e, nel caso di problemi, si dovrebbe addossare tutto il terribile peso della scelta di abortire. L'analisi pre-impianto e la successiva selezione eviterebbero tutti questi problemi. Ma la domanda che mi faccio e si è posto il governo è: questo privilegio è giusto? quali potrebbero essere le conseguenze?

    Guarda che c'è l'uovo di colombo;).
    Non si tratta di tirar fuori in fabbrica stangoni biondi con gli occhi azzurri con prestazioni assurde a letto :D, ma semplicemente far accedere alle tecniche di diagnosi solo persone portatrici di una malattia trasmettibile geneticamente: nel caso dei fratellini di Luca l'anemia mediterranea, dal nanismo ai problemi cardiovascolatori e così via, la lista delle malattie è lunghissima.
    Ti sembra ingiusta questa di eugenetica? Debellare con alcune generazioni malattie che affligono pesantemente, costano in cure etc etc?

    Non ci si puo' nascondere dietro alla frase "è il corso della natura", perchè a rigor di logica anche i vaccini non han permesso che "la natura proseguisse il suo corso".

    Poi scusa, ma stendo un VELO PIETOSO sul ragionamento che si puo' leggere tra le righe, ovvero "è ingiusto che se alcune potrebbero evitare l'aborto [ricordo che un bel conto è far morire una cellula, un conto una operazione chirugica per sezionare un feto - eppure questa legge preferisce far abortire prima che non impiantare per niente!] quelle che concepiscono a la vecchia maniera no, quindi vietiamolo anche a chi avrebbe questa fortuna".
    Oh ma siamo impazziti? E' un discorso da authority sulla concorrenza per non svantaggiare le vecchie "tradizioni", quindi evviva gli aborti, aborti per tutti!. Con il buon senso immagino che sia una cosa che buttandola giù te ne sia sfuggita la gravità, magari perchè avevi in mente il discorso su una eugenetica usata per motivi futili.

    [Modificato da Imbruglia il 9/9/2004 0:52]
    www.karfree.it - il kart finalmente libero!
    www.vroom.it
  9.     Mi trovi su: Homepage #2245645
    Io non dico che questa sia una legge perfetta e giusta. Dico che sicuramente in futuro andrà modificata e forse completamente stravolta. Tuttavia, questa è una legge dove prima c'era anarchia. Francamente se devo fare una legge dove non c'è e non sono sicur di tutti problemi morali, etici, medici che la mia scelta potrebbe portare, preferisco vietare troppo che permettere troppo.
    Per quanto riguarda l'altro discorso, mi dispiace ma non mi è proprio sfuggito niente. Io invece vorrei far notare una tua frase: "chi avrebbe questa fortuna". A questo punto, dico, non si tratta di concorrenza ma del perchè, visto che "è una fortuna", tutti non dovremmo fare figli in laboratorio. E io un futuro del genere non riesco ad accettarlo. Francamente preferisco aspettare l'avvento di vere terapie geniche che una macabra selezione artificiale. Ecco tutto.
    "Love looks not with the eyes, but with the mind;
    And therefore is wing'd Cupid painted blind." (W. Shakespeare)
  10.     Mi trovi su: Homepage #2245646
    Io non dico che questa sia una legge perfetta e giusta. Dico che sicuramente in futuro andrà modificata e forse completamente stravolta. Tuttavia, questa è una legge dove prima c'era anarchia.

    Il problema è che va modificata adessso, visto che è assolutamente nella stragrande maggioranza degli aspetti una legge che porta inutili sofferenze sin da subito.
    Francamente se devo fare una legge dove non c'è e non sono sicur di tutti problemi morali, etici, medici che la mia scelta potrebbe portare, preferisco vietare troppo che permettere troppo.

    Ma non è questo il caso. E' stata una legge con una lunga discussione alle spalle, ma ciononostante è oscurantista, figlia di un ragionamento che forse sarebbe andato bene 20 anni fa, non oggi. Basta guardare gli altri paesi occidentali, possibile che tutti loro abbiano tirato fuori leggi a cuor leggero? No semplicemente si son limitati al pragmatismo, mettendo davanti la sofferenza umana *reale* a qualsivoglia concetto astratto di vita-con-la-V-maiuscola.
    Per quanto riguarda l'altro discorso, mi dispiace ma non mi è proprio sfuggito niente. Io invece vorrei far notare una tua frase: "chi avrebbe questa fortuna". A questo punto, dico, non si tratta di concorrenza ma del perchè, visto che "è una fortuna", tutti non dovremmo fare figli in laboratorio. E io un futuro del genere non riesco ad accettarlo. Francamente preferisco aspettare l'avvento di vere terapie geniche che una macabra selezione artificiale.

    Allora fai finta di non capire: si tratta di rendere l'accesso possibile alla diagnosi e quindi al rifiuto dell'impianto dell'embrione nel caso fosse malato a chi è portatore di malattie genetiche.
    Te aspetta pure babbo natale e corri con la fantasia, ma se c'è la possibilità di stroncare malattie *ora*, è un crimine contro l'umanità non farlo.

    [Modificato da Imbruglia il 9/9/2004 14:01]
    www.karfree.it - il kart finalmente libero!
    www.vroom.it
  11.     Mi trovi su: Homepage #2245647
    Imbruglia ha scritto:
    Te aspetta pure babbo natale e corri con la fantasia, ma se c'è la possibilità di stroncare malattie *ora*, è un crimine contro l'umanità non farlo.

    Il fatto è che da millenni ogni logica morale ci ha portato a stroncare una malattia con medicine, con cure, con terapie, con vaccini ma mai e poi mai con una selezione artificiale. Qui non si tratta di sconfiggere una malattia, ma di dire, dopo il concepimento in laboratorio, "toh...questo bambino sarà malato, non facciamolo neanche nascere così non soffrirà e non ci contaminerà la specie"!! A me sembra inconcepibile creare bambini sani per tentativi! Ogni mia etica, che su altre cose invece è apertissima, mi rifiuta di accettare una cosa del genere!

    P.S.: certo che però sarebbe meglio se non fosse una discussione tra due persone e partecipasse anche qualche altro membro del forum...
    "Love looks not with the eyes, but with the mind;
    And therefore is wing'd Cupid painted blind." (W. Shakespeare)

  [procreazione assistita] Sirchia: a casa e di corsa

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina