1. Smazzato  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #2247117
    Stavo pensando alla caotica situazione degli sviluppatori nel mondo delle console. Questa generazione sta riservando delle belle sorprese, sia positive (molte) che negative (uhm... poche).

    Facciamo un paragone con la generazione precedente, quella dei 32-64bit: così come allora è emersa Poliphony, ora ci troviamo con nomi nuovi alle luci del palcoscenico, come Bungie (ricordate: parliamo delle console) e Retro Studios.

    Alcuni nomi ce li siamo persi per strada: i promettentissimi Volition, coi loro giochi privi di scalettature (chi ricorda i trionfali annunci di qualche rivista per l'arrivo di Summoner?) sembrano ora semi-avvolti nell'oscurità, chiusi dietro l'ombra di un sotto-sfruttato Geo-Mod (gran peccato) e incapaci di imporsi nei due ambiti da loro toccati (RPG e Sparatutto). The Punisher li salverà o li punirà definitivamente? Boh...

    E i fantomatici Zoonami? Annunci pomposi della stampa... "la nuova Rare"... e stiamo ancora aspettando le prime vere immagini di qualcosa di tangibile (Funkidilla? Uhm...).

    Qualcuno ha detto "Rare"? Doveva essere uno dei probabili aghi della bilancia nella guerra qualitativa di questa generazione, si è tramutata in pietra dello scandalo e dopo aver sfornato un giochillo si fa ancora attendere, nella speranza che possa tirar fuori qualcosa al livello dei suoi fasti a 64 bit. Cameo? Chi può dirlo...

    Midway e Acclaim? Per una che va giù e dichiara bancarotta (sorry), un'altra si fa l'esamino di coscienza e inizia a sfornare bei giochi di punto in bianco (doping?). Prima The Suffering... poi Psi-Ops... ora Area 51 che viene addirittura elogiato per la resa tecnologica su PS2... se alla fin della fiera dovesse riuscire migliore di Killzone ci sarebbe da tirare qualche centinaia di orecchie.

    Qualcuno ha detto "Killzone?". Si, ok, sempre io... è buffo vedere COSA si è creato attorno a questo gioco. Va bene erigere un pò di hype, ma qui si sfiora l'abuso edilizio. Mai sentiti elogi simili riguardo le animazioni con cui vengono ricaricate le armi o il realismo di un'ambientazione fantascientifica. Nel frattempo gli sviluppatori sfornano un certo Shellshock: Nam '67 e forse qualcuno si è accorto che i punti di contatto con Killzone in fondo in fondo ci sono. Speriamo che si limitino a qualche analogia, visto il risultato...

    E che fine hanno fatto i Silicon Knights? 5 anni per realizzare un benedetto Eternal Darkness, poi un "ben servito" da parte di Nintendo dopo il rilascio del remake di Metal Gear Solid (buffo, già non ne parla più niuno) e ora il vuoto assoluto... che staranno facendo?

    Per uno che scompare, un altro assurge al ruolo di protagonista: StarBreeze, magari esaltata dalle tecnologie viste nella leaked demo di qualche sparatutto in prima persona, si scatena e tira fuori un certo Riddick. Non so se l'avete visto. Se questo è l'inizio, largo a StarBreeze (voglio vedere l'impatto del gioco quando arriverà, aggiornato, su PC, magari con tanto di multiplayer. Qualche cospiratore, giorni fa, ne parlava come qualcosa migliore di Doom III. Assurdità ).

    Nell'attesa che il fantasma di Blizzard faccia da tappeto rosso all'arrivo dell'ennesima software house di provenienza "PCista" che decide di avventurarsi nel mare delle console e che i ragazzi di Crytech si facciano valere con la versione per joypad di Far Cry.

    E nel futuro prossimo? Quale altra Software house semi-sconosciuta si farà strada prepotentemente per andare a sedersi vicino ai "grandi"?

    E quale "vecchio" caduto in penombra tornerà in prima linea? Gli Oddworld Inhabitants col loro Straniero?

    Ma soprattutto: c'è un modo più proficuo per impiegare la pausa-caffé, piuttosto che tirar fuori un brain-storming sulle software house?
    --
    Stef
    Ex Redattore apodittico di Nextgame.it ed ex-ex-curatore di Deck & Board
    Rantolii, niuz e boiate videoludiche su Il Paradroide e Outcast.it.
  2.     Mi trovi su: Homepage #2247119
    Stefano Castelli:
    Stavo pensando alla caotica situazione degli sviluppatori nel mondo delle console. Questa generazione sta riservando delle belle sorprese, sia positive (molte) che negative (uhm... poche).

    Facciamo un paragone con la generazione precedente, quella dei 32-64bit: così come allora è emersa Poliphony, ora ci troviamo con nomi nuovi alle luci del palcoscenico, come Bungie (ricordate: parliamo delle console) e Retro Studios.

    Alcuni nomi ce li siamo persi per strada: i promettentissimi Volition, coi loro giochi privi di scalettature (chi ricorda i trionfali annunci di qualche rivista per l'arrivo di Summoner?) sembrano ora semi-avvolti nell'oscurità, chiusi dietro l'ombra di un sotto-sfruttato Geo-Mod (gran peccato) e incapaci di imporsi nei due ambiti da loro toccati (RPG e Sparatutto). The Punisher li salverà o li punirà definitivamente? Boh...

    E i fantomatici Zoonami? Annunci pomposi della stampa... "la nuova Rare"... e stiamo ancora aspettando le prime vere immagini di qualcosa di tangibile (Funkidilla? Uhm...).

    Qualcuno ha detto "Rare"? Doveva essere uno dei probabili aghi della bilancia nella guerra qualitativa di questa generazione, si è tramutata in pietra dello scandalo e dopo aver sfornato un giochillo si fa ancora attendere, nella speranza che possa tirar fuori qualcosa al livello dei suoi fasti a 64 bit. Cameo? Chi può dirlo...

    Midway e Acclaim? Per una che va giù e dichiara bancarotta (sorry), un'altra si fa l'esamino di coscienza e inizia a sfornare bei giochi di punto in bianco (doping?). Prima The Suffering... poi Psi-Ops... ora Area 51 che viene addirittura elogiato per la resa tecnologica su PS2... se alla fin della fiera dovesse riuscire migliore di Killzone ci sarebbe da tirare qualche centinaia di orecchie.

    Qualcuno ha detto "Killzone?". Si, ok, sempre io... è buffo vedere COSA si è creato attorno a questo gioco. Va bene erigere un pò di hype, ma qui si sfiora l'abuso edilizio. Mai sentiti elogi simili riguardo le animazioni con cui vengono ricaricate le armi o il realismo di un'ambientazione fantascientifica. Nel frattempo gli sviluppatori sfornano un certo Shellshock: Nam '67 e forse qualcuno si è accorto che i punti di contatto con Killzone in fondo in fondo ci sono. Speriamo che si limitino a qualche analogia, visto il risultato...

    E che fine hanno fatto i Silicon Knights? 5 anni per realizzare un benedetto Eternal Darkness, poi un "ben servito" da parte di Nintendo dopo il rilascio del remake di Metal Gear Solid (buffo, già non ne parla più niuno) e ora il vuoto assoluto... che staranno facendo?

    Per uno che scompare, un altro assurge al ruolo di protagonista: StarBreeze, magari esaltata dalle tecnologie viste nella leaked demo di qualche sparatutto in prima persona, si scatena e tira fuori un certo Riddick. Non so se l'avete visto. Se questo è l'inizio, largo a StarBreeze (voglio vedere l'impatto del gioco quando arriverà, aggiornato, su PC, magari con tanto di multiplayer. Qualche cospiratore, giorni fa, ne parlava come qualcosa migliore di Doom III. Assurdità ).

    Nell'attesa che il fantasma di Blizzard faccia da tappeto rosso all'arrivo dell'ennesima software house di provenienza "PCista" che decide di avventurarsi nel mare delle console e che i ragazzi di Crytech si facciano valere con la versione per joypad di Far Cry.

    E nel futuro prossimo? Quale altra Software house semi-sconosciuta si farà strada prepotentemente per andare a sedersi vicino ai "grandi"?

    E quale "vecchio" caduto in penombra tornerà in prima linea? Gli Oddworld Inhabitants col loro Straniero?

    Ma soprattutto: c'è un modo più proficuo per impiegare la pausa-caffé, piuttosto che tirar fuori un brain-storming sulle software house?

    inquietante...


    bYe
    Due Minuti D'Odio per Bin Laden
  3.     Mi trovi su: Homepage #2247120
    Stefano Castelli:
    [cut]
    Qualcuno ha detto "Rare"? Doveva essere uno dei probabili aghi della bilancia nella guerra qualitativa di questa generazione, si è tramutata in pietra dello scandalo e dopo aver sfornato un giochillo
    [cut]

    2 giochilli (Ma Starfox nel suo piccolo sicuramente rulla più di Ghoulies :P)!
    Ok, uno cominciato a sviluppare una generazione fa...ma tant'è.

    Poi poverina, anche se avesse Perfect Dark pronto (e pure fatto bene) oggi stesso, la MS non glielo farebbe uscire causa troppe uscite FPS importanti ^_^'

    Banjo secondo me ormai lo accannano... 2 giochi nel 2005 Rare? mmm.... Farlo uscire nell'ultimo periodo di vita di Xbox? MMMMMM....
    "Centoventi volte tu risorgi e spari. Centoventi volte tu non crolli e avanzi."
  4. assassin's creed 2  
        Mi trovi su: Homepage #2247121
    Stefano Castelli:
    Stavo pensando alla caotica situazione degli sviluppatori nel mondo delle console. Questa generazione sta riservando delle belle sorprese, sia positive (molte) che negative (uhm... poche).

    Facciamo un paragone con la generazione precedente, quella dei 32-64bit: così come allora è emersa Poliphony, ora ci troviamo con nomi nuovi alle luci del palcoscenico, come Bungie (ricordate: parliamo delle console) e Retro Studios.

    Alcuni nomi ce li siamo persi per strada: i promettentissimi Volition, coi loro giochi privi di scalettature (chi ricorda i trionfali annunci di qualche rivista per l'arrivo di Summoner?) sembrano ora semi-avvolti nell'oscurità, chiusi dietro l'ombra di un sotto-sfruttato Geo-Mod (gran peccato) e incapaci di imporsi nei due ambiti da loro toccati (RPG e Sparatutto). The Punisher li salverà o li punirà definitivamente? Boh...

    E i fantomatici Zoonami? Annunci pomposi della stampa... "la nuova Rare"... e stiamo ancora aspettando le prime vere immagini di qualcosa di tangibile (Funkidilla? Uhm...).

    Qualcuno ha detto "Rare"? Doveva essere uno dei probabili aghi della bilancia nella guerra qualitativa di questa generazione, si è tramutata in pietra dello scandalo e dopo aver sfornato un giochillo si fa ancora attendere, nella speranza che possa tirar fuori qualcosa al livello dei suoi fasti a 64 bit. Cameo? Chi può dirlo...

    Midway e Acclaim? Per una che va giù e dichiara bancarotta (sorry), un'altra si fa l'esamino di coscienza e inizia a sfornare bei giochi di punto in bianco (doping?). Prima The Suffering... poi Psi-Ops... ora Area 51 che viene addirittura elogiato per la resa tecnologica su PS2... se alla fin della fiera dovesse riuscire migliore di Killzone ci sarebbe da tirare qualche centinaia di orecchie.

    Qualcuno ha detto "Killzone?". Si, ok, sempre io... è buffo vedere COSA si è creato attorno a questo gioco. Va bene erigere un pò di hype, ma qui si sfiora l'abuso edilizio. Mai sentiti elogi simili riguardo le animazioni con cui vengono ricaricate le armi o il realismo di un'ambientazione fantascientifica. Nel frattempo gli sviluppatori sfornano un certo Shellshock: Nam '67 e forse qualcuno si è accorto che i punti di contatto con Killzone in fondo in fondo ci sono. Speriamo che si limitino a qualche analogia, visto il risultato...

    E che fine hanno fatto i Silicon Knights? 5 anni per realizzare un benedetto Eternal Darkness, poi un "ben servito" da parte di Nintendo dopo il rilascio del remake di Metal Gear Solid (buffo, già non ne parla più niuno) e ora il vuoto assoluto... che staranno facendo?

    Per uno che scompare, un altro assurge al ruolo di protagonista: StarBreeze, magari esaltata dalle tecnologie viste nella leaked demo di qualche sparatutto in prima persona, si scatena e tira fuori un certo Riddick. Non so se l'avete visto. Se questo è l'inizio, largo a StarBreeze (voglio vedere l'impatto del gioco quando arriverà, aggiornato, su PC, magari con tanto di multiplayer. Qualche cospiratore, giorni fa, ne parlava come qualcosa migliore di Doom III. Assurdità ).

    Nell'attesa che il fantasma di Blizzard faccia da tappeto rosso all'arrivo dell'ennesima software house di provenienza "PCista" che decide di avventurarsi nel mare delle console e che i ragazzi di Crytech si facciano valere con la versione per joypad di Far Cry.

    E nel futuro prossimo? Quale altra Software house semi-sconosciuta si farà strada prepotentemente per andare a sedersi vicino ai "grandi"?

    E quale "vecchio" caduto in penombra tornerà in prima linea? Gli Oddworld Inhabitants col loro Straniero?

    Ma soprattutto: c'è un modo più proficuo per impiegare la pausa-caffé, piuttosto che tirar fuori un brain-storming sulle software house?

    Io aggiungerei che anche Namco, da vera apripista del successo mondiale di PSOne, con Ridge Racer e Tekken, ai tempi due killer application che da sole facevano vendere la macchina, in questa generazione si è fatta sentire completamente in sordina. A parte Soul Calibur 2, che appare più che mai un eccezione, non è riuscita a proporre nulla di realmente buono.
  5. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #2247123
    Stefano Castelli:
    Stavo pensando alla caotica situazione degli sviluppatori nel mondo delle console. Questa generazione sta riservando delle belle sorprese, sia positive (molte) che negative (uhm... poche).

    Facciamo un paragone con la generazione precedente, quella dei 32-64bit: così come allora è emersa Poliphony, ora ci troviamo con nomi nuovi alle luci del palcoscenico, come Bungie (ricordate: parliamo delle console) e Retro Studios.

    Alcuni nomi ce li siamo persi per strada: i promettentissimi Volition, coi loro giochi privi di scalettature (chi ricorda i trionfali annunci di qualche rivista per l'arrivo di Summoner?) sembrano ora semi-avvolti nell'oscurità, chiusi dietro l'ombra di un sotto-sfruttato Geo-Mod (gran peccato) e incapaci di imporsi nei due ambiti da loro toccati (RPG e Sparatutto). The Punisher li salverà o li punirà definitivamente? Boh...

    E i fantomatici Zoonami? Annunci pomposi della stampa... "la nuova Rare"... e stiamo ancora aspettando le prime vere immagini di qualcosa di tangibile (Funkidilla? Uhm...).

    Qualcuno ha detto "Rare"? Doveva essere uno dei probabili aghi della bilancia nella guerra qualitativa di questa generazione, si è tramutata in pietra dello scandalo e dopo aver sfornato un giochillo si fa ancora attendere, nella speranza che possa tirar fuori qualcosa al livello dei suoi fasti a 64 bit. Cameo? Chi può dirlo...

    Midway e Acclaim? Per una che va giù e dichiara bancarotta (sorry), un'altra si fa l'esamino di coscienza e inizia a sfornare bei giochi di punto in bianco (doping?). Prima The Suffering... poi Psi-Ops... ora Area 51 che viene addirittura elogiato per la resa tecnologica su PS2... se alla fin della fiera dovesse riuscire migliore di Killzone ci sarebbe da tirare qualche centinaia di orecchie.

    Qualcuno ha detto "Killzone?". Si, ok, sempre io... è buffo vedere COSA si è creato attorno a questo gioco. Va bene erigere un pò di hype, ma qui si sfiora l'abuso edilizio. Mai sentiti elogi simili riguardo le animazioni con cui vengono ricaricate le armi o il realismo di un'ambientazione fantascientifica. Nel frattempo gli sviluppatori sfornano un certo Shellshock: Nam '67 e forse qualcuno si è accorto che i punti di contatto con Killzone in fondo in fondo ci sono. Speriamo che si limitino a qualche analogia, visto il risultato...

    E che fine hanno fatto i Silicon Knights? 5 anni per realizzare un benedetto Eternal Darkness, poi un "ben servito" da parte di Nintendo dopo il rilascio del remake di Metal Gear Solid (buffo, già non ne parla più niuno) e ora il vuoto assoluto... che staranno facendo?

    Per uno che scompare, un altro assurge al ruolo di protagonista: StarBreeze, magari esaltata dalle tecnologie viste nella leaked demo di qualche sparatutto in prima persona, si scatena e tira fuori un certo Riddick. Non so se l'avete visto. Se questo è l'inizio, largo a StarBreeze (voglio vedere l'impatto del gioco quando arriverà, aggiornato, su PC, magari con tanto di multiplayer. Qualche cospiratore, giorni fa, ne parlava come qualcosa migliore di Doom III. Assurdità ).

    Nell'attesa che il fantasma di Blizzard faccia da tappeto rosso all'arrivo dell'ennesima software house di provenienza "PCista" che decide di avventurarsi nel mare delle console e che i ragazzi di Crytech si facciano valere con la versione per joypad di Far Cry.

    E nel futuro prossimo? Quale altra Software house semi-sconosciuta si farà strada prepotentemente per andare a sedersi vicino ai "grandi"?

    E quale "vecchio" caduto in penombra tornerà in prima linea? Gli Oddworld Inhabitants col loro Straniero?

    Ma soprattutto: c'è un modo più proficuo per impiegare la pausa-caffé, piuttosto che tirar fuori un brain-storming sulle software house?

    mmm chiamare the suffering bel gioco..brr ho i brividi.
    e dopo "Rocco invades Poland" il nuovo cult del 2004:
    "Max invades Sardland"
    /!\Il Peter North di Nextgame/!\
    SE SIETE DEBOLI DI CUORE NON CLICCATE: http://tabo.aurealsys.com/pub/keyra/
  6. Smazzato  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #2247124
    Bluemoon:
    Non ho letto tutto, comunque ti sei dimenticato i nomi simbolo di questa generazione: Rockstar Criterion. E vediamo Bungie. I Retro sono dei grandi, ma appunto Retro. I nuovi che avanzano violentemente sono i primi due.

    La pausa caffé non era sufficientemente lunga per contenere un "bestione" come Criterion.

    Fatto sta che il loro Renderware sta "facendo i botti" (scusate il termine).

    Impossibile sfruttare a fondo un hardware tramite un middleware? Sicuro.

    Ma se con quel "tool" io, software house, posso creare Burnout 3, allora dei limiti posso anche fregarmente ampiamente.
    --
    Stef
    Ex Redattore apodittico di Nextgame.it ed ex-ex-curatore di Deck & Board
    Rantolii, niuz e boiate videoludiche su Il Paradroide e Outcast.it.

  Sviluppi & Sottosviluppi

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina